DIRETTA / Benevento-Carpi (risultato finale 3-0) info streaming video e tv: Falco chiude i conti! Benevento show (serie B 2017, oggi)

Diretta Benevento-Carpi: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Serie B è in programma sabato 28 gennaio 2017

28.01.2017 - La Redazione
Ciciretti_Benevento
Il centravanti del Benevento, Amato Ciciretti (Lapresse)

Al 61esimo Cragno deve prestare la massima attenzione per fermare Struna. Il terzino del Carpi viene imbeccato in area da Bianco ma l’intervento dell’estremo difensore evita problemi. Baroni non è soddisfatto della prestazione dei suoi e cambia: esce Ceravolo, entra Eramo. Al 66esimo occasione gigante per Bifulco. Su cross di Fedato l’esterno deve solo spingere in rete da due passi ma sbaglia clamorosamente buttando palla fuori. Ciciretti ci prova invece con un destro a giro ma non inquadra lo specchio. Al 70esimo giallo per Letizia. Qualche istante dopo ecco il gol del 3-0. Struna perde palla sul fondo, Falco punta la porta lungo la linea di fondo. Tocco basso che si infila sotto le gambe di Belec. Gol meritato per Falco, autore di un’ottima prova. Castori intanto inserisce Mbaye per Bianco mentre Eramo si infortuna. Esordio sfortunato per l’ex Samp. La sua gara dura appena 11 minuti. Baroni inserisce Walter Lopez. Nel finale esce anche Falco. Al suo posto entra Gyamfi. Vince ancora il Benevento, sempre più su in classifica.

Dopo un pessimo primo tempo Castori prova a rivoluzionare la squadra inserendo Fedato al posto di Crimi. Sabbione invece avanza passando dal ruolo di difensore centrale a quello di mediano. Al 49esimo Chibsah perde un pallone banale a centrocampo avviando la ripartenza avversaria. Camporese ci mette una pezza fermando Lasagna lanciato a rete. Poco dopo è Lucioni a sventare un’altra ripartenza, chiudendo ancora su Lasagna. Baroni scuote i suoi invitandoli a riprendere da dove avevano interrotto il primo tempo, possibilmente riproponendo la medesima attenzione. Cissè risponde presente sfiorando subito il gol. Al 52esimo cartellino giallo per Del Pinto. Fedato invece si fa vedere con uno squillo dal limite. Cragno risponde bene chiudendo la porta. Successivamente Ciciretti sale in cattedra: diagonale potente respinto da Belec e conclusione angolata leggermente imprecisa. Partita vivace, sempre 2-0 per il Benevento.

Dopo lo svantaggio il Carpi non riesce a reagire, anzi. I padroni di casa sembrano gestire con estrema facilità le redini del match gestendo il ritmo a proprio piacimento. Il centrocampo carpigiano non sembra essere in giornata stritolato dall’onda d’urto dei padroni di casa. Una rapida azione travolgente porta al tiro Falco. Conclusione potente leggermente imprecisa. Alla mezzora chance per Amato Ciciretti. Il 10 riceve a pochi passi dalla porta presentandosi solo dinnanzi a Belec. Il fantasista opta per un pallonetto debole, respinto da Belec. Errore non da lui, forse pensava di essere in fuorigioco. Qualche lampo di Bifulco e Crimi in avanti, ma ben presto i giallorossi tornano a fare la partita. Falco ci riprova ma Belec si allunga sventando il pericolo. Nel finale di tempo ecco il gol del raddoppio. Azione travolgente, Venuti serve Ciciretti in area, sul centrodestra, tocco in mezzo per Ceravolo che da due passi insacca. Fine primo tempo, giallorossi salutati dagli applausi dell’intero stadio.

Il Benevento di Baroni scende in campo con il 4-2-3-1. Cragno tra i pali, Venuti, Lucioni, Camporese e Pezzi in difesa, a centrocampo Chibsah e Del Pinto, Ciciretti, Falco e Cissè in avanti, pronti a rifornire l’unica punta Ceravolo. Il Carpi replica con il 4-4-1-1. Belec tra i pali, Struna, Sabbione, Romagnoli e Poli in difesa. Letizia, Bianco, Crimi e Bifulco compongono il reparto nevralgico mentre in avanti Lollo è pronto a supportare Kevin Lasagna. Dirige l’incontro il signor Aureliano, iscritto alla sezione AIA di Bologna. Lo assistono lungo le fasce il sig. Soricaro e il sig. D’Apice. In queste prime fasi di gioco sono i padroni di casa a fare possesso. Pochi varchi, ci prova dunque Falco da fuori area. La palla termina alta. All’undicesimo ecco Ciciretti. Il talento giallorosso si presenta concludendo con potenza. Belec osserva il tentativo uscire alto. Al 13esimo primo ammonito del match: Camporese. Al 16esimo lancio di Falco per Ceravolo in area, Belec esce a valanga travolgendo l’attaccante. Nessun dubbio per Aureliano che indica il dischetto. Fabio Ceravolo dagli 11 metri non sbaglia concludendo perfettamente. Benevento già in vantaggio.

Manca ormai pochissimo per il calcio d’nizio di Benevento-Carpi, gara valida per la ventitreesima giornata del campionato di Serie B. Le due square bazzicano nei piani alti di classifica e cercano punti importanti per non perdere il treno play out. Sia Benevento che Carpi faranno di tutto per ottenere la promozione nella massima serie: ecco perché questo scontro diretto vale doppio. Intanto diamo un’occhiata alle formazioni ufficiali scelte dai rispettivi allenatori. BENEVENTO (4-2-3-1): Cragno; Venuti, Lucioni, Camporese, Pezzi; Chibsah, Del Pinto, Cissé, Falco, Ciciretti; Ceravolo. A disp.: Gori, Bagadur, Lopez, Gyamfi, Eramo, Donnarumma, Marko Pajac, Melara, Brignola. All.: Baroni. CARPI (4-1-4-1). Belec; Struna, Sabbione, Romagnoli, Poli; Bifulco; Crimi, Bianco, Letizia, Lollo; Lasagna. A disp.: Montipò, Petkovic, Di Gaudio, Mbaye, Mezzoni, Beretta, Jawo, Fedato, Forte. All.: Castori.

Difficile sapere quali saranno i migliori giocatori in campo della sfida tra Benevento e Carpi in programma per la 23esima giornata di Serie B. Meglio chiedere una mano all’IVG, indice di valutazione generale presente sul sito ufficiale del campionato cadetto. Per quanto riguarda i portieri fin qui è stato Alessandro Cragno, terzo con un valore di 21.2, a comportarsi meglio rispetto al pari ruolo Simone Colombi, tredicesimo con 19. In difesa ad essere rappresentati sono soltanto gli emiliani, con Gaetano Letizia sesto miglior interprete del ruolo con un indice di 19.4. Stranamente, a detta dell’indice di valutazione generale, nessun giocatore di Castori e Baroni è entrato a far parte dei migliori 15 centrocampisti della Serie B di queste prime 22 giornate. Per quanto concerne il reparto avanzato sono i padroni di casa a poter vantare le opzioni migliori grazie a Filippo Falco, secondo miglior attaccante del torneo con IVG di 21. Il Carpi può contare invece su Kevin Lasagna, tredicesimo con un valore di 19.9. Una sfida tutto sommato equilibrata: sarà proprio la giornata dei “migliori” a deciderla!

Quali sono le principali statistiche di Benevento-Carpi? Ne balza allocchio in particolare una, che potrebbe quella decisiva: si sfidano infatti la squadra con il miglior rendimento casalingo e quella con il miglior passo in trasferta. Il Benevento ha 26 punti in casa: come Verona e Spal, ma alle spalle di nessuna. Viceversa il Carpi è riuscito a centrare 17 punti in 11 partite, e dunque è la numero 1 fuori casa. Tema molto interessante, perchè bisognerà stabilire chi avrà la meglio tra questi due dati di eccellenza; unaltra statistica è quella che dice di come le due squadre siano difensivamente tra le migliori della Serie B. Il Benevento ha la difesa numero due del campionato con 16 gol incassati (meglio ha fatto soltanto il Pisa), mentre il Carpi ha subito 19 gol. Gli emiliani, se vogliamo trovare un difetto, hanno però segnato davvero poco: 23 gol, tra le squadre che oggi sarebbero ai playoff è il dato peggiore e non sono troppe le formazioni che abbiano fatto peggio. La formazione di Fabrizio Castori arriva però da un periodo negativo: non vince da tre partite e nelle ultime undici ha raccolto soltanto tre vittorie e cinque pareggi.

Sfida interessante quella tra Benevento e Carpi, vediamo quali saranno i bomber che prenderanno parte alla gara. Tra le file dei padroni di casa non potrà mancare Fabio Ceravolo, attaccante che ha messo a segno sei gol in questa stagione di campionato cadetto in venti gare disputate con la maglia del Benevento. Mister Baroni si affiderà ancora una volta a lui per guidare l’attacco, considerando che la squadra in totale ha segnato ventotto gol finora e Ceravolo ha una percentuale di realizzazione pari al 21.4%. Passiamo al Carpi: mister Castori si affiderà a bomber Lasagna, autore di nove gol e due assist vincenti in questo campionato di Serie B, una vera e propria garanzia per il reparto avanzato del Carpi. Ventidue partite disputate finora, Lasagna non ha saltato neanche una gara ed ha una percentuale di realizzazione pari al 39.1% visto che la squadra ha siglato in totale ventitré gol.

, gara per la ventitreesima giornata di Serie B, verrà diretta da Gianluca Aureliano, della sezione di Bologna. Il direttore di gara ha arbitrato ben undici partite in questa stagione di Serie B, estraendo cinquantasei cartellini gialli, nessun doppio giallo e ben quattro cartellini rossi. In questa stagione di campionato cadetto Aureliano ha diretto ben due volte il Benevento: nella trasferta contro il Latina e nella partita contro il Perugia, mentre non ha diretto ancora una partita del Carpi. Andiamo a vedere invece la situazione nello specifico in carriera: quattro le gare arbitrate al Benevento, due in Serie B nella scorsa stagione e due nel Girone B di Lega Pro nel 2012. Tre le volte in cui l’arbitro di Bologna ha diretto il Carpi: due volte nel campionato cadetto nel 2014 ed una volta nel Girone A di Lega Pro nel 2013. I suoi assistenti saranno Soricaro e D’Apice mentre il quarto uomo sarà Strippoli.

Benevento-Carpi è una partita del tutto inedita nel campionato di Serie B, come è logico che sia dal momento che questa è la prima stagione della squadra campana nel campionato cadetto, che mai il Benevento era riuscito a raggiungere in tutta la sua storia fino allanno scorso. L’unico precedente tra queste due squadre disputatosi in casa del Benevento è quello del 2011 relativo al campionato di Lega Pro: nell’occasione il Carpi vinse 0-1 con gol di Concas, giocatore che fa parte della rosa del Carpi ancora oggi. Da notare che raramente in Serie C/Lega Pro le due squadre si potevano incrociare dal momento che, anche qualora entrambe presenti, di solito per ragioni geografiche finivano in gironi diversi, con leccezione appunto di quella stagione. Infine un accenno alla partita dandata, pur se logicamente giocata in Emilia: fu un pareggio per 1-1 con gol di Falco per il Benevento e Catellani per il Carpi, il 4 settembre scorso.

, diretta dall’arbitro Gianluca Aureliano della sezione di Bologna, sabato 28 gennaio 2017 alle ore 15.00, sarà uno scontro al vertice nella seconda giornata di ritorno del campionato di Serie B. Aria d’alta classifica allo stadio Vigorito, anche se dopo la sosta invernale le due squadre non sono riuscite a riprendere nel migliore dei modi il loro cammino. I sanniti hanno perso a Ferrara lo scontro diretto tra neopromosse terribili, cadendo sul campo degli estensi e lasciando loro il secondo posto.

Giallorossi al momento quarti dietro anche il Frosinone, pur reduce da due sconfitte consecutive, ed il Cittadella: in generale la squadra allenata da Baroni sta segnando il passo in trasferta, ed è tra le mura amiche che proverà a riguadagnare il tempo perduto, considerando che nelle partite casalinghe i sanniti hanno finora ottenuto otto vittorie e tre pareggi, senza mai subire sconfitte interne. D’altro canto il Carpi ha ripreso il suo cammino non andando oltre il pari a reti bianche nell’impegno interno contro il Vicenza. Vecchi difetti per la squadra allenata da Castori che non è riuscita a riproporsi immediatamente nella lotta per la massima serie, dopo la retrocessione dell’anno scorso, proprio a causa di una certa fatica nell’andare a vincere le partite più bloccate.

Al momento gli emiliani si trovano al sesto posto in classifica, a tre lunghezze di distanza proprio dal Benevento. Riuscire a piazzare il colpaccio allo stadio Vigorito rilancerebbe definitivamente le ambizioni di promozione del Carpi, in caso contrario i play off diventerebbero probabilmente l’obiettivo più concreto da rincorrere per i biancorossi da qui alla fine della stagione.

Ecco quelle che saranno le probabili formazioni che scenderanno in campo: Benevento schierato con Cragno tra i pali, Pezzi giocherà sull’out difensivo di destra e Venuti sull’out difensivo di sinistra, mentre Lucioni e Camporese andranno a formare la coppia di difensori centrali. Buzzegoli, il ghanese Chibsah e il maliano Karamoko Cissé formeranno il terzetto di centrocampo, mentre Melara e Ceravolo partiranno da posizione più avanzata, come trequartisti di supporto all’unica punta, il croato Pajac.

La risposta del Carpi sarà affidata allo sloveno Belec alle spalle dei due centrali di difesa, Gagliolo e Simone Romagnoli. L’altro sloveno Struna coprirà la fascia destra sulla retroguardia, mentre Letizia partirà sulla corsia opposta. A centrocampo gli esterni di fascia saranno Concas a destra e Bifulco a sinistra, mentre per vie centrali si muveranno Bianco e Crimi. Lollo sarà il trequartista chiamato ad ispirare la manovra offensiva degli emiliani, con Kevin Lasagna confermato come unica punta di ruolo.

Modulo ad albero di Natale per il Benevento di Baroni, che nelle ultime partite è passato con disinvoltura dal 4-2-3-1 al 4-3-2-1. In trasferta però i sanniti hanno ottenuto finora solo due punti nelle ultime quattro partite disputate, pareggiando contro Vicenza ed Avellino e perdendo contro Frosinone e Spal, sconfitte pesanti soprattutto perché subite contro dirette concorrenti per la promozione.

Il cammino del Benevento resta comunque lusinghiero, mentre dal Carpi era forse lecito aspettarsi di più, soprattutto perché il ritmo tenuto dalle battistrada in classifica non è di certo indiavolato. 4-4-1-1 per la squadra di Castori che sostanzialmente punta ancora più a non prenderle piuttosto che a darle, una qualità che spesso ha garantito solidità, ma che ha fatto mancare qualcosa alla squadra biancorossa in partite in cui sarebbe servito osare qualcosa di pià, come l’ultima disputata contro il Vicenza. Per i biancorossi servirà maggiore continuità e un feeling più deciso con la vittoria per puntare alla massima serie.

L’eccellente rendimento del Benevento in casa porta i bookmaker a considerare i sanniti favoriti per la conquista dei tre punti, con vittoria interna fissata a una quota di 2.40 da Betfair, mentre Betclic moltiplica per 3.00 l’investimento sull’eventuale pareggio e Bwin offre invece a 3.50 la quota per l’affermazione esterna degli emiliani. Benevento-Carpi, sabato 28 gennaio 2017 alle ore 15.00, sarà trasmessa in diretta tv esclusiva su Sky per tutti gli abbonati alla pay tv satellitare, sul canale Sky Calcio 2 HD (canale numero 252 del boquet) e in diretta streaming video via internet per tutti coloro che si collegheranno sul web sul sito skygo.sky.it. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori