DIRETTA/ Atalanta-Juventus (risultato finale 2-2) streaming video e tv: Dybala sbaglia anche il rigore!

- Stefano Belli

Diretta Atalanta-Juventus: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita in programma per la 7^ giornata di Serie A

Chiellini_Pesic_Juventus_Atalanta_lapresse_2017
Risultati Serie A: un precedente di Juventus-Atalanta (LaPresse)

ATALANTA-JUVENTUS (RISULTATO FINALE 2-2): DYBALA SBAGLIA ANCHE IL RIGORE!

Resa dei conti tra Atalanta e Juventus che si spartiscono la posta in palio, le due squadre pareggiano 2-2 e così il Napoli vola da solo in testa alla classifica, la squadra di Allegri viene agganciata dall’Inter al secondo posto. Finale al cardiopalma, all’81’ Dybala si procura un calcio di punizione dal limite, il suo tiro si infrange sulla barriera dove Petagna tocca il pallone col braccio, l’arbitro Damato indica il dischetto e conferma la decisione anche dopo aver consultato il var. Dagli undici metri la Joya si fa però ipnotizzare da Berisha che salva i suoi dal 2-3 e si riscatta dopo la figuraccia nel primo tempo quando spianò la strada al gol di Bernardeschi. Fiammata dei bianconeri con il sinistro di Bentancur bloccato dall’estremo difensore albanese ma gli sforzi dei campioni d’Italia si riveleranno inutili, anche nei 6 minuti di recupero concessi dal direttore di gara il punteggio non cambia e al triplice fischio Allegri torna negli spogliatoi infuriato come una bestia mentre Gasperini va a prendersi i meritatissimi applausi del suo pubblico. (agg. di Stefano Belli) ATALANTA-JUVENTUS, DIRETTA LIVE

CRISTANTE PAREGGIA I CONTI!

Quando mancano dieci minuti al novantesimo è cambiato nuovamente il parziale a Bergamo tra Atalanta e Juventus, ora le due squadre sono inchiodate sul 2-2. Gli uomini di Gasperini completano la rimonta al 67′ quando Papu Gomez mette il pallone al centro dell’area di rigore con un cross, Cristante salta più in alto di tutti e lo ribadisce in rete alle spalle di Buffon facendo esplodere l’Atleti Azzurri d’Italia, tutto da rifare per i bianconeri che nel primo tempo sembrano avere la partita in pugno e i tre punti in tasca, invece adesso sono gli orobici a giocare meglio e a mettere pressione ai campioni d’Italia. Allegri capisce che ha bisogno di forze fresche e richiama in panchina i generosi Bernardeschi e Mandzukic che però ora non ne hanno più e inserisce Cuadrado e Douglas Costa che possono rinvigorire la manovra offensiva degli ospiti. (agg. di Stefano Belli) 

GOL ANNULLATO A MANDZUKIC!

Atalanta e Juventus sono tornate in campo per il secondo tempo del posticipo del settimo turno di Serie A 2017-2018, quando sono trascorsi dieci minuti dalla ripresa del gioco il punteggio vede la formazione di Allegri sempre avanti per 2 a 1. I padroni di casa rimangono pienamente in partita dando parecchio filo da torcere ai campioni d’Italia, al 47′ Spinazzola crossa per Hateboer che non riesce ad agganciare il pallone sul secondo palo. Cinque minuti più tardi anche i bianconeri non sfruttano alla perfezione lo schema su calcio piazzato, Benatia prova a fare da sponda per Chiellini ma la sfera si perde oltre la linea di fondo. Al 55′ Higuain cerca la doppietta, il suo destro termina sopra la traversa con Berisha che non tocca e dunque si riprende con la rimessa dal fondo per la Dea. La Juventus ristabilisce le distanze al 57′ con Mandzukic che su assist di Dybala gonfia la rete ma il var fa annullare il gol per il fallo precedente di Lichtsteiner su Papu Gomez.  (agg. di Stefano Belli) 

GRANDE OCCASIONE PER KURTIC!

Atalanta e Juventus rientrano negli spogliatoi sul punteggio di 2 a 1 in favore della squadra di Allegri. All’Atleti Azzurri d’Italia la partita si riaccende improvvisamente grazie al gol di Caldara, Gasperini ha provato a metterci una pezza togliendo dal campo un deludente Cornelius per inserire Ilicic che al 34′ crossa per Kurtic che a pochi passi dalla porta colpisce male la sfera. Dall’altra parte ci prova Dybala dai 30 metri con un tiro che termina molto lontano dalla porta di Berisha, bianconeri che adesso faticano a proporsi in avanti grazie all’ottima fase difensiva degli orobici che tolgono più volte il pallone dalla portata di Dybala, il numero 10 di Allegri finora non è riuscito a lasciare il segno ed è apparso piuttosto sottotono rispetto ai suoi (altissimi) standard. (agg. di Stefano Belli) 

PAPERE DI BERISHA E BUFFON!

Alla mezz’ora del primo tempo è cambiato il punteggio di Atalanta-Juventus, la Vecchia Signora ora conduce per 2 a 1. In questa fase del match i bianconeri provano ad alzare il baricentro e a occupare stabilmente la metà campo avversaria, i difensori orobici fanno buona guardia e impediscono agli uomini di Allegri di entrare in area di rigore con facilità, anche i padroni di casa si distendono con più disinvoltura rispetto a inizio gara, squadre decisamente più allungate e a beneficiarne è lo spettacolo. L’equilibrio dura 20 minuti, a romperlo ci pensa Federico Bernardeschi che segna il suo primo gol con la maglia della Juventus approfittando dell’intervento tutt’altro che impeccabile di Berisha che non riesce a trattenere un tiro centrale e non potentissimo di Matuidi. Gli uomini di Gasperini accusano il colpo, passano altri tre minuti e gli ospiti esultano per la seconda volta, Higuain servito da Bernardeschi gonfia la rete e si sblocca anche in campionato dopo aver ritrovato la via del gol in Champions League mercoledì scorso contro l’Olympiacos. Uno-due che scalfisce le certezze dell’Atalanta, la partita è tutt’altro che finita, anzi: proprio alla mezz’ora gli orobici accorciano le distanze con Caldara che ribadisce la sfera in rete dopo la mezza papera di Buffon che non trattiene il tiro di Papu Gomez, non benissimo i portieri stasera. (agg. di Stefano Belli) 

BERNARDESCHI NON IMPENSIERISCE BERISHA

Allo stadio “Atleti Azzurri d’Italia” di Bergamo è cominciato l’ultimo posticipo della settima giornata di Serie A 2017-2018 tra Atalanta e Juventus, al decimo minuto del primo tempo il punteggio è fermo sullo 0-0. I padroni di casa provano subito ad affondare il colpo con Spinazzola che viene chiuso sul fondo da Benatia abile a procurarsi anche la rimessa, dall’altra parte Bernardeschi fa partire un sinistro debole e centrale che non impensierisce Berisha. Per adesso prevale l’equilibrio sul terreno di gioco, nessuna delle due squadre riesce ad arrivare all’ultimo passaggio con le rispettive retroguardie che interrompono sempre le iniziative degli avversari prima che diventino realmente pericolose. (agg. di Stefano Belli) 

FORMAZIONI UFFICIALI!

La sfida tra Atalanta e Juventus sta per cominciare: la capolista Juventus vuole la vittoria per confermarsi a punteggio pieno e riagganciare il Napoli, ma non sarà affatto facile uscire con i tre punti dall’Atleti Azzurri d’Italia, contro un’Atalanta galvanizzata dal bel pareggio di Lione in Europa League. Bella la sfida delle panchine, Gian Piero Gasperini e Massimiliano Allegri sono due tecnici do ottima caratura. Gian Piero Gasperini ha trovato a Bergamo l’isola felice. Con il suo 3-4-2-1 riesce a mettere in crisi parecchie compagini. Automatismi perfetti e l’uomo simbolo su cui poggiano molte iniziative, Alejandro Gomez. L’ala Argentina è giocatore importantissimo. Massimiliano Allegri, con il suo 4-2-3-1, proverà a non fermare la corsa per non perdere terreno rispetto al Napoli. Rinforzata la fase offensiva il tecnico toscano si sta godendo un Paulo Dybala deluxe. La sfida tra i due tecnici si preannuncia emozionante e ricca di sorprese. Vedremo se mister Gasperini riuscirà a fermare la lanciatissima Juventus. Ecco ora le formazioni ufficiali della partita, che finalmente prende il via. ATALANTA (3-4-1-2): 1 E. Berisha; 5 A. Masiello, 13 Caldara, 6 Palomino; 33 Hateboer, 4 Cristante, 11 Freuler, 37 Spinazzola; 27 Kurtic; 9 Cornelius, 10 A. Gomez. A disposizione: 91 Gollini, 31 F. Rossi, 95 Bastoni, 28 G. Mancini, 21 Castagne, 32 Haas, 15 De Roon, 8 Gosens, 7 Orsolini, 72 Ilicic, 20 Vido, 29 Petagna. Allenatore: Gian Piero Gasperini JUVENTUS (4-2-3-1): 1 Buffon; 26 Lichtsteiner, 4 Benatia, 3 Chiellini, 22 Asamoah; 30 Bentancur, 14 Matuidi; 33 Bernardeschi, 10 Dybala, 17 Mandzukic; 9 Higuain. A disposizione: 23 Szczesny, 16 Pinsoglio, 15 Barzagli, 24 Rugani, 12 Alex Sandro, 27 Sturaro, 38 Caligara, 7 Cuadrado, 11 Douglas Costa. Allenatore: Massimiliano Allegri (agg. Umberto Tessier)

STREAMING VIDEO E TV, DOVE VEDERE LA PARTITA DI SERIE A

Sky Sport e Mediaset Premium dedicheranno – com’è giusto che sia – un’ampia copertura per Atalanta-Juventus: le due pay-tv garantiranno la diretta tv del match sulle rispettive piattaforme, sul satellite bisognerà sintonizzarsi sui canali 201, 206 oppure 251; sul digitale terrestre il canale designato per la messa in onda è Premium Sport (posizione numero 370 del decoder in SD, 380 in HD). In alternativa è ovviamente disponibile la diretta streaming video attraverso Sky Go e Premium Play utilizzabili su smartphone e tablet tramite le omonime app oppure collegandosi agli indirizzi http://skygo.sky.it e http://play.mediasetpremium.it.

I BOMBER

Se si parla di bomber in vista della partita tra Atalanta e Juventus non si non concedere ampi spazio alle magie del bianconero Paulo Dybala: il numero 10 della Vecchia Signora ha già messo a sbilancio 10 gol in appena 6 giornate (sempre a segno tranne che con la Fiorentina), diventando così il bomber tra i bomber della Serie A. La Juventus comunque ha firmato finora 18 gol dei quali, tolti quelli della Joya, ne contiamo due a testa per Gonzalo Higuain e Mario Mandzukic, mentre sono fermi a una rete  Alex Sandro, Pjanic e Cuadrado. Pur non raggiungendo i numeri della Juventus, l’Atalanta oggi padrone di casa in questa settima giornata da difendersi nelle statistiche realizzative: sono infatti 10 i gol messi a bilancio fino ad oggi dalla Dea nel campionato. Volendo individuare un bomber nella rosa di Gasperini, il primo nome che viene in mente è ovviamente quello del Papu Gomez, che ha già realizzato 3 reti, ma dietro all’argentino scalpita Andrea Petagna già autore di una doppietta. Con loro la lista dei marcatori nerazzurri comprende poi i nomi di Caldara, Cornelius, Cristante, Freuler e Ilicic, tutti fermi a una rete a testa. (agg Michela Colombo)

LE STATISTICHE

L’Atalanta ospita la Juventus stasera, vediamo dunque alcune statistiche relative alle due squadre che si affronteranno nel posticipo della 7^ giornata del campionato di Serie A. I bergamaschi di Gian Piero Gasperini hanno realizzato 10 reti e ne hanno subite 8, di cui 5 nelle seconde frazioni di gioco. I nerazzurri hanno un buon possesso palla con una media di 28 minuti e 45 secondi ed hanno prodotto in media 32,2 attacchi ad incontro, con 11,3 tiri a match di cui 7,5 nello specchio. I bianconeri però sono una macchina praticamente perfetta, con 18 reti all’attivo e solo 3 subite. Il possesso palla della Juventus di Massimiliano Allegri è il migliore del campionato, con 32 minuti e 22 secondi di media, la squadra inoltre crea in media 30 azioni offensive apartita arrivando alla conclusioni 13,7 volte di cui 8,8 nello specchio delle porte avversarie. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ARBITRO DEL MATCH

La sfida di domenica sera fra Atalanta e Juventus verrà diretta dal direttore di gara Antonio Damato della sezione di Barletta. Gli altri collaboratori saranno i guardalinee Valeriani e Marrazzo, il quarto uomo Nasca e gli addetti alla Var, Orsato e Ghersini. Damato è alla quarta direzione stagionale in Serie A, e sta arbitrando con una media di una volta ogni due giornate. Finora si è servito di tredici cartellini gialli e nessun cartellino rosso. Tuttavia l’arbitro pugliese ha assegnato già due calci di rigore; l’anno scorso Damato ha incrociato l’Atalanta in due occasioni, e in entrambi i casi è terminata in parità fuori casa (0-0 a Firenze, 1-1 a Torino contro i granata); la Juventus invece è stata arbitrata alla Dacia Arena in un 1-1 con gol del pareggio firmato da Leonardo Bonucci. Un altro 1-1 era stato molto più amaro: quello di Supercoppa contro il Milan, che a Doha avrebbe poi vinto il trofeo ai calci di rigore. Damato ha diretto la Juventus in 26 occasioni: 16 vittorie, 4 pareggi e 6 sconfitte. In 13 incroci con il fischietto di Barletta l’Atalanta ha vinto 5 volte, con 3 pareggi e altrettante sconfitte. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Atalanta-Juventus, diretta dal signor Damato della sezione di Barletta (che potrà contare sull’apporto dei guardalinee Valeriani e Marrazzo, del quarto ufficiale Nasca e del var Orsato), è il posticipo che chiuderà in bellezza la settima giornata di Serie A 2017-2018: appuntamento allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo per il calcio d’inizio, previsto per le ore 20.45 di domenica 1 ottobre 2017 per questa attesissima partita.

PROBABILI FORMAZIONI ATALANTA

La formazione di Gasperini si presenta all’appuntamento contro i campioni d’Italia sulle ali dell’entusiasmo: dopo le prime due sconfitte in campionato gli orobici si sono rimessi in carreggiata grazie alle vittorie contro Sassuolo e Crotone, ma soprattutto stanno facendo un’ottima figura in Europa League. Al Mapei Stadium l’Atalanta ha regolato l’Everton con un incredibile 3 a 0 per poi pareggiare 1-1 in casa del Lione, che lo scorso anno aveva invece eliminato la Roma, rimanendo così in piena corsa per la qualificazione dei sedicesimi di finale. Ora il club bergamasco intende togliersi un’altra grande soddisfazione davanti al proprio pubblico, a parte Toloi tutta la rosa sarà a completa disposizione di Gasperini. Torna anche Petagna assente nell’ultima gara contro la Fiorentina in cui l’Atalanta era riuscita a evitare il KO proprio in extremis con il gol di Freuler su assist di Cornelius.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS

Dopo le prime sei giornate di campionato la Juventus, assieme al Napoli, rimane ancora a punteggio pieno e intende esserlo anche al termine del settimo turno. Espugnare il campo di Bergamo non sarà un gioco da ragazzi, sebbene ci sia già riuscita la Roma all’esordio. I bianconeri, inoltre, reduci dal 2 a 0 in Champions League ai danni dell’Olympiacos, avrebbero bisogno di effettuare qualche rotazione per far riposare qualche uomo che finora non ha mai potuto tirare il fiato da agosto. Allegri, inoltre, ha scoperto di avere la coperta più corta del previsto a centrocampo, a causa degli infortuni di Marchisio e Pjanic: a questo punto con ogni probabilità rivedremo dal primo minuto Matuidi e Bentancur, visto che Khedira è sì tornato in gruppo ma è ancora in precarie condizioni fisiche. Alternative limitate anche in difesa dove verranno a mancare sicuramente De Sciglio e Howedes che non è mai sceso in campo con la nuova maglia. Dovrebbe invece tornare titolare Gonzalo Higuain che mercoledì scorso si è finalmente sbloccato, unico inamovibile Paulo Dybala che Allegri schiererebbe anche se avesse 40 di febbre.

I PRECEDENTI

Lo scorso 28 aprile Atalanta e Juventus si sono affrontate per l’ultima volta, a Bergamo finì 2-2 con le reti di Conti e Freuler per i padroni di casa, autogol di Spinazzola e Dani Alves per gli ospiti. L’ultima vittoria dei bianconeri risale all’11 gennaio 2017 quando agli ottavi di Coppa Italia la squadra di Allegri vinse per 3 a 2: Dybala, Mandzukic e Pjanic consentirono alla Vecchia Signora di approdare ai quarti rendendo inutili le marcature di Konko e del giovane Latte Lath. L’ultimo successo degli orobici in campionato risale addirittura al 3 febbraio 2001 quando tra le mura amiche dell’Atleti Azzurri d’Italia l’Atalanta si impose per 2 a 1. Il bilancio dei 125 confronti ufficiali è di sessantotto vittorie per la Juventus, quarantatré pareggi e appena quattordici successi per i bergamaschi.

QUOTE E SCOMMESSE, IL PRONOSTICO

Pur giocando in trasferta la Juventus gode dei favori del pronostico: il 2 dei bianconeri su Bet365 viene dato ad appena 1,80 con Unibet che offre una vincita di 3,65 per il risultato di parità; Betclic alza la quota a 5,25 per la vittoria interna dell’Atalanta. L’incontro, pur riguardando due tra le migliori squadre italiane, non dovrebbe essere ricco di gol secondo i bookmaker visto che su PaddyPower l’Under viene dato a 1,72 contro l’Over a 2,05. Il risultato esatto di 2 a 1 viene quotato a 8,25 su Betclic.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori