CORI RAZZISTI CONTRO BALOTELLI / Mario sbotta: “Il razzismo è legale in Francia?” La replica ai tifosi del Bastia, foto (oggi, 21 gennaio 2017)

- La Redazione

Cori razzisti contro Balotelli, Mario sbotta: “Il razzismo è legale in Francia?” La replica ai tifosi del Bastia, foto. Le ultime notizie di oggi, 21 gennaio 2017, e tutti gli aggiornamenti

balotelli_nizza_jemerson
(LaPresse)

Mario Balotelli in tackle sui tifosi del Bastia: l’attaccante del Nizza li ha accusati di razzismo dopo la partita pareggiata in Ligue 1. Il centravanti ha utilizzato i propri canali social per pubblicare il suo post-denuncia, ma non si è fermato qui, perché poi è andato all’attacco. «Ho una domanda per i francesi: è normale che i tifosi del Bastia mi abbiano fatto il verso della scimmia e “uh uh” per tutta la partita e nessuno della “commissione disciplinare” dica qualcosa? ha esordito Mario Balotelli, che ha lanciato poi un’accusa durissima nei confronti del calcio francese con un riferimento a quella commissione che lo aveva squalificato per due giornate. «Quindi il razzismo è legale in Francia? O c’è solo a Bastia? si chiede l’ex attaccante di Milan e Inter, che poi è tornato a puntare il mirino contro i tifosi del Bastia: «Il calcio è uno sport stupendo, ma persone come i tifosi del Bastia lo rendono orribile. Vergogna davvero! ha concluso (clicca qui per visualizzare il post). Non è il primo caso nel quale Mario Balotelli è vittima di cori razzisti: ha ricevuto “buu” su quasi tutti i campi della Serie A, mentre a Coverciano nel 2014 fu insultato da un tifoso che gli diede del “negro di m…”. L’anno precedente, invece, l’attaccante aveva minacciato di lasciare il campo dopo l’ennesimo coro ricevuto dai tifosi della Roma, club che poi pagò una multa di 50mila euro per questo becero episodio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori