DIRETTA / Congo-Marocco (risultato finale 1-0) info streaming video e tv: Kage firma la sorpresa contro il Marocco (oggi, Coppa dAfrica 2017)

- La Redazione

Diretta Congo-Marocco info streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per il girone C della Coppa dAfrica 2017 (oggi 16 gennaio)

benatia_28062016
Benatia giocherà con il Marocco (LaPresse)

E’ terminata da pochi minuti la partita tra Repubblica Democratica del Congo e Marocco sorprendentemente vinta dai congolesi per 1 a 0 grazie alla rete messa a segno da Kage al 55′. Imprevidibile sconfitta per una delle grandi favorite della vittoria finale, il Marocco, che perde a causa di un clamoroso errore del suo portiere Munir che ha trasformato un innocuo cross proveniente dalla sinistra in un assist a porta vuota per Kage che non si è fatto pregare ed ha ribadito in rete l’errata respinta dell’estremo difensore. Dopo esser passata in svantaggio, la squadra di Renard ha faticato ad organizzare una reazione faticando a trovare le distanze tra i reparti fino al 78′ quando l’allenatore francese ha deciso di mandare in campo El Arabi al posto dell’evanescente Gonzalez. Dopo pochi minuti dall’ingresso dell’attaccante, all’81’ una clamorosa ingenuità di Mutambala ha costretto il Congo a terminare l’incontro in dieci uomini visto che il secondo cartellino giallo incassato per un’entrata “assasina” su Fajr gli è costato l’inevitabile rosso. Sulla conseguente punizione all’82’ proprio El Arabi ha colpito di testa da ottima posizione mettendo di non molto fuori dallo specchio della porta di Matampi che è stato miracoloso all’87’ riuscendo a respingere con un istintivo e miracolso intervento il colpo di testa sempre di El Arabi che ha tentato il colpo di testa praticamente da dentro l’area piccola. Nonostante l’inferiorità numerica e sei interminabili minuti di recupero decisi dal direttore di gara per le tante perdite di tempo congolesi, la squadra guidata da Ibengè, aiutata anche dal gran lavoro svolto dai nuovi entrati Mbokani e Maghoma, è riuscita a difendere con tutti i propri effettivi il prezioso vantaggio che gli consente a sorpresa di guidare il girone C davanti ai più accreditati rivali sconfitti questa sera e la Costa D’Avorio che aveva pareggiato col Togo nella prima gara del raggruppamento. Il Marocco paga a caro prezzo il clamoroso errore del proprio estremo difensore ma anche la tanta confusione vista in campo che ha impedito ai tanti talenti visti in campo come Benatia, Dirar o Boussouffa che però non sono riusciti ad avere la meglio dell’ottima organizzazione congolese.

Siamo ormai giunti all’80’ della partita tra Repubblica Democratica del Congo e Marocco ed il risultato è fermo sullo 1 a 0. Reazione immediata dopo lo svantaggio subito da Kage per il Marocco che al 57′ ha sfiorato il pareggio con Gonzalez il cui potente tiro è terminato di poco a lato della porta congolese. Al 61′ Renard prova a cambiare un pò le carte in tavole inserendo En-Neysiri al posto di El Kaddouri che, dopo un ottimo avvio è calato col passare dei minuti. Al 67′ cambio anche per il Congo che ha dovuto far uscire dal campo l’infortunato N’Sakala il cui posto è stato rilevato da Mutambala. Al 71′ doppia occasione per il nuovo entrato En-Neysiri che ha provato dalla distanza trovando la respinta d’istinto di Matampi col corpo e poco dopo ha calciato a colpo sicuro mettendo però in curva da buona posizione. Al 73′ altro infortunio per i congolesi ed in particolare per il momentaneo match-winner Kage che ha dovuto abbandonare il terreno di gioco per un problema muscolare, il tecnico ha deciso di coprirsi inserendo un centrocampista difensivo come Maghoma. Al 73′ e al 78′ ultime sostituzioni per il Marocco, Renard ha inserito Fajr al posto di Saiss e Al Arabi al posto di Gonzalez.

E’ ricominciato da circa dieci minuti di gioco il secondo tempo della sfida tra Repubblica Democratica del Congo e Marocco con il punteggio sullo 1 a 0. Il risultato è stato sbloccato da Kage che ha sfruttato al meglio il clamoroso errore commesso da Munir che ha deviato verso l’area di rigore un innocuo cross proveniente dalla sinistra permettendo al numero 6 di segnare a porta ormai sguarnita. La ripresa si è aperta senza sostituzioni, gli allenatori hanno quindi deciso di dar fiducia ai ventidue protagonisti dei primi quarantacinque minuti di gioco. Il Marocco è rientrato in campo con la voglia di conquistare i tre punti e per poco al 47′ il portiere Matampi non combinava un guaio quando una sua errata uscita stava per consentire a El Kaddouri di calciare a porta sguarnita. Al 48′ clamoroso errore dell’arbitro che ha erroneamente ammonito N’Sakala quando l’intervento falloso commesso ai danni di Gonzalez è stato effettuato da Tisserand. Vedremo ora la più che probabile reazione del Marocco riuscirà a scardinare la difesa congolese..

Si è concluso da pochi minuti il primo tempo della sfida tra Repubblica Democratica del Congo e Marocco sul punteggio di 0 a 0. Parità quindi dopo i primi quarantacinque minuti che inizialmente sono stati assolutamente dominati dagli uomini di Renard che, dopo hanno sfiorato il vantaggio con Boussoufa, che però hanno faticato nella seconda metà di frazione a sfondare con regolarità dato che il Congo ha iniziato a pressare con continuità impedendo così ai talenti marocchini di sprigionare la loro grande qualità. I congolesi sono anche riusciti ad affacciarsi nella metà campo avversaria ed andare vicino alla marcatura con Bakambu ma soprattutto con Mbemba il cui potente tiro non è finito di molto fuori dallo specchio difeso da Munir. Sugli scudi sicuramente per il Marocco capitan Benatia che ha dimostrato di possedere uno strapotere tecnico-fisico impressionante, bell’avvio di El Kaddouri che però è calato nella seconda parte, ottima la spinta sulla corsie laterali di Dirar e Mendyl così come più che buona la regia sempre illuminata di Boussoufa. Il Congo invece si è difeso con ordine, buona la prova dei due centrali così come quella di N’Sakala sulla corsia mancina, piuttosto deludente invece finora l’atteso attaccante del Villareal Bakambu che si è fatto vedere in una sola occasione con un tiro debole, finora Benatia ha avuto ampiamente la meglio nel duello diretto

Siamo giunti al 30′ della sfida tra la Repubblica Democratica del Congo e il Marocco valida per la prima giornata del Girone C della Coppa d’Africa 2017, seconda gara dopo il pareggio senza reti tra Costa d’Avorio e Togo ed il risultato è ancora fermo sullo 0 a 0. Al 17′ occasione per il Marocco con Da Costa che ha impattato di testa sulla punizione ben calciata da Gonzalez mettendo di non molto sopra la traversa. Al 23′ la squadra capitanata da Benatia reclama un calcio di rigore per un presunto contatto tra Zakuani e Bouhaddouz ma l’arbitro giustamente decide di non intervenire lasciando correre il gioco. Due minuti al 21′ sempre il centravanti marocchino aveva avuto un’opportunità di segnare su un cross di Dirar sul quale ha tentato un difficile colpo di tacco che non gli è riuscito. Al 27′ prima conclusione del Congo con Bakambu che ha provato con una conclusione che troppo centrale è stata bloccata da Munir che al 29′ ha guardato uscire di pochissimo un potente tiro di Mbemba che aveva calciato da fuori area.

Allo stadio di Oyem la Repubblica Democratica del Congo sta affrontando il Marocco nella sfida valida per la prima giornata della Coppa d’Africa 2017 e, quando la partita è iniziata da circa dieci minuti, il risultato è ancora sullo 0 a 0. La squadra guidata da Renard ha iniziato subito con la voglia di conquistare la piena posta in palio e già dopo due minuti hanno sfiorato l’immediato vantaggio con El Kaddouri che ha centrato la parte superiore della traversa a Matampi battuto. La spinta è continua e al 9′ Boussoufa ha avuto un’altra ghiotta occasione dato che ha potuto calciare da dentro l’area di rigore col sinistro mettendo fuori di non molto. La gara è stata finora assolutamente a senso uninco, il Congo non è ancora riuscito a reagire agli attacchi marocchini.

Avrà inizio fra pochissimi minuti: sarà questa la partita di prima serata oggi alla Coppa dAfrica 2017, che vede protagonista il girone C e dunque la città di Oyem, che ospita le partite di questo gruppo. Come abbiamo ricordato in apertura del match pomeridiano, siamo ad unaltitudine di circa 900 metri sul livello del mare, fattore che potrebbe avere una certa importanza nelleconomia della partita. La sfida odierna si preannuncia interessante e potrebbe riservarci delle sorprese, come daltronde succede spesso nella sempre imprevedibile Coppa dAfrica, competizione che da sempre sfugge ai calcoli della vigilia. Non mancheranno in campo giocatori anche molto noti, come ad esempio il difensore marocchino Mehdi Benatia, quindi anche ai tifosi italiani la partita riserverà dei temi stuzzicanti. Andiamo dunque in campo adesso, perché lincontro fra la Repubblica Democratica del Congo e il Marocco sta finalmente per avere inizio! 

In attesa di Congo-Marocco, partita valida per la Coppa dAfrica 2017, andiamo a fare un cenno storico su queste due Nazionali. La Repubblica Democratica del Congo si chiamava Zaire quando riuscì a qualificarsi per i Mondiali 1974, traguardo allora storico per una Nazionale africana: tre sconfitte senza segnare nemmeno un gol e subendone ben 14, ma resta comunque un fatto da ricordare per uno Zaire che allepoca era la squadra di riferimento in Africa, come dimostrano le due Coppe continentali vinte nel 1968 e proprio nel 1974. Da allora le soddisfazioni si sono drasticamente ridotte, con il terzo posto del 1998 e poi quello del 2015, con lauspicio che questultimo podio sia un segno di una inversione di tendenza. Il Marocco fa ancora meglio: partecipò ai Mondiali già nel 1970, poi nel 1986 raggiunse degli storici ottavi di finale (per la prima volta una squadra africana passava la prima fase); altre due partecipazioni arrivarono nel 1994 e nel 1998, anche se da allora non si è più qualificato. In Coppa dAfrica invece per la Nazionale marocchina abbiamo tre podi: la vittoria del 1976, il terzo posto del 1980 e il secondo posto del 2004, ultimo squillo ai massimi livelli. 

Si avvicina, per ingannare lattesa ecco cosa potremmo attenderci da questa partita della Coppa dAfrica 2017, prima giornata del girone C. Da un punto di vista tattico la gara mette in linea teorica la Repubblica Democratica del Congo in vantaggio in quanto potrebbe giovarsi della superiorità numerica in mediana, dove dovrebbe schierare tre uomini contro i due del Marocco. In ragione di ciò lesito dellincontro sarà influenzato dalla capacità di Kebano di fare le due fasi con una certa efficacia. Dal proprio canto il Marocco proverà a sfruttare al meglio le fasce laterali, dove dispone di elementi di un certo spessore. Il match comunque si annuncia aperto ad ogni possibile esito e proprio per questo motivo andrà seguito con tutta lattenzione che merita: in Coppa dAfrica non cè mai nulla di scontato. 

Si gioca per la prima giornata della Coppa dAfrica 2017, fase a gironi, nel Gruppo C, alle ore 20,00 di questo lunedì 16 gennaio 2017 mettendo di fronte appunto le Nazionali della Repubblica Democratica del Congo e quella del Marocco. Si tratta di un incontro molto importante giacchè sono soltanto tre le gare che decideranno la classifica e quindi chi tra Congo, Marocco e le altre due formazioni inserite nel raggruppamento (Costa dAvorio e Togo) accederanno alla prossima fase. Il match si preannuncia almeno sulla carta abbastanza equilibrato tra due compagini che dispongono tra le propria fila di elementi di un certo livello internazionale. Entrambe si sono preparate a questa competizione continentale effettuando delle amichevoli nel corso dei primi giorni di gennaio. 

Il Congo ha affrontato il 5 gennaio il Camerun perdendo con il punteggio di 2-0. Il Marocco invece ha affrontato due test match ed in particolare ha battuto per 1-0 il Burkina Faso con gol di Bencharki mentre ha perso con di 1-0 nella gara con la Finlandia. Gli ultimi scontri diretti tra il Marocco e la Repubblica Democratica del Congo risalgono al gennaio del 2006 in una gara amichevole nella quale il Marocco si impose con un netto 3-0 mentre gli altri scontri sono relativi agli anni Ottanta e Settanta. Dunque, una gara abbastanza inedita in ottica Coppa dAfrica e che quindi potrebbe regalare tante emozioni e magri sorprese.

La Repubblica Democratica del Congo solitamente si dispone sul terreno di gioco con un classico 4-2-3-1 che permette di avere una buona protezione difesa ed al tempo stesso di organizzare la fase offensiva con un buon utilizzo di uomini. Il portiere titolare dovrebbe essere Matampi mentre il pacchetto arretrato dovrebbe comporsi con Mpeko sulla destra, Zakuani al centro al fianco di Tisserand ed a spingere sulla corsia mancina ci sarà Mutambala. In mediana spazio a Mbemba, giocatore in grado di assicurare enorme copertura e geometrie interessanti. Con lui Bompunga mentre più avanzati Mubele Ndombe per spingere sul lato destro del campo, Kebano nel mezzo e Bolasie giocatore questultimo in forza allEverton a dare sostegno sulla corsia mancina. Unica punta lattaccante dellHull City, Dieumerci Mbokani.

Il Marocco dovrebbe invece giocare con un più tradizionale 4-4-2 con Munir tra i pali ed in difesa nel mezzo il difensore della Juventus Benatia al cui fianco ci sarà Saiss mentre da terzino destro andrà ad agire Mendyl e sulla sinistra il sempre insidioso Boussofua. A centrocampo giusto mix tra tecnica e forza fisica con lutilizzo della stella del Olympique Marsiglia Dirar sulla sinistra, a destra Fajir e nel mezzo il mediano del Feyenoord Karim El Ahmadi con al fianco Ait Bennasser. La coppia offensiva dovrebbe essere composta da El Arabi e En Nesyri.

Per i bookmaker questo incontro vede leggermente favorito il Marocco non solo in ragione di una rosa più ampia e competitiva ma anche per una maggiore tradizione calcistica. Nello specifico le quote relativa ad una possibile vittoria della Repubblica Democratica del Congo (Evento 1) si attestano intorno al 3,20 contro un risultato di parità pari (Evento X) a 3,00 ed infine il successo del Marocco (Evento 2) viaggia introno al 2,35.

Congo-Marocco sarà trasmessa in diretta tv da Fox Sports, il canale numero 204 della piattaforma satellitare Sky che sarà la tv ufficiale di questa Coppa dAfrica 2017 in Italia. Di conseguenza sarà disponibile per gli abbonati anche la diretta streaming video del match, tramite lapplicazione Sky Go.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori