PROBABILI FORMAZIONI / Atalanta Juventus: ultime novità live, quote. Dybala-Gomez, la sfida tra gauchos

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Atalanta Juventus: le quote e le ultime novità live sugli schieramenti delle due squadre che si affrontano domenica 1 ottobre nella settima giornata di Serie A

Hateboer_Alex_Sandro_Atalanta_Juventus_lapresse_2017
Pagelle Atalanta Juventus, quarti Coppa Italia (Foto LaPresse)

PROBABILI FORMAZIONI ATALATA JUVENTUS

Atalanta e Juventus sono quasi pronte a scendere in campo: sfogliando le probabili formazioni delle due squadre possiamo analizzare quali siano i migliori giocatori dalluna e dallaltra parte, almeno secondo i numeri messi insieme allinizio di questo campionato di Serie A. Miglior portiere tra i due che si sfidano stasera è Etrit Berisha, con 9 interventi, mentre Gigi Buffon è a quota 8 parate anche se ha subito meno gol rispetto allalbanese dellAtalanta; Alex Sandro, terzino sinistro della Juventus, è il miglior difensore mentre a centrocampo Miralem Pjanic, che questa sera sarà comunque assente per infortunio, ha messo a segno un gol e 6 assist, risultando uno dei migliori giocatori del nostro campionato per passaggi vincenti. Alcuni di questi sono stati raccolti da Paulo Dybala, che ha segnato 10 gol (capocannoniere della Serie A) con appena 27 tiri in porta, uno score davvero unico. L’Atalanta si affida invece a Mattia Caldara, un goal in questo campionato ma sempre pericoloso nelle incursioni sui calci piazzati o palla al piede uscendo dalla difesa. Miglior attaccante Alejandro Gomez, con tre reti messe a segno (ma anche un rigore sbagliato, la scorsa domenica a Firenze) e 12 tiri verso lo specchio della porta avversaria. (agg. di Claudio Franceschini)

SI FERMA PJANIC

Miralem Pjanic manca dalle probabili formazioni di Atalanta Juventus: il centrocampista bosniaco è stato fino a questo momento uno dei migliori giocatori tra le fila dei bianconeri, uno dei più costanti e anche uno dei più utilizzati, vista lindisponibilità congiunta di Sami Khedira e Claudio Marchisio. Un solo gol, quello messo a segno nel derby contro il Torino, ma già sei assist in Serie A e prestazioni decisamente più convincenti rispetto a quelle della passata stagione, quando aveva faticato non poco per inserirsi nella sua nuova realtà. Pjanic si è fermato nel corso del riscaldamento pre-Olympiacos: avrebbe dovuto giocare dal primo minuto al fianco di Matuidi (come già accaduto nel derby e nelle ultime uscite della Juventus) e invece il suo posto è stato preso da Rodrigo Bentancur. La Juventus tira comunque un sospiro di sollievo: linfortunio occorso al centrocampista bosniaco non dovrebbe essere grave (si tratta di un indurimento muscolare) e dunque dopo la sosta il numero 5 dovrebbe tornare a disposizione di Massimiliano Allegri. Intanto Pjanic salterà la partita contro lAtalanta: come detto lo stesso Bentancur e Khedira sono in ballottaggio per prendere il posto nella formazione di partenza, Allegri dovrà valutare quale coppia possa dargli le maggiori garanzie senza rinunciare alla capacità di interdizione e alla qualità nel possesso del pallone, soprattutto considerando che la Dea rappresenta unavversaria assai temibile. (agg. di Claudio Franceschini)

IL GRANDE RITORNO

Nelle probabili formazioni di Atalanta Juventus, come già detto, torna Sami Khedira che, già portato in panchina nella partita contro lOlympiacos, non è comunque entrato e sarebbe anche stato in tribuna se Miralem Pjanic non si fosse infortunato nel corso della rifinitura. Nelle ultime due stagioni il centrocampista tedesco, arrivato alla Juventus a parametro zero, è stato fondamentale per le vittorie della squadra: ha garantito un rendimento costante (al netto di qualche rallentamento dovuto a un fisico instabile e fragile, il vero problema che ne ha limitato la carriera) e 10 gol in Serie A, equamente divisi in due campionato, anche scegliendo vittime illustri (il Torino, la Fiorentina e la Lazio tra le altre). Questanno era partito non benissimo, giocando come titolare la Supercoppa Italiana e la partita contro il Genoa con uno spezzone contro il Cagliari; un totale di 176 minuti prima di rispondere alla convocazione della Germania. Qui Khedira ha subito una botta al ginocchio; ha saltato la prima partita ma è stato schierato nella seconda, aggravando la sua situazione. La Juventus non ha potuto schierarlo per oltre un mese: tanto è passato dal 26 agosto e la vittoria di Marassi contro il Genoa. Oggi Khedira torna pienamente a disposizione: potrebbe già essere in campo dal primo minuto al fianco di uno tra Matuidi o Bentancur, dipenderà da come Massimiliano Allegri lo vedrà dal punto di vista del ritmo e della condizione. In ogni caso una soluzione in più per la Juventus. (agg. di Claudio Franceschini)

I JOLLY

Bryan Cristante e Federico Bernardeschi sono i due jolly nelle probabili formazioni di Atalanta Juventus. Due giovani, separati da un solo anno ma con carriere diverse; Cristante è tornato allAtalanta lo scorso gennaio dopo lesperienza allestero con il Benfica. Il Milan lo aveva venduto per 6 milioni di euro: unoperazione che aveva lasciato perplessi molto tifosi, perchè allopera Cristante faceva parte della prima squadra e stava iniziando a ritagliarsi uno spazio importante in mezzo al campo. Considerato il futuro regista della squadra, era invece stato sacrificato per arrivare a Giacomo Bonaventura, guarda caso acquistato dallAtalanta (ma allepoca ovviamente non cera correlazione). Nella Dea il giocatore non è titolare, ma spesso e volentieri può essere utile dalla panchina o quando viene chiamato in causa per ragioni di turnover, come ha dimostrato in Europa League. Nemmeno Bernardeschi è titolare nella Juventus: anche lui, 11 gol e una stagione da grande protagonista nella Fiorentina, deve accettare la regola aurea di Massimiliano Allegri, che in passato ha colpito anche Alvaro Morata e Gonzalo Higuain. Ovvero: i nuovi acquisti fanno gavetta, è toccato anche a Douglas Costa. Resta da capire di quanta ne avrà bisogno Bernardeschi, che fino a qui si è visto davvero poco: sta a lui convincere il suo allenatore di avere già oggi i numeri per poter scalzare Cuadrado dalla formazione titolare, intanto già oggi contro lAtalanta potrebbe avere la sua occasione. (agg. di Claudio Franceschini)

FUTURO BIANCONERO

Nelle probabili formazioni di Atalanta Juventus ci sono tre giocatori che, oggi nella rosa a disposizione di Gian Piero Gasperini, hanno un futuro scritto con la maglia bianconera: li conosciamo bene anche se le loro storie sono diverse. Riccardo Orsolini è stato preso dalla Juventus a gennaio: giocava in Serie B nellAscoli e lì ha chiuso la stagione. Rientrato alla base dopo un grande Mondiale Under 20 con lItalia, è stato girato in prestito allAtalanta nel tentativo, velato o meno, di avere subito Leonardo Spinazzola, secondo i piani e gli accordi ceduto temporaneamente per due anni alla Dea. Diventato importante per il possibile addio di Alex Sandro o Asamoah, Spinazzola è rimasto a Bergamo nonostante le pressioni bianconere e le sue dichiarazioni, che hanno scatenato la reazione di capitan Alejandro Gomez e le esclusioni dai titolari nelle prime giornate di campionato. Oggi il caso è rientrato, come è rientrato quello legato a Mattia Caldara: a gennaio la Juventus lo ha pagato 18 milioni con la promessa di lasciarlo allAtalanta fino al 30 giugno 2018. Laddio non previsto di Bonucci ha cambiato i piani bianconeri e Beppe Marotta, come con Spinazzola, ha chiesto al presidente Percassi di riportare subito il difensore centrale a Vinovo. Risposta negativa perentoria da Bergamo: anche Caldara è rimasto per lEuropa League, mal da 2018 i tre giocatori (tecnicamente lo farà anche Orsolini) saranno giocatori della Juventus anche nei fatti, e potranno costruirsi ruoli da protagonisti ringiovanendo ancor più un progetto che sta puntando molto sulla carta didentità verde. (agg. di Claudio Franceschini)

INFO E ORARIO

Atalanta Juventus chiude la settima giornata della Serie A 2017-2018: allAtleti Azzurri dItalia si gioca domenica 1 ottobre alle ore 20:45. Sfida interessantissima ed equilibrata: la Juventus ci arriva a punteggio pieno e del tutto intenzionata a confermare la sua striscia, ma lAtalanta di oggi è una squadra che soprattutto in casa è capace di esaltarsi e di dare molto fastidio alle grandi. Ancora una volta Gian Piero Gasperini affronta il suo passato e ha come obiettivo unaltra qualificazione alle coppe europee. In attesa che le due squadre scendano in campo per giocare, vediamo quali sono dubbi e certezze dei due allenatori analizzando in maniera più approfondita le probabili formazioni di Atalanta Juventus.

QUOTE E SCOMMESSE

Atalanta Juventus, valida per la settima giornata del campionato di Serie A, è stata analizzata dallagenzia di scommesse Snai: per quanto riguarda 1X2 finale il segno 1 (vittoria Atalanta) vale 5,25; il segno X per il pareggio è quotato 3,60 mentre con il segno 2 (vittoria Juventus) guadagnereste 1,70 volte la cifra che avrete deciso di mettere sul piatto.

ATALANTA: LE SCELTE DI GASPERINI

Toloi non dovrebbe farcela: spazio ad Andrea Masiello che torna a prendersi un posto nel settore arretrato, con la conferma di Palomino e Caldara che gioca contro il suo futuro come centrale a protezione di Etrit Berisha. A centrocampo le due ali dovrebbero essere Hateboer e Spinazzola: per questultimo partita speciale come per Caldara, con in più tutta la telenovela estiva e le dichiarazioni sul desiderio di vestire la maglia bianconera. Rientrato dallinfortunio, Spinazzola ovviamente è il titolare sulla corsia sinistra mentre in mezzo cè ancora un ballottaggio aperto tra lolandese De Roon e Cristante, con il primo che appare comunque favorito per affiancare Freuler (lanno scorso due gol contro la Juventus). Davanti i dubbi sono pochi: con Ilicic non al meglio sarà Kurtic a occupare la casella di trequartista alle spalle di Alejandro Gomez, che può agire anche qualche passo indietro e deve farsi perdonare il rigore sbagliato a Firenze. Come prima punta Petagna è in netto vantaggio su Cornelius ma nel corso della partita potrebbe esserci spazio anche per il danese, che ha fatto davvero bene in questa prima parte della stagione. 

JUVENTUS: I DUBBI DI ALLEGRI

Massimiliano Allegri perde Pjanic ma ritrova Khedira, già in panchina contro lOlympiacos: il tedesco viaggia verso una maglia da titolare che contende al giovane Bentancur, sempre più protagonista nello scacchiere tattico della Juventus. A dire il vero Khedira e luruguaiano formano una coppia meglio assortita, ma il problema di oggi è rinunciare a Matuidi: da vedere cosa deciderà Allegri, che deve anche scegliere se far riposare Cuadrado o Mandzukic dando campo a Bernardeschi o Douglas Costa, che appare decisamente in buona condizione e dunque potrebbe essere ancora in campo sulla corsia mancina, con lex della Fiorentina in ballottaggio con Cuadrado ma più probabilmente destinato a unaltra panchina. Higuain ritrova il posto da titolare dopo il gol in Champions League e avrà alle sue spalle Dybala, 10 reti in Serie A ma ancora a secco in Europa; in difesa si rivede Rugani che affiancherà Chiellini, cambiano entrambi gli esterni con Lichtsteiner che si riprende la maglia a destra (come sempre succede in campionato) e Asamoah che appare favorito su Alex Sandro, anche se lavvento della sosta potrebbe comunque indurre Allegri a schierare il brasiliano senza fare sconti. 

PROBABILI FORMAZIONI ATALANTA JUVENTUS

ATALANTA (3-4-1-2): 1 E. Berisha; 5 A. Masiello, 13 Caldara, 6 Palomino; 33 Hateboer, 15 De Roon, 11 Freuler; 27 Kurtic; 29 Petagna, 10 A. Gomez

A disposizione: 91 Gollini, 95 Bastoni, 28 G. Mancini, 21 Castagne, 4 Cristante, 32 Haas, 8 Gosens, 7 Orsolini, 72 Ilicic, 20 Vido, 9 Cornelius

Allenatore: Gian Piero Gasperini

Squalificati:

Indisponibili: Toloi, Schmidt

 

JUVENTUS (4-2-3-1): 1 Buffon; 26 Lichtsteiner, 24 Rugani, 3 Chiellini, 22 Asamoah; 6 Khedira, 14 Matuidi; 7 Cuadrado, 10 Dybala, 11 Douglas Costa; 9 Higuain

A disposizione: 23 Szczesny, 16 Pinsoglio, 15 Barzagli, 4 Benatia, 12 Alex Sandro, 27 Sturaro, 30 Bentancur, 33 Bernardeschi, 17 Mandzukic

Allenatore: Massimiliano Allegri

Squalificati:

Indisponibili: De Sciglio, Howedes, Marchisio, Pjanic, Pjaca

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori