Video/ Costa d’Avorio Marocco (0-2): highlights e gol della partita (Qualificazioni Mondiali 2018)

- Francesco Davide Zaza

Video Costa d’Avorio Marocco (risultato finale 0-2): highlights e gol della partita giocata a Abidjan e valida per le qualificazioni ai Mondiali 2018.

costa_davorio_2017
Video Costa d'Avorio Marocco (da profilo Instagram)

Il Marocco vince in trasferta 0-2 contro la Costa dAvorio e ottiene la qualificazione ai Mondiali. La selezione di Hervè mancava ai Mondiali da Francia 98. Decidono il match le reti di Dirar e Benatia. Per gli Elefanti è invece eliminazione.

SINTESI PRIMO TEMPO 

Costa d’Avorio in campo con il 4-3-3. Tra i pali Gbohouo, in difesa Aurier, Kanon, Gbamin e Deli. A centrocampo Kessiè, Gradel e Fofana mentre in avanti troviamo Zaha, Doumbia e Gervinho. Il Marocco risponde con il 4-4-2. In porta El Kajoui, linea difensiva composta da Hakimi, Benatia, Saiss e Boutaib. A centrocampo da destra verso sinistra troviamo Ziyach, El Ahmadi, Boussoufa e Dirar. La coppia offensiva è Belhanda-Amrabat. Nella prima fase di gioco sono i padroni di casa a fare la partita. Il Marocco prova a mantenere la linea alta cercando spesso la tattica del fuorigioco. Subito ammonito Kessiè. Seko Fofana è il primo invece a provarci dalla distanza. Tentativo complicato. La sfera termina alta. Poco dopo ottima chance per Gervinho. L’ex Arsenal riceve tutto solo da posizione defilata ma scarica il tiro in maniera troppo potente. Palla alta, oltre la traversa. Ammonito anche Saiss. Al 25esimo il Marocco passa in vantaggio. I nordafricani ripartono veloce in contropiede. Dirar viene lanciato sulla sinistra e dopo aver superato Aurier scatta in area superando Gbohuo in uscita. La Costa d’Avorio accusa il contraccolpo per il gol subito e il Marocco ne approfitta. Ziyach ci prova dalla distanza. Deviazione e corner. Sugli sviluppi Benatia anticipa tutti e di testa sigla lo 0-2. La Costa d’Avorio prova stavolta a rispondere subito. Gervinho mette un pallone invitante in area. Prova ad avventarsi Doumbia ma non ci arriva di un soffio. Qualche istante dopo Zaha riesce a ritagliarsi lo spazio per il tiro dal limite d’area. Il suo tentativo è però centrale e innocuo. Al 39esimo si rivede in avanti il Marocco. Amrabat porta a spasso la difesa ivoriano concludendo con un tiro a giro verso il secondo palo. Palla fuori non di molto.

SINTESI SECONDO TEMPO

La Costa d’Avorio effettua una sostituzione durante l’intervallo. Resta negli spogliatoi Deli, entra al suo posto Konan. I padroni di casa provano a macinare gioco ma non riesco a penetrare il muro eretto dai marocchini. Al 51esimo Fofana ci prova dalla distanza. Tentativo interessante che non termina fuori di molto. Poco dopo Zaha svetta su un cross dalla sinistra ma apre troppo la conclusione mandando il pallone sul fondo. Al 62esimo gli ivoriani effettuano un altro cambio: esce Fofana ed entra Cornet. Il Marocco nel frattempo ci prova con Boussoufa. Elegante stop sulla trequarti e rasoiata al volo. Gbohuo c’è. Aurier ci prova dalla distanza. Tiro molto potente ma sfortunato: traversa. Poco dopo gli ospiti sfiorano il tris ma Gbohuo salva su Amrabat indeciso sul da farsi. Cambio per il Marocco: esce Boutaib, entra Benchekri. Per la Costa d’Avorio esce Gervinho ed entra Salomon Kalou. La Costa d’Avorio ci prova. Kalou scatta sulla fascia e serve Cornet che ci prova di prima sfiorando il gol. Palla fuori di pochissimo. All’82esimo il Marocco effettua un cambio: entra Sofyan Amrabat, esce Ziyach. Gli Elefanti provano a sparare le ultime cartucce ma devono fare i conti con un’organizzazione difensiva avversaria molto efficiente. Dalla distanza ci prova Kessiè ma senza precisione. Poco dopo Doumbia stacca di testa in area sugli sviluppi di un piazzato ma non riesce a tenere bassa la palla. Il Marocco gestisce senza problemi il vantaggio riuscendo ad addormentare definitivamente il match. Ultimo cambio per gli ospiti al 91esimo: entra Fajr, esce Belhanda. Ammonito nel finale Gradel. Marocco ai Mondiali, Costa d’Avorio a casa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori