DIRETTA / Parma Avellino (risultato finale 2-0) streaming video e tv: il Parma sale al secondo posto

- Mauro Mantegazza

Diretta Parma Avellino info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live della partita di Serie B, valida per la 12^ giornata

munari_baraye_parma_lapresse_2017
Diretta Parma Carpi - LaPresse

DIRETTA PARMA AVELLINO (RISULTATO FINALE 2-0): IL PARMA SALE AL SECONDO POSTO

Fuori Gagliolo e dentro Germoni nel Parma. Ammonito Di Tacchio, che è caduto nell’area del Parma in seguito a un leggero contatto con Insigne. Per l’arbitro è simulazione. Nell’Avellino c’è Camara per Asencio. Ritmi bassi in questo finale di partita. Finiscono le sostituzioni anche per D’Aversa: esce Munari, al suo posto Barillà. Mancano cinque minuti, escluso il recupero, alla fine della partita. Ci sono continui cambi di fronte in questo finale, squadre stanchissime. Arriva il raddoppio di Roberto Insigne nel finale! Grande azione in contropiede dei padroni di casa. Avvio il tutto Barillà che serve Baraye, il centrocampista allunga per Insigne, e il fantasista batte Radu per il 2-0 del Parma. Gol dell’ex e partita praticamente chiusa. Finisce il match, il Parma sale al secondo posto in classifica. (agg. Umberto Tessier)

CALAIO’ SFIORA IL RADDOPPIO

Inizia la ripresa, non ci sono cambi nell’intervallo. Grandissima parata di Frattali! Asencio si incunea tra i due centrali e devia di testa un bel cross di Marchizza. Frattali però è attento e blocca addirittura la sfera. Intanto entra Bidaoui per Lavarone. L’Avellino si riversa in avanti alla ricerca del pari. Gli irpini stanno alzando la pressione. Bidaoui mette in mezzo un traversone molto tagliato per Ardemagni, che però di testa non è riuscito a inquadrare la porta di Frattali. Calaiò combatte sino all’ultimo con Suagher, quasi da terra riesce a tirare, e Radu si salva d’istinto. Cartellino giallo per D’Angelo, che ferma con le cattive Gagliolo. Punizione dal limite per il Parma. Mancano quindici minuti alla fine del match, Parma sempre in vantaggio. (agg. Umberto Tessier)

FINE PRIMO TEMPO

Errore in disimpegno della difesa biancoverde, Mazzocchi va al tiro ma poi i difensori irpini riescono a respingere. Giallo per Laverone. Atterrato Di Gaudio, punizione per il Parma. Ammonito anche Suagher, dopo un fallo su Scavone. Il giallo però è arrivato per proteste. Siamo intanto al 30′, calato il ritmo della partita. Il Parma ora gestisce palla, mancano cinque minuti alla fine della prima frazione. Grande azione di Insigne, l’ex calciatore del Latina salta secco Suagher, ma poi D’Angelo recupera in extremis. Trema la difesa dell’Avellino con il pericolo costante di Di Gaudio. Kresic prova a contenere con affanno l’ex Carpi, che poi non riesce però a concludere. Termina la prima frazione di gioco, Parma in vantaggio grazie alla rete di Di Gaudio. (agg. Umberto Tessier)

LA SBLOCCA SUBITO DI GAUDIO

Inizia il match tra Parma e Avellino. Si fanno vedere subito gli irpini con Ardemagni, su imbeccata di Laverone, ma il centravanti non riesce a inquadrare la porta. Risponde subito il Parma che passa in vantaggio! Si apre un corridoio a sinistra, si incunea Di Gaudio che supera con una grande azione Ngawa e Kresic e fa secco Radu. Inizio subito in salita per l’Avellino. Calaiò serve ancora Di Gaudio, chiude bene l’Avellino. L’Avellino, nonostante il gol subito, sta cercando di reagire. Partita piacevole al Tardini. Difesa del Parma ben organizzata, fatica l’Avellino in avanti. Primo giallo del match: ammonito Scavone, intervenuto in ritardo su D’Angelo. Ci avviamo verso il 15′ e il Parma resta sempre in vantaggio grazie alla rete di Di Gaudio. (agg. Umberto Tessier)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Un monito ufficiale per la gara Parma-Avellino va fatto nei confronti di Roberto Insigne. Il fratello di Lorenzo sta trovando continuità sia nelle sue prestazioni che sotto porta. E’ molto simile all’attaccante del Napoli per caratteristiche, anche se ovviamente deve crescere sotto diversi punti di vista. Roberto D’Aversa sta lavorando su di lui per farlo migliorare sulla fase di non possesso e anche nel dare una mano al centrocampo in fase difensiva. Ha però tutte le qualità per emergere e giocare magari anche in Serie A. Tra gli irpini attenzione a Bidaoui, calciatore in grado di spostare gli equilibri con una delle sue giocate. Mister Walter Novellino lo schiera spesso in diverse posizioni del campo, sfruttando la sua duttilità. Sa fare sia la fase offensiva che quella difensiva, anche se si disimpegna al meglio quando si propone davanti. E’ dotato poi anche di grande qualità quando arriva sotto porta, lo dimostra una carriera in cui ha segnato tanti gol pesanti. PARMA (4-3-3): Frattali; Mazzocchi, Iacoponi, A. Lucarelli, Gagliolo; Munari, Scozzarella, Scavone; R. Insigne, Calaiò, Di Gaudio. Allenatore: Roberto D’Aversa AVELLINO (4-4-2): I. Radu; Ngawa, Kresic, Suagher, Marchizza; Laverone, Di Tacchio, DAngelo, Molina; Asencio, Ardemagni. Allenatore: Walter Novellino (agg. di Matteo Fantozzi)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, DOVE VEDERE PARMA AVELLINO

La partita Parma Avellino si potrà vedere in diretta tv in esclusiva per tutti gli abbonati Sky (che detiene i diritti per il campionato cadetto) sul canale numero 257 della piattaforma satellitare, cioè Sky Calcio 7 HD, ed inoltre in diretta streaming video via internet tramite lapplicazione Sky Go.

I BOMBER

Dal punto di vista dei bomber della gara Parma-Avellino fino a questo momento hanno senza dubbio fatto meglio gli ospiti. Tra gli irpini si sono distinti Matteo Ardemagni, 5 reti, e Luigi Castaldo, 4. Il primo ha ormai preso il posto del secondo, garantendo alla squadra di Walter Alfredo Novellino la giusta profondità e una fisicità al di fuori del normale. Il secondo è invece una vecchia volpe della categoria, che quando viene chiamato in causa non sbaglia mai anche se ormai è arrivato alla fine della sua carriera. Dall’altra parte invece abbiamo un Emanuele Calaiò che ha segnato tre reti. Sicuramente è meno di quanto ci si aspetterebbe da chi negli ultimi anni ha sempre fatto la differenza in questa categoria. Calaiò vanta anche presenze importanti nella massima categoria e oggi per lui sarà l’ennesima occasione per mettersi in mostra. (agg. di Matteo Fantozzi)

LE STATISTICHE

Il Parma affronterà in casa l’Avellino: vediamo quindi qualche statistica aggiornata in vista di questo match della 12^giornata di Serie B. I ducali sono riusciti a risalire al sesto posto dopo due vittorie di fila, che hanno portato a cinque i successi stagionali e a 17 i punti a bilancio. La squadra di D’Aversa ha segnato 13 reti e ne ha subite undici in dieci turni di campionato, delle quali però ben 7 sono occorse tra le mura del Tardini, dove difficilmente i gialloblu hanno raccolto soddisfazioni. L’Avellino è tornato al successo dopo tre ko di fila e si presenta a questo turno della cadetteria dalla 11^ posizione  a 16 punti. Ora i lupi hanno uno score di un pareggio, cinque vittorie e altrettante sconfitte. Va poi detto che il numero delle reti segnate dagli irpini è di venti, mentre quelle incassate sono 19, delle quali 11 sono arrivate fuori dalle mura del Partenio, stadio di casa dei lupi.(agg Michela Colombo)

L’ARBITRO

Il Parma sfida lAvellino nella 12esima giornata di Serie B in un incontro per il quale è stato designato il signor Livio Marinelli della sezione arbitrale di Tivoli. Assieme al direttore di gara scenderanno in campo al Tardini anche gli assistenti di linea Raspollini e Borzomì assieme al quarto uomo Annaloro. Marinelli in stagione ha collezionato 5 presenze di cui una in Serie A (in occasione di Atalanta-Verona) e ben quattro per il campionato di Serie B: in particolare il fischietto laziale ha diretto Ternana-Empoli, Bari-Venezia, Carpi-Foggia e Brescia-Perugia. Controllando le sue statistiche relative a questa prima parte del campionato di Serie B va detto che Marinelli ha registrato una media di circa 3,5 cartellini gialli ad incontro (14 totali), 1 solo cartellino rosso per somma di ammonizione ed un calcio di rigore assegnato. Ampliando la nostra analisi va poi detto che il direttore di gara selezionato per questo match, prima dora non ha avuto mai loccasione di incontrare le formazioni di Parma e Avellino: si annuncia quindi una sfida del tutto inedita. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Parma Avellino, diretta dallarbitro Marinelli e in programma domenica 29 ottobre alle ore 15.00 allo stadio Ennio Tardini è uno dei tre posticipi della dodicesima giornata di Serie B. La formazione emiliana, reduce dal perentorio 3-0 sul campo del Foggia, è adesso a quota 17 punti in classifica. I ducali, che avevano sofferto nel cuore di settembre un periodaccio dovuto a 3 K.O. di fila con prestazioni scialbe ed inconsistenti, si sono ritrovati in questo mese di ottobre. In estate la società ha fatto al meglio il proprio dovere mettendo a disposizione del tecnico D’Aversa una rosa di primo piano, non escludendo una lotta per la promozione diretta, e i risultati alla lunga sicuramente arriveranno. L’unico appunto tecnico che verrebbe da fare ai Crociati è nella produzione offensiva, che è sembrata piuttosto scarsa considerando l’attacco a disposizione di D’Aversa. Basti pensare a questo proposito che il miglior marcatore stagionale è finora capitan Lucarelli (3 gol) che di mestiere fa il difensore centrale.

L’Avellino di Walter Novellino, grazie alla vittoria casalinga contro la Pro Vercelli nel match giocato martedì scorso, sembra essere riuscito a porsi alle spalle le tre sconfitte consecutive che avevano pesantemente messo in discussione l’operato dell’allenatore. Gli irpini, infatti, giungevano a questa gara dopo tre sconfitte tutte subite in rimonta, a partire da Bari fino a Pescara, passando per l’indigesto ribaltone nel finale contro la Salernitana, match che rimarrà probabilmente nella storia del derby data la rivalità fra le due tifoserie. Proprio la disfatta contro i granata di Bollini ha contribuito a sollevare intorno alla società e allo stesso tecnico non sono mancate le lamentele per le scelte tattiche nel secondo tempo. In realtà, analizzando bene le tre gare in cui i biancoverdi sono caduti in rimonta nella ripresa, si può ben notare come la squadra abbia deciso di chiudersi a riccio davanti alla propria area di rigore, lasciando praticamente spazio all’avversario per fare la partita. Ben più convincente è stata la prestazione fornita contro la Pro Vercelli, occasione in cui l’Avellino dopo il vantaggio non ha praticamente subito nulla dagli avversari. Ora, con 16 punti in classifica ed una quadratura tattica che sembra essere stata ricomposta, l’Avellino giunge a Parma, in una trasferta sulla carta complicata ma non proibitiva.

PROBABILI FORMAZIONI PARMA AVELLINO

Per quanto riguarda l’analisi delle probabili formazioni, il tecnico di casa D’Aversa è alle prese soltanto con pochi dubbi relativi all’11 iniziale. Nel 4-3-3, conferma quasi certa per Roberto Insigne nel tridente, insieme a Calaiò e Di Gaudio, mentre a centrocampo Munari potrebbe sostituire Scavone nel ruolo di mezzala. In difesa, invece, conferma in blocco della linea di Foggia, compreso in porta l’ex di turno Frattali. Dall’altra parte il tecnico bianco-verde Novellino inserisce in campo un 4-4-2 con la conferma di Radu in porta, coppia di difesa obbligata formata da Suagher e Kresic, con Rizzato e Ngawa sugli esterni. A centrocampo torna dal primo minuto capitan D’Angelo, anche per via della squalifica di Moretti, insieme al sempre presente Di Tacchio. Sulle corsie esterne partiranno Laverone e Molina, con probabile ingresso a gara in corsa per Bidaoui. In avanti spazio ad Asencio e Ardemagni.

PRONOSTICO E QUOTE

Per quanto riguarda le quote SNAI che lagenzia di scommesse sportive propone circa lesito di Parma Avellino, ecco che il segno 1 è dato 1,75, a fronte di un 4,75 per il segno 2. La X del pareggio vale infine 3,40. Parma dunque nettamente favorito sulla carta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori