DIRETTA/ Manchester City-Napoli (risultato finale 2-1) info streaming video e tv: Guardiola batte Sarri!

- Stefano Belli

Diretta Manchester City-Napoli: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita in programma per la 3^ giornata di Champions League.

palloni champions league
Sorteggio Champions League - La Presse

MANCHESTER CITY-NAPOLI (RISULTATO LIVE 2-1): GUARDIOLA BATTE SARRI!

Tempo scaduto all’Etihad Stadium con il Manchester City che batte il Napoli per 2 a 1, la formazione di Guardiola rimane a punteggio pieno nella classifica del gruppo F di Champions League 2017-18 mentre il Napoli scivola al terzo posto nel girone per effetto della vittoria esterna dello Shakhtar Donetsk sul campo del Feyenoord. Tuttavia è stato un ultimo terzo di gara decisamente incoraggiante per i partenopei che hanno seriamente spaventato i Citizens, Guardiola nel finale ha preferito sacrificare Aguero inserendo un altro difensore, Danilo. Altra sbandata della retroguardia partenopea all’89’ quando Diawara perde palla e manda in porta Gundogan che però calcia addosso a Reina. Nei cinque minuti di recupero il Napoli crea un solo pericolo con il cross di Ghoulam per Mertens troppo prevedibile e che viene intercettato facilmente da Ederson, sarà questa l’ultima emozione del match. (agg. di Stefano Belli) MANCHESTER CITY-NAPOLI, DIRETTA LIVE 

DIAWARA ACCORCIA LE DISTANZE!

A dieci minuti dal novantesimo il punteggio di Manchester City-Napoli vede la formazione di Guardiola avanti per 2 a 1, se non altro i partenopei sono tornati pienamente in partita e nessuno ci avrebbe scommesso dopo che nella prima frazione di gioco i Citizens li avevano presi a pallonate. Anche perché nel frattempo Sarri ha perso Insigne uscito dolorante dal campo per colpa di un sospetto stiramento. Tuttavia gli ospiti dimostrano di essere vivi con Hamsik che non riesce a gonfiare la rete per l’intervento salvifico di Stones che si mette a fare le veci di Ederson dopo che quest’ultimo aveva lasciato la porta sguarnita nel tentativo di anticipare Mertens con un’uscita avventata. Al 72′ Fernandinho interviene in netto ritardo su Ghoulam agganciandolo all’interno dell’area di rigore, altro penalty per il Napoli e Diawara a differenza di Mertens non sbaglia e accorcia le distanze. All’80’ Mertens prova a sorprendere Ederson con un pallonetto che termina di poco a lato. (agg. di Stefano Belli)  

HYSAJ CHIUDE SANE’ IN CORNER

Al decimo minuto del secondo tempo il Manchester City è sempre in vantaggio sul Napoli per 2 a 0. A inizio ripresa i padroni di casa si rendono di nuovo pericolosi con Sterling che prova a servire Gabriel Jesus consentendogli di calciare un rigore in movimento, Albiol legge bene l’azione e arriva sul pallone per primo sventando sul nascere un altro pericolo per i partenopei. In alcuni frangenti l’undici di Guardiola velocizza troppo il fraseggio con la conseguenza che i Citizens perdono palla e consentono agli avversari qualche ripartenza che non viene però sfruttata a dovere dalla compagine di Sarri che sembra essersi rimessa in carreggiata nonostante il rigore sbagliato da Mertens che le avrebbe consentito di dimezzare lo svantaggio e tornare pienamente in partita. Al 54′ altro pericolo nella trequarti del Napoli, Hysaj chiude Sané in calcio d’angolo. (agg. di Stefano Belli) 

RIGORE SBAGLIATO DA MERTENS

Intervallo all’Etihad Stadium dove si è appena concluso il primo tempo di Manchester City-Napoli con la squadra di Guardiola che rientra negli spogliatoi in vantaggio per 2 a 0. Dopo aver rischiato a più riprese lo 0-3 al 37′ i partenopei potrebbero clamorosamente riaprire i giochi quando Walker trascina ingenuamente a terra Albiol dentro l’area di rigore, il direttore di gara non ci pensa due volte e indica il dischetto. Ma non è proprio serata per gli uomini di Sarri, Mertens che di solito è infallibile dagli undici metri calcia male e centralmente, Ederson rimane fermo e para con i piedi consentendo ai suoi di rimanere avanti di due gol. A ridosso del 45′ Reina salva su Gabriel Jesus che continua a cercare la doppietta, Citizens pericolosissimi ogni volta che accelerano e affondano nella trequarti avversaria. (agg. di Stefano Belli) 

RADDOPPIA GABRIEL JESUS

Alla mezz’ora del primo tempo il punteggio di Manchester City-Napoli vede la formazione di Guardiola avanti per 2 a 0. I partenopei provano timidamente a reagire con Mertens che si invola verso la porta di Ederson, l’estremo difensore brasiliano esce dai pali per anticiparlo e sul capovolgimento di fronte successivo nasce il raddoppio dei padroni di casa. De Bruyne avanza indisturbato sulla fascia destra dove fa quello che vuole e mette un cioccolatino al centro per Gabriel Jesus che con la praticamente sguarnita non può sbagliare e firma il 2 a 0 che mette in ginocchio gli ospiti quando non siamo ancora giunti al quarto d’ora di gioco. Gli uomini di Sarri provano a riorganizzarsi almeno in difesa per non subire la classica imbarcata, Napoli che finora non è mai entrato in partita, i Citizens stanno legittimando il vantaggio con una supremazia territoriale evidente e al 23′ sfiorano il tris con David Silva che davanti a Reina colpisce male la sfera sul cross di Fernandinho. Due minuti più tardi altra ripartenza devastante dei padroni di casa con un liberissimo De Bruyne che stampa il pallone sulla traversa, difesa del Napoli in bambola. Prosegue la mattanza del City nell’area di rigore avversaria, al 28′ Koulibaly con un salvataggio sulla linea evita lo 0-3 negando la doppietta a Gabriel Jesus, sessanta secondi dopo Sterling dal limite spedisce il pallone a lato. (agg. di Stefano Belli) 

STERLING INGUAIA I PARTENOPEI

All’Etihad Stadium è cominciato il match valido per la terza giornata del gruppo F di Champions League 2017-18 tra Manchester City e Napoli, al decimo minuto del primo tempo il punteggio vede il club inglese avanti per 1 a 0. A inizio gara gli uomini di Guardiola provano subito a far girare palla con il loro velocissimo e temutissimo fraseggio, i padroni di casa cercano di prendere immediatamente l’iniziativa ma i partenopei fanno buona guardia sulle corsie esterne del campo grazie a Hysaj e Ghoulam. L’undici di Sarri non riesce ad affacciarsi dalle parti di Ederson e al primo vero affondo i Citizens sbloccano la contesa con Sterling che al termine di un’azione tamburellante gonfia la rete, nulla da fare per Reina e Napoli che ora si trova nella peggiore condizione possibile essendo costretto a inseguire. (agg. di Stefano Belli) 

FORMAZIONI UFFICIALI!

Sicuramente in Manchester City Napoli sarà affascinante la sfida tra Pep Guardiola e Maurizio Sarri, i due allenatori. Quando lo spagnolo era in Italia (con le maglie di Roma e Brescia) Sarri iniziava a farsi notare nelle serie minori, guidando in tre anni la Sansovino (provincia di Arezzo) dall’Eccellenza alla C2 con tanto di vittoria in Coppa Italia Serie D. Le carriere dei due allenatori sono costellati di successi: certo sono più altisonanti quelli di Guardiola che nel quadriennio di Barcellona ha rivinto tutto quello che aveva ottenuto da calciatore (è stato capitano del Dream Team di Johan Cruijff), ottenendo tra le altre cose due Champions League e il Triplete del 2009 al primo anno in panchina. Sarri però arriva a ruota: nel suo palmarès si contano sei promozioni (ce ne sono anche due consecutive con il Faella, quella in C1 con la Sangiovannese e ovviamente quella di Empoli), mentre alla prima vera esperienza con una grande, il Napoli, ha vinto la Supercoppa Italiana (contro la Juventus) e ha portato i partenopei a centrare il record di gol in campionato e stagione, oltre che quello di vittorie esterne. Entrambi gli allenatori prediligono possesso palla e calcio spettacolo; i loro fraseggi hanno fatto epoca, Guardiola è considerato un maestro del tiki-taka ma nel Manchester City ha dimostrato di poter arrivare in porta ancor più velocemente. Sarri, direttamente o meno, studia dal catalano: a oggi il suo Napoli è riconosciuto come una delle squadre più belle ed efficaci in Europa. Se Guardiola ha già vinto tutto, al tecnico toscano non resta che sublimare questo triennio in Campania mettendo un titolo in bacheca. Ultimo dato: al momento entrambi i tecnici guidano il loro rispettivo campionato avendo segnato tantissimo. Ecco le formazioni ufficiali: nessuna sorpresa nel Napoli rispetto alla vigilia, ci sono Zielinski e Diawara in mezzo mentre nel Manchester City è confermata la formazione che ha segnato sette gol allo Stoke City, Sergio Aguero c’è ma va in panchina. MANCHESTER CITY (4-3-3): 31 Ederson; 2 Walker, 5 Stones, 30 Otamendi, 18 Delph; 17 De Bruyne, 25 Fernandinho, 21 David Silva; 7 Sterling, 33 Gabriel Jesus, 19 L. Sané. A disposizione: 1 Claudio Bravo, 3 Danilo, 15 Mangala, 42 Yaya Touré, 8 Gundogan, 20 Bernardo Silva, 10 Aguero. Allenatore: Josep Guardiola NAPOLI (4-3-3): 25 Reina; 23 Hysaj, 33 Raul Albiol, 26 Koulibaly, 31 Ghoulam; 20 Zielinski, 42 A. Diawara, 17 Hamsik; 7 Callejon, 14 Mertens, 24 L. Insigne. A disposizione: 22 Sepe, 11 Maggio, 19 Ni. Maksimovic, 5 Allan, 8 Jorginho, 30 Rog, 37 Ounas. Allenatore: Maurizio Sarri (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E TV, DOVE VEDERE LA PARTITA DI CHAMPIONS LEAGUE

Il match Manchester City Napoli sarà la partita visibile in diretta tv in chiaro per tutti, su Canale 5, ma ci sarà naturalmente per gli abbonati anche la possibilità di vederlo su Mediaset Premium (come tutti gli altri incontri di Champions League) sul canale Premium Sport HD e in diretta streaming video via internet sul sito play.mediasetpremium.it e su http://www.mediaset.it/canale 5.

I PRECEDENTI

La sfida tra Manchester City e Napoli, uno dei big match del terzo turno di Champions League non risulta affatto inedita benché lo storico tra queste due squadre non sia particolarmente ricco. Considerando solo gli eventi ufficiali targati UEFA ricordiamo che sono appena due i testa a testa tra Citizens e campani, che hanno avuto modo di incontrarsi in occasione della fase a gruppo della Champions League 2011-2012. Allora si segnalarono un pareggio per 1-1 nella partita di andata a Manchester (con gol di Cavani e Kolarov) mentre al San Paolo il tabellone arrise proprio al Napoli per 2-1 dove fu ancora Cavani ad affermarsi (in doppietta) e con Mario Balotelli in gol per gli ospiti. Volendo ampliare la statistica chiaramente risultano moltissimi i precedenti registrati da parte di entrambe le formazioni oggi in campo contro squadre della medesima nazionalità dell’avversaria di stasera. L’ ultima nemica italiana del City fu la Juventus, incontrata nella fase a gironi della Champions League 2015-2016, mentre l’ultima avversaria inglese del Napoli fu lo Swansea nei trentaduesimi di Europa League nella stagione 2014-2015.(agg Michela Colombo)

LE STATISTICHE

Manchester City-Napoli si presenta innanzitutto come uno scontro fra attacchi atomici e sono questi i numeri che colpiscono di più in vista della partita di Champions League. Inglesi a segno già 6 volte in Champions League e 29 volte in otto partite di Premier League, in altrettanti match il Napoli in Serie A ne ha fatti 26 più altri 4 nella massima Coppa europea, nella quale ha tirato 27 volte contro le 31 degli uomini di Pep Guardiola. Stones difensore goleador tra le fila dei Citizens, già due volte a segno in Champions, ma i bomber stagionali del City sono Aguero, Sterling e Gabriel Silva, con 6 gol ciascuno. Ottima la difesa, che non ha incassato reti nelle due precedenti uscite. Nel Napoli in evidenza i soliti due: Dries Mertens è giunto a quota 7 reti stagionali, mentre Lorenzo Insigne ha già sfornato 4 assist. Attenzione però alle reti subite, che in Champions sono già 3: un dato non esaltante per Maurizio Sarri, soprattutto se ti accingi a giocare in casa del Manchester City. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza) 

L’ARBITRO

Manchester City-Napoli, uno dei big match di giornata, sarà diretta dall’arbitro spagnolo Antonio Miguel Mateu Lahoz, come abbiamo già detto. Gli altri componenti del sestetto arbitrale completamente iberico saranno i due assistenti di linea Pau Cevrian Devis e Roberto Del Palomar, i due arbitri di porta Carlos Del Cerro e Alejandro Hernandez e il quarto uomo Teodoro Sobrino. Non si tratta certamente della prima partita importante per Mateu Lahoz, uno dei migliori arbitri in circolazione e non a caso scelto per una sfida così significativa fra le capolista di premier League e Serie A. Nella stagione attualmente in corso Antonio Mateu Lahoz ha diretto sei partite, fra le quali il match di Champions League fra Paris Saint-Germain e Bayern Monaco, terminato con un netto 3-0 in favore dei parigini. In quella gara ha estratto cinque cartellini gialli e nessun cartellino rosso. Recentissimo è l’impegno in campionato con Atletico Madrid-Barcellona di sabato sera. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Manchester City-Napoli, diretta dallo spagnolo Antonio Miguel Mateu Lahoz, martedì 17 ottobre 2017 alle ore 20.45, sarà una sfida relativa alla terza giornata della fase a gironi di Champions League, per la precisione girone F. Manchester City-Napoli sarà soprattutto Guardiola contro Sarri, ma anche la sfida tra due delle formazioni più in forma del calcio europeo, e soprattutto tra le prime della classe della Premier League inglese e della Serie A italiana. Dopo aver pareggiato uno a uno in casa contro l’Everton alla seconda giornata in campionato, il City ha inanellato nove vittorie di fila in altrettante partite ufficiali, delle quali sei in Premier League, due in Champions League più il successo sul West Bromwich Albion in Coppa di Lega inglese. Soprattutto, nonostante l’assenza di Aguero nelle ultime settimane, l’attacco del City si è scatenato: 4 gol al Feyenoord, 5 al Liverpool e al Crystal Palace, 6 al Watford e ben 7 sabato scorso allo Stoke City. Nel mezzo, anche la vittoria in casa del Chelsea di Antonio Conte, che ha permesso di staccare i cugini dello United in testa alla classifica.

Numeri che possono far tremare, ma ai quali il Napoli può rispondere forte di undici vittorie nelle dodici partite ufficiali disputate dall’inizio della stagione, compreso il preliminare di Champions contro il Nizza. Unica pecca, il ko all’esordio nella fase a gironi contro lo Shakhtar Donetsk, il che rende la partita all’Etihad particolarmente delicata per gli azzurri anche in chiave qualificazione. La vittoria in casa della Roma ha lanciato il Napoli in testa in Serie A, a +5 su Juventus e Lazio e a +2 sull’Inter, che sfiderà il Napoli proprio sabato prossimo nel big match di Serie A. Partite che possono indirizzare una stagione intera, ma da questo scontro, viste le caratteristiche delle due squadre non ci si potrà che attendere un grande spettacolo calcistico.

LE PROBABILI FORMAZIONI MANCHESTER CITY NAPOLI

Le probabili formazioni che si sfideranno all’Etihad Stadium. Manchester City in campo col portiere brasiliano Ederson alle spalle di Stones e dell’argentino Otamendi, centrali nella difesa a quattro con Walker laterale di destra e Delph laterale di sinistra. L’altro brasiliano Fernandinho sarà il perno di centrocampo, affiancato dallo spagnolo David Silva e dal belga De Bruyne, mentre nel tridente offensivo giocheranno il centravanti brasiliano Gabriel Jesus, Sterling e il tedesco Leroy Sané. Risponderà il Napoli con lo spagnolo Pepe Reina in porta, l’albanese Hysaj impiegato come terzino destro e l’algerino Ghoulam schierato come terzino sinistro, mentre l’altro spagnolo Raul Albiol e il senegalese Koulibaly saranno i due difensori centrali. A centrocampo il brasiliano Allan, il guineano Diawara e il capitano slovanno Hamsik partiranno dal primo minuto, in avanti confermato il tridente con l’altro spagnolo Callejon, il belga Mertens e Lorenzo Insigne.

LA CHIAVE TATTICA

Scontro fra 4-3-3, ma tatticamente il faccia a faccia tra Pep Guardiola e Maurizio Sarri è sicuramente uno dei più interessanti a livello europeo. Questo perché la fitta rete di passaggi che le due formazioni sanno produrre è unica a livello continentali, due filosofie di gioco in parte simili, ma che mantengono peculiarità uniche. Manchester City e Napoli tornano a incrociare la loro strada in Champions League dopo sei anni. Nella stagione 2011/12 gli azzurri strapparono un punto all’Etihad Stadium, passando in vantaggio con Cavani ma facendosi raggiungere da Kolarov, il 14 settembre 2011. Nel match di ritorno, il 22 novembre del 2011, due a uno per il Napoli con doppietta di Cavani e Mario Balotelli che realizzò il gol del momentaneo uno a uno.

QUOTE E PRONOSTICO

Inglesi nettamente favoriti dai bookmaker, con vittoria interna quotata 1.54 da Paddy Power, mentre William Hill offre a 4.50 la quota dell’eventuale pareggio e Bet365 propone invece a 5.75 la quota della vittoria partenopea all’Etihad Stadium. L’over 2.5 viene quotato 1.36 da Paddy Power, molto più probabile rispetto all’under 2.5 che Bet365 quota 3.40.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori