DIRETTA / Tottenham-Real Madrid (risultato finale 3-1) streaming video e tv: impresa degli Spurs!

- Claudio Franceschini

Diretta Tottenham Real Madrid: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la quarta giornata della Champions League, girone H

Isco_Sissoko_Real_Madrid_Tottenham_lapresse_2017
Diretta Tottenham Real Madrid, Champions League (Foto LaPresse)

DIRETTA TOTTENHAM-REAL MADRID (RISULTATO FINALE 3-1): IMPRESA DEGLI SPURS!

Grande festa a Wembley per l’altrettanto grande impresa del Tottenham che batte il Real Madrid per 3 a 1 aggiudicandosi così lo scontro diretto per il primo posto nel girone H di Champions League 2017-18, grazie al pari tra Borussia Dortmund e Apoel Nicosia gli Spurs di Pochettino si qualificano agli ottavi di finale con due giornate di anticipo. Non manca comunque nelle battute conclusive del match la fiammata d’orgoglio del blancos che con Cristiano Ronaldo accorciano le distanze a dieci minuti dal novantesimo, un gol che sarebbe dovuto arrivare decisamente prima per le speranze di rimonta degli uomini di Zidane che al 90′ rischiano di subire il quarto gol con Llorente, l’ex-attaccante della Juventus da posizione molto invitante si attarda troppo per sistemarsi il pallone e Casilla può intervenire per rubarglielo. Nel recupero non succede praticamente nulla e al triplice fischio esplode la gioia del Tottenham per aver sconfitto i campioni d’Europa in carica. (agg. di Stefano Belli)

ERIKSEN CONDANNA I BLANCOS!

Clamoroso a Wembley dove il Tottenham sta battendo il Real Madrid campione d’Europa in carica per 3 a 0, manca solamente un quarto d’ora al novantesimo e servirebbe la versione migliore di sempre dei blancos per evitare il KO, ma visto quanto ha combinato finora la squadra di Zidane è davvero difficile pensare che uno scenario simile possa concretizzarsi negli ultimi quindici minuti. Serata davvero stregata per gli ospiti che al 62′ potrebbero accorciare le distanze sugli sviluppi di un calcio d’angolo ma la retroguardia degli Spurs salva incredibilmente sulla linea, sul prosieguo dell’azione Cristiano Ronaldo ribatte involontariamete il tap-in di Sergio Ramos. Al 65′ Eriksen non ha di questi problemi e – su assist di Kane – può tranquillamente involarsi verso la porta avversaria depositando il pallone in rete alle spalle di Casilla, Real Madrid al tappeto e Zidane che corre forse tardivamente ai ripari con gli ingressi di Asensio e Mayoral al posto di Benzema e Isco. (agg. di Stefano Belli)

DOPPIETTA DI ALLI!

Al decimo minuto del secondo tempo è cambiato nuovamente il punteggio di Tottenham-Real Madrid, ora la formazione di Pochettino conduce per 2 a 0. All’inizio della seconda frazione di gioco gli Spurs sfiorano il raddoppio con Harry Kane che rischia di ritrovarsi tutto solo davanti a Casilla se non fosse per la copertura salvifica di Modric che intercetta il pallone impedendo che giunga al numero 10 avversario. Scampato il pericolo i blancos (oggi in divisa nera) si riversano in avanti nel tentativo di ristabilire gli equilibri ma Cristiano Ronaldo e compagni non creano grossi pericoli davanti a Lloris, in compenso al secondo affondo Dele Alli realizza la doppietta personale aggiornando il parziale al 56′, niente da fare per Casilla e la retroguardia del Real che capitola per la seconda volta, ora si fa dura anche per i campioni d’Europa. (agg. di Stefano Belli)

INTERVALLO!

Il primo tempo di Tottenham-Real Madrid, gara valida per la quarta giornata del gruppo H di Champions League 2017-18, si è concluso sul punteggio di 1 a 0 in favore della squadra allenata da Pochettino. Dopo aver subito il gol di Alli i blancos sono tornati ad attaccare e a premere sull’acceleratore, alla mezz’ora sale in cattedra Cristiano Ronaldo che scalda le mani a Lloris con il portiere transalpino che si rifugia in calcio d’angolo. Dall’altra parte del campo va in scena il duello tra Kane e Casilla con la punta degli Spurs che cerca la gloria personale per la prima volta al 36′, l’estremo difensore ospite fa buona guardia sventando la conclusione. Cinque minuti più tardi occasione decisamente più nitida per il numero 10 locale che per la seconda volta si fa negare la rete del raddoppio da Casilla che grazie ai suoi interventi tiene a galla l’undici di Zidane. Al 43′ Benzema saggia i riflessi di Lloris con un tiro teso ma centrale, nessun problema per il numero 1 francese. (agg. di Stefano Belli)

DELE ALLI FA ESPLODERE WEMBLEY!

Quando è appena trascorso il primo terzo di gara il Tottenham conduce sul Real Madrid per 1 a 0. Partita molto equilibrata a Wembley ora che anche i padroni di casa, dopo un inizio un po’ stentato, sono riusciti a carburare e ad affrontare a viso aperto i campioni d’Europa in carica che comunque non hanno alcuna intenzione di farsi intimorire e abbassare il baricentro, di conseguenza i ritmi del match sono più alti rispetto ai minuti iniziali. Al 20′ Winks non sfrutta una buona opportunità sull’errore in disimpegno di Marcelo, il numero 29 degli Spurs sbaglia completamente le modalità della conclusione graziando Casilla. Pochettino dovrà fare anche i conti con l’infortunio di Alderweireld che si fa male in uno scontro di gioco con Casemiro, il numero 4 prova a tenere duro ma è costretto a lasciare il campo venendo sostituito da Sissoko. Al 27′ il Tottenham passa in vantaggio grazie alla giocata vincente di Dele Alli che su assist di Trippier gonfia la rete in scivolata, costringendo Casilla a raccogliere il pallone che si è insaccato in rete. Non si farà di certo attendere la reazione veemente dei Blancos e infatti gli uomini di Zidane si riversano immediatamente in avanti alla ricercata del pari. (agg. di Stefano Belli)

CASILLA FA BUONA GUARDIA SU KANE

Tottenham e Real Madrid si stanno sfidando al Wembley Stadium per il primato del girone H di Champions League 2017-18, sono trascorsi dieci minuti dal fischio d’inizio e il punteggio è fermo sullo 0-0. Sin dalle battute iniziali del match i blancos provano a prendere l’iniziativa con un possesso palla prolungato, gli uomini di Zidane occupano stabilmente la metà campo avversaria ma non trovano l’ultimo passaggio per la conclusione in porta. I padroni di casa non hanno alcuna intenzione di farsi schiacciare all’interno della loro trequarti e cercano di distendersi in contropiede affacciandosi timidamente dalle parti di Casilla, è il beniamino locale Harry Kane a tentare un pallonetto che però non impensierisce l’estremo difensore degli Spurs. (agg. di Stefano Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI! 

Tottenham Real Madrid è senza alcun dubbio il big match del giorno in Champions League, e dunque vale la pena vedere qualche statistica che accompagna la sfida diretta per il primo posto nel girone H. La squadra inglese allenata da Mauricio Pochettino ha ottenuto due vittorie ed un pareggio con 7 gol fatti e soltanto 2 incassati; lo stesso identico bottino ha ottenuto il Real Madrid che però ha disputato una gara in più davanti ai propri tifosi, e dunque ha forse un leggero svantaggio nei confronti dellavversario (anche se la trasferta è quella di Nicosia mentre il Tottenham andrà al Signal Iduna Park di Dortmund, e questa potrebbe essere la vera discriminante). In campo sarà anche sfida tra i due migliori bomber di questa prima parte di Champions League, naturalmente Cristiano Ronaldo e Harry Kane appaiati in cima alla classifica dei cannonieri con 5 centri a testa. Se però linglese ha già segnato 8 gol in Premier League, clamorosamente CR7 – complici anche le cinque giornate di squalifica – ha soltanto una rete nella Liga, uno dei motivi per cui il suo Real Madrid si trova già a -8 dal Barcellona (e con anche il Valencia davanti a sè). TOTTENHAM (3-5-2): 1 Lloris; 4 Alderweireld, 6 D. Sanchez, 5 Vertonghen; 2 Trippier, 23 Eriksen, 29 Winks, 15 E. Dier, 33 B. Davies; 10 Kane, 20 Alli. Allenatore: Mauricio Pochettino REAL MADRID (4-3-3): 13 Casilla; 19 Achraf, 4 Sergio Ramos, 6 Nacho, 12 Marcelo; 8 Kroos, 14 Casemiro, 10 Modric; 22 Isco, 9 Benzema, 7 Cristiano Ronaldo. Allenatore: Zinedine Zidane (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Tottenham Real Madrid sarà trasmessa in diretta tv sul digitale terrestre a pagamento: esclusiva riservata agli abbonati che potranno gustare la partita su Premium Calcio 1 (disponibile ovviamente anche in alta definizione) oppure in diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi lapplicazione Premium Play su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Ricordiamo inoltre che su Premium Sport 2 e Premium Sport 2 HD va in onda Diretta Champions League, con i gol e le fasi salienti di tutti i match serali in tempo reale.

I TESTA A TESTA

I precedenti di Tottenham-Real Madrid sono quattro e di queste gare solo una si è disputata a White Hart Lane di Londra prima che gli Spurs si trasferirono al Wembley Stadium. Le due compagini si affrontarono per il ritorno dei quarti di finale di Champions League con i blancos in grado di andare a vincere 1-0 fuori casa con una rete di Cristiano Ronaldo dopo il 4-0 dell’andata al Santiago Bernabeu. Il Tottenham è riuscito a pareggiare 1-1 nella gara d’andata passando anche in vantaggio con un autogol di Varane, pareggiando con un calcio di rigore ancora una volta di Cristiano Ronaldo. Nella classifica del Gruppo H le due compagini sono appaiate in testa alla classifica con 7 punti e una differenza reti a 0 identica. Le due possono dirsi ormai quasi certe della qualificazione, visto che APOEL e Dortmund sono a 1, e giocano per puntare al primo posto. (agg. di Matteo Fantozzi)

I BOMBER

Tottenham-Real Madrid metterà di fronte anche due degli attaccanti più forti di tutta la Champions League: Harry Kane e Cristiano Ronaldo. L’inglese negli ultimi anni ha dimostrato di essere uno degli attaccanti più forti del mondo, trascinando una squadra non al livello delle big della Premier molto in alto. Quest’anno Kane ha iniziato davvero molto bene mettendo a segno 8 gol in 9 presenze in campionato e addirittura 5 in 3 partite in Champions League. Non ha bisogno di presentazioni Cristiano Ronaldo, in grado di vincere due volte di fila, tre negli ultimi quattro anni, la competizione con il Real Madrid. Autore di 286 reti in 271 partite di Liga è sicuramente il calciatore più forte del mondo insieme a Lionel Messi. Quest’anno è iniziato in maniera un po’ atipica per lui visto che nonostante abbia fatto 5 gol in 3 partite in Champions, ne ha segnato appena 1 in campionato. Chi avrà la meglio stasera? (agg. di Matteo Fantozzi)

L’ARBITRO

Il match di Champions League tra il Tottenham ed il Real Madrid è stato affidato alla direzione del signor Cunet Cakir della federazione turca. Nel quarto turno, sul terreno del Wembley Stadium ci saranno anche gli assistenti di linea Bahattin Duran e Tarik Ongun, Mustafa Eyisoy nelle vesti di quarto uomo e gli assistenti arbitrali addizionali Huseyin Gocek e Baris Simsek. Il signor Cakir è un direttore di gara di ottima esperienza internazionale che in stagione ha già a avuto modo di dirigere 9 partite tra cui una di Champions League ed una valida per il torneo di qualificazione alla Champions League. Nello specifico gli è stato affidato il big match tra lAtletico Madrid e Chelsea finito con il punteggio di 1-2 lo scorso 27 settembre e la gara tra il FCS Bucarest e Sporting Lisbona conclusasi con un netto 1-5. Cakir in questi due incontri ha sventolato 6 cartellini gialli, nessun rosso ed ha assegnato un calcio di rigore. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Tottenham Real Madrid sarà diretta dallarbitro turco Cuneyt Cakir; alle ore 20:45 di mercoledì 1 novembre il prestigioso teatro di Wembley ospita la partita valida per la quarta giornata del girone H in Champions League 2017-2018. Gli Spurs giocano qui durante i lavori di ristrutturazione di White Hart Lane; la gara è una sfida diretta per il primo posto nel gruppo, con le due squadre che ormai dovrebbero essere certe del passaggio agli ottavi di finale visto il clamoroso flop del Borussia Dortmund, che si è tagliato fuori quasi da solo e ha bisogno di un miracolo per recuperare.

IL CONTESTO

Tottenham e Real Madrid hanno 7 punti a testa nel girone H: la partita di andata, giocata due settimane fa al Bernabeu, è finita 1-1 e questo tecnicamente è un punto a favore del Tottenham, che potrebbe permettersi lo 0-0 per confermarsi davanti ai blancos. Tuttavia, gli Spurs dovranno poi giocare al Signal Iduna Park e dunque cercheranno questa sera la vittoria per avere una partita di margine; entrambe vengono dalle sconfitte in campionato, ma se per il Tottenham quella di Old Trafford ci poteva stare, quella del Real Madrid sul campo del Girona è uno dei punti più bassi in una stagione che ha già visto i campioni dEuropa sprofondare a 8 punti dal Barcellona. In Champions League tutto sommato le cose vanno bene; occhio agli inglesi, che forse questanno sono riusciti a girare un paio di viti e appaiono davvero competitivi anche in ambito internazionale. 

PROBABILI FORMAZIONI TOTTENHAM REAL MADRID

Ottima notizia per Mauricio Pochettino: Dele Alli ha scontato le tre giornate di squalifica e torna dunque a disposizione per la Champions League. Da valutare il modulo, ma il passaggio alla difesa a tre sembra ormai costante: dunque spazio ai due belgi Alderweireld e Vertonghen con Davinson Sanchez che dovrebbe riprendersi il posto nel terzetto a protezione di Lloris, mentre Eric Dier giocherà in mezzo al campo destinando il danese Eriksen sulla trequarti, dove farà coppia proprio con Alli. In mezzo uno tra Winks (favorito) e Moussa Sissoko, sulle corsie invece dovrebbero agire Aurier e Ben Davies anche se Danny Rose è finalmente tornato a disposizione e reclama una maglia. Il grande dubbio è Harry Kane: indisponibile sabato, corre per esserci ma in sua assenza la prima punta sarà Son Heung-Min, giocatore di valore e qualità ma non esattamente il bomber che è invece Kane.

Piove sul bagnato in casa Real Madrid: infortunato anche Raphael Varane, per Zinedine Zidane non sono rimaste molte le alternative in difesa e dunque dovrebbe essere Nacho Fernandez a giocare al fianco di Sergio Ramos, con il giovane Achraf Hakimi che sarà nuovamente mandato in campo come terzino destro, con Marcelo che ovviamente è confermato dallaltra parte. Dovrebbe comunque essere questa lunica modifica rispetto alla formazione titolare: a centrocampo naturalmente nn si tocca niente, dunque Casemiro a fare da perno centrale con Kroos che agisce da una parte e Modric che sarà il vero playmaker della squadra. Nel corso della ripresa potrebbe esserci spazio per i vari Dani Ceballos (utilizzato con il contagocce fin qui) e Marcos Llorente, nel tridente invece Isco giocherà ancora come trequartista alle spalle di Benzema e Cristiano Ronaldo. Reclama un posto Asensio: con lui si tornerebbe ad utilizzare il tridente offensivo puro.

QUOTE E PRONOSTICO

Abbiamo le quote Snai che ci consentono di stilare un primo pronostico sulla partita di Wembley: il Real Madrid resta favorito, nonostante il fattore campo e la situazione difficile. Per il segno 2 infatti la quota prevista è di 2,05 che è più bassa rispetto al 3,30 che accompagna il segno 1, da giocare per la vittoria del Tottenham. Con il pareggio (naturalmente segno X) la vincita sarebbe invece di 3,70 volte la quota che avrete eventualmente deciso di mettere sul piatto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori