Atp Parigi-Bercy 2017/ Diretta Nadal Chung (7-5 6-3) streaming video e tv: Rafa vola agli ottavi!

- Claudio Franceschini

Diretta Atp Parigi-Bercy 2017: info streaming video e tv, prosegue il torneo di tennis Master 1000 che si gioca indoor, ed è l’ultimo della stagione in questa particolare categoria

Nadal_saluto_finale_lapresse_2017
Rafa Nadal, numero 1 del seeding all'Atp Parigi-Bercy 2017 (Foto LaPresse)

Rafa Nadal vola agli ottavi di Parigi-Bercy 2017 e prosegue nella corsa a uno dei pochissimi titoli che ancora gli mancano in carriera (almeno quelli importanti): vittoria per 7-5 6-3 su Hyeon Chung, il sudcoreano che comunque ha tenuto molto bene il campo e, nel primo set, ha mostrato di potersela giocare. Chung è un classe 96: lo vedremo al Master NextGen di Milano e probabilmente con qualche trofeo prestigioso in bacheca nei prossimi anni. Nel frattempo però il proscenio se lo prende Nadal, che dopo aver sofferto nel set iniziale inizia a correre e macinare gioco e si qualifica; lo spagnolo punta ovviamente le Atp Finals come grande obiettivo di fine anno, ma tiene a vincere anche nella capitale francese. Negli ottavi sfiderà Pablo Cuevas, match interessantissimo almeno potenzialmente, anche se luruguaiano soffre maggiormente quando non è sulla terra rossa. Nei quarti Rafa potrebbe poi trovarsi di fronte un avversario più abbordabile, vale a dire uno tra Filip Krajinovic e Nicolas Mahut; leventuale semifinale potrebbe invece presentargli Grigor Dimitrov (per lennesima volta questanno), John Isner o Richard Gasquet. Intanto Lucas Pouille ha tenuto vive le sue speranze di qualificazione al Master di Londra: 6-3 6-4 del francese ai danni di Feliciano Lopez, il prossimo avversario uscirà dalla sfida tra Jack Sock e Kyle Edmund. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE IL TORNEO ATP PARIGI BERCY 2017

Il torneo Atp Parigi-Bercy 2017 sarà trasmesso in diretta tv su Sky Sport 2, dunque sarà in esclusiva per gli abbonati alla televisione satellitare a pagamento; per loro ci sarà la possibilità di attivare con Sky Go la diretta streaming video su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone senza costi aggiuntivi. Ricordiamo anche gli account ufficiali del torneo presenti sui social network: facebook.com/rolexparismasters e, su Twitter, @RolexPMasters.

NADAL IN CAMPO CONTRO CHUNG

Rafa Nadal è in campo per sfidare Hyeon Chung: esordio a Parigi-Bercy 2017 per il numero 1 del mondo, che non ha mai vinto questo torneo e spera di colmare il vuoto sfruttando un tabellone che vede lassenza di tanti giocatori tra i primi del ranking Atp – su tutti ovviamente Roger Federer. Il primo set è stato comunque combattuto: il sudcoreano, che aveva giocato la finale di Wimbledon juniores contro il nostro Gianluigi Quinzi (nel 2013) gli ha dato parecchio filo da torcere strappandogli subito il servizio (nel terzo game). Rafa però ha reagito ed è salito sul 5-2 e servizio; qui altro passaggio a vuoto del maiorchino che si è fatto recuperare fino al 5-5 prima di chiudere per 7-5 in unora e 16 minuti. Secondo set in corso: il vincitore del match andrà a sfidare Pablo Cuevas, che in precedenza è riuscito a spuntarla su Albert Ramos-Vinolas che è unaltra testa di serie ad abbandonare il torneo (era il numero 15 del seeding). (agg. di Claudio Franceschini)

ZVEREV ELIMINATO DA HAASE

Anche Alexander Zverev saluta il torneo Atp Parigi-Bercy 2017: per il ventenne tedesco è arrivata la sconfitta per 6-3 3-6 6-2 contro lolandese Robin Haase, che dunque avanza agli ottavi di finale dove, come già detto, troverà uno tra Juan Martin Del Potro e Joao Sousa. Per Zverev un finale di stagione non allaltezza delle aspettative: dopo aver trionfato a Montréal il giovane tedesco è stato raramente brillante e incisivo sul campo, mancando tutti i grandi appuntamenti. Chiaramente non si tratta di una delusione, vista la carta didentità; vero è anche che parliamo di un predestinato e di un giocatore che ha mostrato un livello di eccellenza nella prima parte della stagione. La testa potrebbe comunque già essere alle Atp Finals; vedremo lì se Sasha saprà riscattarsi. Nel frattempo sono già tre le sorprese nel tabellone di Parigi-Bercy: oltre ad Haase, al terzo turno troviamo anche Filip Krajinovic, che ha battuto Sam Querrey (numero 10 del seeding) e Nicolas Mahut che ha fatto fuori la testa di serie numero 8. John Isner invece è costretto a giocare il terzo set: dopo aver vinto il primo tie break, il gigante americano è andato avanti 4-0 in quello del secondo set ma qui Diego Schwartzman ha infilato cinque punti in fila ribaltando tutto, e riuscendo infine a imporsi per 13 punti a 11. Il gaucho si conferma così grande combattente: dopo due ore di gioco si va avanti, hanno intanto iniziato Pablo Cuevas e Albert Ramos-Vinolas con il vincente che potrebbe sfidare Rafa Nadal agli ottavi. (agg. di Claudio Franceschini)

INIZIANO I MATCH

Sta per aprirsi la giornata al torneo Atp Parigi-Bercy 2017: come abbiamo detto, sul campo centrale il match di apertura è quello di Alexander Zverev, che fa il suo esordio nel torneo sfidando Robin Haase. Lolandese ha giocato anche il primo turno, battendo lamericano Steve Johnson; al terzo turno, ottavi di finale, ci sarebbe la sfida contro uno tra Juan Martin Del Potro, a caccia di un posto nelle Atp Finals (con possibilità aumentate, viste le precoci eliminazioni di Sam Querrey e Pablo Carreno Busta) e Joao Sousa che ieri ha eliminato il nostro Paolo Lorenzi, unico italiano presente nel tabellone principale del Master 1000. Tra Zverev e Haase ci sono due precedenti, entrambi vinti dal tedesco: un netto 6-0 6-2 ad Amburgo, tre anni fa, e lo splendido match degli Australian Open lo scorso gennaio – primo turno – chiuso in cinque set con il risultato di 6-2 3-6 5-7 6-3 6-2. Il fratello di Sasha, Mischa Zverev, è invece già fuori: al primo turno è stato battuto da Hyeon Chung – che in carriera ha già superato anche Alexander – e il sudcoreano se la vedrà con la testa di serie numero 1 Rafa Nadal. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL TORNEO

Eccoci ad unaltra giornata nel torneo Atp Parigi-Bercy 2017, ultimo Master 1000 nella stagione del tennis maschile: mercoledì 1 novembre – i match iniziano alle ore 11 – entriamo in profondità nel secondo turno, quello in cui le prime teste di serie del seeding entrano in gioco. Un appuntamento che si gioca su campi indoor, e che precede le Atp Finals: come abbiamo già spiegato ieri, alcuni giocatori sono ancora in corsa per la qualificazione al Master di fine anno (riservato ai migliori otto tennisti dellanno solare) mentre per altri questo Master 1000 rappresenta, oltre allessere ovviamente un titolo di prestigio, una sorta di allenamento in vista della O2 Arena di Londra.

ZVEREV HAASE

Dovremo aspettare ancora per vedere Rafa Nadal, che giocherà il secondo turno contro il giovane sudocoreano Hyeon Chung: lo spagnolo, numero 1 al mondo e mai vincitore a Parigi-Bercy, giocherà soltanto mercoledì. Il programma del giorno sul campo centrale è invece inaugurato da Alexander Zverev, uno dei sei giocatori ad aver già ottenuto il pass per le Atp Finals. A soli 20 anni il tedesco ha già vinto due Master 1000 (Roma e Montréal, dunque anche su superfici diverse) ed è già nell’elite del grande tennis. Intanto giocherà l’Atp NextGen in programma a Milano nel mese di novembre, poi aprirà il suo 2018 sapendo di poter già attentare alla prima posizione del ranking, provando così a diventare il più giovane numero 1 dai tempi di Rafa Nadal, che aveva già 22 anni quando aveva scalzato Roger Federer.

GASQUET DIMITROV

Giustamente poi l’organizzazione ha scelto come match di punta, vale a dire quello che chiuderà la sessione notturna sul centrale, quello tra Richard Gasquet e Grigor Dimitrov: decisione dettata naturalmente dal fatto che Gasquet sia l’idolo di casa, ma tra lui e il bulgaro rischia di diventare una battaglia a colpi di altissima qualità. Tecnicamente il francese ha poco da invidiare a tutti i migliori, ma la discontinuità e una forma fisica non sempre perfetta gli hanno consegnato una carriera da outsider più che da campione; Dimitrov sta ancora lottando per non fare la stessa fine, intanto un Master 1000 (Cincinnati) lo ha messo in bacheca e andrà ancora al Master di fine anno, con la speranza di fare strada. La stagione di Gasquet invece potrebbe comunque non essere conclusa: a fine novembre c’è la finale di Coppa Davis, e lui dovrebbe essere convocato per sfidare il Belgio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori