DIRETTA / Salernitana-Spezia (risultato finale 1-0) info streaming video e tv: all’Arechi la decide Coda (Serie B 2017 oggi)

- La Redazione

Diretta Salernitana-Spezia: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che è valida per la ventiduesima giornata del campionato di Serie B

salernitana_moro_donnarumma
LaPresse

E terminata da pochi istanti la partita dellArechi, tra la Salernitana e lo Spezia, gara valevole per il posticipo domenicale della 22esima giornata del campionato di Serie B. La squadra di casa ha avuto la meglio sullo Spezia per 1-0 grazie alla marcatura di Massimo Coda. Il primo tempo è stato caratterizzato da un predominio territoriale da parte della Salernitana che ha provato per tutto larco dei primi 45 a fare male ad uno Spezia molto intimorito; la svolta della partita cè stata al minuto 46 del primo tempo, quando Tuia con un ottimo lancio ha imbeccato Coda che con un destro ha superato in diagonale Chichizola per il gol del vantaggio granata. La squadra ligure, però, non ha subito il colpo e nella ripresa è uscita dagli spogliatoi con un piglio diverso e con la complicità di una Salernitana troppo sulla difensiva è riuscita a tenere in mano il pallino del gioco nella ripresa. Nonostante le due squadre abbiano dominato, un tempo a testa, non ci sono state tante occasioni nellarco dei 90 e ne è uscita si una partita combattuta ma senza grandi emozioni. Dopo 6′ di recupero fischia Di Paolo e consegna i tre punti alla squadra granata; tre punti importanti per la Salernitana che inizia al meglio il girone di ritorno, per lo Spezia la seconda parte di stagione inizia con una sconfitta ma Di Carlo sa cosa deve mutare per far sì che la sua squadra cambi volto e continui al meglio la stagione. Nella prossima giornata la Salernitana andrà al Bentegodi contro la capolista Hellas Verona mentre lo Spezia ospiterà, al Picco, il Latina.

Siamo giunti al 35 della ripresa allo Stadio Arechi di Salerno con le squadre ferme sul risultato di 1-0, ancora decisivo il gol segnato al termine del primo tempo da Massimo Coda. La ripresa ha cambiato volto, rispetto al primo tempo, con lo Spezia che ha cercato di alzare più volte il baricentro per mettere in difficoltà la Salernitana di Alberto Bollini. Dopo un ottimo primo tempo i granata, infatti, si sono leggermente seduti sul vantaggio conquistato al 46 e non sono più riusciti a rendersi pericolosi dalle parti di Leandro Chichizola; nonostante un secondo tempo migliore, però, la squadra di Mimmo Di Carlo non è riuscita a trovare la via del gol che avrebbe portato il pareggio in casa Spezia. Nessuna grande occasione, da nessuna delle due parti, in questi 35 della ripresa ma ci si aspetta un ultimo quarto dora con tante occasioni ed entrambe le squadre che vorranno portare via punti da questa partita per iniziare al meglio il girone di ritorno. Ricapitolando, dunque, al 35 del secondo tempo allo Stadio Arechi il risultato è fermo sull1-0 per la Salernitana. Negli ultimi istanti girandola di cambi in campo, da ambo le parti. 

Siamo giunti al 10 della ripresa allo Stadio Arechi, si stanno affrontando la Salernitana e lo Spezia con il risultato ancora di 1-0 per i padroni di casa grazie al gol di Coda nei minuti finali del primo tempo. In questa prima parte di seconda frazione non è cambiata la trama della sfida con la Salernitana tiene in mano il pallino del gioco e lo Spezia che si difende e prova a ripartire in contropiede con Baez e Mastinu. A differenza della prima frazione, però, gli uomini di Di Carlo hanno avuto subito una buona opportunità nei minuti iniziali ma la difesa granata non si è fatta sorprendere. Nella prima frazione si è nascosto molto Pablo Granoche che, spesso, è la punta di riferimento dei compagni e quando sparisce lui la squadra gira meno facilmente del solito. Di Carlo nellintervallo, probabilmente, ha provato a correggere al meglio la sua squadra che nella seconda frazione è entrata con un piglio diverso; al 5 ci ha provato Maggiore, su assist di Migliore, dalla distanza ma il suo tiro termina alto sulla traversa. Il secondo tempo si preannuncia più aperto e combattuto, vedremo probabilmente una partita più emozionante e ricca di emozioni. Al 10, però, il risultato è fermo sull1-0 per la Salernitana. Sono 9000 le persone sugli spalti dell’Arechi. 

Siamo giunti alla fine del primo tempo nella partita tra la Salernitana e lo Spezia, che si sta disputando allo stadio Arechi di Salerno; in questo primo tempo la partita ha tradito le attese dato che nessuna delle due squadre ha provato a farsi del male se non al 36 con una traversa la Salernitana è andata vicino al gol. Per tutta la prima frazione si è visto il gioco in mano alla squadra granata allenata da Alberto Bollini che ha approfittato di uno Spezia giunto in Campania molto intimorita; solamente nellultimo quarto dora del primo tempo la squadra di Di Carlo ha provato a fare qualcosa in fase offensiva senza concentrarsi solamente a difendersi. Nessuna grande occasione fino al 36 quando, sulla destra, Improta ha salto Migliore e ha servito il pallone a Coda che si è fatto respingere il tiro, sulla respinta si è immolato Donnarumma ma il suo tiro ha incocciato la traversa a Chichizola battuto. Ancora Donnarumma, poi, qualche minuto più tardi che è stato servito da Coda ma il suo tiro è terminato alto. Al 44′ della prima frazione la prima svolta del match con il vantaggio della Salernitana trovato da Coda, dopo l’assist di Tuia l’attaccante granata ha superato Chichizola con un diagonale imparabile. Nessun grande grattacapo per larbitro della serata Di Paolo che ha condotto in maniera ineccepibile una partita molto corretta. Dunque, si va allintervallo con il risultato di 1-0 con la speranza che il secondo tempo sia più divertente. 

Siamo giunti alla mezzora allo Stadio Arechi di Salerno, dove la squadra di Alberto Bollini è bloccata sul risultato di 0-0 contro lo Spezia, gara valida per il posticipo domenicale della 22esima giornata del campionato di Serie B. Dopo i primi dieci minuti dove entrambe le squadre hanno provato a studiarsi è uscita la squadra di casa che ha provato in più occasioni ad incunearsi in area di rigore per provare a fare male allo Spezia. La squadra allenata da Mimmo Di Carlo si è presentata in Campania troppo timorosa e senza una reale idea di gioco e questo sta facilitando il lavoro alla Salernitana; anchessa non ha trovato nessuna azione pericolosa ma al contrario degli avversari è riuscita a premere nella trequarti avversaria per praticamente tutta la prima mezzora di gioco. Ci si aspettava una gara molto più emozionante allArechi ma fino ad ora le aspettative sono state tradite da due compagini molto timorose che non vogliono scoprirsi con il rischio di prendere gol. Continua ad essere una buona direzione quella dellarbitro di Paolo, della sezione di Avezzano, che è stato chiamato in causa qualche volta in più rispetto ai primi dieci minuti ma anche nellultima parte di gara poco lavoro per lui. Ricapitoliamo ancora una volta, alla mezzora allo Stadio Arechi è 0-0. 

E iniziato da circa una decina di minuti il posticipo domenicale che vede affrontarsi allo Stadio Arechi di Salerno, i padroni di casa allenati da Alberto Bollini e lo Spezia di Mimmo Di Carlo; lo Spezia è arrivato a questo un po rimaneggiato, come ha anche detto il tecnico dei liguri in conferenza stampa e ha provato molto il 3-5-2 in settimana. La Salernitana, invece, vuole iniziare con il piede giusto e con una vittoria il 2017, soprattutto con la prima gara dopo la sosta tra le mura amiche. Nella prima parte di match le due squadre, però, hanno provato a studiarsi senza provare ad affondare i colpi. Fino ad ora non ci sono state grandi occasioni per nessuna delle due squadre, il gioco si è concentrato a centrocampo con le squadre che hanno preferito iniziare con una lunga fase di studio; pochi interventi, fin qui, anche per il fischietto abruzzese Di Paolo che è stato chiamato in causa soltanto per alcuni contrasti di gioco. Al 6 cè stato un tiro del Diablo Granoche da dentro larea che però è terminato in curva, in occasione si è fatto notare Galli per unottima visione di gioco. Ricapitoliamo, dopo 10′ del primo tempo allo Stadio Arechi di Salerno la sfida tra Salernitana e Spezia è bloccata sullo 0-0. 

Sta per avere inizio a minuti il match tra Salernitana e Spezia, unica sfida della 22^giornata della serie B in programma per questa sera. AllAreci la formazione garbata sperano di ottenere tre punti di peso che li rilanci nella classifica generale che ora li vede 16^ con appena 24 punti: a 4 lunghezze di distanza la formazione ligure, oggi ospite, che proverà a tornare al successo dopo i due pareggi ottenuti con Pisa e Vicenza. Ma andiamo subito a vedere le formazioni ufficiali di salernitana-Spezia, appena rivelate.  A. Gomis; Perico, Tuia, Bernardini; Improta, Busellato, F. Della Rocca, L. Vitale; Ronaldo P.; M. Coda, Al. Donnarumma. In panchina: Terracciano, Schiavi, Luiz Felipe Marchi, Mantovani, Zito, Minala, Joao Silva, Rosina. Allenatore: Alberto Bollini. Chichizola; Galli, N.Valentini N., Terzi, Migliore; Errasti, Maggiore, Deiola; Mastinu, Baez, Granoche. In panchina: Valentini A. De Col, Ceccaroni, Crocchianti, Datkovic, Piu, Vignali, Suleiman, Cisotti. Allenatore: Domenico Di Carlo Arbitro: Sig. Di Paolo della sez. di Avezzano 

La Salernitana ospiterà lo Spezia per la ventiduesima giornata di Serie B, quali saranno i bomber che scenderanno in campo? Per quanto riguarda i padroni di casa il tecnico si affiderà al solito Coda, bomber autore di otto gol in questa prima parte di campionato che ha una percentuale di partecipazione alle reti pari al 30.8%, con tre assist nelle diciannove presenze disputate che lo rendono uno dei più prolifici in casa Salernitana. Il club in totale ha segnato ben ventisei gol nel girone di andata di Serie B. Per lo Spezia, invece, potrebbe esserci Nenè: il bomber ha siglato quattro gol in questo campionato cadetto, con una percentuale di partecipazione alle reti pari al 23.5% considerando che lo Spezia ha segnato in totale diciassette gol. Nessun assist per Nenè in campionato, tredici le partite disputate dall’attaccante dello Spezia nella prima fase di questo campionato cadetto, sperando di poter fare meglio da ora in poi.  

Salernitana-Spezia è una sfida di centro classifica in programma per la 22^ giornata di Serie B che potrebbe regalare diverse sorprese, a cominciare dai probabili protagonisti del match. Tra i padroni di casa tutti i riflettori saranno puntati su Massimiliano Busellato, centrocampista con lo spiccato senso del gol e autore fino a questo momento di 7 realizzazioni. Oltre a Busellato anche Massimo Coda e Alfredo Donnarumma si candidano tra i protagonisti dell’incontro. Nello Spezia spicca Alessandro Piu, duttile centrocampista che all’occorrenza può giocare anche in posizione più avanzata. Attenzione anche al venezuelano Franco Signorelli e al Diablo Granoche in attacco. 

Quali potrebbero essere i migliori giocatori in Salernitana-Spezia? Per provare a rispondere, ci affidiamo alla classifica IVG, cioè lIndice di Valutazione Generale offerto dal sito ufficiale della Lega di Serie B. Tra i portieri meglio lo Spezia, che vanta il sesto posto di Leandro Chichizola con Ivg di 20.3. Tra i difensori domina però la Salernitana, che vanta il primo posto assoluto di Alessandro Tuia con Ivg di 21 e anche il sesto posto di Luigi Vitale con 19.5, mentre lo Spezia ottiene il dodicesimo posto di Francesco Migliore con 18.4. Bene entrambe fra i centrocampisti: Giulio Maggiore dello Spezia è quarto con 20.4, ma la Salernitana risponde con Ronaldo Pompeu Da Silva quinto con 20.3, Moses Odjer ottavo con 19.9 e Francesco Della Rocca quindicesimo con 19.2. Tra gli attaccanti ecco Massimo Coda della Salernitana con 20.3 a coronare ottimi dati individuali per i campani, lo Spezia risponde con il tredicesimo posto di Antonio Piccolo con 19.9. 

La partita di Serie B tra Salernitana e Spezia sarà diretta dallarbitro Aleandro Di Paolo, nato ad Avezzano (in provincia di LAquila) il 21 ottobre 1977. Per lui si contano 5 precedenti con la Salernitana e 11 con lo Spezia. Il bilancio storico è favorevole ai campani, che sotto la direzione di Di Paolo hanno ottenuto 4 vittorie e 1 pareggio. Questultimo risultato corrisponde allultimo incrocio tra la Salernitana e larbitro Di Paolo: quello del 7 agosto scorso nel secondo turno eliminatorio di Coppa Italia, in cui i granata hanno impattato sullo 0-0 sul campo del Benevento, prima di prevalere ai calci di rigore (2-4). Quanto allo Spezia, la formazione ligure registra 2 successi, 6 pareggi e 3 sconfitte sotto la direzione dellarbitro Di Paolo. Anche con gli Aquilotti il fischietto abruzzese conta già un precedente in questannata: quello in Spezia-Cittadella, match disputato il 24 ottobre 2016 e terminato 1-1. In questo campionato, Di Paolo ha toccato un massimo di 8 cartellini estratti: è successo sia nel Benevento-Salernitana di cui sopra, che nella partita Pisa-Trapani del 26 novembre scorso, valida per la sedicesima giornata di Serie B. A completare la squadra arbitrale di Salernitana-Spezia saranno i guardalinee Fiore ed Intagliata e il quarto uomo Mainardi.  

Sono ben sette i precedenti tra Salernitana e Spezia che sino sono svolti a Salerno, sede del match della 22^ giornata dI Serie B: il bilancio generale  riporta le 4 vittorie dei granata e 2 successi per i liguri. La sfida di questa sera appare particolarmente interessante anche perché bisogna spezzare un trend negativo, che vede i campani senza vittorie contro i liguri dall’ottobre del 2010, quando una rete di Roberto Merino regalò il successo all’Ippocampo. L’ultimo scontro diretto, tenutosi lo scorso agosto nella prima giornata di campionato di serie B, è finito con un pareggio per 1-1, deciso dalle reti di Antonio Zito per i granata e Nene per i bianconeri. Tra i risultati più eclatanti tra Salernitana e spezia va conteggiato senza dubbio la splendida vittoria ligure occorsa nel settembre 2005 per 4 a 0, quando le due formazioni presero parte allo stesso girone dellallora serie C.

Sarà diretta dall’arbitro Di Paolo; si gioca alle ore 17.30 di domenica 22 gennaio per la ventiduesima giornata del campionato di Serie B 2016-2017. Dopo aver chiuso l’anno vecchio nel migliore dei modi, la Salernitana vuole proseguire l’andamento positivo con l’avvento del 2017. I granata sono reduci da un bel successo contro il Perugia, che ha ridato speranza ed entusiasmo all’ambiente, ai tifosi e anche alla dirigenza. L’obiettivo di quest’anno era una salvezza tranquilla con un occhi ai playoff, ma nel girone d’andata la squadra ha incontrato qualche difficoltà in più del previsto. 

Il cambio di allenatore, con l’addio di Giuseppe Sannino e l’arrivo di Alberto Bollini, sembra aver dato quella scossa giusta che serviva e che potrebbe regalare alla Salernitana una seconda parte di stagione estremamente interessante. In caso di vittoria l’Ippocampo conquisterebbe per la prima volta in stagione due successi di fila e sarebbe un chiaro segnale che il vento sta cominciando a cambiare definitivamente. I liguri, guidati dal tecnico Domenico Di Carlo, sono in lotta per un posto nei playoff, anche se al momento sarebbero fuori dalla corsa promozione. Infatti l’ottava piazza, l’ultima per accedere agli spareggi, al momento è occupata in coabitazione da Virtus Entella e Bari, con gli aquilotti che inseguono con un punto di ritardo in graduatoria. Nella seconda parte di stagione servirà un’inversione di tendenza per cercare di entrare nelle migliori otto, come avvenuto nella stagione passata.

Stilare le probabili formazioni è uno dei passi fondamentali per cercare di analizzare la gara in maniera precisa e dettagliata. Cominciando dalla Salernitana, che scenderà in campo con il solito schieramento, vale a dire il 4-3-3, che negli ultimi tempi ha dato risposte interessante all’allenatore. Il portiere titolare sarà il neo acquisto Alfred Gomis, che difenderà l’arco assieme al terzino destro Perico, al primo difensore centrale Tuia, al secondo difensore centrale Bernardini e al terzino sinistro Vitale. A centrocampo lo slot di mediano vedrà agire l’estroso Ronaldo, affiancato sulla destra dalla mezzala Della Rocca e sulla sinistra dall’altra mezzala Busellato. Per completare l’undici titolare ci sarà il tridente d’attacco, che verrà formato dall’ala sinistra Donnarumma, cercato da molte squadre di Serie A e Serie B, l’ala destra e capitano Rosina e la punta centrale Coda, a segno nell’ultimo match e miglior bomber della squadra con otto reti realizzate.

Lo Spezia dovrebbe rispondere con un modulo altrettanto offensivo, un 3-4-3 che all’occorrenza può trasformarsi in un 5-4-1 con l’abbassamento degli esterni, ad esempio in fase di non possesso. Fra i pali Di Carlo schiererà l’estremo difensore argentino Chichizola, mentre il muro di difesa sarà composto sul centro-destra da Valentini, nel mezzo da Ceccaroni e sul centro-sinistra dal capitano Terzi. Il reparto mediano si comporrà con due interni di centrocampo, Deiola sulla destra e Maggiore sulla sinistra, e di due uomini di fascia, De Col sull’out di destra e Migliore sull’out di sinistra. A finalizzare l’azione sarà il tridente offensivo, che vedrà Piccolo giocare sulla fascia destra, Piu sulla fascia sinistra, mentre al centro ci dovrebbe essere il ritorno da titolare del bomber brasiliano Nene.

La Salernitana in casa tende sempre a mantenere il possesso palla e a non lasciare agli avversari la possibilità di costruire gioco. Tuttavia alcune incertezze difensive spesso rovinano i piani della compagine granata, che è costretta a dover recuperare lo svantaggio iniziale, ma le rimonte non sempre riescono. Lo Spezia dal canto suo vorrà tornare a vincere lontano dallo stadio Picco, ma per conquistare i tre punti servirà una prestazione perfetta soprattutto in difesa, visto che l’attacco della Salernitana è estremamente temibile ed efficace. Anche nelle quote il match è molto equilibrato, come si può evincere dai responsi delle agenzie di scommesse. Il bookmaker Intralot ad esempio valuta la vittoria interna della Salernitana con una quota pari a 2.35, mentre il pareggio verrebbe pagato a 3.10 volte l’importo giocato. In caso di successo esterno dello Spezia allo stadio Arechi, i fortunati vincitori vincerebbero una somma pari a 3.20 volte la posta, quindi giocando 10 euro ne vincerebbero 32. Il match sarà trasmesso solo sui canali Sky Calcio.

Salernitana-Spezia sarà trasmessa in diretta tv dalla pay tv del satellite; appuntamento su Sky Calcio 3, e tutti i possessori dell’abbonamento al pacchetto Calcio potranno seguire la partita dello stadio Arechi anche in diretta streaming video, attivando l’applicazione Sky Go senza costi aggiuntivi, su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. – 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori