Diretta / Udinese-Roma (risultato finale 0-1) info streaming video e tv: ancora 3 punti d’oro per Spalletti! (Serie A 2017, oggi 15 gennaio)

- La Redazione

Diretta Udinese-Roma: info streaming video e tv, risultato live e cronaca. La partita di Serie A è in programma domenica 15 gennaio 2017 alle ore 15.00

DzekoUdineseRoma
Probabili formazioni Roma Udinese (Lapresse)

Udinese-Roma termina 0-1 e la squadra giallorossa non toglie il piede dall’acceleratore, ottenendo la seconda imposizione esterna consecutiva del nuovo anno, ancora una volta per 0-1 come a Genova contro il Genoa. Altri 3 punti dunque per Spalletti, che si porta a contatto con la Juve, in attesa del posticipo di stasera e dell’altro match da recuperare contro il Crotone, per i bianconeri. Importante il contributo di Francesco Totti nel finale del match della Dacia Arena, con diversi possessi preziosi difesi e soprattutto la pressione tolta dalla sua difesa, tutto sommato tranquilla nonostante i tentativi di De Paul e Perica. Sempre ben rintuzzati da un Szczesny insuperabile. Bravo anche il collega Karnezis, poi, nel chiudere lo specchio a Dzeko – molto impreciso oggi – ancora alla ricerca del suo primo gol nel 2017. Roma attesa ora dall’impegno in Coppa Italia, giovedì sera all’Olimpico, contro la Samp.

Udinese-Roma 0-1 al Friuli quando siamo entrati nei minuti conclusivi del match e la squadra di Spalletti è ancora un vantaggio grazie al sigillo iniziale di Nainggolan. Sostituzioni per entrambi gli allenatori in questa porzione di match: dentro Totti per Spalletti, Hallfredsson ed Ewandro per Delneri. Il più pericoloso è stato un altro neoentrato, Perica, con azione palla al piede sulla destra e tiro – al minuto 71 – respinto provvidenzialmente per la Roma dalla schiena di Juan Jesus. Dall’altra parte assist geniale del numero 10 giallorosso per Nainggolan, arrivato però con qualche frazione di secondo in ritardo, a centro area, all’appuntamento con il bis personale. Ammoniti nel giro di un minuto Felipe e Fofana nell’Udinese, che è pronta comunque agli assalti decisivi a caccia del pareggio!

ripartita senza cambi da parte di Delneri e Spalletti e senza altre nitide palle gol, dopo quelle create dalle due squadre nel primo tempo: potenziale pericolo per l’Udinese al 47, con punizione guadagnata da Nainggolan al limite dell’area avversaria ma calciata sulla barriera da Emerson Palmieri. Quindi il primo correttivo tattico del tecnico dei friulani, con inserimento di Perica e squadra sbilanciata in avanti, vista l’uscita di Jankto. Il primo tiro in porta del secondo tempo è arrivato al 55 con mancino potente di Dzeko, su azione da calcio d’angolo, ben bloccato centralmente da Karnezis. I ritmi restano abbastanza alti ma il match è meno spumeggiante ora: c’è ancora tutto un tempo da giocare però e l’Udinese non demorde!

Udinese-Roma 0-1 a fine primo tempo al Friuli, dopo 45′ di gioco sempre vivi e palpitanti, giallorossi che vanno al riposo in vantaggio, con un rigore sbagliato sulla coscienza ma anche con diversi interventi di Szczesny a sigillare la porta ed evitare guai… L’Udinese ha messo la testa fuori dal guscio dopo un inizio terribile proprio dopo il tiraccio di Dzeko dal dischetto, trovando alcune interessanti combinazioni delle tre punte e producendo ulteriori occasioni – rispetto a quelle descritte in precedenza – nel finale di frazione. Doppio traversone di De Paul, tra i migliori in campo, con Thereau e Zapata non abbastanza “rapaci” in area giallorossa. Roma invece ben controllata nella seconda metà del tempo da Danilo, Felipe e Karnezis, protagonista di un paio di uscite coraggiose e determinanti. Situazione apertissima dunque alla Dacia Arena, gran scatto in avvio della Roma ma poderoso ritorno dell’Udinese: ci aspettiamo un gran secondo tempo!

Udinese-Roma 0-1 alla mezzora del primo tempo, punteggio sbloccato al minuto 12 da un fantastico destro al volo di Radja Nainggolan! La Roma ha concretizzato un avvio determinato e quasi perfetto con un’azione essenziale e di prima: Bruno Peres per Strootman, palla in verticale per il belga, tiro di prima intenzione e rete. Udinese annichilita ed incapace di reagire, davanti ad una squadra, quella di Spalletti, raramente così bella e concreta in trasferta. Nonostante questo, grave errore di Dzeko poco prima di metà tempo: rigore conquistato da El Shaarawy (tocco di mano su un suo passaggio da parte di Faraoni) e sparato altissimo da Dzeko, con un destro da incubo, quasi da non credere… Un’iniezione di coraggio per i padroni di casa, vicini al pari al minuto 22: colpo di testa di Danilo in mischia, sugli sviluppi di calcio piazzato, prima di un tiro insidioso di De Paul. Su entrambi, decisivo Szczesny, bravo poi anche sul destro dalla distanza dello stesso De Paul, pochi istanti fa. Partita ancor più bella ora, bianconeri in ripresa ma Roma avanti e a caccia del bis!

iniziata con gli ospiti subito molto pericolosi in avanti, già dopo pochi istanti: pallone in verticale di Strootman per Dzeko, che in piena area prova un pallonetto di prima intenzione, spedendo però la palla sopra la traversa della porta di Karnezis. Il portiere greco è stato poi bravissimo al 5 su El Shaarawy, liberato da un bell’assist di Nainggolan: intervento decisivo in tuffo dell’estremo difensore dei friulani, a mettere la palla in corner. In generale approccio incoraggiante per Spalletti da parte dei suoi, che costringono costantemente indietro gli avversari; Delneri preoccupato dal forcing giallorosso sta richiamando Fofana e i suoi centrocampisti, travolti per il momento dall’intensità romanista. Si resta in ogni caso sul pari senza gol alla Dacia Arena, partita “veloce” e divertente, tutta da seguire, con la Roma convinta e velenosa nei suoi affondi!

La sfida più importante della domenica pomeriggio è quella della Dacia Arena Udinese-Roma. Rimarranno fuori per la Coppa d’Africa Badu e Wague da una parte oltre a Salah dall’altra. Un infortunio per parte complica le cose ai due tecnici Luigi Delneri e Luciano Spalletti che dovranno rinunciare rispettivamente a Widmer e Perotti. Udinese (4-3-3): Karnezis; Widmer, Danilo, Felipe, Samir; Fofana, Kums, Jankto; De Paul, Zapata, Théréau. A disp.: Scuffet, Perisan, Angella, Ali Adnan, Heurtaux, Hallfreðsson, L. Evangelista, Balic, Perica, Matos, Ewandro. All.: Delneri. Roma (3-4-2-1): Szczesny; Manolas, Fazio, Juan Jesus; Peres, Paredes, Strootman, Emerson; Nainggolan, El Shaarawy; Deko. A disp.: Lobont, Alisson, Vermaelen, Seck, Mario Rui, Gerson, Totti, Frattesi, Tumminello. All.: Spalletti.

Numeri alla mano, possiamo aspettarci un Udinese-Roma con più gol nel secondo tempo. I dati ufficiali del campionato in corso, forniti dal sito internet www.legaseriea.it, riportano infatti che entrambe le squadre hanno segnato maggiormente da dopo lintervallo in poi. Se la differenza è meno sensibile per quanto riguarda lUdinese, che ha realizzato 14 reti nella ripresa e 11 nei primi tempi, la Roma tende letteralmente a scatenarsi nella seconda frazione. Sono infatti 27 i gol messi a segno da Dzeko e compagni tra il 46 e il 90 minuto, una cifra pari al 67% del bottino totale in campionato. Gli spazi temporale della ripresa sono riempiti equamente dalla squadra giallorossa: si contano infatti 8 reti nei minuti dal 46 al 60, 9 nel quarto dora seguente (60-75) e ben 10 nella fetta conclusiva che va dal 75 al 90 minuto. LUdinese quindi è avvisata: per strappare punti alla Roma non sarà sufficiente un primo tempo positivo, bisognerà stare molto attenti anche alle fiammate giallorosse nella ripresa. Roma che però tende anche ad incassare maggiormente dopo lintervallo: la squadra dellex udinese Luciano Spalletti, che vanta comunque la seconda miglior difesa del torneo, ha subito 12 reti nei secondi tempi, il doppio rispetto ai 6 della prima frazione. Discorso analogo per lUdinese che registra un passivo di 17 gol tra 46 e 90, mentre i gol subiti dal 1 al 45 minuto si riducono a 9.

Udinese-Roma si avvicina e alla Dacia Arena cè un giocatore in particolare che vuole sbloccarsi sotto porta: Duvan Zapata ha segnato soltanto 5 gol nel suo campionato e senza dubbio non sta rendendo secondo quello che lUdinese si aspettava e sperava. Lattaccante colombiano ha avuto troppe pause: dopo il gol al Torino (31 ottobre) ha segnato soltanto una volta, mettendo il punto esclamativo sulla vittoria di Bergamo, e ora è tornato ad avere tre partite di digiuno come gli era già capitato nelle prime tre partite di Serie A e tra la sesta e lottava giornata, anche se il periodo più lungo senza gol è di quattro gare tra la dodicesima e la quindicesima. Se non altro Thereau ha sopperito: per il francese digiuno di otto giornate allinizio, poi però otto gol nelle seguenti undici partite con due doppiette (contro Atalanta e Crotone). Nella Roma ovviamente cè Edin Dzeko a tirare il gruppo: il bosniaco ha segnato 13 gol, già cinque in più dellintero fatturato della scorsa stagione. Nelle prime 10 giornate di campionato Dzeko ha timbrato il cartellino in dieci occasioni, con tre doppiette; poi ha leggermente diminuito il suo contributo offensivo e nelle altre nove gare ha trovato la porta in tre occasioni, con la doppietta al Pescara e il timbro contro il Chievo. Sarà invece assente il secondo miglior realizzatore della Roma, Mohamed Salah: per legiziano 8 gol e rete che gli manca dal 6 novembre (tripletta al Bologna) anche se ha giocato soltanto quattro delle seguenti sette partite. 

Match numero 91 tra Udinese e Roma, una storia molto lunga dei confronti fra queste due squadre, con i friulani che proveranno a vendicare il 4 a 0 subito all’Olimpico all’andata, quando Perotti (doppietta) Salah e Dzeko diedero la prima gioia stagionale a Spalletti lanciando benissimo la stagione della Roma, ovviamente con un brutto colpo per lUdinese allora di Inchini, che ad ottobre sarebbe stato sostituito da Del Neri. L’Udinese con la Roma non vince da nove partite e negli altri due precedenti più recenti, cioè quelli relativi allo scorso campionato, sono arrivate altrettante sconfitte: al ritorno in casa al Friuli per 2 a 1 con reti di Dzeko e Florenzi per la Roma e Bruno Fernandes per lUdinese e in precedenza in trasferta allOlimpico per 3 a 1 allandata con reti di Maicon, Gervinho e Pjanic mentre per lUdinese segnò il solo Thereau. Senza dubbio il giocatore più atteso è Dzeko, mentre potrebbe pesare sui giallorossi l’assenza di Salah, che è impegnato in Coppa dAfrica. 

Partita interessante tra Udinese e Roma: alla Dacia Arena sale l’attesa per il calcio d’inizio. A condizionare la situazione indisponibili delle due compagini che si daranno battaglia alla Dacia Arena saranno anche le convocazioni per la Coppa d’Africa: fra i bianconeri mancheranno per questo motivo sia Badu che Wague, mentre per quanto riguarda i giallorossi ad essere impegnato nella rassegna continentale africana sarà unicamente l’egiziano Salah. Non mancano gli infortunati a complicare le scelte di Del Neri e Spalletti: nell’Udinese a restare ai box sarà probabilmente Widmer, a causa di una contusione al capo; tra i diffidati invece compare Perica, il tecnico dovrà decidere se rischiarlo o meno. Tra i capitolini, invece, oltre al lungodegente Florenzi potrebbe mancare Perotti: il giocatore è in dubbio a causa di un fastidio al polpaccio mentre tra gli squalificati compaiono i nomi di Rudiger e Daniele De Rossi che complicheranno i piani di Spalletti. 

DIRETTA UDINESE-ROMA: INFO STREAMING VIDEO E TV, RISULTATO LIVE E CRONACA (SERIE A 2017, OGGI 15 GENNAIO). LARBITRO – Udinese-Roma verrà diretta dallarbitro Antonio Damato, quarantaquattrenne della sezione di Barletta: lo assisteranno i guardalinee Preti e Ranghetti, il quarto uomo Cariolato e gli addizionali di porta Irrati e Di Paolo. Sono 16 i precedenti dellarbitro Damato con lUdinese, il primo risale alla stagione 2006-2007 e in particolare al 10 dicembre 2006: quel giorno i friulani, allenati da Giovanni Galeoni, uscirono sconfitti dallo stadio Massimino di Catania, gol partita di Gionata Spinesi. Anche lultimo incrocio tra larbitro Damato e lUdinese si è concluso con un ko per i bianconeri: si tratta della sfida di Coppa Italia del 12 dicembre 2015, valida per gli ottavi e vinta dalla Lazio per 2-1. Il bilancio complessivo risulta comunque favorevole allUdinese, che sotto la direzione di Damato ha registrato 9 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte. La Roma invece conta 27 precedenti con il fischietto pugliese: il bilancio è di 14 vittorie, 5 pareggi e 8 sconfitte. Tra lottobre 2011 e il gennaio 2015, i giallorossi sono stati diretti 8 volte dallarbitro Damato senza mai riuscire a vincere (6 sconfitte, 5 delle quali consecutive, e 2 pareggi). Di contro negli ultimi 5 precedenti con Damato i giallorossi risultano imbattuti: lultimo è la vittoria di Reggio Emilia contro il Sassuolo del 26 ottobre scorso (1-3), per la decima giornata di questo campionato. 

diretta dall’arbitro Antonio Damato della sezione di Barletta, è una delle cinque partite del 20^ turno di Serie A 2016-2017 che si disputano domenica 15 gennaio 2017 alle ore 15: teatro della sfida tra le due formazioni sarà lo Stadio Friuli (ribattezzato Dacia Arena per motivi di sponsorizzazione) di Udine. Prosegue la rincorsa dei giallorossi alla capolista Juventus, pur con una partita in meno la formazione di Spalletti si ritrova con quattro punti di ritardo rispetto alla compagine bianconera, e che potrebbero diventare sette qualora nel recupero contro il Crotone i campioni d’Italia dovessero fare bottino pieno. 

In ogni caso la Roma prova a non mollare niente, come dimostrano le ultime due vittorie in campionato contro Chievo e Genoa, anche perché al di là del primo posto i giallorossi sono in piena corsa per un posto nei gironi della prossima Champions League, considerando che attualmente occupano la seconda posizione in classifica con tre punti di vantaggio sul Napoli terzo, e anche quest’anno si è visto come l’accesso ai play-off non dia automaticamente la garanzia per qualificarsi ai gironi, costringendo l’Italia per il terzo anno di fila ad avere solamente due rappresentanti nella manifestazione per club più importante organizzata dalla UEFA.

Per il girone di ritorno la Roma punta a fare meglio rispetto a quanto fatto in quello d’andata, anche se non sarà facile visto che nelle prime 19 giornate la squadra di Spalletti ha comunque raccolto 41 punti, un bottino che senza la presenza della Juve le consentirebbe di guardare tutti dall’alto in basso. Gli occhi saranno puntati su Dzeko, assolutamente intenzionato a riprendersi lo scettro di capocannoniere che per il momento gli ha soffiato Icardi, e anche su El Shaarawy che avrà il compito non certo facile di non far rimpiangere l’assenza di Salah, impegnato in Coppa d’Africa con il suo Egitto.

L’Udinese, invece, dopo un inizio difficilissimo culminato con l’esonero di Iachini quando la squadra navigava in cattive acque e veleggiava verso la zona retrocessione, ha saputo rimettersi in carreggiata grazie a Del Neri che ha saputo traghettare il club verso i lidi decisamente più tranquilli del centro classifica, e con una serie di prestazioni assolutamente convincenti la formazione friulana è diventata una delle realtà positive di questo torneo.

Peccato per la sconfitta immeritata contro l’Inter, quando l’Udinese era anche riuscita a portarsi in vantaggio e a sfiorare il raddoppio sull’1 a 0 per poi subire la rimonta di Perisic, autore di una doppietta, ma l’impressione è che ormai ci siano tutti i presupposti per una salvezza raggiungibile con parecchie giornate di anticipo, soprattutto se Palermo, Crotone e Pescara non si daranno una bella svegliata. Ancora una volta Del Neri si affiderà alle giocate di Zapata e ai gol di Thereau.

Roma-Udinese è stato il match che lo scorso 20 agosto 2016 ha ufficialmente aperto questo campionato, all’Olimpico dominarono i giallorossi che vinsero per 4 a 0 grazie alle reti di Dzeko, Salah e alla doppietta di Perotti che segnò entrambe le marcature dagli undici metri. L’ultima vittoria dell’Udinese risale invece al 28 ottobre 2012 quando i friulani vinsero per 3 a 2 rimotando un iniziale doppio svantaggio. Dal 2000 a oggi il bilancio dei scontri diretti è di ventuno vittorie per i giallorossi, otto successi per i bianconeri e sei pareggi.

La Roma è la favorita d’obbligo per questa gara, almeno stando ai pronostici dei bookmaker: Betclic offre una quota di 1,92 per il 2 della squadra di Spalletti; Unibet paga 3,65 le giocate sull’X; WilliamHill ha fissato a 4,20 la quota relativa all’1 dei padroni di casa. Considerando che la Rama vanta uno dei migliori attacchi della Serie A, su Bet365 la quota dell’Over (1,80) è leggermente più bassa rispetto a quella dell’Under (2,00). Infine, secondo Betfair, il risultato esatto più probabile è il 2 a 1 in favore della Roma, che viene pagato 7,50 volte la posta in palio.

Appuntamento su Sky Sport e Mediaset Premium per assistere in diretta tv a Roma-Udinese, sul satellite l’incontro sarà proposto in alta definizione sul canale 251 e sarà visibile solamente ai clienti abbonati al pacchetto Calcio, mentre sul digitale terrestre il match andrà in onda sui canali 382 (in risoluzione standard) e 390 (in HD). Per gli abbonati alle rispettive pay-tv c’è la possibilità di guardare la partita anche in diretta streaming video via internet sui dispositivi mobili come smartphone e tablet grazie alle app Sky Go e Premium Play, scaricabili gratuitamente dagli store di iOS, Android e Windows Phone. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori