Diretta / Reggina Andria (risultato finale 2-0) streaming video e tv: raddoppio di Di Filippo e match chiuso!

Diretta Reggina-Andria: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita in programma per la 9^ giornata di Serie C

14.10.2017 - Stefano Belli
reggina_pallone_mano_lapresse_2017
Video Reggina Viterbese (LaPresse)

DIRETTA REGGINA ANDRIA (RISULTATO FINALE 2-0): RADDOPPIO DI DI FILIPPO E MATCH CHIUSO!

Ancora una volta, come era accaduto nel primo tempo, dopo una miriade di chance fallite dalla Fidelis Andria, è la Reggina a colpire in chiusura di frazione e questa volta il punto del 2-0 (tremendamente beffardo per i pugliesi) viene firmato da DI Filippo all84 dopo che il ne-entrato Croce si fa espellere in maniera insensata al minuto 80 appena sei minuti dopo essere entrato in campo: lattaccante degli ospiti, infatti, colpisce con un calcio e senza motivo il portiere reggino Cucchietti e si becca il rosso, di fatto azzerando le speranze di pari dei suoi compagni, protagonisti di una gara generosa ma caratterizzata da tantissimi errori in fase di finalizzazione. E così, a sei minuti dal recupero, DI Filippo fa 2-0 sfruttando come meglio non si può un corner battuto da Tulissi: Maurantonio è nuovamente battuto e per lAndria è notte fonda. Il recupero concesso dal direttore di gara è una lenta agonia per i ragazzi di Loseto che, anzi, per poco non subiscono pure il 3-0 ad opera di Porcino, risultato che sarebbe stato troppo pesante. Ad ogni modo, la Reggina vince 2-0 al termine di un match giocato molto cinicamente ma che non può lasciare completamente soddisfatto il tecnico Maurizi: bene i tre punti ma per gli amaranto cè ancora da lavorare. (agg. di R. G. Flore)

PUGLIESI SCATENATI ALLA RICERCA DEL PARI!

I pugliesi, smaltita la doccia fredda dellimmeritato vantaggio calabrese, tornano a macinare gioco e ancora una volta si mostrano pericolosi, pur continuando a fallire occasioni su occasioni; infatti, al 63 tocca ad Esposito divorarsi unaltra colossale chance dato che il giocatore dellAndria subentrato nel primo tempo non sfrutta a dovere un bellissimo centro dellinesauribile De Giorgio e da ottima posizione spara alle stelle e di fatto grazia Cucchietti. Ma non è finita, dato che al 64 ci prova Matera con una iniziativa personale al fine di servire Lattanzio, mentre cinque minuti dopo è il turno di Minicucci testare i riflessi dellestremo difensore amaranto. A spezzare quello che appare un vero e proprio monologo da parte dei biancazzurri ospiti è il neo-entrato Tulissi che va vicino al beffardo bis ma Maurantonio gli dice di no. (agg. di R. G. Flore)

PALO DI LATTANZIO!

Grazie al gol siglato nelle battute finali del primo tempo e, soprattutto, dopo un autentico assedio da parte di una Fidelis Andria incapace però di concretizzare tre clamorose chance, la Reggina rientra dagli spogliatoi con ben altro piglio: i ragazzi di Maurizi, ringalluzziti dalla rete di Bianchimano, vanno anzi vicini al bis con Porcino già al 48 che, con un tiro-cross non intenzionale, per poco non beffa Maurantonio. Dal canto loro, i pugliesi tornano ad essere pericolosi come nella prima frazione e al 50 ecco che Lattanzio sfiora il pari: lattaccante si esibisce infatti in un gran colpo di tacco, ma il montante gli nega la gioia di un bellissimo gol. Insomma, la rete della Reggina ha dato la stura a un match fin lì bloccato e infatti ancora Lattanzio (53) mette a dura prova i riflessi di Cucchietti con un sinistro molto potente. Al minuto 54 invece tocca a Curcio, ma la punizione del terzino sinistro ospite trova solo la barriera. (agg. di R. G. Flore)

BIANCHIMANO LA SBLOCCA!

Dopo i primi 20 minuti lAndria mostra di non essere venuta in Calabria a fare da sparring partner e mette alle corde una Reggina peraltro reduce da alcune prestazioni non esaltanti: prima, al 23 è il solito De Giorgi a sgroppare sulla fascia e servire un cioccolatino a Lattanzio, ma il colpo di testa di questultimo va fuori. Subito dopo arriva la risposta degli amaranto con Marino che per poco non trova, a sorpresa, il gol del vantaggio (28). Ma è lAndria a farsi preferire in questo primo tempo e per ben tre volte va vicina alla rete: al minuto 34 è Minicucci a ispirare Lattanzio (anticipato allultimo da Maurantonio), poi nel giro di 60 secondi Barisic e Curcio possono solo mangiarsi le mani per non aver capitalizzato le rispettive occasioni (il primo trova lopposizione del portiere calabrese, il secondo conclude male). E, come nella più classica delle trame, a passare in vantaggio in extremis è la Reggina con Bianchimano: dopo aver rischiato di capitolare, la squadra di Maurizi passa un po fortunosamente grazie a un tiro di Marino deviato da un difensore e che finisce sui piedi dellattaccante che fa centro 1-0 e Reggina avanti a sorpresa a fine primo tempo! (agg. di R. G. Flore)

RITMI BASSI E UNA SOLA CHANCE

Al Granillo di Reggio Calabria tutti si aspettano la Reggina e invece nei primi minuti è protagonista la compagine pugliese: la Fidelis Andria prova cerca spesso la punta Lattanzio e dà vita a cinque minuti tambureggianti, al termine dei quali De Giorgio sfiora il gol: il terzino fa tutto da solo e poi impegna il reggino Cucchietti con un gran tiro che però viene deviato in corner. Poco dopo è lo stesso giocatore della Fidelis a essere protagonista di un giallo dato che sembra toccare di mano un pallone, ma per il direttore di gara non ci sono gli estremi per la massima punizione. Ad ogni modo, nelle fasi iniziali la Fidelis si fa preferire e lo sloveno Barisic, svariando a destra, crea dei grattacapi ai calabresi. Al minuto 18 però Valeriano Loseto deve effettuare il primo cambio: tra gli ospiti Piccinni non ce la fa e viene avvicendato da Esposito. Al 21 ecco la prima, vera chance: a costruirla sono ancora i pugliesi con Minicucci che, in area, prepara bene il tiro ma conclude a lato. (agg. di R. G. Flore)

IN CAMPO, SI GIOCA!

La Reggina vuole l’immediato riscatto dopo la sconfitta di Trapani. Al Granillo arriva la Fidelis Andria. Piccinni, ha analizzato ai microfoni di Amica 9TV, il momento della sua squadra, in vista del confronto sul campo della Reggina: “Questa è il miglior Andria delle ultime stagiobni, ci manca solo gestire meglio la palla negli ultimi metri. Giochiamo un calcio propositivo, proviamo sempre a vincere e sia a Catania che a Cosenza si è visto”. Mister Maurizi ha presentato la gara in conferenza stampa, queste le parole raccolte da tuttoreggina: “Nella vita ci sono opinioni e dato di fatto. Le opinioni sono frutto della percezione della nostra realtà, i dati di fatto sono quelli controvertibili. L’Andria è una squadra rocciosa, grintosa, che si chiude molto. Sin qui abbiamo incontrato solo due squadre che giocavano bene, Cosenza e Trapani, sarei felice se l’Andria venisse a Reggio a giocare a calcio. L’Andria è la classica squadra di categoria, ha qualche elemento interessante, Quinto che è un gran centrocampista. Ma noi non siamo da meno. Dopo Fondi sono stato il primo a dire che le difficoltà sarebbero inevitabilmente arrivate, oggi non ci deprimiamo alle prime difficoltà”. (agg. Umberto Tessier)

STREAMING VIDEO E TV, DOVE VEDERE LA PARTITA DI SERIE C

Il match tra Reggina e Andria sarà visibile dagli appassionati solo in diretta streaming video via internet, e non in diretta tv, collegandosi tramite un abbonamento o l’acquisto dell’evento singolo sul portale sportube.tv.

I BOMBER

Reggina e Fidelis Andria sono divise da appena tre punti in graduatoria, la sfida al Granillo è uno snodo importante per indirizzare la stagione di entrambe le compagini. Nella compagine calabrese sta brillando Jacopo Sciamanna. Cresciuto nelle giovanili della Lazio non è mai riuscito ad esprimersi ad altissimi livelli. Dopo tanto girovagare l’approdo alla Reggina ed un inizio di stagione condito da due reti. Nella Fidelis Andria il centrocampista sloveno Marks Barisic è una delle poche note liete di inizio stagione. Ventidue anni è arrivato in prestito dal Catania. Nella sua carriera troviamo anche un’esperienza nell’under 19 del Milan. Due reti fino ad ora per lui ed una visione di gioco davvero elevata. Sfida atipica quindi tra due calciatori che non sono punte ma i più prolifici per le rispettive squadre. (agg. Umberto Tessier)

STATISTICHE

La Reggina ospita lAndria per la nona giornata del campionato di Serie C, nella quale sfiderà davanti ai propri supporter la squadra pugliese. Adesso dunque è giunto il momento di analizzare le principali statistiche per queste due formazioni. La Reggina si trova allundicesimo posto della graduatoria con 9 punti conquistati in otto gare disputate con 6 gol fatti e 9 incassati: differenza reti negativa (- 3) e soprattutto la compagine calabrese è reduce da due pesanti sconfitte consecutive. LAndria, che ha giocato una gara in meno, si trova al quindicesimo posto della classifica generale con 6 punti frutto di altrettanti pareggi, dal momento che per il resto vanta nessuna vittoria ed una sola sconfitta, con 6 gol fatti e 7 incassati per una differenza reti di – 1 e un andamento caratterizzato da tanti, troppi pareggi. In casa la Reggina ha raccolto 4 punti sui 9 teoricamente possibili, con 3 gol fatti ed altrettanti incassati, mentre lAndria in trasferta ha ottenuto 2 punti in tre gare. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TESTA A TESTA

Reggina-Andria al momento ha vissuto quattro precedenti e tutte le partite sono finite con un pareggio tranne la prima giocata in Serie B nel 1998 a campi invertiti che terminò con la vittoria dei calabresi 1-0. Dopo quel doppio affronto del campionato 1998/99 arriviamo ai giorni nostri con la scorsa stagione dove in Lega Pro le gare terminarono 0-0 e 1-1. Non è stato un inizio facile di campionato per nessuna delle due squadre anche se è andata per ora peggio agli ospiti sotto di tre punti, 9 a 6, ma con una partita in meno giocata fino a questo momento. I padroni di casa sono reduci da un punto nelle ultime tre gare, mentre gli ospiti pareggiano praticamente sempre quattro punti nelle ultime cinque con quattro pari e un ko. Staremo a vedere chi riuscirà a migliorare la sua classifica nella partita di oggi. (agg. di Matteo Fantozzi)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Reggina-Andria, diretta dal signor Tursi di Valdarno, sabato 14 ottobre 2017 alle ore 16.30, sarà una sfida della nona giornata del campionato di Serie C nel girone C, quello meridionale. La sconfitta interna nel derby contro il Cosenza ed il pesante zero a tre di Trapani di sabato scorso hanno un po’ tolto certezze ad una Reggina che aveva iniziato in maniera positiva la propria stagione. I calabresi hanno giocato alla pari con i siciliani per un tempo, ma poi sono caduti sotto i colpi di Reginaldo, Evacuo e Fazio. Una sconfitta che ha lasciato gli amaranto a quota nove punti in classifica, mentre l’Andria, pareggiando zero a zero in casa contro la Paganese, ha ottenuto il suo terzo pareggio consecutivo salendo a quota sei punti. Frutto appunto di sei pari e una sconfitta, con l’Andria che assieme al Fondi resta ancora l’unica squadra a secco di vittorie nel girone C del campionato di Serie C.

Dunque entrambe le squadre cercheranno risposte importanti da questo scontro diretto. La Reggina perdendo lo scorso 3 ottobre in casa contro il Cosenza ha interrotto un’imbattibilità interna che durava dallo scorso 18 febbraio, qquando i calabresi furono battuti a domicilio dal Lecce, e sono solo due le sconfitte interne per la Reggina in questo 2017. Questo rende l’idea del compito comunque arduo per un’Andria che non vince in trasferta (e in generale in campionato) dal due a zero in casa della Virtus Francavilla del 9 aprile 2017.

LE PROBABILI FORMAZIONI REGGINA ANDRIA

Le probabili formazioni che si sfideranno presso lo stadio Oreste Granillo di Reggio Calabria. Reggina in campo con Cucchietti a difesa della porta, Pasqualoni schierato in posizione di terzino destro e Gatti schierato in posizione di terzino sinistro, mentre Laezza e Di Filippo giocheranno come centrali di difesa. A centrocampo spazio al brasiliano Mezavilla, a Fortunato e a Porcino, mentre De Francesco sarà il trequartista, alle spalle del duo offensivo Bezziccheri-Sparacello. La risposta dell’Andria sarà affidata a Maurantonio tra i pali, il romeno Rada al fianco di Celli al centro della difesa, mentre De Giorgi presidierà l’out difensivo di destra e il brasiliano Curcio l’out difensivo di sinistra. A centrocampo spazio a Matera, Quinto e Piccinni nel terzetto titolare, in attacco tris con lo sloveno Barisic, Lattanzio e Scaringella schierati dal primo minuto.

LA CHIAVE TATTICA

4-3-1-2 per la Reggina allenata da Agenore Maurizi, 4-3-3 per l’Andria di Loseto. Confronto tattico tra due tecnici equilibrati ma che al tempo stesso stanno entrambi attraversando un momento di difficoltà. I precedenti della scorsa stagione sono terminati entrambi in pareggio, uno a uno il 30 aprile 2017 in Puglia, con gol di Berardino e Kosnic, entrambi su rigore e entrambi nel recupero, e zero a zero a Reggio Calabria il 10 dicembre 2016. Le due squadre non si affrontavano in campionato da diciotto anni: ad Andria, il 29 novembre del 1998 nel campionato di Serie B, vinse la Reggina uno a zero.

QUOTE E PRONOSTICO

I bookmaker sembrano convinti delle capacità della Reggina in casa, con vittoria amaranto quotata 2.10 da Bet365, mentre Betclic propone a 3.10 la quota relativa all’eventuale pareggio e William Hill alza fino a 3.75 la quota per il successo esterno dei pugliesi. L’under 2.5 viene proposto ad una quota di 1.60 da Paddy Power, mentre l’over 2.5 viene quotato 2.35 da Bet365.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori