DIRETTA / Sicula Leonzio Akragas (risultato finale 2-0) streaming video e tv: Bollino! Akragas k.o.

Diretta Sicula Leonzio-Akragas: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita in programma per l’11^ giornata di Serie C

28.10.2017 - Stefano Belli
legapro_pallone_stagione2016-17_lapresse
Diretta Arzachena-Pro Piacenza, LaPresse

DIRETTA SICULA LEONZIO AKRAGAS (RISULTATO FINALE 2-0): ESPULSO SEPE ALL’86, GOL DI BOLLINO AL 90

La Sicula Leonzio non riesce più a uscire dalla propria metà campo. Troppo asfissiante il pressing dell’Akragas che conquista un paio di calcio d’angolo senza riuscire però a concludere. Rigoli intanto si gioca il primo cambio inserendo Bollino al posto di Marano. Ammonito Salvemini per fallo su Gammone. Secondo cambio per mister Rigoli: Pollace prende il posto di De Rossi. Gli ospiti non riescono a costruire granché mentre la Sicula Leonzio prova a gestire il vantaggio. Al 76esimo Arcidiacono sfiora il gol. Il “folletto” cerca il secondo palo ma Vono si oppone con la punta delle dita. Arriva un cartellino giallo nel frattempo per Bollino. Ancora un cambio per Di Napoli: Franchi rileva Navas. Altra ammonizione: questa volta è Arcidiacono a finire sul taccuino dell’arbitro dopo un intervento in ritardo su Pisani. All’86esimo l’Akragas resta in dieci. Sepe nel giro di un paio di minuti perde la testa commettendo due falli che gli valgono due cartellini gialli. Doppio cambio per Rigoli: Cozza rileva Arcidiacono mentre Ferreira rileva capitan Esposito. Al 90esimo Bollino chiude i conti: dribbling secco su Danese a rientrare e conclusione potente sul primo palo. Il derby lo vince la Sicula Leonzio.

AKRAGAS IN PRESSIONE

Nessuna sostituzione effettuata durante l’intervallo dai due tecnici. Il canovaccio della ripresa sembra uguale a quello della prima frazione, con la Sicula Leonzio che attende il momento giusto per affondare il compo e lAkragas che cerca il pareggio con una manovra che però palesa sempre qualche imprecisione. Al 55esimo Marano lancia in profondità De Rossi su cui viene fatto fallo proprio di poco fuori dall’area. Sul calcio di punizione che segue ci prova Squillace: tiro ribattuto dalla difesa akragantina. Triplo cambio effettuato dagli ospiti: escono Russo, Saitta e Parigi ed entrano Gjuci, Carrotta e Moreo.

FINE PRIMO TEMPO

Nonostante il vantaggio il Sicula continua a macinare gioco. Cross sbagliato di De Rossi: Arcidiacono riprende il compagno per l’imprecisione. Poco dopo la squadra di Rigoli ruba palla grazie al break di Marano e attacca con cinque uomini. L’azione termina con un tentativo in allungo da parte di De Rossi che per poco non arriva all’appuntamento col gol. Cartellino giallo intanto per Vicente per una spallata troppo vigorosa su Marano. Al 26esimo gli ospiti ci provano da calcio di punizione. Tentativo interessante di Longo: mancino a giro e palla che lambisce il palo più vicino. Qualche istante dopo tentativo in profondità di Russo: poco preciso e Narciso può far sua la sfera. Nel frattempo Esposito aggancia il piede di Vicente e si becca il giallo. Episodio dubbio in area bianconera. Taglio di Saitta che cade in area di rigore ma per l’arbitro non c’è nulla e lascia giocare.

GOL DI D’ANGELO AL 9

Pino Rigoli schiera il Sicula Leonzio con il 3-5-2. Narciso tra i pali, in difesa Aquilanti, Camilleri e Gianola. Sulla fascia destra De Rossi, in mezzo al campo Marano, Esposito e DAngelo, a sinistra Squillace. In attacco Gammone e Arcidiacono. Modulo speculare per l’Akragas. Vono    in porta, Danese, Pisani e Russo in difesa. A centrocampo da destra verso sinistra Navas, Saitta, Vicente, Longo e Sepe. In avanti Parigi    e Salvemini. La terna arbitrale è formata dal signor Alessandro Prontera della sezione di Bologna, coadiuvato da una coppia di assistenti emiliana formata da Ruben Liberato Angotti di Bologna e Davide Baldelli di Reggio Emilia. Inizio positivo per i bianconeri, abili a predere subito in mano la partita. Al primo tentativo il Sicula passa in vantaggio. Marano in avanti libera con un colpo di testa intelligente D’Angelo che dopo aver controllato con eleganza insacca sbloccando subito il risultato.

LE DICHIARAZIONI

Il ds della Sicula Leonzio, Davide Mignemi, ha dato una bella scossa alla squadra con le sue parole: “Ritengo comunque che avremmo meritato qualche punto in più rispetto alle prestazioni fornite. La classifica però è deficitaria, quindi dobbiamo lavorare con tanta concentrazione per tirarci fuori. Sappiamo che è un campionato dove c’è da lottare, calcisticamente parlando, su ogni campo con grande concentrazione e senso di appartenenza. Abbiamo abituato tutti troppo bene. Per tre anni consecutivi abbiamo macinato la concorrenza, in tutte le categorie in cui siamo presentati. Oggi il campionato è diverso e lobiettivo, tra i professionisti, non può che essere diverso. Abbiamo focalizzato il raggiungimento della salvezza quale traguardo da ambire. C’è grande dedizione nel gruppo e un ambiente che sta cercando di dare il massimo. Chiaro che affrontiamo squadre di grande livello, davanti a stadi gremiti. Questo non vuole essere un alibi, ma abbiamo subìto più rigori di tutti nel girone e abbiamo già affrontato Matera, Trapani, Lecce, corazzate che hanno manifestato a pieno titolo la possibilità di giocare per la vittoria. Noi siamo tutti uniti e ci tireremo fuori da questa situazione”. Dopo le dichiarazioni è arrivata la grande vittoria contro il Catania. Mister Raffaele Di Napoli ha parlato in conferenza stampa, queste alcune dichiarazioni raccolte da tuttolegapro: “Abbiamo voglia di andare a giocare una bella partita, di non aver alcun timore perché c’è l’umiltà e la voglia di divertirsi e possiamo andare in campo a fare la nostra prestazione. Il mio modo di pensare il calcio è venire al campo, fare l’allenamento e preparare la squadra nel migliore dei modi, anche nei momenti di difficoltà prendermi le mie responsabilità e sgravare i giocatori. Tutto il resto, quando me lo comunicheranno, lo accetterò”.

STREAMING VIDEO E TV, DOVE VEDERE LEONZIO-AKRAGAS

Non sarà possibile seguire la diretta tv della partita sui canali in chiaro o a pagamento, ma si potrà seguire l’incontro in diretta streaming video via internet, collegandosi con un abbonamento o acquistando la singola partita sul sito www.elevensports.it.

Sicula Leonzio e Akragas sono appaiate in classifica a quota nove punti. Vera e propria sfida salvezza tra due compagini che non vivono un grandissimo momento. Pietro Arcidiacono, due reti fino ad ora, ha i numeri giusti per portare via la sua compagine dalla zona retrocessione. L’attaccante ha dimostrato di poter graffiare nei momenti difficili. Lorenzo Longo è invece il bomber dell’Akragas. Due le reti siglate in stagione per una squadra che si gioca tanto sul campo della Sicula Leonzio. Sfida ad alta tensione quindi tra due compagini che hanno assolutamente bisogno di una vittoria per tirarsi fuori dalle zone basse della graduatoria. I bomber sono pronti a risollevare le sorti delle rispettive squadre. (agg. Umberto Tessier)

STATISTICHE

Nel programma dellundicesima giornata del campionato di Serie C girone C è inserito anche linteressante match tra la Sicula Leonzio e lAkragas, un derby siciliano che proviamo ad inquadrare osservando i numeri stagionali delle due formazioni. In classifica i padroni di casa si trovano al tredicesimo con 9 punti messi da parte in otto gare disputate (2 vittorie, 3 pareggi e altrettante sconfitte), con 8 gol fatti e 11 subiti per una differenza reti di – 3, mentre lAkragas ha in classifica gli stessi punti della Sicula, però raccolti in ben dieci gare (2 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte), con 9 gol fatti e 14 incassati e una differenza reti di – 5. In casa la Sicula Leonzio ha ottenuto quattro punti in tre partite disputate, mentre lAkragas in trasferta ha ottenuto cinque punti in altrettanti impegni, con sole 2 reti allattivo e 4 al passivo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TESTA A TESTA

Per lundicesima giornata del campionato di Serie C girone C, si affrontano la Sicula Leonzio e lAkragas in un curioso derby siciliano. Una sfida che ha un solo precedente ufficiale, che peraltro si è giocato in questa stagione nella gara di Coppa Italia disputatasi lo scorso 20 agosto sempre in casa della Sicula Leonzio. Lincontro ha visto la vittoria proprio dei padroni di casa della Sicula Leonzio con il punteggio di 3-1. I padroni di casa erano passati in vantaggio con Tavares per poi subire il pareggio a circa 20 minuti dal termine per effetto del calcio di rigore trasformato da Longo. Nel finale di match la Sicula ebbe la meglio grazie ai gol segnati da Camilleri e Arcidiacono. Adesso ci sarà anche la prima volta in un campionato professionistico, sicuramente sarà grande lattesa per la partita. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Sicula Leonzio-Akragas, diretta dal signor Prontera di Bologna, sabato 28 ottobre 2017 alle ore 14.30, sarà una delle partite che apriranno il programma dell’undicesima giornata d’andata nel girone C del campionato di Serie C. La Sicula Leonzio arriva a questa nuova giornata di campionato da squadra del momento, avendo compiuto l’impresa della settimana nello scorso turno, avendo espugnato il campo del lanciatissimo Catania di Cristiano Lucarelli, che ha dovuto così frenare la sua rincorsa verso la vetta. I gol di Squillace e Bollino hanno permesso alla matricola terribile di fare festa allo stadio Massimino e di tornare alla vittoria in campionato, che mancava dal 2 settembre scorso in occasione del successo interno contro il Matera.

Dall’altra parte l’Akragas è scivolato di nuovo in casa sul campo neutro di Siracusa, dove sta disputando gli incontri interni a causa della non agibilità dello stadio Esseneto di Agrigento. E l’Akragas era riuscito anche a passare in vantaggio con un’autorete di Viola: i gol di Canotto e Simeri hanno ribaltato il risultato e costretto la squadra di Di Napoli a prolungare un momento difficile, con soli due punti conquistati nelle ultime cinque partite. Il pareggio di Lecce aveva regalato una nuova importante iniezione di fiducia ai biancazzurri, che non sono stati però in grado di dare continuità all’importante risultato in casa della capolista. E la sfida in casa della Sicula Leonzio ha ora già il sapore di un match salvezza.

PROBABILI FORMAZIONI SICULA LEONZIO AKRAGAS

Queste le probabili formazioni dell’incontro: la Sicula Leonzio scenderà in campo con Narciso a difesa della porta e una difesa a tre composta da Gianola, Camilleri ed Aquilanti. A centrocampo giocheranno Gianluca Esposito come perno centrale, affiancato da Gammone e D’Angelo, mentre De Rossi avrà il compito di presidiare la fascia destra e Squillace la fascia sinistra. In attacco, Marano sarà il trequartista alle spalle dell’unica punta di ruolo, Arcidiacono. Risponderà l’Akragas con Vono in porta, mentre i titolari nella difesa a tre saranno Danese, Genny Russo e Mileto. A centrocampo spazio a Carrotta, Scrugli e Longo, mentre Saitta giocherà sull’out di destra e la fascia sinistra sarà invece presidiata da Sepe. In attacco ci sarà Salvemini al fianco di Parigi. 

LA CHIAVE TATTICA

Tatticamente, l’allenatore della Sicula Leonzio, Pino Rigoli, manterrà il 3-5-1-1 visto nella trionfale trasferta di Catania, mentre l’allenatore dell’Akragas, Di Napoli, recentemente è tornato all’antico utilizzando il 3-5-2. Le due formazioni si sono già affrontate in un incontro ufficiale in questa stagione, proprio in casa della Sicula Leonzio, in Coppa Italia di Serie C, nel triangolare del primo turno. Partita vibrante e vinta dalla Sicula Leonzio per tre a uno, gol di Tavares e momentaneo pareggio di Longo su rigore, poi i padroni di casa hanno preso il largo nel finale con i gol di Camilleri ed Arcidiacono.

QUOTE E PRONOSTICO

Padroni di casa favoriti dalle agenzie di scommesse, vittoria interna quotata al raddoppio da William Hill, mentre Paddy Power propone a una quota di 3.25 l’eventuale pareggio e a 3.80 la vittoria esterna degli agrigentini. Per Unibet, under 2.5 quotato 1.62, mentre Bet365 quota 2.29 l’over 2.5.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori