Video/ Anderlecht Psg (0-4): highlights e gol della partita (Champions League girone B)

- Marco Guido

Video Anderlcth Psg (risultato finale 0-4): gli highlights e i gol della partita valida nel terzo turno del girone B della Champions League 2017-2028.

Neymar_Cavani_Psg_giallo_lapresse_2017
Probabili formazioni Manchester United Psg: i grandi assenti Neymar e Cavani - LaPresse

L’incontro tra Anderlecht e PSG si è concluso con l’ennesima ampia vittoria dei francesi che hanno stravinto per 0-4 grazie alle reti messe a segno da quasi tutti gli attaccanti a disposizione di Emery, Mbappè, Cavani, Neymar e Di Maria: il tridente delle meraviglie ed il quarto attaccante a disposizio del tecnico che si candida con la sua squadra ad una stagione di alto livello da protagonista. I francesi partono subito fortissimo riuscendo a trovare l’immediato vantaggio già al 3′ in pratica alla prima azione che viene gestita da Verratti la cui perfetta verticalizzazione premia lo scatto di Mbappè che è riuscito a segnare da posizione defilata con un beffardo tiro rasoterra che si è infilato in rete passando tra le gambe dell’estremo difensore di casa. I padroni di casa però non ci stanno e provano subito a reagire con Kums che al 5′ raccoglie una palla vagante sul limite dell’area da dove ha fatto partire un bolide che è uscito di non molto dallo specchio. Al 7′ ancora Anderlecht con Appiah che ha crossato dalla destra trovando al centro dell’area Onyekuru il cui colpo di testa un pò centrale è stato bloccato dall’attento Areola. I

l portiere dei transalpini è stato poi fenomale al 13′ quando in uscita è riuscito a respingere il tentativo sempre di Onyekuru che era stato liberato a tu per tu con Areola che ha negato la gioia del gol all’attaccante con un ottimo intervento d’istinto. Al 15′ e al 22′ ci ha provato Teodorczyk prima con una potente conclusione di sinistro da fuori area e poi con un colpo di testa che in entrambe le occasioni sono stati bloccati dallo strepitoso Areola. Al 24′ clamoroso errore in fase di disimpegno da parte di Dedoncker che ha lanciato verso la propria porta Mbappè che ha sprecato tutto provato a saltare con un dribbling Sels che invece è riuscito a fermarlo, la palla però è terminata tra i piedi di Neymar che però ha incredibilmente messo fuori a porta sguarnita. I parigini dopo aver sfiorato il raddoppio hanno poi cercato di mantenere il possesso del pallone per ridurre le velocissime ripartenze dei padroni di casa che hanno faticato a trovare spazi dove colpire in contropiede. E così non è successo praticamente nulla fino al 44′ quando Neymar è stato lanciato centralmente in profondità, il numero 10 ha tentato un potente tiro da fuori area che Sels è riuscito con intervento poco ortodosso a respingere sulla testa di Mbappè che ha servito a Cavani la possibilità di segnare da due passi a porta praticamente vuota. 

IL SECONDO TEMPO

L’Anderlecht accusa pesantemente il colpo del raddoppio dei francesi ed infatti i belgi non riescono più ad affacciarsi in avanti come avevano fatto nel corso del primo tempo. Al 49′ stupendo passaggio smarcante di Mbappè per Cavani che tutto solo dal limite dell’area spreca malamente tutto calciando ampiamente sopra la travera. Al 53′ bel cross di Dani Alves per Neymar che colpisce di testa dal centro dell’area di rigore, il tentativo del brasiliano è però finito fuori di pochissimo dallo specchio. Al 59′ ancora PSG vicinissimi al tris quando Cavani, scattato alla perfezione sul filo del fuorigioco, invece di cercare il tiro, ha appoggiato a Mbappè che a porta spalancata ha incredibilmente sprecato calciando fuori da ottima posizione. Il forcing degli ospiti continua e al 66′ viene premiato con la punizione calciata da Neymar che riesce a segnare con un beffardo tiro che, dopo esser passato sotto la barriera, si è infilato in rete vicino al palo nonostante il tentativo di Sels di respingere il pallone che è riuscito solamente a sfiorare.

Dopo aver segnato la terza rete, i transalpini hanno cercato di abbassare il ritmo ma all’80’ i padroni di casa hanno sfiorato il gol quando Areola ha respinto ancora una volta il colpo di testa da distanza ravvicinata di Hanni, la palla è arrivata tra i piedi di Onyekuru che ha sprecato calciando sulla traversa. Due minuti dopo all’82’ contropiede magistrale gestito dal neo-entrato Di Maria che ha servito in verticale per Mbappè che, dopo aver superato in velocità il suo diretto avversario, ha colpito la parte esterna del palo con un bel diagonale. Sul capovolgimento di fronte all’84’ è stato poi il neo-entrato Bruno a sfiorare il gol con un tiro tentato dal vertice destro dell’area di rigore sfiorando di poco il palo lontano della porta francese. Quando ormai si attendeva solamente il triplice fischio, all’88’ è arrivato il quarto gol del PSG che è nato da un clamoroso errore di Appiah che ha di fatto lanciato verso la propria porta il neo-entrato Di Maria che, dopo essersi presentato tutto solo davanti a Sels, ha segnato con un pregevole tocco sotto che non ha lasciato scampo all’estremdo difensore di casa. Dopo tre minuti di recupero si è così conclusa questa partita che ha visto stravincere per l’ennesima volta il PSG che è riuscita ad espugnare con un’ottima prova lo stadio dell’Anderlecht.

CLICCA QUI PER IL VIDEO ANDERLECHT PSG (0-4): HIGHLIGHTS E GOL DELLA PARTITA (CHAMPIONS LEAGUE, da uefa.com)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori