DIRETTA / Vicenza-Spal (risultato finale 1-1) info streaming video e tv: pareggia di Floccari al 96′! (oggi, serie B 2017)

- La Redazione

Diretta Vicenza-Spal: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Serie B è in programma sabato 28 gennaio 2017 alle ore 15.00

galano_vicenza
Il centravanti del Vicenza, Cristian Galano (Lapresse)

Vicenza-Spal termina con il risultato di 1-1. I padroni di casa passano in vantaggio con Orlando ma nel finale subiscono la reazione ospite. La Spal sfiora il pareggio con Bonifazi al 90′, che colpisce il palo con un colpo di testa ravvicinato e trova la respinta del portiere sulla conseguente ribattuta. Al 94′, in pieno recupero, Antenucci non trova lo specchio della porta con un tiro da posizione ravvicinata. Al 96′ ecco il definitivo pareggio di Floccari: Zigoni fa la sponda per il compagno, bravo a infilare Benussi in spaccata. Un punto a testa per Vicenza e Spal.

Quando siamo al 70′ di gioco il risultato di Vicenza-Spal è sempre di 1-0 in favore della formazione di casa. Fino a questo momento resiste il gol messo a segno al minuto 53′ da Orlando, sicuramente uno dei migliori in campo. Oltre al goleador di giornata, c’è da segnalare anche l’ottima prova disputata dall’attaccante del Vicenza Ebagua, che grazie alla sua fisicità è spesso riuscito a mettere in difficoltà la retroguardia dello Spal. Gli ospiti, dopo la rete incassata, non sono riusciti a reagire e anzi hanno più volte richiato di subire la seconda marcatura con Gucher e lo stesso Ebagua. 

Quando siamo al 55′ di gioco il risultato di Vicenza-Spal è di 1-0 in favore della formazione di casa. I biancorossi si sono portati in vantaggio al 53′ grazie al gol messo a segno da Orlando. Questa l’azione che a portato i locali a rompere l’inerzia del match: Orlando raccoglie la sfera, prende la mira e lascia partire un sinistro leggermente deviato che beffa Meret e porta avanti il Vicenza. Poco prima i locali avevano sfiorato l’1-0 con Signori, che da distanza ravvicinata era riuscito a sprecare un assist al bacio del solito Orlando. Gli ospiti hanno accusato il colpo e rischiano tantissimo sui tentativi di Ebagua e Gucher. Il Vicenza vuole chiudere la partita.

Il primo tempo di Vicenza-Spal termina con il risultato di 0-0. Il match tra queste due squadre è apparso in perfetto equilibrio e non ha saputo regalare emozioni degne di nota. Sul taccuino delle occasioni ci sono soltanto due iniziative di un certo rilievo. Un tiro in avvio di Schiattarella, respinto da Benussi e la risposta del Vicenza con una staffilata da fuori di Ebagua terminata di poco alta sopra la traversa. Squadre a riposo a reti inviolate. 

Quando siamo al 30′ di gioco il risultato di Vicenza-Spal è sempre di 0-0. La formazione di casa spinge sul pedale dell’acceleratore e crea una mezza occasione con un tiro da distanza siderale di Giacomelli. Meret è però attento e non si lascia sorprendere. Poco dopo i biancorossi sfiorano il vantaggio con un’azione insistita di Ebagua, che arriva fino alla trequarti e lascia partire una conclusione che termina fuori di poco. Intanto l’arbitro Ghersini ha già estretto tre cartellini gialli: sono finiti sul taccuino dei cattivi Ebagua e Adejo per i locali e Giani tra le fila ospiti. 

Quando siamo al 10′ di gioco il risultato di Vicenza-Spal è sempre di 0-0. Al 3′ ecco la prima occasione dell’incontro, capitata alla formazione ospite con un gran tiro di Schiattarella disinnescato dall’attento Benussi. Poco dopo Gucher prova la conclusione deviata in corner da Vicari. Il Vicenza fa scorrere bene la sfera ma non riesce a concretizzare una volta arrivato sulla trequarti. Dall’altra parte, la Spal si difende con ordine e cerca di pungere in contropiede. 

quasi tutto pronto per il fischio di inizio di Vicenza-Spal, partita valida per la ventitreesima giornata del campionato di Serie B. I padroni di casa cercano punti salvezza per uscire dalla zona rossa, mentre gli ospiti sono terzi, alle spalle della coppia di testa Verona-Frosinone, e sperano di continuare la loro corsa verso la promozione in Serie A. Diamo subito uno sguardo alle formazioni ufficiali con cui scenderanno in campo le due compagini. VICENZA (4-3-3): Benussi; Bianchi, Zaccardo, Adejo, D’Elia; Signori, Gucher, Rizzo; Orlando, Ebagua, Giacomelli. A Disp.: Dani, Bogdan, Zivkov, Barbosa, Renny, Bellomo, Galano, Vita, Raicevic. All.: Bisoli. SPAL (3-5-2): Meret; Bonifazi, Vicari, Giani; Lazzari, Schiattarella, Castagnetti, Mora, Del Grosso; Antenucci, Floccari . A disp.: Marchegiani, Cremonesi, Gasparetto, Costa, Silvestri, Arini, Schiavon, Finotto, Zigoni. All.: Semplici.

La sfida Vicenza-Spal mette di fronte due squadre che vivono un momento davvero molto diverso. Sicuramente tra i migliori del momento c’è il portiere Alex Meret arrivato alla Spal in prestito dall’Udinese è un ragazzo che in molti dicono presto potrà diventare un titolare inamovibile in un grosso club di Serie A. Per ora gioca e bene in cadetteria e segnargli è veramente complicato. I biancorossi invece sono tenuti in piedi dalla fisicità e il talento di Francesco Urso centrocampista che è tra i migliori per Igv dell’intera categoria cadetta. Sicuramente la Spal arriva come favorita alla gara in questione e questo perchè oltre alla situazione legata ai singoli c’è un grande gioco di squadra. Ed è per questo che non emergono moltissimi singoli nelle classifiche di Igv sul portale della Lega di Serie B. Staremo a vedere come andrà a finire la gara in questione che sicuramente promette spettacolo e gol.

Quali sono le principali statistiche legate a Vicenza-Spal? Partita difficile per la formazione veneta che affronta la seconda in classifica in Serie B, e laffare si complica se andiamo a prendere la classifica dei punti ottenuti in casa: il Vicenza è ultimo con 11 punti, vero che ha giocato soltanto 10 partite ma il concetto è che la formazione biancorossa fatica tremendamente al Menti, dove ha sì vinto le ultime due partite ma la prima di queste, il 10 dicembre contro il Verona, è stata la prima della stagione davanti al proprio pubblico. In più il Vicenza segna poco: 16 gol, dato che lo rende il terzultimo attacco del campionato (peggio hanno fatto solo Trapani e Pisa), in casa le reti sono state soltanto 5 (mezza a partita) ma se non altro i gol subiti sono 8 contro i 17 incassati fuori casa. La Spal ha invece ottimi numeri: con 36 gol segnati gli emiliani sono il secondo miglior attacco della Serie B (alle spalle del Verona), hanno vinto quattro delle ultime sei partite e hanno perso una sola volta nelle ultime undici. Dove sta il fattore negativo? Cè, e riguarda il rendimento esterno: 13 punti sui 39 complessivi (un terzo dunque) ma soprattutto appena 10 gol realizzati quando la Spal gioca lontana dal suo stadio. Rendimento migliorato rispetto alle prime giornate, ma nel capionato cadetto ci sono sei squadre che fanno meglio.

Il Vicenza ospiterà la Spal in questa seconda giornata di ritorno di Serie B, ecco quali saranno i bomber che scenderanno in campo. Tra le file dei padroni di casa mister Bisoli si affiderà a Signori, mediano e bomber del Vicenza che ha segnato due gol in questo campionato e spera di potersi rifare in questa partita tra le mura casalinghe. Venti le partite disputate nel campionato cadetto per Signori, con un assist è uno dei più pericolosi in casa Vicenza e soprattutto il punto fermo del centrocampo del Vicenza. Passiamo alla Spal, rivelazione di questo campionato che punterà sui gol di Mirco Antenucci per questa trasferta: otto reti complessive, cinque assist per l’attaccante del club di Ferrara, Antenucci è il punto fermo della squadra allenata da Semplici. Lo Spal ha segnato ben trentasei gol in questa stagione di campionato cadetto, la percentuale di realizzazione di Antenucci è pari al 22.2%.

, gara valida per la ventitreesima giornata di Serie B, verrà diretta da Davide Ghersini, della sezione di Genova. Nove le partite dirette da Ghersini in questa stagione 2016/2017 dove ha estratto quarantaquattro cartellini gialli, due doppi gialli ed un cartellino rosso. Il direttore di gara ha già arbitrato nell’attuale campionato cadetto una partita della Spal contro la Salernitana, terminata 3-2 a favore del club di Ferrara. Scendendo nello specifico, nella sua carriera Ghersini ha diretto quattro gare del Vicenza in Serie B, mai contro la Spal dal 2014 al 2016. Soltanto due invece le partite arbitrate da Ghersini per la Spal: una in Serie B contro la Salernitana (terminata 3-2 per la Spal) ed una in Coppa Italia contro il Cagliari (quest’ultima terminata 5-1 per il club di Serie A). Gli assistenti per Vicenza-Spal saranno Bottegoni e Chiocchi, il quarto uomo invece sarà Sozza.

Vicenza e Spal sono due formazioni dalla storia molto antica, tuttavia per trovare precedenti in partite ufficiali bisogna tornare allo scorso secolo. Dunque ecco che lultimo precedente ufficiale tra Vicenza e Spal giocato allo stadio Romeo Menti è quello del 1999 di Coppa Italia, quando i veneti si imposero in scioltezza per 5-0 e conquistarono agevolmente la qualificazione, dal momento che a Ferrara ci fu invece un pareggio per 1-1. Pesa soprattutto la lunga lontananza della gloriosa Spal dal calcio che conta, ma adesso i ferraresi sembrano voler recuperare il tempo perso: lo dimostra anche la perentoria vittoria nella partita dandata, giocata il 4 settembre scorso naturalmente in casa della Spal, che si impose con un eloquente 3-0 grazie alle reti che furono messe a segno nellordine da Arini, Cremonesi e Zigoni.

, diretta dall’arbitro Davide Ghersini della sezione di Genova,  si gioca sabato 28 gennaio 2017 alle ore 15.00 e sarà sulla carta uno degli incontri più interessanti nel programma della seconda giornata di ritorno del campionato di Serie B. Si troveranno infatti di fronte due squadre che stanno vivendo un eccellente momento di forma. I vicentini da quando sono passati sotto la guida tecnica di Bisoli hanno ritrovato concretezza e a tratti anche qualità, come dimostrato anche dagli ultimi due pareggi esterni contro Spezia prima e Carpi poi, a cavallo della sosta invernale, che hanno permesso ai biancorossi di fare risultato su due campi difficili e tirarsi momentaneamente fuori dalla zona play out, lontana solo due punti ma comunque tenuta a distanza anche grazie alla serie positiva che vede i berici aver conquistato tre vittorie e due pareggi nelle ultime cinque partite, tirandosi fuori proprio dai bassifondi della classifica nei quali erano sprofondati a metà autunno.

Se il Vicenza nell’ultimo periodo sta facendo bene, la Spal però sta addirittura strabiliando, con sei vittorie, tre pareggi ed una sola sconfitta negli ultimi dieci incontri di campionato, un ruolino di marcia che ha portato gli estensi, grazie alla vittoria nello scontro d’alta classifica contro il Benevento della scorsa settimana e alla contemporanea sconfitta del Frosinone a Chiavari, al secondo posto solitario in classifica. Un piazzamento che a fine stagione varrebbe il salto diretto in Serie A, un palcoscenico che per gli emiliani manca dal 1968, e che sarebbe clamoroso conquistare a quasi cinquant’anni dall’ultima volta e soprattutto dopo essere tornati in Serie B dopo ventitré anni d’attesa.

Le probabili formazioni che scenderanno in campo allo stadio Menti di Vicenza: padroni di casa schierati con Vigorito tra i pali, Pucino sull’out difensivo di destra e D’Elia sull’out difensivo di sinistra, mentre Zaccardo e Andrea Esposito comporranno la coppia di difensori centrali. L’austriaco Gucher, arrivato dal mercato invernale dal Frosinone, sarà assieme a Signori uno dei playmaker arretrati di centrocampo, mentre Vita, Bellomo e Giacomelli giocheranno come incursori offensivi di supporto all’unica punta di ruolo schierata titolare, il nigeriano Ebagua. La Spal scenderà invece in campo con Meret a difesa della porta, Giani e Del Grosso impiegati come laterali difensivi rispettivamente sulla fascia destra e sulla fascia sinistra, mentre Vicari e Bonifazi avranno compiti da difensori centrali. A centrocampo la zona centrale sarà presidiata da Pontisso e da Schiattarella, mentre il laterale destro sulla mediana sarà Lazzari e l’esterno mancino sarà Mora. In avanti, Sergio Floccari dovrebbe esordire da titolare (dopo il gol realizzato al Benevento subentrando dalla panchina) al fianco di Antenucci.

Molto equilibrati gli schieramenti tattici scelti dai due allenatori, con Bisoli che ha assestato sul 4-2-3-1 l’assetto del Vicenza, mentre Semplici, che spesso ha schierato la Spal con la difesa a tre, ultimamente ha ricavato buone soddisfazioni anche dal 4-4-2, come si è visto nell’ultimo importante match contro il Benevento. La trasferta di Vicenza, visti i valori espressi dai berici nelle ultime uscite, rappresenterà un vero e proprio esame di maturità per gli estensi: sbancare anche lo stadio Menti, dove pure il Vicenza ha perso già tre volte in questa stagione ma prima che la cura-Bisoli iniziasse a farsi pesantemente sentire, permetterebbe al club di Ferrara di sognare davvero un salto nella massima serie atteso ormai da mezzo secolo.

Quote sul filo del rasoio, visto l’ottimo momento dei veneti e le ambizioni di Serie A dei siciliani. Bet365 porta a 2.88 la quota per l’eventuale affermazione interna, mentre Paddy Power rende leggermente favorita la Spal con quota 2.70 per il segno ‘2’. Il pareggio viene invece offerto a 3.00 volte la posta scommessa da William Hill. Vicenza-Spal, sabato 28 gennaio 2017 alle ore 15.00, sarà una diretta tv esclusive di Sky per la seconda giornata di ritorno del campionato di Serie B, trasmessa sul canale numero 251 del bouquet satellitare (Sky Calcio 1 HD) e in diretta streaming video via internet per tutti gli abbonati che vorranno vedere la partita via web collegandosi sul sito skygo.sky.it. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori