DIRETTA / Roma-Cagliari (risultato finale 1-0) info streaming video e tv: i giallorossi tengono il passo della Juve! (Serie A 2017, oggi)

- La Redazione

Diretta Roma-Cagliari: info streaming video e tv, risultato live e cronaca. La partita di Serie A è in programma domenica 22 gennaio 2017 alle ore 20.45

ElShaarawy_RomaAustriaVienna
Il centravanti della Roma, Stephan El Shaarawy (Lapresse)

Tempo scaduto all’Olimpico, la Roma tiene il passo della Juventus battendo di misura il Cagliari per 1-0 al termine di un incontro in cui la squadra di Spalletti ha avuto più difficoltà del previsto. Nelle battute conclusive del match i padroni di casa provano ad archiviare la pratica prima del novantesimo, all’83’ Rafael neutralizza il destro teso di Nainggolan con una gran parata, un minuto più tardi Dzeko stacca di testa sul cross di Palmieri stampando il pallone sulla traversa che salva gli ospiti dallo 0-2. Gli uomini di Rastelli rimangono dunque in partita fino all’ultimo ma senza creare i presupposti per agguantare il pareggio, in pieno recupero il Cagliari rimane anche in dieci per l’espulsione di Joao Pedro, rosso diretto per il numero 10 ospite che rifila un violento calcione a Strootman mancando completamente il pallone. La Roma difende senza patemi d’animo il vantaggio fino al triplice fischio di Guida. 

Quando siamo giunti al trentacinquesimo minuto del secondo tempo il punteggio di Roma-Cagliari vede la formazione di Spalletti sempre avanti per 1 a 0. Il gol di Dzeko ha consentito ai giallorossi di scrollarsi di dosso tutte le tensioni e le paure accumulate dal fischio d’inizio, gli uomini di Spalletti sull’1 a 0 giocano in maniera meno contratta aumentando il volume delle giocate. Ovviamente gli ospiti non si danno per vinti e non avendo più nulla da perdere si riversano in avanti alla ricerca del pari: Rastelli reagisce allo svantaggio rendendo ancora più offensiva la sua squadra con l’innesto di Joao Pedro che rileva Dessena e contribuisce ad aumentare la qualità dell’undici sardo. Ma è sempre la Roma ad andare vicina al gol, come al 70′ con Perotti che scarica il destro addosso a Rafael, bravo a coprire il primo palo. Al 74′ viene annullato un gol a Dzeko che deposita il pallone in rete su assist di Bruno Peres, ma l’arbitro non convalida per la netta posizione di fuorigioco del bosniaco. Due minuti più tardi Bruno Peres fallisce un facilissimo tap-in dopo che Rafael aveva respinto il colpo di testa di Dzeko. 

All’Olimpico è ricominciato dopo l’intervallo il match valido per la 21^ giornata di Serie A 2016-2017 tra Roma e Cagliari, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio vede la formazione di Spalletti avanti per 1 a 0. A inizio ripresa permane la fase di stallo con la Roma che fatica a macinare gioco e non riesce nemmeno ad approfittare degli errori degli avversari, in particolare da Bruno Alves che oggi sta perdendo una miriade di palloni. I giallorossi creano qualche pericolo solamente su calcio piazzato, come al 52′ quando De Rossi va al cross per Rudiger che stacca di testa mancando comunque la porta di Rafael. Per i padroni di casa chi sta sbagliando tantissimo è Bruno Peres che non ne sta azzeccando più una dopo un primo terzo di gara decisamente convincente, ma al 55′ ci pensa Dzeko a sbrogliare la matassa firmando la rete dell’1 a 0 portando in vantaggio la Roma. 

Intervallo all’Olimpico dove si è appena concluso il primo tempo di Roma-Cagliari, squadre al riposo sul punteggio di 0-0. Accelerano ulteriormente le manovre i padroni di casa in questa fase del match, al 31′ prima palla gol per Dzeko che sul lancio lungo di De Rossi manca l’appuntamento con la rete calciando addosso a Rafael. Gli ospiti, troppo presi a curare la fase difensiva per concedere meno spazi e palloni possibili agli avversari, non trovano più il modo di uscire dalla loro metà campo. Il gol non arriva e gli uomini di Spalletti danno segni di nervosismo commettendo qualche sbaglio di troppo, partita che si sta rivelando più problematica del previsto per la Roma che non è ancora riuscita a gonfiare la rete. 

Alla mezz’ora del primo tempo il punteggio di Roma-Cagliari rimane fermo sullo 0-0. Col passare dei minuti i giallorossi prendono coraggio e alzano il baricentro facendo scorrere bene il pallone, al 16′ Perotti da ottima posizione svirgola il pallone riconsengnandolo agli avversari che dopo un buon inizio adesso faticano ad affacciarsi dalle parti di Szczesny. Al 19′ la formazione di Spalletti batte un calcio di punizione con Bruno Peres che spedisce il pallone sopra la traversa. La Roma insiste e dà l’impressione di poter passare in vantaggio da un momento all’altro, per adesso regge il fortino del Cagliari che deve però trovare il modo di non farsi schiacciare nella propria trequarti. 

Allo stadio Olimpico di Roma l’arbitro Marco Guida ha dato il via alle ostilità tra i giallorossi padroni di casa e il Cagliari che si affrontano nell’ultimo posticipo della 21^ giornata del campionato di Serie A 2016-2017, al decimo minuto del primo tempo il punteggio vede le due squadre sullo 0-0. Grande avvio da parte degli ospiti che vanno subito a pressare gli uomini di Spalletti nella loro area di rigore, squadre lunghissime in mezzo al campo sin dalle battute iniziali con i giocatori della Roma quasi colti di sorpresa dall’atteggiamento arrembante dell’undici di Rastelli. Al 2′ De Rossi ribatte col braccio il tiro di Farias, il direttore di gara decide di non intervenire e di non punire il tocco con il calcio di rigore. Al 9′ Perotti colpisce di testa il pallone sul cross di Bruno Peres, conclusione assolutamente innocua per Rafael. 

Sta per cominciare Roma-Cagliari, e sono state comunicate le formazioni ufficiali della sfida dello stadio Olimpico che potrebbe riportare i giallorossi ad un punto dalla Juventus. Luciano Spalletti ritrova Manolas e Perotti, che sono titolari; confermata la difesa a tre, Emerson Palmieri gioca a sinistra con Strootman che torna al fianco di De Rossi in mediana, davanti Nainggolan è ancora il trequartista alle spalle di Edin Dzeko. Nel Cagliari invece lex Tachtsidis viene scelto per fare il playmaker davanti alla difesa; Barella fa il trequartista con Diego Farias che vince il ballottaggio con Sau ed è la seconda punta al fianco di Borriello, altro ex di questa gara. Il calcio dinizio è alle ore 20:45, non vediamo lora di stare a vedere come finirà Roma-Cagliari. : Szczesny; Manolas, Fazio, Rüdiger; Bruno Peres, De Rossi, Strootman, Emerson; Nainggolan, Perotti; Dzeko. A disposizione: Alisson, Lobont, Vermaelen, Juan Jesus, Mario Rui, Seck, Lu. Pellegrini, L. Paredes, Gerson, Totti, Tumminello, El Shaarawy. Allenatore: Luciano Spalletti. : Rafael A.; Pisacane, Ceppitelli, Bruno Alves, Murru; Isla, Tachtsidis, Dessena; Barella; Farias, Borriello. A disposizione: R. Colombo, Crosta, Salamon, Cadili, Faragò, Bianco, Antonini Lui, Joao Pedro, Sau, Giannetti. Allenatore: Massimo Rastelli.

In vista del match tra Roma e Cagliari, il tecnico giallorosso Luciano Spalletti ha invitato i suoi a non abbassare la guardia contro la formazione sarda, anche se i recenti risultati messi a segno da parte dei suoi ragazzi fanno decisamente ben sperare anche per il posticipo di questa sera. Nella mentre del tecnico giallorosso è infatti ancora ben impresso il 2-2 ottenuto nel girone di andata di questo campionato di serie A, dove la Roma si era fatta rimontare nella ripresa da un tenace Cagliari. In conferenza stampa Spalletti ha infatti asserito: vogliamo far loro vedere che non siamo quelli del girone d’andata è vero. Troveremo una squadra in salute, il Cagliari ha vinto contro il Genoa 4-1, ha costretto il Milan a vincere nelle ultime battute a San Siro, Rastelli come tanti ce ne sono nel nostro campionato, e questa è una ricchezza, è un allenatore emergente che fa delle sue qualità di quando era calciatore il modo di far giocare la squadra, fatto di questa velocità, di aggressività che abbiamo anche sofferto all’andata. Ci sono calciatori di livello internazionale, come Bruno Alves, come Borriello, come Isla. Però vogliamo far loro vedere che siamo migliorati”.

Nel match tra Roma e Cagliari vedremo presumibilmente  in campo un curioso duello tra grandi ex: tra le file sarde infatti troveremo marco Borriello, ex giallorosso dal 2011 al 2015, mentre alla corte di Spalletti troviamo Radja Nainggolan, ex rossoblù nel 2014. Sfida davvero curiosa la loro che si affronteranno anche nella stessa zona, con il sardo utilizzato come prima punta e il secondo messo in campo come esterno del tridente offensivo. La stagione di Serie A ha riservato a Marco Borriello ben 19 presenze e 9 gol a favore dei colori del Cagliari, oltre che 4 reti messe a segno nellunica sua presenza in Coppa Italia. Dallaltra parte Nainggolan, ha messo a segno solo 4 reti su 19 presenze in campionato, oltre che un gol segnato in 6 partecipazioni nel torneo di Europa League. Il bilancio statistico di questo insolito duello arride dunque al bomber rossoblu, che nonostante una carta di identità sfavorevole, sta vivendo una nuova primavera alla corte di mister Rastelli. 

In attesa del posticipo Roma-Cagliari, andiamo a vedere alcune statistiche relative al cammino di queste due squadre nellattuale campionato di Serie A. Differenza evidente per numero di gol segnati (41-31 Roma), ma il Cagliari paga soprattutto in difesa con 44 gol subiti a fronte dei soli 18 della Roma. Impressionante la differenza nel numero dei tiri, che sono 288 per la Roma e 162 per il Cagliari, già meno netta però se ci limitiamo a considerare le sole conclusioni nello specchio della porta (142-101). I giallorossi sono primi assoluti per numero di assist, 84 contro i 49 del Cagliari di Massimo Rastelli che invece è ultimo per i cross (73), facendo così spiccare oltre modo i 176 traversoni effettuati dalla squadra di Luciano Spalletti. Il Cagliari però può sorridere sul piano della corsa, macinando 106,362 km di media a partita mentre la Roma da questo punto di vista ha qualcosa da rivedere perché è diciassettesima con una media di 105,174 km. 

Il bosniaco e il grande ex: Roma-Cagliari sarà anche Edin Dzeko contro Marco Borriello. Una grande sfida tra bomber: Dzeko ha segnato 13 gol in questo campionato e in poco tempo ha spazzato tutte le voci che lo bollavano come acquisto sbagliato, dopo una stagione in cui non aveva reso secondo le aspettative e si era fermato a soli 8 gol in Serie A. Oggi però il bosniaco sembra vivere un momento di stanca: nelle ultime sei giornate di campionato ha segnato solo una volta (contro il Chievo) e ha tre gol nelle ultime dieci partite (cè anche la doppietta a Pescara). Nelle undici gare di campionato in cui Dzeko non ha segnato la Roma ha ottenuto cinque vittorie, due pareggi e quattro sconfitte; con il bosniaco a segno in campionato lo score dei giallorossi è di nove vittorie in nove partite, un dato piuttosto indicativo di quanto il numero 9 giallorosso sia importante. Lo è anche Borriello per il Cagliari: lattaccante partenopeo si avvia a giocare unintera stagione con la stessa maglia come non gli accadeva addirittura dal 2012-2013 (con il Genoa). Due anni prima vestiva proprio la maglia della Roma: segnò 11 gol in 34 partite ma, dopo 7 apparizioni nella prima metà della stagione seguente, chiuse lanno con lo scudetto alla Juventus. Tornò a vestire il giallorosso nel 2013: 11 partite e un solo gol, anche se importantissimo perchè fu quello che consegnò alla Roma il record delle 10 vittorie consecutive ad inizio campionato. Tuttavia anche allora non durò, concludendo la stagione al West Ham. In questo campionato Borriello ha segnato 9 gol: ha una rete ogni 148 minuti e ha segnato tre volte nelle ultime tre partite, con due doppiette stagionali (Atalanta e Genoa). Con lui a rete il Cagliari ha vinto tre partite con due pareggi e due sconfitte; senza di lui cinque vittorie e sette sconfitte. 

Lultima partita del 21^ girone, ovvero Roma-Cagliari sarà diretta dallarbitro Marco Guida, della circoscrizione di Torre Annunziata, presente nel massimo campionato italiano da 7 anni, e che in questa occasione sarà accompagnato dagli assistenti Tasso e Valeri. Per il direttore di gara campano quella di questa sera sarà la settima partita di Serie A della stagione in corso, la quale ha visto al momento mettere a tabella 30 gialli, un rosso e un calcio di rigore concesso. Per Guida la partita tra Roma e Cagliari sarà una prima stagionale visto che nellanno 2016-2017 finora non ha avuto modo di incontrare le due compagini attese allOlimpico. La Roma comunque rimane nei gradini più alti nella graduatoria delle formazioni più arbitrate dallo stesso Guida:  il direttore di gara ha infatti diretto i giallorossi in 11 occasioni in tutta la sua carriera, mentre sono appena 7 le volte che il campano ha diretto il Cagliari. 

, diretta dall’arbitro Marco Guida della sezione di Torre Annunziata, si gioca domenica 22 gennaio 2017 alle ore 20.45 e sarà la sfida che chiuderà ufficialmente il programma della seconda giornata di ritorno del campionato di Serie A. Una sfida che si disputerà con la Roma che conoscerà già il risultato della Juventus contro la Lazio: un eventuale nuovo passo falso dei bianconeri potrebbe portare la squadra di Spalletti addirittura in vetta, pur con una partita in più rispetto alla formazione allenata da Allegri che recupererà a febbraio il match di Crotone 

La Roma sta marciando a passo estremamente spedito in classifica, capitalizzando un rendimento interno da record, con la formazione giallorossa che ha vinto finora tutte le partite disputate in casa in Serie A. La sconfitta nello scontro diretto a Torino disputato prima di Natale potrebbe dunque avere un peso particolare nel cammino per lo scudetto.

La Roma cercherà di mantenere il suo ritmo contro un Cagliari che nonostante molte polemiche continua a stupire, rivelandosi l’unica neopromossa in grado di essere competitiva sul palcoscenico della Serie A e portando domenica scorsa a sedici i punti di vantaggio sul terzultimo posto in classifica, con la squadra di Rastelli di fatto più vicina all’Europa che alla retrocessione. Nonostante molte polemiche interne che hanno coinvolto anche l’allenatore, i sardi sembrano comunque aver già messo in cassaforte la salvezza e potranno giocare all’Olimpico con la forza dei nervi distesi.

La Roma dopo aver perso la grande sfida contro la Juventus ha ottenuto quattro vittorie consecutive in impegni ufficiali. Tre in campionato, battendo in casa il Chievo prima di Natale e poi centrando un doppio colpo in trasferta dopo la sosta, superando di misura prima il Genoa e poi l’Udinese. Quindi, in Coppa Italia i giallorossi hanno fatto un sol boccone della Sampdoria, sfruttando l’opportunità fornita dal calendario con la sfida contro una squadra di Serie B, il Cesena, nei quarti di finale.

Il Cagliari prima di Natale è riuscito a mettere in pratica una rimonta epica allo stadio Sant’Elia contro il Sassuolo, rimontando dall’uno a tre al quattro a tre finale. Alla ripresa del campionato solo nelle ultimissime battute del match il Milan è riuscito ad avere ragione sui sardi con un gol di Carlos Bacca. Al ritorno al Sant’Elia il Cagliari si è poi subito riscattato con un poker al Genoa che ha dimostrato come la squadra voglia vivere al meglio il girone di ritorno nonostante la salvezza ormai già acquisita.

Le due squadre si sono ritrovate di fronte per l’ultima volta in campionato il 21 settembre del 2014, quando la Roma è riuscita ad avere la meglio grazie ad un micidiale uno-due siglato da Destro e Florenzi, per il due a zero finale. Al 25 novembre del 2013 risale invece l’ultimo pareggio tra le due formazioni, quando il Cagliari è riuscito a bloccare la Roma di Rudi Garcia sul terzo pareggio consecutivo, dopo che i giallorossi avevano iniziato il campionato con dieci vittorie di fila.

Il Cagliari è passato per l’ultima volta allo stadio Olimpico il primo febbraio del 2013, con uno spettacolare quattro a due con reti dell’ora giallorosso Nainggolan, di Sau, di Pisano e con una clamorosa autorete del portiere Goicoechea. All’andata in questa stagione il Cagliari ha rimontato due reti alla squadra di Spalletti, avanti con Perotti su rigore e Florenzi ma poi raggiunta dai gol di Borriello e Sau. 

La Roma ha il vento in poppa e i bookmaker non possono che adeguarsi con le loro valutazioni. Considerando anche la striscia positiva esaltante in casa, giallorossi nettamente favoriti con quota per la vittoria interna fissata a 1.22 da Paddy Power, mentre Betfair propone a 7.00 la quota per il segno ‘X’ e Bet365 alza invece fino a 11.00 la quota per il successo esterno dei sardi.

Premium Sport HD e Sky Sport 1 HD, Sky Super Calcio HD e Sky Calcio 1 HD (numero 201, 206 e 251 del bouquet satellitare) saranno i canali che trasmetteranno in diretta tv, rispettivamente per gli abbonati Mediaset Premium e per gli abbonati Sky, Roma-Cagliari, domenica 22 gennaio 2017 alle ore 20.45. Sulle due piattaforme il match potrà essere visto anche in diretta streaming video via internet sui siti play.mediasetpremium.it e skygo.sky.it. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori