DIRETTA / Arezzo Pontedera (risultato finale 2-1) streaming video Sportube: inutile gol di Pesenti!

- Michela Colombo

Diretta Arezzo Pontedera: info streaming video Sportube, probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita della 6^giornata della Serie C.

arezzo_moscardelli_legapro_lapresse_2016
Diretta Arezzo Turris (foto LaPresse - repertorio)

DIRETTA AREZZO PONTEDERA (RISULTATO FINALE 2-1): RETE DI PESENTI AL 90

Cambio per il Pontedera: Pinzauti rileva Borri. Tra gli applausi scroscianti del “Città di Arezzo” esce anche Moscardelli. Al suo posto entra D’Ursi. All’83esimo l’Arezzo sfiora il terzo gol. Ottimo assist dalla destra di Talarico per il colpo di testa di D’Ursi che finisce però a lato. Doppio cambio per l’Arezzo: fuori Yebli e Di Nardo, dentro Benucci e Disanto. Nel finale i padroni di casa si rilassano eccessivamente permettendo al Pontedera di tornare in corsa. Caponi da posizione defilata, dalla fascia destra, mette in mezzo la palla a pochi passi dalla porta, dove Pesenti si avventa trovando il giusto varco e accorciando le distanze. Nei minuti di recupero gli ospiti si riversano in attacco cercando con insistenza il gol del pareggio. Gli aretini però si difendono con attenzione non concedendo spazi e centrando la vittoria.
  

RETE DI VARGA AL 55

Al 55esimo l’Arezzo trova il gol del raddoppio. Dagli sviluppi del corner ben piazzato in area, Varga salta più alto di tutti, e manda l’incornata a lato di Contini. Per l’attaccante è il primo centro stagionale con la maglia amaranto. Il Pontedera risponde con una sostituzione. Gargiulo fa spazio a Posocco. Gli ospiti provano a reagire ma non sembrano avere la forza per ristabilire l’equilibrio. Troppo confusa e disordinata la manovra della squadra di Maraia. Ammonito Posocco. Nel frattempo arriva il cambio anche per l’Arezzo. Termina la partita di Cenetti, al suo posto va l’ex Torino, Beppe De Feudis. Al 73esimo gli ospiti ci provano timidamente. Velleità di Caponi, che dalla distanza prova un pallone che va a scendere avvicinandosi alla porta ma termina poi fuori.

INIZIO SECONDO TEMPO

Nessuna sostituzione effettuata dai due tecnici durante l’intervallo. Tornano in campo gli stessi 22 del primo tempo. La ripresa inizia con un’occasione confezionata dagli ospiti. A provarci è Calcagni dalla sinistra. Il pontederese prova a sorprendere la retroguardia aretina con un guizzo improvviso ma non riesce a concludere. Poco dopo Yebli recupera palla e subito serve Cenetti che scodella verso l’area. Moscardelli aggancia e tenta il tiro. Provvidenziale la chiusura di Vettori, abile a murarlo. Al 52esimo ci prova Di Nardo. L’attaccante tenta il tiro dritto in porta, ma la sfera termina sul fondo. Dopo un inizio incerto gli aretini riescono a riprendere il pallino del gioco spingendo verso la propria area il Pontedera. Sabatino nel frattempo si rivela un pò indeciso sul da farsi. Prima di combinare guai il difensore delll’Arezzo spazza lungo.

GOL DI MOSCARDELLI AL 38

L’Arezzo continua a insistere mentre il Pontedera cerca di mantenere organizzazione e concentrazione. Al 38esimo ci pensa Moscardelli a siglare un altro gol da ricordare. Incredibile quello che fa l’attaccante aretino. Azione in solitaria del capitano granata, che recupera un pallone lontano dall’area avversaria, supera tutta la squadra avversaria come se fossero birilli e chiude con un diagonale nell’angolino che non lascia scampo a Contini. Quest’ultimo viene ammonito: l’arbitro giudica eccessive le proteste del portiere granata. La reazione degli ospiti allo svantaggio è ben strozzata dall’Arezzo, abile a chiudere tutti i varchi. Nei minuti finali del primo tempo non succede granchè. Entrambe le squadre rinviano ogni discorso alla ripresa.

AREZZO IN PRESSIONE

Scatta il primo giallo della gara. Sul taccuino dei cattivi finisce Corsinelli del Pontedera. Al 16esimo arriva il primo tentativo vero della gara, con un guizzo improvviso e violento di Foglia sul palo alla destra dell’estremo difensore granata, reattivo nel mandare in corner. Durante gli sviluppi del corner si fa male Moscardelli. L’ex bomber del Lecce dopo qualche minuto torna regolarmente in campo. Subito dopo l’Arezzo sfiora il gol. Una gran giocata di Foglia libera in area Cenetti, che a botta sicura colpisce di testa la sfera che si stampa sulla traversa. I padroni di casa aumentano la pressione tornando ancora vicini al gol. Non è d’accordo Borri, abile a disinnescare un pallone che Foglia stava facendo ben circolare nell’area di rigore granata. La partita è a senso unico. Borri intanto si esalta. Il difensore salva la sua porta da un cross insidioso di Talarico, mandando la palla in angolo: dagli sviluppi, Moscardelli prende la traversa, mentre Di Nardo sulla ribattuta manda alto.

INIZIO GARA

Pavanel schiera l’Arezzo con il 3-5-2. Tra i pali Borra, difesa composta da Varga, Rinaldi e Sabatino. A centrocampo da destra verso sinistra Talarico, Yebli, Foglia, Cenetti e Corradi. In attacco Di Nardo e il sempreverde Moscardelli. Per il Pontedera modulo a specchio. In porta Contini, linea difensiva formata da Frare, Vettori     e Borri. Sulla fascia destra Spinozzi, in mezzo al campo Calcagni, Caponi e Gargiulo mentre a sinistra troviamo Corsinelli. La coppia d’attacco scelta da mister Maraia è Cassani-Pesenti. Arbitra l’incontro il signor Mei di Pesaro. Nei primi minuti del match l’Arezzo prova a manovrare distendosi soprattutto sulle fasce. Spazi intasati però in area avversaria. Le lunghe trame degli aretini non riescono a trovare sbocco. Pontedera ben messo in campo in questi primi minuti del match. Al settimo minuto di gioco Cenetti ci prova da fuori area ma non riesce a preoccupare Contini.

I PRECEDENTI

Arezzo e Pontedera si sfidano per la settima giornata del campionato di Serie C: vediamo quindi che numeri offrono in statistica queste due formazioni del girone A. Per entrambe le squadre oggi protagonisti il bilancio è senza dubbio negativo: i padroni di casa hanno raccolto un solo successo nelle ultime quattro giornate di campionato (il secondo dellanno), mentre il Pontedera è reduce da ben 3 sconfitte di fila. Complessivamente va poi detto che lArezzo è riuscito a mettere a statistica 6 punti con 2 vittorie e 4 sconfitte ed in casa ha un rullino di marcia a dir poco disastroso fatto di 3 sconfitte su altrettanti incontri ( a cui aggiungiamo 3 reti allattivo e 6 in passivo). Gli ospiti di questo turno di Serie C hanno invece  conquistato complessivamente 2 punti e fuori casa hanno sempre perso andando a segno in una sola occasione contro le 5 subite. (agg Michela Colombo)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA DI SERIE C

La sfida tra Arezzo e Pontedera non sarà trasmessa in diretta tv; tuttavia, come per tutte le partite nella stagione di Serie C (anche quelle di Coppa Italia), ci sarà la possibilità di seguire la sfida in diretta streaming video, sottoscrivendo un abbonamento al portale Sportube.tv che ha lesclusiva per le partite della terza divisione.

TESTA A TESTA

Quattro solamente i precedenti, peraltro equamente distribuiti nel corso delle ultime due stagioni agonistiche: a tanto infatti ammonta il borsino totale degli incroci che, in Serie C, hanno visto protagoniste le compagini di Arezzo e Pontedera, protagoniste questa sera di uno dei tanti derby del Girone A: le suddette sfide, andate in scena nel corso del campionato ma mai in occasione dei play-off, hanno visto prevalere per ben due volte il Pontedera, mentre invece sono finite in pareggio le altre due occasioni in cui hanno incrociato i rispettivi tacchetti. I due pareggi (uno nella stagione 2015/2016 e uno maturato invece in quella successiva) sono stati caratterizzati dal punteggio finale di 1-1, mentre certamente più avvincente è stato lincontro disputato allo stadio Ennio Mannucci di Pontedera e che ha visto prevalere i padroni di casa per 3-2; infine, laltra affermazione del Pontedera nel corso dei quattro derby è datata 3 marzo 2016 e ha visto i granata espugnare il Città di Arezzo con un risicato 1-0.

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Arezzo Pontedera, diretta dallarbitro Andrea Mei di Pesaro, è la partita in programma oggi mercoledì 4 ottobre alle ore 20.30 presso il Città dArezzo, valida nella 7^ giornata del girone A di Serie C 2017-2018. Dopo un avvio di stagione complicato, che aveva portato soli 3 punti in 4 gare giocate con Bellucci sulla panchina, l’Arezzo allenato ora da Massimo Pavanel sembra essersi rimesso in carreggiata dopo il cambio della guida tecnica. In realtà anche l’ex allenatore della primavera dell’Hellas non aveva iniziato nel migliore dei modi, subendo una clamorosa sconfitta interna in uno dei tanti derby stagionali contro la Lucchese.

COME ARRIVANO GLI AMARANTO

 Nell’ultima gara esterna degli amaranto, invece, in cui i toscani sono sbarcati sul difficile campo dell’Alessandria, la formazione di Pavanel è tornata al successo ottenendo 3 punti pesantissimi ed infliggendo un duro colpo al morale di una squadra già in difficoltà come l’Alessandria. E’ stata la rete del giovanissimo Di Nardo, arrivata al 75′, a portare un importante risultato in casa aretina e a ridare fiato ai giocatori che iniziavano ad avvertire una pressione difficile da sopportare. La formazione in maglia amaranto è, però, chiamata subito a confermarsi dopo soli 3 giorni in questo derby contro il Pontedera, altra squadra reduce da un avvio da dimenticare rispetto alle pacate ambizioni della piazza.

LA SITUAZIONE IN CASA GRANATA

Due soli punti in 6 gare, infatti, con l’ultima gara persa in casa contro la capolista Livorno, sono un magro bottino per Ivan Maraia, tecnico del Pontedera, che è atteso da un altro difficile esame per salvare la propria panchina e cercare di riportare la squadra in acque sicure. Ad acuire una certa mancanza di fiducia e autostima della squadra è arrivato, poi, un K.O. in rimonta davvero difficile da mettere alle spalle contro il Livorno: nel match di domenica, infatti, il Pontedera era passato in vantaggio per 2-0 prima di subire una clamorosa rimonta negli ultimi 13 minuti per mezzo della tripletta del subentrato Murilo. Tanti rammarichi per il tecnico Maraia, che evidentemente si è trovato colto alla sprovvista dall’ingresso di un calciatore di qualità e fantasia come il brasiliano, che ha fatto il bello e il cattivo tempo nel giro di 10 minuti. E’ tempo di rimboccarsi le maniche e provare a battere un Arezzo con cui i precedenti parlano di 2 vittorie e 0 sconfitte in 4 gare giocate da avversari.

LE PROBABILI FORMAZIONI

Per quanto riguarda le probabili formazioni, il tecnico di casa dovrebbe confermare il proprio 4-3-3 visto ad Alessandria con Borra in porta, Sabatino, Ferrario, Muscat e Talarico a comporre il pacchetto difensivo. De Feudis, Corradi e Foglia saranno a centrocampo con Cutolo, D’Ursi e Moscardelli nel tridente offensivo. Unico indisponibile Luciani, espulso ad Alessandria nel finale di gara. Dall’altra parte Maraia conferma per il suo Pontedera il 3-5-2 con Grassi e Pesenti tandem offensivo e Calcagni confermato sulla corsia di destra. Non sono escluse modifiche causa turn-over, come l’ingresso di Posocc a centrocampo su una delle corsie esterne, o di Pinzauti a dare fiato a Grassi in attacco. Quasi certo, invece, lo schieramento con Gargiulo, Caponi e Spinozzi in mediana.

QUOTE E PRONOSTICO

Un match carico di aspettative è quello che attende l’Arezzo, chiamato a fare i primi punti stagionali dinanzi al proprio pubblico. Il derby renderà l’atmosfera probabilmente più carica e bloccherà le formazioni all’inizio, ma i 3 punti sono un obiettivo di entrambe. La SNAI quota il segno 1 a 1,67, il segno X a 3,50 e segno 2 vittoria ospite a 5,00.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori