Pagelle/ Napoli Manchester City (2-4): i voti della partita. Corsie da horror (Champions League girone F)

- Umberto Tessier

Pagelle Napoli Manchester City: i voti della partita di Champions League, i giudizi su migliori e peggiori al San Paolo (oggi 1 novembre) per il girone F

DeBruyne_Fernandinho_Napoli_City_lapresse_2017
Risultati Champions League, ritorno ottavi (Foto LaPresse)

Tanti spunti interessanti in casa Napoli dopo la partita contro il Manchester City di ieri sera, ma ovviamente, trattandosi di una sconfitta, non possono mancare le note negative. E evidente che la fascia destra e sinistra non abbiano funzionato contro gli uomini di Guardiola e sia il nazionale albanese Hysaj, quanto lesperto Maggio, non hanno saputo reggere il confronto con i britannici. Partiamo dallex Empoli, responsabile sul primo gol, non marcando Otamendi, nonché sulla terza marcatura: Halloween era passato da qualche ora, ma non in casa Hysaj. Situazione molto simile sul versante mancino, quando uscito Faouzi Ghoulam per infortunio. E entrato Maggio ma lex Sampdoria non ha retto il confronto con il magrebino, risultando, così come Hysaj, responsabile su almeno un paio di gol segnati dal Manchester City. Una notte da horror quindi per le due fasce del Napoli: Maurizio Sarri avrà senza dubbio da lavorare. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

PAGELLE NAPOLI MANCHESTER CITY, I VOTI

Il match tra Napoli e Manchester City mantiene le promesse della vigilia mettendo in mostra una partita ricca di gol ed emozioni. Il Napoli domina nella prima mezz’ora e trova il vantaggio grazie ad una perla di Lorenzo Insigne dopo il triangolo vincente con Mertens. Purtroppo la compagine di Sarri perde Ghoulam per infortunio sostituito da Maggio, situazione che peserà tantissimo. Nella seconda parte del primo tempo sale in cattedra il Manchester City che trova il pari con Otamendi di testa su calcio d’angolo. Nella seconda frazione Manchester City aggressivo e vantaggio con Stones ancora su palla inattiva. Il Napoli non si arrende e attacca con convinzione spinto dal San Paolo. Insigne, il migliore in campo, centra la traversa dopo una grandissima giocata. Albiol subisce fallo in area e l’arbitro indica il dischetto, sul pallone va Jorginho che spiazza Ederson, si rianima il San Paolo. Callejon ha sul piede il pallone del vantaggio ma Ederson si esalta. Angolo Napoli che subisce un contropiede incredibile dove incassa il nuovo svantaggio firmato Aguero. Mazzata per la compagine di Sarri che non ci crede più e passivo finale pesante per il poker di Sterling. Vista la vittoria, prevedibile, dello Shakhtar sugli olandesi del Feyenoord, la qualificazione è davvero appesa ad un filo. La squadra di Maurizio Sarri è più vicina alla retrocessione in Europa League. Un vero peccato per una compagine che ha giocato a testa alta contro una delle squadre più forti in Europa, il Manchester City. La differenza tra le due squadre si vede soprattutto tra le rispettive panchine.

VOTO PARTITA 7 – Si affrontano due allenatori che esprimono il miglior calcio in Europa. Vedere giocare Napoli e Manchester City è una goduria per gli occhi. VOTO NAPOLI 6 – Nella prima mezz’ora mette sotto il Manchester City, la fase difensiva ha rovinato una serata che sembrava promettere bene. VOTO MANCHESTER CITY 7,5 – Prima mezz’ora assente, quando le stelle iniziano a brillare la squadra di Guardiola vola. Compagine ricca di talento. VOTO ARBITRO BRYCH 6,5 – Ottima la chiamata su rigore distribuisce bene i gialli, gli assistenti non lo aiutano con molti errori.

I VOTI DEL NAPOLI

REINA 6 – Quattro reti prese e poche responsabilità, poco protetto dalla difesa.

HYSAJ 5 – Serata da dimenticare per l’esterno albanese che si perde Otamendi sul primo gol rischiando anche su un altro angolo.

ALBIOL 5,5 – Ha il merito di conquistare il calcio di rigore ma dietro non brilla. Poco aiutato dai compagni.

KOULIBALY 5 – Stupida l’ammonizione presa nel finale vista la diffida. Non il solito muro.

GHOULAM 6,5 – Grande protagonista nella prima mezz’ora deve abbandonare il campo per infortunio. Perdita grave.

ALLAN 6 – Dopo un grande primo tempo cala nella ripresa insieme a tutta la squadra, in generale non demerita.

JORGINHO 6,5 – Glaciale sul calcio di rigore dove spiazza Ederson, buona la regia in mezzo.

HAMSIK 5,5 – Il capitano offre una prestazione a sprazzi, può e deve fare di più.

CALLEJON 6 – Lo stakanovista Callejon si fa ipnotizzare da Ederson, solito grande impegno.

MERTENS 6 – Suo l’assist per il vantaggio di Insigne, ci prova e ci riprova ma non trova la gioia personale. Meno incisivo del solito.

L. INSIGNE 7,5 – Regala magie in mezzo al campo, gol, traversa e sombrero su Danilo, inarrestabile.

MAGGIO 5 – Sostituire Ghoulam non è facile ma lui si fa travolgere sistematicamente da Sanè che ha un altro passo.

ROG S.V.

OUNAS S.V.

ALL. SARRI 6,5 – Per mezz’ora palleggia in faccia a Guardiola come aveva promesso nella conferenza stampa dell’andata, tradito da una difesa disastrosa.

I VOTI DEL MANCHESTER CITY

EDERSON 7 – Subisce due reti senza particolari colpe, grandissimo l’intervento su Callejon.

DANILO 5 – Soffre tanto sulla fascia di competenza e subisce un grande sombrero di Insigne, anello debole.

STONES 7 – Ha il merito di trovare la rete del vantaggio di testa, in difesa un guerriero difficile da superare.

OTAMENDI 6,5 – Trova la rete del pari ma in difesa non sempre è impeccabile, la sua esperienza lo salva spesso.

DELPH 6 – Prestazione ordinata, svolge il suo compito con attenzione e sbagliando poco.

GUNDOGAN 6,5 – Suo l’assist per il pareggio di Otamendi, calciatore prezioso per Guardiola.

FERANDINHO 6,5 – In mezzo al campo fa sentire il suo peso combattendo su ogni pallone, guerriero.

DE BRUYNE 6,5 – In una serata non all’altezza delle sue qualità trova il tempo per servire a Sterling la palla del poker.

STERLING 7 – Chiude una grande prestazione con la gioia personale, non si ferma mai.

AGUERO 7 – Due palloni toccati un gol, il Kun si conferma killer spietato.

SANE’ 7,5 – Sembra aver un sosia in campo per quanto corre. Inizia il contropiede del vantaggio per il City e asfalta la fascia di Maggio, impressionante.

DAVID SILVA 6 – Lo spagnolo ha classe da vendere, difficile togliergli il pallone dai piedi.

BERNARDO SILVA 6,5 – Entra subito nel match sfiorando la gioia personale.

GABRIEL JESUS S.V.

ALL. GUARDIOLA 7 – Guida una squadra di altissima qualità, la sua mano si vede in una compagine che gioca un calcio sublime.

IL PRIMO TEMPO

Napoli e Manchester City vanno al riposo sul risultato di parità, al vantaggio di Lorenzo Insigne ha risposto Otamendi di testa. Ottimo inizio del Napoli che è calato nel finale di frazione. Andiamo ora a vedere i voti dei protagonisti in campo dopo la prima frazione. Reina (6) incolpevole sulla rete subita trema sulla traversa di Stones. Hysaj (5) dopo un ottimo inizio si perde Otamendi sul gol e su un successivo angolo che poteva costare caro. Albiol (6) sta tenendo bene la difesa anche se nel finale soffre anche lui. Koulibaly (6,5) sempre puntuale nelle chiusure, spazza qualunque cosa arrivi nella sua area. Ghoulam (6,5) ottima prestazione prima di lasciare il campo per infortunio, un vero peccato. Maggio (6) entra a freddo per Ghoulam, deve ancora entrare nel match. Allan (6,5) lo vedi ovunque e sembra che abbia sette polmoni. Jorginho (6) regia scolastica ma efficace. Hamsik (5,5) inizio positivo, sbaglia però troppe volte la misura dei passaggi. Callejon (6) solita partita di sacrificio tra fase offensiva e difensiva. Mertens (6,5) splendido il triangolo con Insigne che porta al vantaggio. Insigne (7) oltre la rete giocate di grande finezza. Passiamo ora al Manchester City. Ederson (6) sulla rete di Insigne può farci poco, per il resto ordinaria amministrazione. Danilo (5,5) rappresenta l’anello debole del Manchester City fino ad ora. Stones (6) sfiora la rete con un colpo di testa che si spegne sulla traversa, prestazione di sostanza. Otamendi (7) per ora è il più pericoloso in attacco nonostante giochi in difesa, crea il panico nella retroguardia azzurra. Delph (6) prestazione ordinata fino ad ora. De Bruyne (5,5) cresce nel finale di tempo, ci aspettiamo di più. Fernandinho (6) solita prestazione di qualità e sostanza. Gundogan (6,5) suo l’assist per il pari, il migliore dei suoi a centrocampo. Sterling (6) corre come il vento, però poco incisivo. Aguero (5,5) il Kun si accende nel finale, ben controllato dalla difesa del Napoli. Sanè (6,5) cambio di passo micidiale insieme ad una facilità di corsa impressionante.

I VOTI DEL PRIMO TEMPO

VOTO NAPOLI 7 – Domina nella prima mezz’ora per poi calare nel finale, sta tenendo testa ad una grande squadra. MIGLIORE NAPOLI: INSIGNE 7 – Al di là della rete una prestazione di grandissima qualità. PEGGIORE NAPOLI: HYSAJ 5 – Si perde Otamendi sul gol rischiando anche su un altro angolo, distratto. MIGLIORE MANCHESTER CITY: OTAMENDI 7 – Ha il merito di trovare la rete del apri sfiorando anche il raddoppio. PEGGIORE MANCHESTER CITY: DANILO 5,5 – Rappresenta per ora l’anello debole della squadra

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori