Diretta / Ajax-Brescia (risultato finale 1-0) streaming video e tv: la decide Bakker! (donne)

- Claudio Franceschini

Diretta Ajax Brescia: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario e risultato live della partita che si gioca per l’andata dei sedicesimi della Champions League donne

Girelli_calcio_donne_lapresse_2017
Diretta Italia Portogallo donne (LaPresse - immagine di repertorio)

DIRETTA AJAX-BRESCIA (RISULTATO FINALE 1-0): LA DECIDE BAKKER

L’Ajax batte di misura il Brescia per 1 a 0 nell’andata dei sedicesimi di Champions League femminile, un risultato molto importante per le ragazze di Benno Nihom che inoltre non hanno concesso il gol in trasferta alle avversarie, un dettaglio assolutamente importante in vista del match di ritorno dove le rondinelle dovranno vincere con almeno due gol di scarto per qualificarsi agli ottavi. Nonostante l’inferiorità numerica le padrone di casa sbloccano la contesa all’88’ con Bakker che su assist di Van Lunteren gonfia la rete e regala il successo alla compagine olandese. Le ospiti hanno ben 7 minuti di recupeor a disposizione per evitare il KO ma al 93′ Monica Mendes non riesce a trovare la porta, imitata poco dopo da Hendrix che libera il tiro senza prendere la mira. Niente è perduto per il Brescia ma è chiaro che a questo punto il cammino si è decisamente complicato. (agg. di Stefano Belli)

OSPITI VICINE AL GOL

Quando mancano solamente dieci minuti al novantesimo è ancora sullo 0-0 il punteggio di Ajax-Brescia. In questo secondo tempo i due allenatori effettuano i loro campi, nelle fila delle padrone di casa Van Den Abbeelle e Bakker rilevano Reichardt e Oudemast, per gli ospiti Di Criscio e Daleszczyk prendono il posto di Fusetti e Giugliano. Sia da una parte che dall’altra le occasioni da gol si contano sulle dita di una mano, al 66′ Heroum tenta la conclusione per le rondnelle ma il suo tiro viene ribattuto. Il Brescia resta in zona d’attacco grazie alle rimesse laterali e ai calci d’angolo, ogni volta la difesa locale riesce a fare buona guardia all’interno della propria area di rigore. Al 69′ Girelli chiama nuovamente al dovere Sarasola, poco dopo sono Sabatino e Heroum a cercare il gol, adesso le ragazze di Piovani provano a sfruttare la superiorità numerica per creare seri grattacapi alle avversarie che pur in dieci tengono botta. (agg. di Stefano Belli)

MATCH EQUILIBRATO

Al decimo minuto del secondo tempo il punteggio di Ajax-Brescia è sempre fermo sullo 0-0. Le padrone di casa stanno resistendo molto bene anche in dieci donne, le ospiti non riescono a sfruttare la superiorità numerica per mettere sotto pressione le avversarie. Al 51′ Giugliano batte un calcio di punizione in favore del Brescia, il pallone non raggiunge il bersaglio e la difesa dell’Ajax può pulire la propria area di rigore cercando poi di distendersi in contropiede. Resiste l’equilibrio sul terreno di gioco, ci vuole il più classico degli episodi per sbloccare lo stallo che si è venuto a creare. (agg. di Stefano Belli)

INTERVALLO!

Il primo tempo di Ajax-Brescia, gara valida per l’andata dei sedicesimi di Champions League femminile, si è concluso da poco sul punteggio di 0-0. Nonostante la donna in meno le padrone di casa se la stanno giocando alla pari, anche se intorno alla mezz’ora Girelli testa i riflessi di Sarasola che ancora una volta risponde presente sventando la conclusione dell’avversaria. Al 33′ si riaffaccia in avanti Giacinti che libera il tiro senza inquadrare lo specchio, tre minuti più tardi timbra il cartellino anche l’estremo difensore del Brescia, Marchitelli, che dice di no a Reichardt. Poco prima dell’intervallo, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Sarasola interviene nuovamente per allontanare la sfera e metterla fuori dalla portata delle ospiti, al termine dei due minuti di recupero concessi dal direttore di gara le ragazze rientrano negli spogliatoi per la pausa. (agg. di Stefano Belli)

OLANDESI IN DIECI, ESPULSA VAN DEN BIGHELAAR

Al centro sportivo di De Toekomst è cominciata la sfida valida per l’andata dei sedicesimi di Champions League femminile tra Ajax e Brescia, quando siamo giunti a metà del primo tempo il punteggio è fermo sullo 0-0. A inizio gara il gioco viene spesso interrotto a causa dei numerosi inverenti commessi da entrambe le formazioni in campo, all’8 prima occasione per le padrone di casa che si procurano un calcio d’angolo: Van Lunteren dalla bandierina pesca Zeeman che non riesce a inquadrare lo specchio della porta. Le ospiti non vogliono essere da meno e all’11’ Giacinti impegna per la prima volta Sarasola che fa buona guardia in mezzo ai pali. Un paio di minuti più tardi si rinnova il duello tra le due, ancora una volta il portiere dell’Ajax dice di no alla centravanti avversaria. Al 20′ la compagine olandese rimane in dieci donne per l’espulsione di Van den Bighelaar che rimedia il rosso diretto in seguito a una cattiva entrata su Monica Mendes. (agg. di Stefano Belli)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Eccoci finalmente al calcio dinizio di Ajax Brescia: prende il via la Champions League di calcio femminile per queste due squadre, con le Rondinelle intenzionate a migliorare il loro record europeo (significherebbe arrivare in semifinale) pur sapendo che non sarà affatto semplice. Per il Brescia si tratta della quinta partita stagionale: fino a qui il bilancio parla di quattro vittorie con 20 gol realizzati e solo uno subito. Supercoppa Italiana in bacheca con il 4-1 alla Fiorentina; primo turno di Coppa Italia superato grazie al 10-0 complessivo sul Palermo, mentre sabato le Rondinelle hanno esordito bene in campionato, battendo 6-0 il Pink Bari. Assoluta protagonista di questo avvio di stagione è stata Valentina Bergamaschi: varesina di 20 anni, è tornatas in Italia dopo aver giocato per tre anni in Svizzera e nelle prime partite della stagione ha messo a segno la bellezza di 9 gol. Già convocata in Nazionale, non è stata però chiamata per giocare gli Europei della scorsa estate. Sarà protagonista anche in Champions League? Lo stiamo per scoprire, perchè finalmente si alza il sipario su Ajax Brescia, andata dei sedicesimi di finale. AJAX (4-3-3): 22 Sarasola; 2 Van der Most, 3 Van der Gragt, 4 Van Dongen, 5 Philtjens; 16 Reichardt, 17 Zeeman, 10 Van Lunteren; 7 Oudemast, 11 Van Den Bighelaa, 8 Kaagman. BRESCIA (3-5-2): 1 Marchitelli; 15 Hendrix, 16 Fusetti, 2 Mendes; 21 Tomaselli, 10 Girelli, 23 Giugliano, 11 Heroum, 7 Bergamaschi; 19 Giacinti, 9 Sabatino. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Ajax Brescia non sarà disponibile in diretta tv, nè si potrà seguire una diretta streaming video per questo incontro; tuttavia i tifosi e gli appassionati del calcio femminile potranno accedere al sito www.uefa.com, visitando lapposita sezione dedicata a questa Champions League e avere così informazioni utili sulle due squadre in campo e sulla partita.

IL BRESCIA E LEUROPA

Ajax Brescia si avvicina sempre più; per le Rondinelle questa è la quarta partecipazione consecutiva alla Champions League di calcio femminile, il bilancio fino a questo momento è di 4 vittorie, un pareggio e 7 sconfitte, con tre turni superati e un quarto di finale come traguardo migliore. Nel 2015-2016 il Brescia aveva eliminato il Liverpool (doppio 1-0) e poi il Fortuna Hjorring (trovato anche lanno seguente). Nei quarti però la strada si era fermata contro il Wolfsburg, che la Champions League lha vinta due volte e avrebbe raggiunto la finale quellanno: doppio 0-3 e tanti saluti. Il ko più pesante resta quello dellesordio assoluto: stagione 2014-2015, sedicesimi contro il Lione che è una delle squadre più forti a livello femminile (quattro Champions League in bacheca e bicampione in carica): 0-5 allandata e 0-9 al ritorno per un totale di 14 gol incassati. Oggi il Brescia è sicuramente cresciuto, anche se lanno scorso la sua avventura si è conclusa agli ottavi: dopo essersi liberata del Medyk Konin con una bella rimonta (3-4 allandata, 3-2 al ritorno e passaggio del turno grazie al maggior numero di gol in trasferta), la formazione di Milena Bertolini aveva trovato nuovamente il Fortuna Hjorring e questa volta le danesi avevano avuto la meglio, vincendo 1-0 la partita di andata e ripetendosi con un 3-1 la settimana seguente. Ora non ci resta che assistere ad un altro percorso europeo del Brescia femminile. (agg. di Claudio Franceschini)

LA RIVOLUZIONE

Il Brescia va in casa dellAjax per esordire nella Champions League 2017-2018: la società lombarda di calcio femminile tuttavia affronta questa partita allindomani della rivoluzione estiva. Dopo il secondo posto in Serie A, alle spalle della Fiorentina, lallenatore Milena Bertolini ha lasciato la panchina per andare a sostituire Antonio Cabrini come CT della Nazionale. A lei si devono i due scudetti, due Coppe Italia e tre Supercoppe Italiane; come se non bastasse dalla rosa delle Rondinelle sono partite Sara Gama, Cecilia Salvai, Valentina Cernoia, Martina Lenzini, Martina Rosucci, Barbara Bonansea e Roberta DAdda, tutte (tranne la prima, finita al Sassuolo) con direzione Juventus (le bianconere sono al primo anno di vita). Addii pesanti soprattutto quello di Gama e DAdda, due difensori di grande esperienza, e della Bonansea che a Brescia aveva segnato più di 70 gol e garantito un grande rendimento. Adesso si apre dunque un nuovo ciclo, con Gianpietro Piovani che dopo i tanti anni alla Feralpisalò diventa il nuovo allenatore e con gli arrivi, soprattutto, di Valentina Bergamaschi e Valentina Giacinti a rimpolpare il reparto offensivo oltre a tre giocatrici dal Medyk Konin (Katarzyna Daleszczyk, Nora Heroum e Aleksandra Sikora). Riuscirà il Brescia a confermare il suo livello, vincendo ancora qualcosa di importante? La prima di campionato è andata bene, ora vedremo come andranno le cose. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Ajax Brescia, partita che sarà diretta dallarbitro scozzese Lorraine Clark, va in scena alle ore 19:30 di mercoledì 4 ottobre presso il De Toekomst di Duivendrecht; è valida per landata dei sedicesimi di finale della Champions League 2017-2018 di calcio femminile. La competizione inizia dai turni a eliminazione diretta, non essendo prevista una fase a gironi; il ritorno di questa partita andrà in scena tra una settimana, importante per il Brescia fare subito risultato per poi andare a chiudere il discorso in casa, avendo il pubblico a favore.

IL CONTESTO

Il Brescia è una delle squadre che in queste ultime stagioni hanno contribuito ad innalzare il movimento italiano di calcio femminile; campione dItalia nel 2014 e 2016, ha vinto anche per tre volte la Coppa Italia e per quattro la Supercoppa Italiana. Lo scorso anno si è dovuta arrendere alla Fiorentina in campionato, ma rispetto ai viola ha tanta esperienza in Champions League: nel 2016 ha raggiunto i quarti e per due edizioni consecutive ha fatto fuori il Fortuna Hjorring, avversaria della Fiorentina (sempre oggi). Lallenatore è Gianpietro Piovani, che come calciatore abbiamo visto anche in Serie A ed è fortemente legato al Brescia; ha preso il posto di Milena Bertolini, andata a guidare la nazionale. 

LAjax invece il girone lha dovuto giocare: in un gruppo di qualificazione ha vinto tutte le partite che ha giocato, regolando per 6-0 il Rigas, per 2-1 il Parnu e per 3-0 lo Standard Liegi. La sua fondazione risale al 2012; è ovviamente parte integrante della società maschile e partecipa oggi alla Eredivisie Vrouwen – vinta pochi mesi fa – che era stata cancellata nel 2012 per aprire alla BeNe League, torneo con la presenza di squadre olandesi e belghe dove lAjax ha chiuso al massimo al terzo posto. Nel palmarès della società figurano anche due Coppe dOlanda, questa è la prima partecipazione ad un grande torneo internazionale per lAjax che dunque non ha troppe ambizioni, ma vuole comunque provare a fare più strada possibile.

FORMAZIONI BRESCIA

Anche Piovani ha confermato il 3-5-2 che era già uno dei moduli di riferimento di Milena Bertolini: in porta Caesar, linea difensiva comandata da Fusetti con Hendrix e Mendes ai suoi lati. A centrocampo potrebbe cambiare qualcosa rispetto alla partita di campionato (6-0 al Pink Bari), nel caso invece le scelte fossero le stesse vedremmo Giugliano davanti alla difesa con Heroum e Girelli sulle mezzali, sulle corsie laterali Sikora e Bergamaschi. Nel settore offensivo quasi certa del posto Daniela Sabatino; al suo fianco dovrebbe invece essere in campo Daleszczyk che prenderebbe il posto di Giacinti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori