Probabili formazioni/ Atalanta Apollon: diretta tv, orario, notizie live. Staffetta sulla destra?

- Michela Colombo

Probabili formazioni Atalanta Apollon: diretta tv, orario e le ultime notizie live sugli schieramenti in campo per la partita del terzo turno del girone E di Europa League. 

gasperini atalanta serie A
Probabili formazioni Napoli Atalanta - Gian Piero Gasperini (Foto repertorio LaPresse)

Dando un occhio alle probabili formazioni stilate alla vigilia del match tra Atalanta e Apollon, notiamo subito che entrambi i tecnici, volendo mettere in campo l11 titolare, hanno nel contempo lasciato in panchina un po i soliti i nomi delle grandi occasioni. Anche in questo scontro valido per il terzo turno di Europa League quindi vedremo lasciati in disparte giocatori di sicuro valore come Hateboer e Gosens, come Mancini e Cornelius, detti poi dei dubbi e ballottaggi sopra descritti sempre per lo schieramento bergamasco. Stessa situazione anche per Avgousti e il suo Apollon, dove lunico titolare messo in “panchina” sarà Roberge, out per squalifica. Per il club cipriota rimarranno fuori Jander e Stylianou come Alex De Silva, Martinez e Schembri, oltre che la punta dattacco Zelay. Difficile ipotizzare sia per gli ospiti come per i padroni di casa cambi nella ripresa, benchè forse Gasperini abbia qualche sicurezza in più in merito rispetto al tecnico del club cipriota.

FOCUS SULL’ATTACCO

Se finora le scelte dellallenatore dellAtalanta per la formazione iniziale risultano molto chiare alla viglia del match conto lApollon, i veri dubbi per la Dea arrivano dallattacco. Gasperini di certo non rinuncerà al solito modulo con le due punte e dietro un trequartista (in ballottaggio Kurtic e Iilic con il primo favorito), ma accanto al solito Petagna potrebbe mancare il capitano della Dea il Papu Gomez. L argentino infatti è stato visto lasciare il campo con un piede fasciato al termine del match contro la Sampdoria, ma nonostante il piccolo guaio il bomber dovrebbe ritornare titolare. In caso contrario accanto allattaccante classe 1995 potremmo vedere uno tra Cornelius e Ilicic. Detto dei problemi di modulo a centrocampo per la compagine cipriota, con lipotesi di un tridente in attacco oppure di 4-1-4-1, in ogni caso la maglia da titolare per la punta dattacco dovrebbe andare sulle spalle di Anton Maglica, che però finora ha segnato appena due gol in stagione.

A CENTROCAMPO

Se abbiamo visto che in difesa Gasperini in vista del match tra Atalanta e Apollon non pare disposto a optare per alcun turnover rispetto alla squadra messa in campo solo domenica scorsa, i primi ballottaggi per la probabile formazione bergamasca in campo al Mapei Stadium arrivano proprio da centrocampo. Detto del possibile scambio tra Hateboer e Castagne e confermato Spinazzola rimane da capire chi tra Cristante De Roon e Freuler scenderà in campo dal primo minuto per il reparto a 4. Parecchi dubbi in mediana anche per il tecnico dellApollon, diviso tra un coperto reparto a 4 con Alef a collegamento con la difesa e il solito modulo a tre. In ogni caso i nomi dei titolari dovrebbero rimanere i medesimi, in primis quello del brasiliano, punto fermo dell11 di Avgousti, come Sachetti e i due esterni Sardinero e Jakolis (che nel turno di campionato sono usciti prima proprio in vista della partita contro la Dea di domani sera).

LA DIFESA

Benché di fatto lAtalanta di Gasperini giunga a questo incontro in casa contro lApollon da favorita del pronostico, il tecnico della della Dea non ha intenzione di rinunciare a troppi dei suoi titolari nello stilare la probabile formazione iniziale, a partire dal settore difensivo. Nel classico modulo difensivo a tre infatti, di fronte a Berisha, confermato tra i pali, lallenatore della Dea consegnerà le maglie da titolari ancora una volta a Masiello, Caldara e Palomino, con questultimo di nuovo chiamato a sostituire  linfortunato Toloi, ancora out domenica scorsa nel match di campionato contro la Sampdoria. Qualche novità in più per il club cipriota: Avgousti dovrà infatti per forza di cose trovare un sostituto di Roberge, squalificato per questo turno di Europa League. Nel confermassimo modulo a 4 ecco quindi Angeli in coppia al centro con Yuste, con Jander e Joao Pedro costretti al doppio lavoro dopo il match di campionato contro lAnorthosis sulle fasce.

PROBABILI FORMAZIONI ATALANTA APOLLON

LAtalanta di Gasperini torna protagonista in Europa affrontando la compagine cipriota della Apollon nel terzo turno del girone E di Europa League: appuntamento giovedì 19 ottobre alle ore 21.05 presso il Mapei Stadium di Reggio Emilia. La Dea dopo la sofferta sconfitta patita contro la Sampdoria nel precedente turno di campionato, è pronta a dare nuove risposte positive al proprio pubblico contro la compagine di Sofronis Avgousti. Obbiettivo dichiarato  dei nerazzurri quello di confermare la propria posizione di capolista nel gruppo E, che ora vede i bergamaschi in testa a 4 punti e ciprioti terzi a quota 2. Limpresa non risulta impossibile sulla carta per i ragazzi di Gasperini, benché molti di questi saranno nuovamente chiamati agli straordinari: stesso problema per lApollon visto che contro un avversario come è la Dea la squadra cipriota di certo non vorrà fare brutta figure. Andiamo quindi a vedere come entrambi gli allenatori e le rispettive squadre si sono preparate a questo incontro, andando ad analizzare nel dettaglio le probabili formazioni del match di Europa League tra Atalanta e Apollon. 

ATALANTA APOLLON, INFO STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La sfida tra Atalanta e Apollon valida nel terzo turno di Europa League sarà visibile in diretta tv sia sul satellite che in chiaro: appuntamento alle ore 21.05 sul digitale terrestre sul canale tv8 oltre che su Sky ai canali Sky Sport Mix (numero 106), Sky Sport 3 HD (numero 203) e Sky Calcio 2 HD (numero 252). Diretta streaming video del match garantita a tutti gli abbonati tramite il servizio Sky Go, oltre che sul portale streaming del canale Tv8 allindirizzo www.http://tv8.it/streaming.html.

LE SCELTE DI GASPERINI

Benchè molti dei giocatori dellAtalanta finora non si siano quasi mai fermati, anche in casa contro lApollon il tecnico della Dea Gian Piero Gasperini dovrebbe confermare molti titolari nella sua probabile formazione, fatto conto degli indisponibili ovviamente. Nel confermato modulo 3-4-1-2 tra i pali quindi dovremmo rivedere Berisha, con il terzetto formato da Masiello, Caldara e Palomino a difesa dello specchio dato che Toloi rimane ancora out per infortunio. Possibile qualche novità a centrocampo: sulla fascia destra Hateboer dovrebbe lasciare il posto a Castagne, mentre Cristante, De Roon e Freuler si giocano due maglie al centro del reparto, altrimenti completato da Spinazzola. In attacco lunico nome confermato è quello di Andrea Petagna: con lui non dovrebbe mancare il Papa Gomez, dato che domenica contro la Sampdoria è entrato in campo solo nei minuti finali. Largentino però potrebbe scontare un piccolo problema al piede, ma pensiamo che il capitano dellAtalanta possa stringere i denti ed essere in campo dal primo minuto. Sulla trequarti confermato quindi Kurtic, in stafetta con Ilicic, titolare nel precedente turno di campionato. 

GLI 11 DI AVGOUSTI

Di fronte a una formazione di valore come è la Dea il tecnico del club cipriota Sofronis Avgousti non può permettersi di sbagliare, a partire dalla probabile formazione da schierare al Mapei Stadium, dove sono attesi tutti i titolari. Per questo motivo il modulo del Apollon, dal solito 4-3-3 potrebbe virare su un prudente 4-1-4-1 a un ancor più coperto 4-5-1 in fase difensiva, con Maglica unico attaccante lasciato in campo. Massima attenzione quindi nei reparti arretrati a cominciare dalla difesa dove dovremmo vedere la coppia Hector Yuste  e Angeli (scelta obbligata vista la squalifica di Roberge) di fronte a Bruno Vale tra i pali: spazio per Joao Pedro e Jander nelle fasce. A fare da collegamento tra i reparti ecco Alef: il brasiliano potrebbe anche spostarsi sulla sinistra in caso di reparto a tre, completato poi da Sachetti e Allan. Questo ultimi due nomi sarebbero comunque  le prime scelte del tecnico cipriota anche in caso di reparto a 4: con loro ci sarebbero poi Jakolis e Sardinero sugli esterni, sempre che non vengano utilizzati come esterni dattacco in un spregiudicato tridente,  che vedrebbe davanti sempre lo stesso Maglica. 

LE PROBABILI FORMAZIONI DI ATALANATA APOLLON

Atalanta (3-4-1-2): Berisha; Masiello, Caldara, Palomino; Castagne, Freuler, de Roon, Spinazzola; Kurtic; Papu Gomez, Petagna. All. Gasperini

Apollon (4-1-4-1): Bruno Vale; Joao Pedro, Hector Yuste, Angeli, Jander; Alef; Jakolis, Esteban Sachetti, Allan, Adrian Sardinero; Maglica. All. Avgousti







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori