DIRETTA / Austria Vienna Rijeka (risultato finale 1-3) streaming video e tv: Importante vittoria dei croati

- Claudio Franceschini

Diretta Austria Vienna Rijeka: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca in Europa League, terza giornata del girone D

Austria_Vienna_stadio_lapresse_2017
Video Austria Vienna Aek Atene (LaPresse)

DIRETTA AUSTRIA VIENNA RIJEKA (RISULTATO FINALE 1-3): IMPORTANTE VITTORIA DEI CROATI

E’ terminata da pochissimi minuti la sfida tra Austria Vienna e Rijeka sul punteggio di 1 a 3, una vittoria importante che rilancia le speranze di passare il turno del girone guidato attualmente dal Milan. Partita tutt’altro che spettacolare quella a cui abbiamo assistito questa sera, la prima emozione è arrivata al 21′ ed è coincisa col vantaggio per gli ospiti che hanno trovato il gol grazie ad una bellissima azione corale avviata da Acosty sulla destra che ha pescato Misic in area di rigore, il numero 27 ha appoggiato a Gavranovic che ha segnato con un tiro di prima intenzione che non ha lasciato scampo al portiere ospite. Non passano nemmeno dieci minuti e al 31′ arriva anche il raddoppio dei croati grazie ancora una volta a Acosty che riesce a liberarsi del suo diretto avversario accentrandosi partendo dalla destra, la palla è arrivata a Gavranovic che ha calciato anicipando anche il suo compagno dal limite dell’area e segnando con una precisa conclusione a giro rasoterra. Nella ripresa i padroni di casa hanno provato ad attaccare anche se hanno faticato a creare pericoli concreti negli ultimi venti metri e così non è successo più nulla fino al 72′ quando il neo-entrato Ismael Tajouri ha scagliato un potente tiro da fuori area che è stato respinto dalla parte interna del palo. Quando si aspettava il triplice è arrivato un pò a sorpresa il gol dell’Austria Vienna, nato da un calcio di punizione sulla trequarti calciato da Holzhauser che ha permesso a Friesenbichler di segnare con un bel colpo di testa in torsione. I padroni di casa forti dei cinque minuti di recupero ora ci credono ma al 92′ arriva la doccia gelata, la terza rete che ha chiuso l’incontro con un perfetto contropiede rifinito alla perfezione da Pavicic che ha permesso a Kvrzic di segnare con un bel colpo di testa in tuffo che ha chiuso definitivamente l’incontro.

 

I CROATI GESTISCONO IL VANTAGGIO

Il secondo tempo della sfida tra Dinamo Kiev e Young Boys è ricominciato da circa 10 minuti ed il punteggio è ora sul 2 a 2. A pareggiare i conti ci ha pensato Moroziuz al 49′ con una strepitosa punizione che, dopo aver superato la barriera si è infilata imparabilmente sotto l’incrocio dei pali. Gli svizzeri hanno subito il gol dpo che avevano sfiorato il terzo gol con un cross effettuato da Mvula Lotomba che per poco non sorprende von Ballmoos che è riuscito a recuperare la posizione e a prolungare la traiettoria del pallone in calico d’angolo. La reazione degli ospiti arriva al 52′ quando Saw ha tentato un potente tiro da fuori area che è uscito dallo specchio.

GAVRANOVIC SEGNA UNA DOPPIETTA

Si è concluso da pochissimi minuti il primo tempo della sfida tra Austria Vienna e Rijeka ed il punteggio è ora di 0 a 2, a raddoppiare ci ha pensato ancora Gavranovic che ha segnato la sua doppietta personale al 35′ quando Acosty lanciato in profondità dalla retroguardia ha saltato il diretto avversario accentrandosi, sulla palla si è poi fiondato il numero 17 che ha anticipato anche il suo compagno segnando con un tiro di prima intenzione rasoterra che si è infilato vicino al palo. Gli austriaci, dopo lo svantaggio erano riusciti a reagire solamente grazie a Monschein il cui potente tiro al volo è stato respinto da Sluga coi pugni. La gara ora è in totale controllo degli ospiti che ora riescono anche a mantenere il possesso del pallone senza troppe difficoltà.

LA SBLOCCA GAVRANOVIC 

All’Erne Appel Stadion di Vienna i padroni di casa dell’Austria Vienna stanno affrontando il Rijeka nella gara valevole per il terzo turno del girone D di Europa League e, quando sono stati giocati circa 20 minuti, il risultato è sullo 0 a 1, a sbloccare il punteggio ci ha pensato Garanovic al 21′ nella prima azione d’attacco dell’incontro: bella azione corale con Acosty che ha servito Misic che di prima intenzione ha passato al centro per Gavranovic che ha segnato con un tiro di prima intenzione che non ha lasciato scampo a Pentz. Gli austriaci cercano il successo dopo il sorprendente pareggio ottenuto in trasferta contro l’AEK Atene che ha risollevato il morale agli austriaci dopo la batosta subita all’esordio casalingo contro il Milan terminato sul 1 a 5; i croati invece hanno perso entrambe le gare disputate in casa contro l’AEK Atene ed in trasferta a San Siro contro il Milan per 3 a 2 a causa del gol realizzato da Cutrone nei minuti finali. Inizio a ritmi blandi con gli austriaci che stanno mantendendo il pallino con i croati che invece cercando di difendersi con ordine e di ripartire con veloci contropiedi. La partita però finora è tutt’altro che spetaccolare condizionata da tantissimi errori tecnici.  

 

FORMAZIONI UFFICIALI! SI COMINICIA!

Andiamo a dare un occhio a qualche statistica in vista del match Austria Vienna-Rijeka, incontro valido per il girone D di Europa League. Proprio in questo raggruppamento, dove il Milan di Montella è capolista, entrambe le formazioni in campo a Vienna al momento non registrano un buon andamento. I padroni di casa infatti sono appena terzi con 1 punto, trovato grazie al pareggio per 2-2 con lAek e con una differenza reti negativa fissata sul 3:7. Ancor più desolante il percorso fin qui registrato dal Riejka, ultimo a quota 0 punti con una differenza reti fissata a 3:5. Andando a curiosare nelle statistiche relative ai tiri la situazione non migliora di troppo per entrambe le squadre: la compagine austriaca ha firmato finora 15 tipi di cui 8 indirizzati verso lo specchio avversario e 2 respinti: sono stati invece 18 quelli messi a bilancio dal club croato, dei quali però solo 7 sono stati a target mentre salgono a 3 i tiri respinti. (agg Michela Colombo)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Austria Vienna Rijeka non sarà trasmessa in diretta tv, nè sarà possibile assistere a questa partita in diretta streaming video; tuttavia cè una possibilità di seguirla per gli abbonati alla televisione satellitare a pagamento, perchè su Sky Super Calcio va in onda il programma Diretta Gol Europa League, che propone in tempo reale le azioni salienti da tutti i campi collegati.

L’ARBITRO

La sfida fra Austria Vienna e Rijeka sarà gestita dall’arbitro svizzero Sandro Scharer: con lui ci saranno in campo per questo turno di Europa League i guardalinee Sladan Josipovic e Bekim Zogaj, il quarto uomo Stephane De Almeida e gli arbitri addizionali Alain Bieri e Lukas Fahndrich. Per il giovanissimo Scharer le partite in ambito europea dirette in stagione ammontano a una, quella dei play-off fra Ferencvaros e Midtjylland, durante la quale utilizzò sette cartellini gialli e un cartellino rosso, assegnando due rigori. La partita di oggi attesa a Vienna sarà inoltre la sua decima direzione in stagione, dove ha messo a tabella finora ben 30 cartelli gialli, due rossi e 2 calci di rigore, entrambi assegnati nel torneo di qualificazione di Europa League. Ampliando la nostra analisi ricordiamo che Scharer pur non avendo mai avuto modo di incontrare lAustria Vienna, ha però avuto occasione di dirigere in 7 occasioni formazioni austriache. Non esistono testa a testa tra il fischietto svizzero e il Rijeka benché si ritrovi nello storico un precedente con la nazionale croata Under 19. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Austria Vienna Rijeka, partita diretta dallarbitro svizzero Sandro Scharer, si gioca alle ore 21:05 di giovedì ottobre: siamo nel girone D di Europa League 2017-2018 e nella terza giornata della prima fase questa due squadre lottano per non rimanere tagliate fuori dalla corsa ai sedicesimi. Finora per entrambe le cose sono andate male: entrambe hanno perso contro il Milan, la differenza è che i viola lo hanno fatto in casa e con un largo divario ma, se non altro, sono andati a prendersi un pareggio sul campo dellAek Atene, squadra contro cui il Rijeka ha perso a domicilio.

IL CONTESTO

Al momento Austria Vienna e Rijeka si trovano a inseguire una qualificazione ai sedicesimi di Europa League, ma entrambe hanno degli argomenti che possono schierare in favore di un loro recupero. Intanto il fatto che lAek Atene (4 punti) giocherà a San Siro e dunque potrebbe frenare bruscamente la sua corsa, in più lAustria Vienna ha comunque fatto risultato in Grecia e questo potrebbe aver sparigliato le carte. Il Rijeka come detto non ha ancora centrato punti, ma ha destato unottima sensazione sul campo del Milan. La squadra croata però rischia di pagare a caro prezzo il gol subito allultimo secondo da Cutrone: pareggiare al Meazza avrebbe significato dare tutta unaltra conformazione al girone, ora invece bisognerà necessariamente fare punti allErnst Happel Stadion e poi vincere in Croazia, così da avere loccasione di sorprendere lAek e prendersi la qualificazione al prossimo turno.

PROBABILI FORMAZIONI AUSTRIA VIENNA RIJEKA

Squassato dagli infortuni, lAustria Vienna di Thorsten Fink ha perso pesantemente sul campo della capolista Sturm Graz e faticherà a mandare in campo una formazione credibile: in porta per esempio deve giocare Patrick Pentz, che nelle gerarchie dellallenatore sarebbe il terzo; difesa con Gluhakovic e Martschinko che dovrebbero essere i favoriti sulle corsie laterali, mentre in mezzo giocano Serbest e Kadiri Mohammed che di fatto sono rimasti gli unici centrali a disposizione. Capitan Holzhauser – ha ereditato la fascia da Almer, ai box probabilmente per tutto il resto del 2017 – sarà lo schermo che giocherà a protezione della difesa, con Tajouri e Felipe Pires (espulso domenica) che agiranno sulle corsie laterali avendo in Prokop e Alhassan i due trequartisti in posizione centrale. Come prima punta Friesenbichler prende il posto di Monschein, almeno questa dovrebbe essere lidea di Fink per la partita di questa sera.

Matjaz Kek si fida della squadra che ha giocato a San Siro sfiorando la vittoria, e non dovrebbe cambiare: a ben guardare lunica modifica nel 4-4-2 visto a fine settembre potrebbe riguardare Maxwell Acosty, che in Italia abbiamo visto a lungo e che potrebbe giocare al fianco di Pavicic nel tandem dattacco. Questo porterebbe in ogni caso alla conferma di Kvrzic sulla fascia destra, dallaltra parte spazio al brasiliano Héber che è stato uno dei più positivi pur nella sconfitta rimediata nel finale. A centrocampo giocano in due, a protezione del reparto arretrato: Bradaric è squalificato, quindi spazio a Mate Males che farà coppia con Misic. In difesa Josip Elez, in gol contro il Milan, comanderà il reparto con al fianco Zuparic (entrambi hanno giocato nel nostro Paese), sulle corsie laterali ci saranno Vesovic e Zuta. In porta gioca Sluga, altra vecchia conoscenza del nostro calcio (è stato nella Primavera della Juventus).

QUOTE E PRONOSTICO

Cè grande equilibrio nel pronostico per Austria Vienna Rijeka: in particolare la Snai assegna due quote piuttosto simili per le vittorie delle due squadre. Il segno 1 che premia i padroni di casa vale 2,70 mentre il segno 2 per laffermazione esterna del Rijeka è quotato 2,65; sostanzialmente non cè una squadra davvero favorita, nonostante questo la quota più alta sullesito della partita è prevista per il segno X del pareggio, e vi permetterebbe di vincere 3,25 volte la somma giocata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori