DIRETTA / Guinea Tunisia (risultato finale 1-4) streaming video e tv: Tripletta di Msakni, Mondiale più vicino

- Claudio Franceschini

Diretta Guinea Tunisia: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca per le qualificazioni al Mondiale 2018 (CAF)

pallone gol risultati
Foto LaPresse

DIRETTA GUINEA TUNISIA (RISULTATO FINALE 1-4) TRIPLICE FISCHIO

Allo Stade du 28 Septembre la Tunisia, come da pronostico, supera in trasferta la Guinea per 4 a 1. Gli ospiti prendono in mano le redini dell’incontro sin dai primi minuti cogliendo due legni con Msakni su punizione al 19′ e con Ali Maaloul al 33′. I padroni di casa si portano però a sorpresa in vantaggio con Naby Keita al 37′ e chiudono la prima frazione pareggiando nel recupero con Msakni, vero mattatore di serata, ancora su calcio di punizione al 45’+2′. Nel secondo tempo il numero 7 delle aquile di Cartagine segna la rete del sorpasso con la doppietta siglata al 74′ con il suo compagno Ben Amor a chiudere le ambizioni di rimonta avversarie all’84’. A tempo scaduto c’è spazio pure per l’espulsione per rosso diretto ai danni di Naby Keita ed al 96′ sempre il solito Msakni corona la sua prestazione con una tripletta. I 3 punti conquistati consentono alla Tunisia di salire a quota 13 rimanendo in testa nel gruppo A e lasciando la Guinea ferma a 3 ma il successo del Congo DR sul campo della Libia rinvia i festeggiamenti per la qualificazione al Mondiale in Russia del 2018.

DOPPIETTA DI MSAKNI

Giunti ormai intorno alla metà del secondo tempo, il punteggio tra Guinea e Tunisia è di 1 a 2. Nel corso di questa ripresa i due allenatori hanno effettuato finora una sostituzione ciascuno inserendo al 59′ Badri al posto di Ben Youssef per gli ospiti ed al 65′ Sankhon per Sylla in favore dei padroni di casa. Le aquile di Cartagine riescono però a mettere la partita in discesa al 74′ quando Msakni realizza di sinistro la doppietta personale che vale il sorpasso ed il raddoppio per la sua squadra. Intanto però il Congo DR si sta comunque imponendo in casa della Libia con il medesimo risultato.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del primo tempo le formazioni di Guinea e Tunisia sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sull’1 a 1. La partita si conferma molto viva anche nella seconda parte della prima frazione e, dopo i due legni colpiti dagli ospiti con Msakni e Maaloul, i padroni di casa si portano inaspettatamente in vantaggio al 37′ grazie alla rete segnata da Naby Keita, ventiduenne centrocampista del Lipsia seguito con grande interesse da Liverpool ed Inter durante il mercato della scorsa estate. I nordafricani però non demordono e raggiungono il pareggio nel recupero al 45’+2′ con il solito Msakni. L’arbitro zambiano Janny Sikazwe ha sin qui ammonito Chaalani e O.Balde.

DUE LEGNI COLPITI DALLA TUNISIA

In Africa la partita del gruppo A tra Guinea e Tunisia è cominciata da circa una trentina di minuti nel primo tempo ed il risultato è di 0 a 0. Come ci si aspettava sono gli ospiti, in cerca del pass per il Mondiale subito raggiungibile in caso di mancata vittoria del Congo DR sulla Libia, ad iniziare nel modo migliore l’incontro facendosi vedere soprattutto con Msakni. Quest’ultimo colpisce infatti una traversa direttamente su calcio di punizione ed il suo compagno Maaloul centra a sua volta un legno poco più tardi. Ammonito sempre tra le aquile di Cartagine Chaalani al 22′.
GUINEA: Abdul AZIZ KEITA (POR); Baissama SANKOH; Ousmane BALDE; Issiaga SYLLA; Sadio DIALLO; Naby KEITA; Ibrahima CONTE; Ibrahima CONT; Seydouba SOUMAH; Idrissa SYLLA; Aboubacar DEMBA CAMARA. All. Bangoura.
TUNISIA: Aymen MATHLOUTHI (POR); Hamdi NAGUEZ; Rami BEDOUI; Yassine MERIEH; Ali MAALOUL; Fertani SASSI; Mohamed BEN AMOR; Ghilane CHAALANI; Fakhreddine BEN YOUSSEF; Youssef MSAKNI; Taha KHENISSI. All. Maaloul.

SI COMINCIA

Sta per iniziare Guinea Tunisia: in caso di qualificazione al Mondiale 2018, per la nazionale del Nord Africa sarebbe la quinta partecipazione alla fase finale di una Coppa del Mondo, la prima dal 2006. Le Aquile di Cartagine non hanno mai superato il primo turno: anzi, nelle ultime tre partecipazioni (consecutive) non hanno mai vinto, chiudendo sempre con un pareggio e due sconfitte e mettendo a bilancio 5 gol segnati a fronte di 15 subiti. La migliore partecipazione resta allora quella del 1978: la Tunisia aprì con uno storico 3-1 al Messico (segnarono Ali Kaabi, Néjib Ghommidh e Mokhtar Dhouieb), poi perse contro la Polonia e andò a giocarsi tutto con la Germania Ovest campione in carica. Clamorosamente allOlimpico di Cordoba finì 0-0: risultato che però non fu sufficiente, perchè i tedeschi contro la Polonia avevano pareggiato a reti bianche e dunque la Tunisia fu eliminata, comunque a testa altissima. Oggi le Aquile di Cartagine sono ad un passo da unaltra qualificazione e sperano che le cose migliorino: diamo subito la parola al campo per stare a vedere come andrà a finire questa partita contro la Guinea, che potrebbe regalare ai nordafricano laritmetico pass per la fase finale dei Mondiali 2018. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Guinea Tunisia non è una delle partite trasmesse in diretta tv: le gare della CAF sono un’esclusiva del digitale terrestre a pagamento ma per questa particolare sfida non sarà disponibile nemmeno una diretta streaming video, dunque per tutti gli aggiornamenti e le informazioni utili dovrete rivolgervi al sito ufficiale della FIFA (www.fifa.com).

TESTA A TESTA

Per analizzare i testa a testa di Guinea Tunisia dobbiamo necessariamente partire dalla sfida che le due nazionali hanno giocato allandata di questo girone: era il 9 ottobre 2016 e dunque è passato un anno da allora, tanto che nel frattempo cè stata in mezzo una Coppa dAfrica e la Tunisia ha cambiato allenatore, affidandosi da fine aprile a Nabil Maaloul. Era ancora Henryk Kasperczak il Commissario Tecnico quando la nazionale maghrebina si era imposta per 2-0 al Mustapha Ben Jennet, grazie ai gol – entrambi nel secondo tempo – di Aymen Abdennour e Anis Ben-Haitra. Nelle ultime cinque sfide però la Tunisia si è difesa piuttosto bene: dobbiamo tornare ai gironi di una Coppa dAfrica di 11 anni fa per trovare un bel 3-0 firmato da Ousmane Bangoura, Pascal Feindouno (lo ricorderete in Francia con Bordeaux e St. Etienne) e Kaba Diawara. Laltra vittoria guineana è del giugno 2004, qualificazioni al Mondiale che si giocava in Germania: era finita 2-1 con lo stesso Kaba Diawara autore di una doppietta, gol della bandiera di Najeh Braham. La Tunisia invece ha vinto 2-0 nel giugno 2005, sempre in quelle qualificazioni: rigore di Clayton e raddoppio di Adel Chedli. Cè anche un pareggio: risale al febbraio 2004 in Coppa dAfrica, 1-1 con rete tunisina di Selim Benachour e pareggio della Guinea firmato da Titi Camara, passato anche da Olympique Marsiglia e Liverpool. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Guinea Tunisia si gioca sabato 7 ottobre alle ore 19 italiane, presso lo Stade du 28 Septembre di Conakry: partita valida per la quinta giornata del girone A nelle qualificazioni Mondiali 2018 per la zona CAF, ovviamente quella africana. Al momento il girone A è dominato dalla Tunisia, che dopo quattro partite disputate può contare su 10 punti conquistati. Tre vittorie e un pareggio per la Nazionale del tecnico Maaloul, che non ha ancora conosciuto la parola sconfitta.

IL CONTESTO

La Tunisia è chiamata ad un’altra vittoria, visto che il Congo è in seconda posizione a 7 punti. Non sono ammessi passi falsi per la Nazionale nordafricana, che spera di poter chiudere il discorso qualificazione in occasione della quinta giornata, in considerazione anche della debolezza della formazione avversaria. La Guinea in classifica è terza e ormai non coltiva più alcuna speranza di qualificazione ai prossimi campionati del mondo che si disputeranno in Russia nell’estate del 2018. Nell’ultimo incontro disputato, la Nazionale guineiana ha perso di misura 1-0 contro la Libia, che dopo 3 sconfitte consecutive e 8 gol subiti è riuscita a conquistare davanti al proprio pubblico tre punti insperati, a testimonianza della mediocrità degli avversari che la Tunisia dovrà affrontare nella giornata di sabato.

PROBABILI FORMAZIONI GUINEA TUNISIA

La Guinea contro la Libia ha perso 1-0. Il match si è giocato ad inizio settembre, il giorno 4. Decisiva la rete alla mezzora del primo tempo da parte del 23 enne Elhouni, che ha giocato in posizione di trequartista centrale alle spalle del 25 enne Zuway. La Guinea allenata da mister Bangoura si è schierata con un offensivo 4-3-3. In porta Yattara. Difesa a quattro composta dai terzini Alseny Bangoura e Sylla, più la coppia centrale difensiva formata da Fode Camara e Baldé. A centrocampo, vertice basso, Keita, supportato dai centrocampisti centrali Conté e Diallo. In attacco, sugli esterni offensivi hanno agito Alkhali Bangoura e Kamano, a sostegno della boa centrale Demba Camara. Il giocatore di maggior livello, che da solo porta quasi l’intero valore di tutta la rosa, è il centrocampista basso Naby Keita, classe 1995, che attualmente gioca nel Lipsia, squadra rivelazione dell’ultima stagione di Bundesliga in Germania. Altri giocatori di livello sono l’esterno sinistro Sylla, che gioca nel Tolosa (Ligue 1), l’ala destra Conté che milita nell’Oostende, formazione della Jupiler League (la Serie A belga), ed infine la punta centrale Demba Camara, che di anni ne ha 22 e gioca tra le fila dell’Anorthosis.

Nell’ultima partita disputata, la Tunisia ha pareggiato 2-2 in trasferta contro la Repubblica Democratica del Congo. Un pareggio di vitale importante per la Nazionale tunisina, che così è riuscita a mantenere il primo posto in classifica, avendo un vantaggio di 3 punti proprio sul Congo. Dopo essere andati sotto di due gol, i giocatori della Tunisia hanno reagito alla grande nel secondo tempo, accorciando dapprima le distanze grazie ad un’autorete di Moke, per poi pareggiare i conti con il gol a dieci minuti dalla conclusione della partita di Anice Badri. Mister Maaloul ha schierato i suoi uomini con il modulo 5-3-2. In difesa, da sinistra a destra, Ali Maaloul, Meriah, Ben Youssef, Bedoui, Nagguez. A centrocampo Ben Amor e Sassi insieme a Chaalali, schierato in posizione più avanzata, alle spalle delle due punte Msakni e Touzghar. In panchina l’uomo più importante della Tunisia, il numero 10 Khazri, che milita nel Rennais, squadra della Serie A francese.

QUOTE E SCOMMESSE, IL PRONOSTICO

Per questa partita di Conakry sono disponibili le quote rilasciate ed emesse dall’agenzia di scommesse Snai: ci dicono che il segno 1 (vittoria Guinea) vale 4,25, il segno X per il pareggio è quotato 3,00 mentre il segno 2 che identifica la vittoria della Tunisia vi permetterebbe di vincere 1,87 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori