Probabili Formazioni/ Milan Roma: attenzione a Pellegrini. Ultime novità live, quote (7^ giornata Serie A)

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Milan Roma: le quote e le ultime novità live sugli schieramenti delle due squadre che si affrontano domenica 1 ottobre nella settima giornata della Serie A

Nainggolan_Roma_Milan_lapresse_2017
Probabili formazioni Milan Roma, Serie A (Foto LaPresse)

PROBABILI FORMAZIONI MILAN ROMA

 Lorenzo Pellegrini si candida a essere protagonista nelle probabili formazioni di Milan Roma: quando è tornato a Trigoria, dopo lesperienza con la maglia del Sassuolo, si è detto piuttosto in fretta che questo centrocampista sarebbe stato in grado di ritagliarsi uno spazio importante. Sicuramente la presenza di Eusebio Di Francesco, che in prima persona ovviamente lo ha rivoluto in rosa, ha aiutato a far emergere questa analisi; in più Pellegrini ci ha messo del suo, disputando una grande stagione in Emilia nonostante la sua giovane età. Chiaramente scalzare uno tra Nainggolan o Strootman dal centrocampo della Roma è impresa che sarebbe complicata per chiunque; Pellegrini infatti non è ancora un titolare inamovibile nella mediana giallorossa, intanto però nel tentativo di far rifiatare uno dei due titolari lex Sassuolo sta giocando sempre di più, e lo ha fatto per esempio in campionato contro lUdinese (prendendo il posto di Nainggolan che non era al meglio) e in Europa League sul campo del Qarabag, così che Strootman potesse preservarsi per il Milan. Il prossimo passo sarà quello di fare il vice De Rossi? Difficile: le caratteristiche sono diverse e in quel ruolo cè già Gonalons. Tuttavia, stiamo attenti perchè Lorenzo Pellegrini corre per avere una maglia da titolare questa sera, e potrebbe anche ottenerla (agg. di Claudio Franceschini)

I BALLOTTAGGI

 Nelle probabili formazioni di Milan Roma cè il consueto ballottaggio: Giacomo Bonaventura o Hakan Calhanoglu, Calhanoglu o Bonaventura. Ne abbiamo già parlato: sono giocatori con caratteristiche troppo simili per pensare di schierarli insieme dal primo minuto in un centrocampo a cinque. Due i sistemi per vederli contemporaneamente: in un 4-2-3-1, uno alle spalle della punta e laltro esterno (preferibilmente a sinistra) oppure nel 4-3-3 dove occuperebbero la posizione di mezzala sinistra e quella di laterale nel tridente, formando di fatto una catena di grande qualità. Ci sono però delle controindicazioni evidenti: in entrambi i casi infatti bisognerebbe rinunciare a un attaccante, e dunque a rotazione uno tra Nikola Kalinic e Suso dovrebbe rimanere in panchina. In più lassetto del Milan ne risulterebbe sbilanciato, perchè la formazione sarebbe troppo offensiva e la cerniera Lucas Biglia-Kessie reggerebbe difficilmente lurto; al momento dunque Calhanoglu e Bonaventura sono uno alternativo allaltro, con Vincenzo Montella che sta decidendo (a grandi linee) di schierare capitan Jack nelle partite di campionato e il turco, arrivato dal Bayer Leverkusen, in Europa League. Stasera dunque dovrebbe toccare a Bonaventura: sarà davvero così? (agg. di Claudio Franceschini)

L’EX MONTELLA

E inevitabile, parlando delle probabili formazioni di Milan Roma, soffermarsi sulla figura di Vincenzo Montella: è lui il grande ex di questa sfida di San Siro. Lattuale allenatore rossonero ha scritto un pezzo importantissimo nella storia giallorossa: quella dello scudetto 2001, al quale ha contribuito con 13 gol nonostante partisse spesso dalla panchina. Alla Roma ci era arrivato nella stagione precedente, dopo le abbuffate di gol a Genova: 28 con il Genoa, 61 con la Sampdoria. Lavrebbe lasciata una prima volta nel gennaio 2007 per andare al Fulham, ritrovandola per lultima stagione da calciatore (2008-2009). Il totale: 252 partite e 103 gol, tutti nella sua precedente avventura. Appese le scarpe al chiodo, Montella è rimasto in società: prima allenatore dei Giovanissimi (vittoria della Viareggio Junior Cup), poi tecnico della prima squadra per sostituire Claudio Ranieri e portare la squadra al sesto posto e alla semifinale di Coppa Italia, vincendo anche il primo derby dalla panchina. Molti lo avrebbero voluto confermato, ma la società aveva scelto diversamente affidandosi alla suggestione Luis Enrique; lui ha continuato con il Catania e poi la Fiorentina, oggi è al Milan dove ha già vinto la Supercoppa Italiana e vuole provare ad aprire un ciclo vincente. Tutto questo ovviamente senza mai dimenticare la Roma. (agg. di Claudio Franceschini)

L’EX EL SHAARAWY

Le probabili formazioni di Milan Roma ci consegnano ovviamente uno Stephan El Shaarawy che gioca una partita speciale: il Milan rappresenta infatti la squadra che per prima ha creduto in lui, quando non aveva ancora 19 anni. Arrivato nel 2011, El Shaarawy è esploso nella prima parte della stagione seguente tenendo in piedi una squadra scioccata dalladdio dei senatori (e della coppia Ibrahimovic-Thiago Silva). In quel primo anno ha segnato 16 gol in campionato, ma solo uno da gennaio in avanti: si è sempre detto che larrivo di Mario Balotelli gli abbia tolto spazio e fiducia, resta che da quel momento il Faraone non è più stato davvero lo stesso giocatore, in rossonero ha giocato altri due anni con tanti problemi fisici e nel 2015 ha lasciato per il Monaco, dove 3 gol in Europa non gli sono serviti per essere confermato. La Roma ha investito su di lui, e in giallorosso El Shaarawy ha iniziato a rispondere presente: mai davvero titolare (cerano Salah e Perotti), ma protagonista. In poco più di un anno e mezzo il Faraone ha segnato 22 gol, cioè cinque in meno di quelli che ha realizzato nel Milan in quattro stagioni. Oggi dovrebbe essere titolare contro la sua ex squadra: non cerca vendetta, solo il gol per portare ad unimportante vittoria la sua squadra. (agg. di Claudio Franceschini)

INFO E ORARIO

Milan Roma è la grande sfida nella settima giornata di Serie A 2017-2018: rappresenta il primo posticipo di domenica 1 ottobre perchè si gioca alle ore 18. Entrambe reduci dagli impegni europei, entrambe al quinto posto della classifica con 12 punti; la Roma però ha giocato una partita in meno e arriva dalla convincente vittoria sullUdinese, mentre il Milan ha perso a Marassi contro la Sampdoria e ha vissuto una settimana difficile, segnata anche dalladdio al preparatore atletico deciso in prima (ed unica) persona da Vincenzo Montella. Andiamo dunque a valutare, aspettando il calcio d’inizio di questa partita, come potrebbero essere schierate in campo le due squadre, analizzando in maniera più dettagliata le probabili formazioni di Milan Roma.

QUOTE E SCOMMESSE

Milan Roma, valida per la settima giornata del campionato di Serie A, è stata analizzata dallagenzia di scommesse Snai: per quanto riguarda 1X2 finale il segno 1 (vittoria Milan) vale 2,60; il segno X per il pareggio è quotato 3,50 mentre con il segno 2 (vittoria Roma) guadagnereste 2,60 volte la cifra che avrete deciso di mettere sul piatto.

MILAN: LE SCELTE DI MONTELLA

Si dovrebbe continuare con la difesa a tre nella quale Cristian Zapata, non convocato per lEuropa League, potrebbe essere riproposto titolare al fianco di Bonucci e Alessio Romagnoli; potrebbe cambiare leggermente lo schieramento offensivo, perchè Montella sta studiando la soluzione di avanzare la posizione di Bonaventura e arretrare quella di Suso, creando di fatto una linea sulla trequarti con i due giocatori che andrebbero un passo dietro Kalinic, lasciato come prima punta. Di fatto un tridente mascherato, ma può agilmente trattarsi del solito 3-5-2 visto che spesso e volentieri Bonaventura arretrerà a cercare il pallone; a centrocampo si va verso la conferma di un Kessie che non ha ancora tirato il fiato, anche se Montolivo va verso il recupero e se non altro potrebbe essere portato in panchina. Laltro mediano nel settore nevralgico sarà ovviamente Lucas Biglia, che non è stato convocato per la partita di Europa League contro il Rijeka e dunque ha avuto un salutare e utilissimo turno di riposo, proprio in vista della sfida contro la Roma.

ROMA: LE SCELTE DI DI FRANCESCO

Eusebio Di Francesco deve monitorare le condizioni di almeno due giocatori, escludendo dallequazione Perotti. Qualora sia largentino che Defrel dovessero dare forfait, a giocare sulla corsia destra del tridente sarebbe per forza di cose Cengiz Under, con El Shaarawy dallaltra parte e Dzeko che ovviamente sarà in ogni caso la punta centrale. Rispetto alla vittoria sul campo del Qarabag, a centrocampo torneranno a giocare sia De Rossi che Strootman, mandando dunque in panchina Gonalons (da rivedere) e Lorenzo Pellegrini che potrebbe sempre avere uno spazio nella ripresa; in difesa invece potrebbe essere confermata la coppia formata da Manolas e Juan Jesus, con il brasiliano sempre in ballottaggio con Fazio. Balletto sulla fascia destra con Florenzi che va per riprendersi la maglia da titolare strappandola a Bruno Peres ma potrebbe essere utilizzato come esterno nel tridente in caso di forfait degli altri; a sinistra invece è ancora indisponibile Emerson Palmieri, dunque in campo ci sarà Kolarov. Fuori causa anche Schick: per rivedere in campo il giovane attaccante ceco bisognerà attendere dopo la sosta per le nazionali.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN ROMA

MILAN (3-4-2-1): 99 G. Donnarumma; 22 Musacchio, 19 Bonucci, 13 A. Romagnoli; 20 Abate, 79 Kessie, 21 Lucas Biglia, 68 Ri. Rodriguez; 8 Suso, 5 Bonaventura; 7 Kalinic

A disposizione: 30 Storari, 90 An. Donnarumma, 15 Gustavo Gomez, 17 C. Zapata, 2 Calabria, 4 José Mauri, 73 Locatelli, 18 Montolivo, 10 Calhanoglu, 11 Borini, 9 André Silva, 63 Cutrone

Allenatore: Vincenzo Montella

Squalificati:

Indisponibili: A. Conti, Antonelli

 

ROMA (4-3-3): 1 Alisson; 25 Bruno Peres, 44 Manolas, 5 Juan Jesus, 11 Kolarov; 4 Nainggolan, 16 De Rossi, 6 Strootman; 24 Florenzi, 9 Dzeko, 92 El Shaarawy

A disposizione: 28 Skorupski, 18 Lobont, 26 Karsdorp, 20 Fazio, 55 Castan, 15 Hector Moreno, 30 Gerson, 21 Gonalons, 7 Lo. Pellegrini, 17 Cengiz Under, 23 Defrel

Allenatore: Eusebio Di Francesco

Squalificati:

Indisponibili: Emerson P., Schick

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori