Video/ Fiorentina-Qarabag (5-1): highlights e gol della partita. Il commento di Ambrosini (Europa League 2016-2017, girone J)

- La Redazione

Video Fiorentina-Qarabag, risultato finale 5-1: highlights e gol della partita di Europa League disputata giovedì 29 settembre 2016, valida per la 2^giornata del girone J

demaio_babacar
Foto LaPresse

Un inizio lento, poi una goleada che ha esaltato soprattutto Babacar e Mauro Zarate, autori di una doppietta a testa (in gol anche Nikola Kalinic). Questa è stata la serata di Europa League per la Fiorentina, che ha travolto con un eloquente 5-1 gli azeri del Qarabag, anche se per sbloccare il risultato si è dovuto aspettare il 39′ minuto di gioco. Da lì all’intervallo però sono arrivati ben tre gol e a quel punto il secondo tempo è stato di fatto una formalità, utile giusto per far ritrovare il sorriso a Zarate dopo un periodo difficile (potete leggere di più sull’argentino nel paragrafo sotto). Ecco dunque il commento di Massimo Ambrosini, voce tecnica di Sky Sport per il match: molto bene il debutto di Cristoforo, promossi a pieni voti anche Kalinic e Babacar. Spicca però la prestazione proprio di Cristoforo, un’alternativa che potrebbe essere importante per Sousa. I titolari sono praticamente gli stessi, ma una rosa più ampia potrebbe alla lunga essere fondamentale per fare meglio dell’anno scorso.

Grande vittoria per la Fiorentina e gioia ancora più grande per Mauro Zarate, che ha segnato una doppietta al rientro in campo dopo un periodo difficile a causa della malattia della moglie, alla quale naturalmente ha voluto dedicare i suoi due gol nell’intervista ai microfondi di Sky Sport al termine della partita di Europa League. L’attaccante argentino si è detto felice per la vittoria e perché ho fatto il mio lavoro, che è fare gol. Zarate è apparso commosso per questo grande rientro “dopo un brutto momento familiare”. Il primo dei suoi due gol è arrivato dopo un solo minuto e mezzo dopo l’ingresso in campo, Zarate spiega che aveva “tantissima voglia di tornare a giocare”, mostrando così immediatamente la maglietta celebrativa. Dal punto di vista agonistico, la vittoria contro il Qarabag “ci dà tanta fiducia per continuare a migliorare”.

stata una partita di fatto a senso unico, basta guardare alcuni semplici numeri per capirlo: 22 tiri per la Fiorentina contro 11, un vero assedio da parte dalla squadra di casa. Di questi, 13 nello specchio contro i 5 degli avversari: un vero e proprio bombardamento da parte di Babacar e compagni. Ma non finisce qui: 7 i corner per la Fiorentina contro i 3 della squadra azera, pescata per ben 5 volte in fuorigioco contro le 3 della squadra di Paulo Sousa, decisamente più attenta sotto questo punto di vista. Possesso palla, neanche a dirlo, dalla parte della Fiorentina: 58% contro il 42%; con il 91% dei passaggi riusciti da parte della squadra di casa contro l86% dei rivali. Numeri alla mano, per quanto riguarda la fase difensiva la situazione però è quasi in parità: 32 palloni recuperati per Tomovic e compagni, 33 per la squadra azera; 2-4 lo score delle palle respinte. Si è trattato comunque di una partita molto corretta. 2 per parte le ammonizioni, di cui una francamente troppo fiscale – parliamo del cartellino giallo estratto per Michel nel secondo tempo, al momento della sistemazione della barriera -. Il cartellino rosso per Yunuszada – sacrosanto – è stato frutto di uningenuità incredibile, che da un professionista non ci si sarebbe mai aspettati. Situazione di parità per il numero di falli commessi: 10 per parte.

Spazio adesso alle interviste del post partita, con le parole dei protagonisti. Intervenuto in sala stampa al termine della gara, mister Paulo Sousa ha espresso tutta la sua soddisfazione per il risultato maturato: «Quella di stasera per noi è una grande soddisfazione, stiamo lavorando sul far coesistere due attaccanti per poter concretizzare più azioni da gol e vincere le partite. Oggi alcune dinamiche sono state molto belle. Tuttavia cè un po di amarezza: «Non sono soddisfatto dellapproccio che abbiamo avuto a inizio partita, non abbiamo avuto rispetto di una formazione che ha dato problemi altre squadre: un episodio favorevole ci ha cambiato il corso della gara, se non ci fosse stata lespulsione non so cosa sarebbe potuto accadere. Grande protagonista della partita Mauro Zarate, con la sua esultanza commossa: «La vita è piena di emozioni: Mauro ha voluto essere in campo oggi e ha fatto arrivare un bellissimo messaggio alla moglie: questo per lui è un modo per poter star vicino alla famiglia.

Al termine della gara ai microfoni di Sky Sport è intervenuto anche Babacar, man of the match anche secondo la Uefa e autore della doppietta che ha spianato la strada alla Fiorentina: «Ho visto che la squadra sta lavorando bene. Il mister mi richiamava molto per la posizione. Zarate meritava la doppietta: noi ridiamo e scherziamo sempre insieme, siamo amici. Sono le cose che succedono nella vita e bisogna cercare di sorpassare ed essere forti: gli auguro il meglio. (Alessandra Campodonico)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori