DIRETTA/ Porto Lipsia (risultato finale 2-1) streaming video e tv: Sorpasso in classifica dei portoghesi

- Claudio Franceschini

Diretta Porto Lipsia: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca per la quarta giornata della Champions League, girone G

Porto_mucchio_Champions_lapresse_2017
Diretta Porto-Liverpool, LaPresse

DIRETTA PORTO LIPSIA (2-1): SORPASSO IN CLASSIFICA DEI PORTOGHESI


E’ terminato da pochissimi minuti l’incontro tra Porto e Lipsia sul punteggio di 3 a 1, una vittoria fondamentale per i padroni di casa che hanno superato i tedeschi nella classifica del gruppo G grazie ai tre punti conquistati meritatamente questa sera. La gara è iniziata subito col vantaggio della squadra di Coincecao al 13′ quando capitan Herrera ha risolto una mischia in area di rigore nata sugli sviluppi di un calcio d’angolo con una potente conclusione da dentro l’area di rigore che si è infilata imparabilmente vicino al palo. La reazione dei tedeschi è tutta in una discesa di Bruma neutralizzata dall’uscita di Jose Sa che si è poi superato deviando oltre la traversa la stupenda punizione calciata da Forsberg. La reazione del Lipsia è però tutta qui e così il primo tempo si chiude sull’1 a 0 e con poche emozioni. La ripresa si apre subito con una doppia sostituzione decisa da mister Hasenhuttl che lasciato negli spogliatoi Hastenberg e Bruma inserendo Klostermann e Werner. Proprio il neo-entrato attaccante si è reso immediatamente protagonista al 48′ quando, servito da una perfetta verticalizzazione di Keita, ha segnato con un perfetto tiro a giro scagliato dal limite dell’area che si è infilato imparabilmente sotto l’incrocio dei pali. I padroni di casa hanno accusato il colpo ma al 62′ sono riusciti a ritrovare il vantaggio su una punizione calciata dalla trequarti da Telles che Danilo ha trasformato in rete con un perfetto colpo di testa in tuffo che ha fatto esplodere il Do Dragao. Il Porto, dopo aver trovato la seconda marcatura, si è limitato a difendere con ordine impedendo al Lipsia di creare pericoli negli ultimi venti metri e così non è successo praticamente più nulla fino al 93′ quando Aboubakar ha lanciato in contropiede il subentrato Maxi Pereira, che aveva rilevato venti minuti prima l’infortunato Corona, che ha chiuso definitivamente il match segnando il terzo gol con un perfetto diagonale rasoterra.

DANILO RIPORTA IN VANTAGGIO I PORTOGHESI



Quando siamo giunti al 70′ della sfida tra Porto e Lipsia il punteggio è ora sul 2 a 1, a riportare in vantaggio i padroni di casa ci ha pensato Danilo al 62′ sugli sviluppi di un calcio di punizione tirato dalla trequarti dall’ex Roma Telles che il numero 2 ha scaraventato in rete con un gran colpo di testa in tuffo. Lo stesso difensore centrale aveva sfiorato già la marcatura due minuti prima al 60′ quando su un corner calciato sempre dall’esterno mancino, ha saltato più in alto di tutti mettendo però di poco sopra la traversa. Gli ospiti accusa il colpo e faticano a reagire, sembra che la squadra di Coincecao possa gestire il preziosissimo vantaggio.

 

 

WERNER PAREGGIA APPENA ENTRATO

Il secondo tempo della sfida tra Porto e Lipsia è cominciato da circa 10 minuti ed il punteggio è ora di 1 a 1, a pareggiare l’incontro ci ha pensato Werner che è entrato durante l’intervallo al 48′: stupenda verticalizzazione di Keita per il numero 11 che, dopo aver controllato, ha segnato con uno stupendo tiro a giro che si è infilato imparabilmente sotto l’incrocio dei pali lontano. La ripresa si era aperta con due sostituzioni decise da mister Hasenhuttl che ha mandato sul terreno di gioco oltre a Werner anche Klostermann al posto ripsettivamente di Bruma e dell’ammonito Hastenberg. I portoghesi hanno accusato il colpo e stanno faticando ad organizzare una reazione al pareggio dei tedeschi.

MIRACOLO DI JOSE SA SU FORSBERG

Si è concluso da pochissimi minuti il primo tempo della sfida tra Porto e Lipsia sul punteggio di 1 a 0, a decidere è ancora la rete messa a segno al 13′ da capitan Herrera. Dopo aver subito il gol del messicano, i tedeschi hanno provato a prendere in mano le redini del gioco e al 21′ Bruma ha tentato lo sfondamento dalla sinistra ma una volta in area di rigore, è stato fermato dalla pronta uscita di Jose Sa, molto attento nell’occasione. Al 22′ ancora ospiti vicini al pari con una stupenda punizione calciata da Forsberg che ha costretto l’estremo difensore ad un intervento complicato col quale è riuscito a deviare in corner la traiettoria del pallone. Dopo queste due fiammate, le due compagini hanno decisamente abbassato il ritmo e così non è successo più nulla fino al 47′ quando ancora Herrera ha cercato il gol con un diagonale che però è uscito fuori sfiorando il palo lontano della porta tedesca.

LA SBLOCCA HERRERA

Allo Stadio Do Dragao di Oporto i padroni di casa dell’FC Porto stanno affrontando il Lipsia nella sfida valevole per il quarto turno del Girone G di Champions League e, quando sono stati disputati circa 20 minuti di gioco, il punteggio è ora di 1 a 0, a sbloccare il risultato ci ha pensato Herrera al 13′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la palla dopo una mischia è arrivata tra i piedi del messicano che ha segnato con un potente di prima intenzione che non ha lasciato scampo Gulacsi. Sfida importantissima per il secondo posto tra i portoghesi che hanno finora vinto solamente una partita in trasferta contro il Monaco, perdendo anche l’ultima giocata proprio in Germania per 3 a 2. I tedeschi, dopo l’importante successo conquistato quindici giorni fa nello scontro diretto cercheranno di confermare la posizione che ad oggi consentirebbe alla squadra di Hasenhuttl il passaggio agli ottavi di finale. Inizio piuttosto contratto da parte delle due squadre che sentono l’importanza della posta in palio. Al 13′ mister Coincecao ha dovuto effettuare una sostituire l’infortunato Marega con Andre. Proprio il neo-entrato portoghese ha sfiorato il raddoppio al 17′ quando un errato controllo di Aboubakar ha costretto Gulacsi all’uscita, la palla si è impennata ed Andre si è avventato mettendo però alto a porta ormai vuota. 

FORMAZIONI UFFICIALI! 

Sempre più vicini a Porto Lipsia, vediamo alcune statistiche costruite dalle due squadre in campo al Do Dragao, che sono sostanzialmente in competizione diretta per un posto negli ottavi della Champions League. Per quanto concerne il cammino dei portoghesi ha allattivo una vittoria e 2 sconfitte con 6 gol fatti ed altrettanti subiti mentre i tedeschi hanno fatto meglio con una vittoria, un pareggio ed una sconfitta per un bilancio di 4 gol realizzati e 5 incassati. Nelle file dei portoghesi si sta comportando alla grande lattaccante camerunense Vincent Aboubakar con 3 reti allattivo, mentre nelle fila del Lipsia sta rispondendo molto bene lo svedese Emil Forsberg – prossimo avversario dellItalia nel playoff delle qualificazioni al Mondiale – autore di 2 gol. Da valutare limpatto di Timo Werner, che aveva chiesto la sostituzione durante la partita contro il Besiktas per il troppo rumore emesso dai tifosi presenti allo stadio di Istanbul. PORTO (4-4-2): 12 José Sà; 21 Ricardo, 28 Felipe, 5 Marcano, 13 Telles; 17 Corona, 16 Hector Herrera, 22 Danilo Pereira, 8 Brahimi; 11 Marega, 9 Aboubakar. Allenatore: Sergio Conceiçao LIPSIA (4-2-3-1): 32 Gulacsi; 3 Bernardo, 4 Orban, 5 Upamecano, 23 Halstenberg; 44 Kampl, 8 N. Keita; 10 Forsberg, 7 Sabitzer, 17 Bruma; 29 Augustin. Allenatore: Ralph Hasenhuttl (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Porto Lipsia è un’esclusiva in diretta tv per gli abbonati al digitale terrestre a pagamento: appuntamento su Premium Calcio 6 con diretta streaming video disponibile grazie all’applicazione Premium Play. Non dimenticate inoltre la possibilità di assistere a Diretta Champions League, che su Premium Sport 2 e Premium Sport 2 HD trasmette i gol e tutte le fasi salienti dei match in tempo reale.

I TESTA A TESTA

Si gioca per la prima volta all’Estadio do Dragao di Oporto la sfida Porto-Lipsia che come precedenti conta solo la gara d’andata. Alla Red Bull Arena a sorpresa vinsero i tedeschi col risultato di 3-2 in una partita decisa tutta nel primo tempo. Dopo otto minuti il match fu sbloccato da Orban con Aboubakar bravo a pareggiare dieci giri d’orologio dopo. Lipsia nuovamente avanti con una rete di Forsberg e in doppio vantaggio grazie ad Augustyn. Marcano riapriva la contesa alla fine del primo tempo, con una ripresa che però terminò a reti bianche. Le due squadre in questo momento sono divise da appena un punto nella classifica del Girone G di Champions League. Un successo che permetterebbe a una delle due di provare a staccarsi per provare poi nelle restanti due partite a passare il turno. (agg. di Matteo Fantozzi)

I BOMBER

La sfida Porto-Red Bull Lipsia sarà anche quella tra i bomber Vincent Aboubakar e Emil Forsberg rispettivamente a 3 e 2 nella classifica marcatori della Champions League. Il lungo attaccante camerunense è sicuramente un giocatore dotato di grandi numeri che ha iniziato questa stagione, quella del ritorno al Porto dopo il prestito al Besiktas, davvero molto bene. Nel campionato portoghese ha segnato addirittura 8 reti in 10 partite giocate, dimostrando di essere in un grandissimo momento di forma. Aboubakar fa della sua fisicità l’arma principale per affrontare avversari anche molto complicati a cui segnare. Sul classe 1991 Forsberg invece da diverso tempo ci sono anche le italiane che cercano di strapparlo al Red Bull Lipsia che sappiamo essere bottega assai cara. In Germania il ragazzo è arrivato nell’estate del 2015 dopo ce era esploso con la maglia del Malmö. (agg. di Matteo Fantozzi)

L’ARBITRO

La gara di Oporto tra Porto e Lipsia valida per la 4^ giornata di Champions League, vedrà la direzione del signor Ovidiu Hategan della federazione romena. Sul terreno dello stadio Do Dragao ci saranno anche gli assistenti di linea Octavian Sovre e Sebastian Gheorghe, Radu Ghinguleac nelle vesti di quarto uomo e gli arbitri addizionali di porta Istvan Kovacs e Sebastian Coltescu. Il signor Hategan, arbitro Fifa dal 2008, in questa prima fase di stagione ha diretto complessivamente 9 incontri di cui due in ambito internazionale. In particolare il fischietto rumeno è sceso in campo per la qualificazione in Champions in occasione della partita Celtic Astana terminata con un sonoro 5-0 e per la fase a gironi  nella partita tra Sporting Lisbona e Barcellona finita sullo 0-1. Ricordiamo poi che in queste due occasioni, Hategan in totale ha estratto 13 cartellini gialli, nessun rosso e nessun calcio di rigore assegnato. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Porto Lipsia è diretta dall’arbitro rumeno Ovidiu Hategan: alle ore 20:45 di mercoledì 1 novembre le due squadre si affrontano al Do Dragao nella quarta giornata dei gironi di Champions League 2017-2018. Siamo nel gruppo G, che comprende anche Besiktas e Monaco: al momento i portoghesi sono in difficoltà e, terzi con 3 punti, hanno bisogno di una vittoria per scavalcare i tedeschi del Leipzig che a oggi sarebbero qualificati. Non va infatti sottovalutato il possibile rientro del Monaco – un punto – mentre il Besitkas che ha vinto tutte le sue partite ha già più di un piede negli ottavi. Una gara che perciò permetterà di capire molto sul futuro di ambo le formazioni che non vogliono commettere errori. Sarà una gara dove si vedranno tanti talenti interessanti che vogliono dire la loro in campo internazionale: chi perde rischia di vedere decisamente complicarsi il suo cammino verso una qualificazione che al momento non è affatto certa. Serve la gara perfetta per riaprire il discorso e magari provare ad assaltare quel primo posto ora occupato da un super Besiktas.

PROBABILI FORMAZIONI PORTO LIPSIA

Il Porto opterà per un modulo spregiudicato con cui vuole far male fin dalle battute iniziali ad un Lipsia che appare certo alla portata. Il tecnico dei lusitani, Sergio Conceicao, opterà per un 4-4-2 con José Sa in porta mentre in difesa i titolari saranno Layun, Marcano, Felipe e Telles. In mezzo al campo spazio per Marega, Herrera, Pereira e Sergio Oliveira. Mentre in avanti non mancherà il tandem con Aboubakar e Brahimi che avranno il compito di mettere in difficoltà la retroguardia tedesca. Chi non può sbagliare questo incontro è il Lipsia di Hasenhuttl con il suo 4-3-3. In porta Gulacsi mentre in difesa spazio sicuro per Klostermann, Orban, Upomecano e Halstenberg. Centrocampo che vedrà come suoi protagonisti dall’inizio Kampl, Sabitzer e Keita. Il tridente d’attacco vedrà come suoi punti di riferimento Bruma e Forsberg sugli esterni con Augustin a fare da punta centrale. Dalla panchina invece Poulsen e soprattutto Werner per via dei suoi problemi di udito che lo stanno limitando molto.

LA CHIAVE TATTICA

Per quanto concerne il modo di giocare, molto bene i portoghesi che sulla carta hanno tanta qualità che dovrà essere però messa in pratica sul campo. Sugli esterni gente come Telles e Layun garantisce tanta corsa e palloni in mezzo a non finire. Sarà la giusta occasione per capire il reale valore di questa rosa che di certo non vuole commettere errori. Mentre per quanto concerne l’attacco, tutto è nei piedi di Brahimi ovvero colui che con le sue progressioni porta numerosi pericoli alla formazione ospite. In casa tedesca c’è voglia di rilanciare Werner, il vero e proprio elemento fondamentale per l’attacco. I suoi problemi di udito lo stanno limitando anche in termini di utilizzo in determinati impianti. Situazione non semplice per il bomber che ha voglia di dimostrare di poter ambire a certi palcoscenici. Serve una grande gara in casa della formazione portoghese soprattutto in difesa dove non si possono commettere errori. Bene proprio la retroguardia che resiste bene nelle ultime settimane e può diventare anche un elemento di forza.

PARLANO GLI ALLENATORI

Occasione da non perdere per Sergio Conceiçao, che ha voluto spronare i suoi ragazzi ad una grande prova. Non basta il terzo posto dopo le ultime stagioni molto positive: i tifosi vogliono di più e perciò bisogna battere il Lipsia. Invece in casa dei tedeschi il tecnico austriaco Hasenhuttl ha ammesso che si tratta della trasferta più importante di tutte, consapevole che una vittoria potrebbe voler dire qualificazione quasi certa per il Lipsia. Passi falsi non sono ammissibili, ecco perché bisogna attendersi una grande gara.

QUOTE E PRONOSTICO

Dando un’occhiata alle quote, si nota come esse siano molto alte. Infatti Bwin quota la vittoria dei padroni di casa del Porto a 2.20, per cui non certo semplice da pronosticare. Invece guardando alla formazione tedesca, il 2 viene dato a 4.50 mentre il pareggio a 3.80. Gara molto interessante quindi in base alle quote.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori