Diretta/ Inter-Genoa Primavera (risultato finale 3-0): Souarè show! Info streaming video e diretta tv e cronaca (oggi girone C)

- La Redazione

Diretta Inter-Genoa Primavera info streaming video e tv, probabili formazioni, orario e risultato live della partita di oggi domenica 15 gennaio 2017 per il girone C, 13^ giornata

InterPrimavera2016
Foto LaPresse

La gara Inter-Genoa valevole per la tredicesima giornata del Girone C del campionato Primavera è finita col risultato di tre a zero. Protagonista assoluto è stato Souare che ha siglato una tripletta e regalato ai nerazzurri una squadra davvero di grandissimo spessore che ancora una volta dimostra le sue qualità tecnico-tattiche. Rivas anche ha giocato bene colpendo addirittura due pali, mentre Pinamonti è stato costretto a uscire dal campo in seguito a un brutto colpo ricevuto sulla faccia. La squadra ospite ha chiuso la gara anche in inferiorità numerica per l’espulsione di Quain che ha preso due ammonizioni e fermato proprio Pinamonti con le cattive costringendolo alla sostituzionie.

Siamo arrivati all’intervallo della gara Inter-Genoa valevole per la tredicesima giornata del Girone C del campionato Primavera. I nerazzurri hanno giocato con grandissimo ritmo e sono riusciti a passare in doppio vantaggio graziea uno scatenato Sourè autore di una preziosa doppietta. Lagara ha visto fare bene anche a Rivas che ha colpito un palo. Dall’altra parte il Genoa è rimasto molto sulle gambe senza riuscire a venire fuori, dimostrando di non essere in giornata. Staremo a vedere cosa accadrà nella ripresa e se uno dei due allenatori, Vecchi e Stellini, deciderà di effettuare sostituzioni nella speranza che si possa riaprire una gara che sembra essere già chiusa.

Si gioca alle ore 11.00 la sfida Inter-Genoa Primavera con diretta su SportItalia. La gara mette di fronte due squadre di ottimo valore che proveranno a imporsi cercando una vittoria importante. Ecco le formazioni ufficiali: INTER – 1 Di Gregorio cap, 2 Mattioli, 3 Miangue, 4 Awua, 5 Gravillon, 6 Vanheusden, 7 Emmers, 8 Carraro, 9 Pinamonti, 10 Rivas Vindel, 11 Souare. A disposizione: 12 Derkic, 13 Valietti, 14 Lombardoni, 15 Nolan, 16 Cagnano, 17 Putzolu, 18 Danso, 19 Rover, 20 Piscopo, 21 Bollini Frigerio, 22 Butic, 23 Belkheir. All.Vecchi. GENOA – 1 Faccioli, 2 Capotos, 3 Tazzer, 4 Coppola cap. 5 Quaini, 6 Sene, 7 Micovschi, 8 Logan, 9 Asengio, 10 Matarese, 11 Zanimacchia. A disposizione: 12 Cella, 13 Grani, 14 Mahrous, 15 Zesis, 16 Belloni, 17 Sibilia, 18 Silvestri, 19 Fassone, 20 Minardi, 21 Palmese, 22 Rollandi, 23 Trabacca. All.Stellini

Sarà sicuramente il big-match della 13^ giornata del girone C, per cui andiamo ad analizzare brevemente una possibile chiave tattica per questa affascinante partita ai vertici della classifica del gruppo. La gara dello stadio Ernesto Breda, come si può facilmente intuire dalle premesse, sarà combattuta fin dalle prime battute e richiederà uno sforzo notevole ad entrambe le squadre. Non è facile stabilire prima chi terrà le redini dell’incontro, ma si può affermare che l’Inter, visto il vantaggio di giocare in casa e un tasso tecnico comunque superiore, si prenderà qualche rischio in più rispetto agli avversari, che potrebbero anche accontentarsi del pareggio in una trasferta così ostica, che per il Grifone sarebbe utile per rimanere in scia ai nerazzurri al termine dellultima giornata del girone dandata.

, che sarà diretta dall’arbitro Andrea Tursi, si gioca domenica 15 gennaio alle ore 11.00. Sfida spettacolare nel girone C del Campionato Primavera (o Torneo Giacinto Facchetti) dove la capolista Inter ospita il Genoa, distante solo tre punti. La sfida è in programma stamattina allo stadio Ernesto Breda di Sesto San Giovanni. La squadra allenata dal tecnico Stefano Vecchi è probabilmente quella che ha mostrato il miglior calcio della categoria, con un gioco fatto di fraseggi veloci e di verticalizzazioni improvvise e letali. Discorso simile per il Genoa, che tuttavia ha mostrato qualche indecisione di troppo in fase difensiva. Indecisioni che sono costate al team guidato da mister Cristian Stellini qualche punto di troppo lasciato per strada.

I nerazzurri nelle ultime uscite del mese di dicembre hanno legittimato il primato in graduatoria, vincendo in maniera autorevole su campi ostici, ad esempio a Bergamo contro l’Atalanta, a Cagliari e a Bologna, e surclassando nettamente il Frosinone. Tuttavia la scorsa settimana hanno perso nell’andata delle semifinali di Coppa Italia contro i pari età della Roma. Il Genoa dal canto suo, dopo la pensante sconfitta subita in casa contro la Roma, si è ripreso, battendo in maniera rocambolesca la Salernitana fuori casa e superando l’ostica Virtus Entella fra le mura amiche.

Andiamo ora ad analizzare le probabili formazioni per il match di domenica. I nerazzurri partiranno con il classico modulo 4-4-2, interpretato ormai a meraviglia da tutti i componenti della rosa. In porta i tifosi assisteranno alla prestazione di Di Gregorio, che verrà assistito dal quartetto difensivo composto dal terzino sinistro Miangue, dal primo difensore centrale Mattioli, dal secondo difensore centrale Zinho Vanheusden e dal terzino destro Gravillon. A centrocampo i due interni, che avranno il duplice compito di aiutare il pacchetto arretrato e di far ripartire l’azione, saranno Emmers sul centro-sinistra e Carraro sul centro-destra; sulle fasce invece vedremo galoppare il capitano Zonta e Awua, schierati rispettivamente sull’out di destra e sull’out di sinistra. A completare l’undici iniziale ci saranno i due attaccanti Pinamonti e Bakayoko.

Il Genoa, senza dubbio galvanizzato dopo l’ultima vittoria, risponderà con il modulo 3-5-2. In attacco mister Stellini dovrà fare a meno di Benedetti, espulso nell’ultimo incontro disputato contro la Virtus Entella. Fra i pali ci sarà come sempre Faccioli, e davanti a lui i tre difensori centrali Anibal, Capotos e Coppola, anche capitano della compagine rossoblu. Il mediano sarà Quaini, le due mezzali Martin e Fassone, i due esterni di centrocampo Micovschi e Mahrous. L’attacco verrà guidato dai due centravanti Asencio e Pellegri, che è stato il più giovane ad esordire nel campionato di Serie A all’età di quindici anni e 280 giorni.

Inter-Genoa Primavera, domenica 15 gennaio 2017 alle ore 11.00, sarà trasmessa in diretta tv in esclusiva, in chiaro per tutti sul canale 60 del digitale terrestre di Sportitalia, visibile anche per tutti coloro che si collegheranno in diretta streaming video sul sito sportitalia.com (per accedere alla visione della partita è necessario registrarsi).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori