Video/ Piacenza Viterbese (0-1): highlights e gol della partita (Serie C 9^ giornata)

- Marco Guido

Video Piacenza Viterbese (risultato finale 2-3) highlights e gol della partita valida nella 9^ giornata del girone A del Campionato di serie C 2017-2018.

viterbese_enricorocchi_seriec_lapresse_2017
Diretta Viterbese Teramo, ottavi Coppa Italia Serie C (Foto LaPresse)

Il Piacenza perde la seconda partita consecutiva contro la Viterbese in casa per 0 a 1, a decidere la sfida del Garilli ci ha pensato il grande ex Razzitti a metà del primo tempo. Gli ospiti hanno potuto giocare l’ultima ora in superiorità numerica per l’espulsione subita da Bertoncini che ha provocato un calcio di rigore che Tortori si è però fatto parare da Fumagalli. Nella ripresa nonostante l’inferiorità gli emiliani ci hanno provato sfiorando il pareggio in più occasioni sempre ottimamente disinnescate dall’ottimo Iannarilli. Al 3′ sfiorano subito il vantaggio gli ospiti sugli sviluppi di un calcio d’angolo sul quale Atanasov ha saltato più in alto di tutti e da distanza ravvicinata ha colpito con la testa ma Fumagalli è riuscito a respingere d’istinto. La reazione degli emiliani è immediata ed arriva già al 5′ quando Romero ha provato a calciare con potenza da fuori area costringendo Iannarilli ad una parata un pò complicata in due tempi. All’8′ ancora Piacenza con Pergreffi che lanciato in area di rigore alla perfezione da un bella sponda di testa, ha calciato con potenza ma il tentativo del numero 4 è stato deviato da un difensore oltre la traversa con un intervento in scivolata. Al 18′ ancora emiliani vicini al vantaggio quando, dopo una mischia in area di rigore, la palla è arrivata nei pressi di zecca .

Al 19′ però a sorpresa la Viterbese ha sbloccato il punteggio con l’ex Razzitti che ha segnato con un preciso rasoterra da fuori area che si è infilato vicino all’angolino sorprendendo Fumagalli. L’attaccante è stato poi ammonito per l’esultanza più che provocatoria effettuata nei confronti del suo ex pubblico, il suo atteggiamento ha ulteriormente acceso gli animi in campo. Gli emiliani attaccano ma faticano a sfondare negli ultimi venti metri e così non succede più nulla fino al 33′ quando lo sgusciante Tortori è riuscito a sfondare sulla sinistra da dove ha tentato un tiro-cross che Fumagalli è riuscito in qualche modo a respingere. Un minuto dopo Scaccabarozzi ha cercato il gol con un bel tiro a giro che Iannaralli è riuscito a deviare in corner con un bell’intervento in tuffo. Al 35′ bella verticalizzazione di Scaccabarozzi per Zecca la cui girata al volo da dentro l’area di rigore è terminata fuori di non molto. Al 37′ ci ha provato ancora l’imprendibile Scaccabarozzi a calciare da fuori area e costringendo l’estremo difensore ospite a bloccare con un preciso intervento. Sul capovolgimento di fronte al 38′ a sorpresa Bertoncini ha steso dalla spalle Tortori costringendo così l’arbitro a decretare un calcio di rigore in favore della Viterbese e ad espellere il difensore. Sul dischetto del rigore si è poi presentato lo stesso Tortori che però ha sprecato tutto visto che il suo tiro è stato respinto con un miracoloso intervento di Fumagalli. Al 40′ il portiere di casa si è ripetuto deviando in corner un tiro da distanza ravvicinata di Razzitti che si è presentato tutto solo in area dopo esser scattato alla perfezione sul filo del fuorigioco lanciato da una perfetta verticalizzazione di Tortori. Dopo due minuti di recupero si è così concluso questo movimentato primo tempo sul punteggio di 0 a 1, a decidere finora è il gol dell’ex Razzitti, gli ospiti sono anche in superiorità numerica per l’espulsione subita da Bertoncini.

IL SECONDO TEMPO

La ripresa si è aperta con un’immediata sostituzione decisa da mister Franzini che ha mandato in campo Segre al posto del nervoso Zecca, tatticamente non è cambiato nulla. La prima occasione capita ancora però tra i piedi degli ospiti, a Celiendo che al 49′ ha potuto calciare da dentro l’area di rigore dopo aver controllato col petto, ma il tentativo del numero 5 è finito sopra la traversa. Al 60′ bellissimo diagonale di prima intenzione di Mora che è uscito sfiorando il palo lontano della porta di Iannarilli, che si è poi ripetuto un minuto dopo al 61′ sul potente tiro tentato da fuori area da Romero che l’estremo difensore ha bloccato con sicurezza. Al 63′ ancora emiliani vicinissimi al pareggio con Scaccabarozzi il cui bel tiro di sinistro da fuori area è uscito di pochissimo dallo specchio. Il Piacenza nonostante l’inferiorità numerica ci prova e al 77′ sfiora il pareggio grazie ad uno stupendo tiro a giro del solito Scaccabarozzi che Iannarilli ha però miracolosamente deviato in corner con uno stupendo intervento in tuffo.

La Viterbese però ha sfruttato gli ampi spazi che gli emiliani hanno inevitabilmente concesso e all’81’ hanno sfiorato il gol quando Kabashi ha messo un intelligente pallone all’indietro che ha permesso a Peverelli di calciare da distanza ravvicinata a colpo sicuro ma il numero 2 ha colpito la parte esterna del palo. Il Piacenza ha chiuso l’incontro in nove uomini per l’esplsione subita nel corso del recupero anche da Silva reo di aver detto qualcosa di troppo ai danni del direttore di gara. Anche gli ospiti hanno incassato un catellino rosso con Razzitti che ha deciso il match che si è fatto allontanare dal terreno di gioco per un secondo cartellino giallo subito per un brutto fallo commesso ai danni di Morosini. La Viterbese riesce quindi meritatamente ad espugnare il Garilli di Piacenza di misura grazie ad una rete messa a segno dal grande ex Razzitti che ha deciso il match con un potente tiro rasoterra da fuori area. Gli ospiti hanno poi sprecato la più ghiotta delle occasioni facendosi parare un rigore calciato da Tortori e parato da Fumagalli. Nonostante i tentativi nella ripresa degli emiliani, la Viterbese è riuscita a resistere conquistando così tre pesantissimi punti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori