Risultati Coppa d’Africa 2017/ Classifica aggiornata, diretta gol, livescore: tra Giresse e Cuper vince la noia (oggi 17 gennaio 2017)

- La Redazione

Risultati Coppa d’Africa 2017, classifica aggiornata, diretta gol, livescore: in campo l’Egitto di Salah contro il Mali e Ghana-Uganda. Oggi 17 gennaio 2017

RomaAustria_Salah
Mohamed Salah (Foto: Lapresse)

E finita 0-0 la partita più attesa nella giornata di Coppa dAfrica: tra Mali ed Egitto chi ha fatto sicuramente meglio è stata la prima, ma il gol non è arrivato e così il risultato finale è di 0-0. Si tratta del quinto pareggio su otto partite giocate fino a qui: quasi un record, più che altro un segno di equilibrio e del fatto che le grandi favorite o non sono tali o non sono ancora riuscite ad esprimersi appieno. Deludente anche lEgitto di Mohamed Salah ed Héctor Cuper: adesso la situazione nel girone D di Coppa dAfrica vede il Ghana in testa con 3 punti, Mali ed Egitto a inseguire e lUganda mestamente in fondo al gruppo. Tutte le 16 protagoniste della Coppa dAfrica sono scese in campo: solo Algeria, Zimbabwe e Senegal sono riuscite a segnare almeno due gol, mentre i Leoni della Teranga, con Ghana e Repubblica Democratica del Congo, sono gli unici ad aver vinto nella prima giornata. Domani si riparte con il secondo turno: saranno impegnate le quattro squadre del girone A che nel loro primo impegno avevano dato vita a due pareggi per 1-1. 

Archiviata la prima partita del girone D, nella Coppa d’Africa 2017 fanno il loro esordio a minuti il Mali e l’Egitto. C’è grande curiosità nel vedere questa partita, per i motivi che abbiamo già elencato: il Mali ha fatto molto bene negli ultimi anni rivelandosi come una sorta di credibile outsider che si è frapposta sempre sulla strada delle favorite. L’Egitto vuole valutare i suoi progressi dopo la grande crisi che gli ha impedito di partecipare alle ultime tre edizioni del torneo, una spirale negativa che ha fatto tanto clamore visto che nelle tre puntate precedenti invece i Faraoni avevano fatto tripletta. Dunque dopo sette anni l’Egitto torna a giocare una partita della fase finale di Coppa d’Africa: i giocatori non mancano, non solo Salah ma anche elementi di spicco internazionale come Elneny e Sobhy. L’allenatore scelto, Héctor Cuper, va proprio in direzione dell’esperienza: el Hombre Vertical dopo tutto è stato protagonista di finali europee e ha un ampio bagaglio nel Vecchio Continente. Non ci resta che assistere a questa partita: l’obiettivo è quello di rispondere alla vittoria del Ghana e fare un passo avanti verso la qualificazione ai quarti, ora come sempre parola alle due nazionali perchè Mali ed Egitto stanno per fare il loro ingresso sul terreno di gioco, pronte a darsi battaglia per novanta minuti. 

Prosegue all’insegna dell’equilibrio la Coppa d’Africa 2017. Il Ghana vince la partita di esordio contro l’Uganda, ma lo fa soltanto per 1-0 e grazie a un calcio di rigore che André Ayew realizza appena dopo la mezz’ora di gioco. La vittoria è meritata per la mole di occasioni che il Ghana è riuscito a creare, ma l’attacco delle Black Stars (guidato ancora da Asamoah Gyan) si è infranto sulle parate dell’ottimo Denis Onyango (per distacco il migliore in campo) e così l’Uganda, che non giocava una partita della fase finale da quasi quarant’anni, ha rischiato veramente di trovare la rete del pareggio. Alla fine le cose vanno secondo pronostico: il Ghana porta a casa i primi tre punti della sua Coppa d’Africa 2017 e balza in testa al girone D. Ora staremo a vedere se una tra Mali ed Egitto effettuerà l’aggancio dando già una certa definizione al gruppo, oppure se assisteremo a un altro pareggio (sarebbe il quinto in otto partite di questa prima fase). Appuntamento come sappiamo alle ore 20 nello stesso stadio in cui si è giocata Ghana-Uganda. 

Sta per cominciare unaltra intensa giornata in Coppa dAfrica 2017: oggi si gioca la prima giornata del girone D, il che significa che si completa il primo turno. Due partite non indifferenti: partendo dalla prima, che è quella delle ore 17, salutiamo il ritorno alla fase finale del torneo dellUganda, una nazionale che mancava dal 1978 quando, come già ampiamente detto, perse la finale proprio contro le Black Stars. Arrivata in Gabon senza troppe pretese (realisticamente), lUganda sa bene che ci sono i margini per superare il turno, anche se i valori nel girone D sono alti e forse questo si potrebbe definire il gruppo di ferro. Non solo il Ghana, squadra in grado di vincere quattro volte la Coppa dAfrica e spesso e volentieri in fondo anche negli ultimi anni: in serata infatti faranno il loro esordio Mali ed Egitto, i Faraoni mancheranno alla fase finale da sette anni ma hanno costruito una squadra che potrebbe anche arrivare in fondo, con il talento e lesperienza internazionale di Mohamed Salah a guidare il gruppo. Ci attendono insomma due belle partite, al termine delle quali avremo con più precisione il quadro della prima giornata: ora ci affidiamo allo Stade Port Gentil per scoprire quale squadra tra Ghana e Uganda riuscirà ad avere la meglio, sempre se ce ne sarà una in grado di spezzare lequilibrio. 

LUganda torna in Coppa dAfrica dopo 38 anni: insieme alla Guinea-Bissau è senza dubbio questa la nazionale rivelazione del torneo, e oggi nella partita contro il Ghana potrebbe diventarlo ancora di più. Una nazionale che oggi è allenata dal serbo Milutin Sredojevic, ma che nella sua storia ha avuto pochi allenatori internazionali (il primo fu linglese Alan Rogers, tra il 1976 e il 1999 solo Commissari Tecnici locali); nella sua rosa sono davvero pochi i giocatori di stampo internazionale, uno è il trentenne Tony Mawejje che gioca in Islanda, poi troviamo anche Geofrey Massa che è stato a Cipro e sicuramente Micheal Azira, centrocampista dei Colorado Rapids che dal 2010 gioca negli Stati Uniti e ha raggiunto la Major League Soccer. Una squadra che potrebbe anche fare la grande impresa: nel 1978 come già detto era stata in finale, e in generale allinterno dei confini nazionali ha una certa competitività avendo vinto in 13 occasioni la Cecafa Cup, un torneo riservato alle squadre del Centro-Est Africa. Nel 2010 era riuscita a entrare nelle prime 63 posizioni del ranking FIFA e ha chiuso il 2016 in 73esima posizione; non sarà facile uscire da un girone che comprende, oltre al Ghana, anche Mali ed Egitto ma certamente le Gru ci proveranno, confortate dal grande risultato centrato dallesordiente Guinea-Bissau nella prima giornata del suo girone.

LEgitto si prepara a fare il suo esordio in Coppa dAfrica 2017: il primo appuntamento per i Faraoni è quello contro il Mali, per la prima giornata del girone D. LEgitto non gioca una partita della fase finale addirittura dal 31 gennaio 2010: eravamo allEstadio 11 de Novembro di Luanda, in Angola, ed era la finale che i Faraoni vinsero 1-0 grazie al gol messo a segno da Mohamed Nagy al minuto 85. Per la nazionale guidata da Hassan Shehata si trattava del terzo titolo consecutivo: un dominio in lungo e in largo, solo in quelledizione lEgitto aveva vinto tutte le partite regolando nel primo turno Nigeria, Mozambico e Benin per poi battere il Camerun ai quarti e lAlgeria in semifinale. Nagy diventava leroe di quelledizione con 4 gol; due li metteva a segno capitan Ahmed Hassan, passato anche dal Belgio (tre anni con lAnderlecht) e nellundici titolare della finale cera anche Mohamed Zidan, visto a lungo in Germania (soprattutto con Borussia Dortmund e Amburgo). Da quel momento però lEgitto, che nella fase finale di quel 2010 aveva subito appena due gol segnandone 15, non sarebbe più riuscito a qualificarsi: dalla tripletta sul primo gradino del podio a quella delle eliminazioni nel corso delle qualificazioni. Oggi il grande ritorno, con un giocatore di livello internazionale come Mohamed Salah e con un allenatore come Héctor Cuper che cerca il rilancio; la formula potrebbe funzionare. 

La Coppa dAfrica 2017 riprende oggi con le partite del girone D: nel pomeriggio alle ore 17:00 avremo Ghana-Uganda, mentre alle 20:00 ci sarà Mali-Egitto. Altre due sfide molto interessanti per questo torneo, giunto alla sua 31^ edizione. Il Ghana, che ha vinto per quattro volte il titolo ma non festeggia dal 1978, gioca contro unUganda che fu proprio la squadra sconfitta in quella finale, ma che da allora non ha più partecipato alla competizione. Super favorite le Black Star ma lorgoglio ugandese non va sottovalutato. In serata tocca alllEgitto, che non vedevamo dal 2010. I Faraoni avevano vinto tre edizioni consecutive e sembravano poter dominare, salvo poi incappare in un ciclo negativo, non presentandosi più alla fase finale. Contro cè il Mali, che ha perso il suo capitano Seydou Keita (ha lasciato la nazionale nel 2015) ma che nelle ultime volte in cui ha giocato la Coppa dAfrica è riuscita ad arrivare in semifinale, colmando un vuoto di potere creato dalla crisi delle squadre del Maghreb (Algeria, Tunisia e Marocco) e dello stesso Egitto, ma presentando sempre delle buone squadre. Staremo a vedere dunque quello che succederà in questa interessante giornata: ricordiamo che delle sei partite che si sono disputate fino ad ora ben quattro sono terminate pari, le uniche a vincere sono state il Senegal (contro la Tunisia) e la Repubblica Democratica del Congo che ieri ha avuto la meglio sul Marocco. I padroni di casa del Gabon non sono andati oltre l’1-1 con la Guinea Bissau: Pierre-Emerick Aubameyang, stella del Borussia Dortmund e della Nazionale ospitante la Coppa d’Africa 2017, ha segnato la prima rete nella manifestazione ma non è bastato per centrare la vittoria. Stesso risultato anche in Burkina Faso-Camerun, con i burkinabé bravi a recuperare il gol iniziale di Moukandjo con il pareggio di Dayo. L’Algeria non va oltre il 2-2 con lo Zimbawe: risultato deludente per Mahrez (doppietta) e compagni, autori di una prestazione opaca. Netto, invece, il successo del Senegal per 2-0 sulla Tunisia grazie ai gol di Mané e Mbodji. Pareggio a reti inviolate tra Costa d’Avorio e Togo, mentre la Repubblica Democratica del Congo supera a sorpresa il Marocco per 1-0, con Kage mattatore della Nazionale in cui milita lo juventino Benatia.

RISULTATO FINALE Ghana-Uganda 1-0 – 32′ rig. A. Ayew

IN CORSO Mali-Egitto 0-0

Ghana 3, Egitto 0, Mali 0, Uganda 0

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori