Diretta / Bayern Monaco Celtic (risultato finale 3-0) streaming video e tv: melina dei bavaresi

- Claudio Franceschini

Diretta Bayern Monaco Celtic: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la terza giornata del girone B di Champions League

Lewandowski_Bayern_palla_lapresse_2017
Video Bayern Siviglia (LAPresse)

DIRETTA BAYERN MONACO CELTIC (RISULTATO FINALE 3-0): MELINA DEI BAVARESI

Gli ultimi 15 minuti di gara, a risultato oramai acquisito, vedono gli uomini di Heynckes giocare in scioltezza, facendo melina e non affondando più di tanto alla ricerca del quarto gol: al 76, tuttavia, il nuovo entrato Rogic prova a salvare lonore dei suoi e a piazzare almeno il colpo del 3-1, ma invano mentre la girandola finale dei cambi porta ad entrare James Rodriguez e Rafinha al posto di Coman e Kimmich. Al minuto 82 è invece Forrest a impegnare severamente Ulreich, ma nemmeno in questa occasione il Celtic riesce a passare e al minuto 86 cè anche una rete annullata a Sinclair per offside. Ad ogni modo, prima dellinutile recupero e del triplice fischio da parte del direttore di gara, Muller va vicino alla doppietta personale ma stavolta lestremo difensore scozzese Gordon è bravo a opporsi di petto e a evitare così il poker. Il Bayern Monaco si rilancia dunque in Champions e con lagevole successo sul Celtic Glasgow non guadagna punti sullo scatenati PSG ma almeno mette una seria ipoteca sul secondo posto nel girone. (agg. di R. G. Flore)

IL BAYERN PROVA A DILAGARE

Il terzo gol firmato da Hummels lascia di fatto spazio per laccademia, col Celtic che sembra oramai aver tirato anzitempo i remi in barca e il Bayern che prova a dilagare, dimenticando anche le ombre legate al gioco che avevano contraddistinto lultimo periodo dellera Ancelotti. Al 57 Lewndowski va vicino alla quarta segnatura mentre segnali di vita del Celtic si hanno al 60 con lex genoano Ntcham. Tra i più attivi vi sono soprattutto Alcantara e Robben che sulla trequarti spadroneggiano a piacere e riescono ad andare spesso al tiro: solo allora Rodgers decide di giocarsi i primi due cambi e inserisce Rogic e Dembele al posto di Armstrong e Griffiths. Tuttavia, a parte uno squillo di Tierney che per poco non sorprende Ulreich, è il Bayern a continuare a premere sullacceleratore e Robben che prova a mandare in gol in questa serata di festa anche Lewandowski. (agg. di R. G. Flore)

TRIS DI HUMMELS SU CORNER!

Dopo che gli ultimi minuti del primo tempo si erano trasformati in una sorta di monologo biancorosso (favorito dal mortifero uno-due dellundici di Heynckes), la ripresa si apre con gli stessi effettivi tanto che pure Brendan Rodgers decide di non effettuare cambi nonostante il doppio svantaggio. E a cominciare meglio sono proprio gli scozzesi con un tiro di Roberts che si esibisce in un bel sinistro che però non può impensierire Ulreich (47). Dal canto suo, il Bayern non ha necessità di forzare e può agire di rimessa anche se a volte, come al 49, manca a Lewandoswki la precisione, oppure è Gordon a mettere una pezza su Robben (51): ma su successivo corner Hummels non perdona e di prepotenza fa tris, chiudendo virtualmente i giochi già in avvio di secondo tempo: 3-0! (agg. di R. G. Flore)

UNO-DUE DI MULLER E KIMMICH!

La rete annullata ad Alcantara comunque fa intuire che il vantaggio del Bayern Monaco è nellaria e infatti poco dopo, al 17, a sbloccare la gara è Muller dopo una chance divorata da Alaba (14): lattaccante tedesco infatti è il più lesto di tutti a ribadire in rete un pallone che era stato respinto a fatica da Gordon su un tiro di Lewandowski: 1-0! Il punto del vantaggio rompe gli argini del match e permette ai bavaresi di fare la gara che volevano, costringendo il Celtic a scoprirsi inevitabilmente e così non è un caso che nel giro di soli dieci minuti arrivi persino il raddoppio dellundici allenato da Heynckes: dopo che al 22 cera stato un nuovo squillo dellattaccante polacco, ecco che al 29 lesterno destro Kimmich porta a due le marcature, mettendo quindi già una seria ipoteca sul risultato finale. Gran merito della segnatura va però a Coman che si inventa uno spunto al termine del quale Kimmich si fa trovare pronto per insaccare di testa: 2-0! (agg. di R. G. Flore)

GOL ANNULLATO AD ALCANTARA!

Per il suo nuovo esordio in Champions League col Bayern Monaco, Heynckes sceglie di tornare allantico e schiera il sempreverde 4-2-3-1 per scardinare la retroguardia degli scozzesi che si schierano in campo col medesimo modulo ma in maniera molto più attendista, tanto che in fase di ripiegamento quello ideato da Rodgers diventa un 4-5-1. Nelle battute iniziali si parte subito a ritmi elevati, con un corner per parte e i biancoverdi stranamente intraprendenti nel tenere il possesso palla. Eppure, il primo lampo (e per poco non è decisivo) è dei bavaresi: al minuto 6 i biancorossi segnano con Thiago Alcantara, lesto a ribadire in rete il prezioso assist di Lewandowski che, precedentemente, si era incuneato indisturbato tra le maglie della difesa del Celtic, ma larbitro annulla perché la sfera aveva già oltrepassato la linea di fondo! (agg. di R. G. Flore)

FORMAZIONI UFFICIALI, SI COMINCIA!

Ci si attende risposte importanti dal Bayern Monaco in Champions League dopo la batosta inflitta dal Paris St Germain. Ci si attende segnali in particolare dai bomber della squadra, primo fra tutti Robert Lewandowski: finora l’attaccante polacco ha segnato una sola rete, quella che ha contribuito alla vittoria contro l’Anderlecht. Thiago Alcantara e Joshua Kimmich sono gli altri due giocatori che hanno timbrato il tabellino dei marcatori in quell’occasione, ma devono essere i bomber a caricarsi sulle spalle questa squadra dopo l’esonero di Carlo Ancelotti. Lewandowski, dunque, è chiamato a gonfiare la rete, forte del supporto di Mueller e Robben, che sono ancora a secco di reti in Champions League. Patrick Roberts, Leigh Griffiths e Scott Sinclair sono invece i giocatori del Celtic che hanno deciso la partita contro l’Anderlecht. Gli occhi saranno puntati anche stasera su questo tridente interessante, speculare a quello del Bayern Monaco, che offre una velocità esplosiva sulle fasce e incisività sotto porta. BAYERN MONACO (4-2-3-1): 26 Ulreich; 32 Kimmich, 5 Hummels, 17 J. Boateng, 27 Alaba; 19 Rudy, 6 Thiago Alcantara; 10 Robben, 25 T. Muller, 29 Coman; 9 Lewandowski. Allenatore: Jupp Heynckes CELTIC (4-2-3-1): 1 Gordon; 12 Gamboa, 23 Lustig, 20 Boyata, 63 Tierney; 21 Ntcham, 8 S. Brown; 7 Roberts, 14 Armstrong, 11 Sinclair; 9 Griffiths. Allenatore: Brendan Rodgers

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: DOVE VEDERE LA PARTITA

Come tutte le partite di Champions League, anche Bayern Monaco Celtic è unesclusiva in diretta tv per gli abbonati al digitale terrestre a pagamento, che potranno assistere a questi 90 minuti su Premium Calcio 5 oppure, in assenza di un televisore, attivando senza costi aggiuntivi lapplicazione Premium Play, per la diretta streaming video su dispositivi mobili come PC, tablet o smartphone.

LE STATISTICHE

Si attende a ore il fischio dinizio della partita tra Bayern Monaco e Celtic: damo uno sguardo a qualche statistica a  confronto  tra queste due club protagonisti oggi per la Champions League. I tedeschi, orfani di Carlo Ancelotti, sono secondi in graduatoria con 3 punti, gli stessi del club scozzese, fermo alla quarta piazza per la differenza reti. In termini di gol infatti il Bayern porta un bilancio nullo, con tre gol fatti e tre subito, mentre il Celtic ne ha incassati due in più a confronto. Considerando le statistiche riferite ai tiri va poi detto che la compagine tedesca finora ne ha totalizzati ben 45 in due turni, per una media di 22.5 a match e dei quali solo 17 erano rivolti verso lo specchio avversario: a ciò aggiungiamo anche 9 respinti e 1 contro il palo. Numeri più bassi per il Celtic che finora ha firmato 15 tiri per una media di appena 7.5  incontro: sono stati poi solo 8 i tiri verso la porta avversaria per gli scozzesi, 4 quelli fuori  e 3 i respinti. (agg Michela Colombo)

I TESTA A TESTA

AllAllianz Arena di Monaco di Baviera il Bayern affronterà il Celtic per il terzo turno dei gironi di Champions League. Sarà la prima sfida dei tedeschi in coppa, dopo lesonero di Carlo Ancelotti di poche settimane fa, e per cercare di pronosticarla, andiamo a vedere i precedenti fra le due compagini. Quella fra Monaco e Glasgow è una gara quasi dal sapore inedito, visto che nella loro storia le due formazioni si sono incontrate solo in unaltra occasione, ovvero, nei gironi di Champions del 2003-2004. Bilancio in favore dei tedeschi, che vinsero la sfida dellandata, quella del 17 settembre 2003, con il risultato di due a uno, con vantaggio scozzese al 57esimo minuto firmato Thompson, e pareggio e gol vittoria del Pirata Makaay, al 73esimo e all86 di gioco. Al ritorno, durante la partita del 25 novembre giocatasi a Glasgow, pareggio a reti bianche, zero azero.  Le due squadre hanno entrambe tre punti in classifica, con il Bayern che ha battuto lAnderlecht ma ha perso contro il PSG (sconfitta costata cara ad Ancelotti), stessa situazione del Celtic. (Agg Davide Giancristofaro)

L’ARBITRO

Bayern Monaco e Celtic Glasgow si affronteranno in questa giornata per la Champions League sotto la direzione dell’arbitro russo Sergei Karasev. Assieme al fischietto moscovita saranno presenti all’Allianz Arena questa sera i due guardalinee Anton Averianov e Tikhon Kalugin, il quarto uomo Maksim Gavrilin e i due arbitri di porta Sergei Lapochkin e Sergei Ivanov. L’arbitro russo in questa stagione ha già diretto una sfida di Europa League (Hajduk Spalato-Everton nel torneo di qualificazione)  e una di Champions League (Bektas-Lipsia nella fase a gironi), ma la partita di questa sera sarà la sua undicesima direzione arbitrale in stagione. A bilancio quindi per lannata 2017-2018 si contano 26 cartellini gialli (4 in Champions League) e un solo calcio di rigore. Ampliando lanalisi va poi detto che nella sua carriera Karasev ha già diretto il Bayern Monaco in ben tre occasioni: uno solo il testa a  testa registrato con il Celtic, diretto nella stagione 2013-2014 di Champions League contro il Barcellona (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Bayern Monaco Celtic, diretta dallarbitro russo Sergej Karasev, vale per la terza giornata della Champions League 2017-2018: si gioca alle ore 20:45 di mercoledì 18 ottobre. Siamo nel girone B, dove i bavaresi inseguono il Psg avendo nettamente perso al Parco dei Principi; sconfitta costata carissimo a Carlo Ancelotti, esonerato dal club. Al suo posto il ritorno di Jupp Heynckes, che dovrebbe essere un traghettatore ma chiaramente evoca ricordi di triplete da queste parti; il passaggio del turno non dovrebbe essere in discussione ma il Bayern punta anche il primo posto e dunque aspetta con trepidazione la partita di ritorno contro il Paris Saint Germain. Il Celtic invece ha battuto lAnderlecht in trasferta e si è messo in grande vantaggio per un ripescaggio in Europa League.

IL CONTESTO

Jupp Heynckes è tornato con un 5-0 al Friburgo; nei piani della società il tecnico che ha vinto tutto nel 2013 dovrebbe rimanere fino al termine della stagione, portando il Bayern Monaco a essere guidato da Julian Nagelsmann che sta facendo benissimo con lHoffenheim e che è favorito su altri nomi (tra cui Thomas Tuchel) per prendere in mano la squadra. Intanto alcuni giocatori (su tutti Thomas Muller) hanno preso le difese di Ancelotti, ma ormai il danno è fatto: che davvero ci sia stata una fronda nello spogliatoio tale da portare allesonero dellemiliano, il Bayern ha voltato pagina e deve lasciarsi alle spalle il brutto inizio di stagione. Il Celtic di Brendan Rodgers, reduce dalla vittoria sul Dundee, in quel 2013 aveva raggiunto gli ottavi di finale, ultima grande corsa europea; in campionato ha per il momento un rivale, perchè sette vittorie e due pareggi sono esattamente lo score centrato anche dallAberdeen che al momento condivide il primo posto in classifica. La dimensione europea fatica a tornare grande, ma retrocedere in Europa League potrebbe comunque essere unoccasione per una squadra che vuole giocare ancora un ruolo da protagonista in campo internazionale.

PROBABILI FORMAZIONI BAYERN MONACO CELTIC

Heynckes ha confermato il 4-2-3-1, ma ha ridato una maglia da titolare ad alcuni degli esclusi di lusso: per esempio a Hummels, che torna al centro della difesa in compagnia di Jerome Boateng, e a Thomas Muller che nei piani del tecnico dovrebbe ancora essere il trequartista a supporto di Lewandowski, con Robben – decisivo nel ciclo vincente dellallenatore – e Coman che agiranno sugli esterni. Lescluso di lusso sembra quindi essere James Rodriguez, che però potrebbe trovare spazio a sinistra al posto del francese ex Juventus; assente Arturo Vidal (come Ribéry, che tornerà a gennaio), in mezzo al campo possibile alternanza tra Javi Martinez e Sebastian Rudy, mentre sembra essere sicuro del posto Thiago Alcantara che si occuperà dei compiti di regia e inserimenti negli spazi. Panchina per Tolisso, mentre Kimmich e Alaba giocheranno come terzini; in porta Ulreich, aspettando il ritorno di Neuer che sarà soltanto nel nuovo anno.

Il Celtic ha cambiato modulo: in campionato ha giocato con un 4-3-3 nel quale Roberts e Sinclair erano i due esterni offensivi a supporto della prima punta Griffiths. Un sistema di gioco che serve anche a sopperire alla possibile assenza di capitan Scott Brown, ancora in forse per questa sera; intanto lex Genoa Ntcham (matchwinner contro il Dundee) agisce come perno centrale davanti alla difesa, avendo in Kouassi e McGregor (5 gol in campionato) le due mezzali, preferite a Liam Henderson. Nel pacchetto arretrato in forse cè Simunovic: in caso di assenza spazio allisraeliano Nir Bitton che farà coppia con Boyata, a destra Gamboa e a sinistra Tierney che è stato capitano in assenza di Brown. Il portiere sarà Craig Gordon, mentre non va dimenticato che in panchina ci sarebbe anche un ottimo giocatore come Moussa Dembélé che alloccorrenza può trovare spazio nel secondo tempo per aumentare la velocità del reparto avanzato.

QUOTE E PRONOSTICO

Per Bayern Monaco Celtic sono disponibili, tra le altre, le quote emesse dallagenzia di scommesse Snai e chiaramente i favori del pronostico sono tutti per la squadra di casa. Lo si capisce già dalla quota di 1,10 posta sul segno 1 per la vittoria del Bayern; discorso approfondito e chiarito ancor più dal fatto che per il pareggio (segno X) la vincita sarebbe di 10,00 volte la cifra messa sul patto mentre con il segno 2 per la vittoria del Celtic guadagnereste ben 20,00 volte la somma giocata su questa partita.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori