Diretta / Akragas Andria (risultato finale 1-5) streaming video e tv: goleada pugliese

- Stefano Belli

Diretta Akragas-Andria: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita in programma per la 15^ giornata di Serie C

akragas_gruppo_ginocchio_lapresse_2017
Akragas, ultima in casa contro il Fondi (foto LaPresse)

AKRAGAS-ANDRIA (RISULTATO FINALE 1-5) GOLEADA PUGLIESE

Arriva il triplice fischio finale del direttore di gara su Akragas Fidelis Andria. Risultato tennistico in favore dei pugliesi, che sconfiggono gli agrigentini per cinque a uno. Questo risultato rappresenta il primo successo della stagione per la Fidelis Andria, che fa sorridere mister Papagni, al debutto in panchina. Giornata nera per i siciliani, che crollano nell’ultimo quarto d’ora e subiscono una pesante  umiliazione. Akragas che quindi resta inchiodato all’ultimo posto della graduatoria con soli nove punti. Gli ospiti, invece, salgono a quota tredici. (aggiornamento jacopo d’antuono)

LA SBLOCCA CURCIO

Quando siamo giunti oltre il sessantesimo minuto della partita, la Fidelis Andria conduce per una rete a zero sull’Akragas grazie ad un gol messo a segno da Curcio al trentacinquesimo. Abbiamo assistito ad un primo tempo particolarmente vibrante, con tante occcasioni da una parte e dall’altra. Ospiti più cinici sul fronte offensivo, padroni di casa sciuponi. In questo secondo tempo i pugliesi sembrano aver preso maggiore controllo sulla gara, pur dovendo difendersi dalle insidiose ripartenze degli agrigentini che non ci stanno a perdere. (aggiornamento jacopo d’antuono)

RITMO ALTO MA NESSUN GOL

Quando siamo giunti oltre il trentacinquesimo minuto della partita tra Akragas e Andria, il risultato è sempre fermo sullo zero a zero. Ottimo ritmo in questo primo tempo, ma ancora nessuna rete. Attorno al quarto d’ora, Akragas pericoloso con Nadaervic. Il biancazzurro libera Lattanzio con una bella giocata, il compagno tenta la conclusione ma spara alto sopra la traversa. Le due squadre si affrontano a viso aperto e non tirano indietro la gamba, il rischio di innervosire la gara è infatti concreto. Al ventisettesimo bell’iniziativa di Barisic, che sfugge alla difesa avversaria, si accentra verso l’aerea e conclude col destro: Vono blocca in uscita. (aggiornamento jacopo d’antuono)

OSPITI PERICOLOSI

E’ iniziata da quasi dieci minuti la sfida di Serie C tra Akragas Fidelis Andria, col risultato sempre fermo sullo zero a zero. Pugliesi subito pericolosi in avvio, con un bel suggerimento di Barisic per Lattanzio, il cui tiro finisce oltre la linea di fondo. I padroni di casa rispondono con Sepe, che prova a sorprendere Maurantonio con un destro frettoloso. L’Andria si rende pericolosa al sesto giro di lancetta, sugli sviluppi di una combinazione tra Esposito e Nadarevic, con quest’ultimo che impegna severamente Vono. Avvio davvero frizzante, squadre pimpanti e determinati a sbloccare il punteggio. (aggiornamento jacopo d’antuono)

SI GIOCA

Ernesto Russello, responsabile dell’area tecnica dell’Akragas, tramite il Giornale di Sicilia ha cercato di scuotere i suoi: “Dobbiamo avere pazienza e fiducia, le cinque sconfitte consecutive pesano come un macigno ma dobbiamo trovare la forza per reagire e tirarci fuori. Dovere giocare lontano dall’Esseneto purtroppo è molto penalizzante. Questa squadra, tra le mura amiche, avrebbe fatto molti punti di più. Sapevamo comunque che sarebbe stato un campionato di sofferenza visto il budget estremamente risicato ma nulla è compromesso e il campionato è ancora lunghissimo. La priorità, adesso, è tornare all’Esseneto”. In settimana la Fidelis Andria ha rilasciato invece una nota ufficiale riguardo la cessione delle quote della società dopo le parole del gruppo De Comso-Dinisi: “La Fidelis Andria, in seguito al comunicato diramato nella serata di ieri, attraverso fonti non opportune, intende prendere, in maniera ferma e decisa, le distanze dallo stesso. In un momento in cui appare prioritario mantenere equilibrio e serenità, la stessa Fidelis Andria rende noto di aver conferito mandato ai propri legali al fine di intraprendere ogni opportuna azione tesa a respingere il chiaro tentativo di destabilizzare l’ambiente attraverso la diffusione di informazioni non veritiere e dallevidente contenuto diffamatorio”. LE FORMAZIONI UFFICIALI: AKRAGAS: Vono, Mileto, Danese, Sepe, Pisani, Vicente, Carrotta, Saitta, Longo, Salvemini, Parigi. A disp: Lo Monaco, Moreo, Caternicchia, Ioio, Gjuci, Russo, Bramati, Rotulo, Franchi, Canale. Allenatore: Raffaele Di Napoli FIDELIS ANDRIA: Maurantonio, De Giorgi, Rada, Barisic, Piccinni, Lattanzio, Esposito, Celli, Curcio, Quinto, Nadarevic. A disp: Cilli, Allegrini, Colella, Croce, Scarigella, Minicucci, Ippedico, Di Cosmo, Bottalico, Paolillo. Allenatore: Aldo Papagni(agg. Umberto Tessier)

INCROCIO SALVEZZA

Sfida salvezza tra Akragas e Fidelis Andria rispettivamente ultima e penultima in graduatoria. Numeri stagionali tremendi per entrambi le compagini che hanno siglato entrambe nove reti stagionali e subito ventuno e quattordici reti. I padroni di casa si affidano a Lorenzo Longo per provare a tirarsi fuori dalla zona salvezza. L’attaccante originario di Noci ha siglato due reti e spera di rimpinguare il suo bottino. Riccardo Lattanzio rappresenta invece la speranza della squadra pugliese che è reduce da ben quattro pareggi consecutivi. Per lui dodici presenze condite da due reti e un assist vincente. Match ad alta tensione tra due squadre in grandissima difficoltà con i padroni di casa che hanno perso le ultime cinque sfide. (agg. Umberto Tessier)

STREAMING VIDEO E TV, DOVE VEDERE AKRAGAS-ANDRIA

Non sarà possibile seguire sui canali in chiaro o a pagamento la diretta tv del match, ma coloro che si collegheranno sul sito elevensports.it potranno, con un abbonamento o con l’acquisto dell’evento singolo, vedere la diretta streaming video via internet della partita.

STATISTICHE

Il fanalino di coda Akragas giocherà contro la Fidelis Andria in una delicata partita di questa 15^ giornata del girone C di Serie C, andiamo allora ad analizzare alcuni dati statistici relativi a queste due formazioni. Gli andriesi e i siciliani detengono il pessimo record di peggiori attacchi del campionato con sole nove reti realizzate ciascuna. Per l’Akragas per di più cè anche un altro brutto record, quello per il numero di sconfitte, ben nove in sole quattordici partite disputate. La Fidelis Andria invece ha perso solo tre volte, ma non è ancora riuscita a vincere e detiene il record di pareggi complessivi, vale a dire dieci. In ogni caso, andamento lento per entrambe le compagini, che devono cercare di migliorare fin da oggi. Pessima difesa per l’Akragas con ventuno gol subiti e di conseguenza differenza reti – 12, mentre la Fidelis Andria ha un – 5 dovuto a 14 gol al passivo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TESTA A TESTA

Sono cinque i precedenti della gara Akragas-Andria che si gioca oggi per la quindicesima giornata di Serie C nel Gruppo C. Le sfide si sono tutte disputate dal 2015 ad oggi con un bilancio di due vittorie dell’Andria, una dell’Akragas e due pareggi. Nella scorsa stagione in Sicilia è arrivato un pareggio per 1-1 con i gol di Zanini e Cianci con il secondo che riprendeva la partita al minuto 92. Al ritorno furono decisivi sempre i minuti finali con la rete di Croce al minuto 90 che regalò ai pugliesi i tre punti. I padroni di casa stanno vivendo un momento di classifica molto complicato con appena due punti nelle ultime nove gare disputate. Questo li relega in ultima posizione in classifica con appena nove punti. L’Andria è sopra di un punto, con quattro pareggi raccolti nelle ultime quattro partite dopo aver inanellato due sconfitte di fila. Staremo a vedere chi riuscirà a fare meglio in un match in cui si incontrano i due peggiori attacchi della categoria con appena nove reti siglate. I padroni di casa sono anche il secondo peggior attacco. (agg. di Matteo Fantozzi)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Akragas-Andria, diretta dal signor Fontani di Siena, sabato 18 novembre 2017 alle ore 14.30, sarà una delle sfide d’apertura della quindicesima giornata d’andata nel girone C del campionato di Serie C. Sfida caldissima tra Akragas e Andria, impelagate al momento nel pieno della lotta per non retrocedere nel girone C del campionato di Serie C. Con lo zero a due subito in casa della Virtus Francavilla, i siciliani sono incappati nella quinta sconfitta consecutiva, e sono scivolati, restando ancora fermi a quota nove punti, da soli all’ultimo posto in classifica.

Ad una lunghezza di distanza a quota dieci c’è l’Andria, che con lo zero a zero casalingo contro il Bisceglie ha ottenuto il quarto pareggio consecutivo e soprattutto ha dovuto di nuovo rimandare la vittoria con la prima vittoria in campionato. Finora dieci pareggi e tre sconfitte per i pugliesi, che non riescono a sbloccarsi. Da segnalare poi che quella tra Akragas e Andria sarà la sfida tra i due peggiori attacchi del campionato, nove gol a testa finora nelle quattordici partite disputate dai siciliani e nelle tredici disputate dai pugliesi, con la squadra di Di Napoli che non segna da quattro partite consecutive e l’Andria che è riuscita ad andare a segno solamente tre volte nelle ultime cinque sfide di campionato.

LE PROBABILI FORMAZIONI

Si giocherà allo stadio De Simone di Siracusa e queste saranno le probabili formazioni che scenderanno in campo. L’Akragas giocherà con Vono a difesa della porta e con una difesa a quattro schierata dalla corsia laterale di destra alla corsia laterale di sinistra con Mileto, Danese, Pisani e Genny Russo. A quattro sarà anche la linea di centrocampo, con Saitta che sarà l’esterno laterale di destra, Sepe l’esterno laterale di sinistra e Carrotta e il brasiliano Vicente i due centrali sulla mediana. In attacco, confermato il tandem composto da Salvemini e Parigi. Risponderà l’Andria con il romeno Pop Ionut tra i pali e una difesa a tre con il brasiliano Curcio, Aya e il romeno Rada schierati dal primo minuto. Trio di centrocampo in zona centrale con l’altro romeno Onescu, Vasco e Mancino, mentre Annoni avrà il compito di presidiare la fascia destra e Tito sarà invece l’esterno laterale mancino. In attacco, spazio al tandem composto da Croce e da Cianci.

LA CHIAVE TATTICA

Nonostante le cinque sconfitte consecutive subite, è stata confermata la fiducia al tecnico dell’Akragas, Lello Di Napoli, che schiererà la squadra con il 4-4-2, mentre mister Loseto nell’Andria risponderà con il 3-5-2. Il 16 ottobre 2016, nell’ultimo precedente ad Agrigento, la sfida è terminata in parità, uno a uno: Akragas in vantaggio con Zanini e poi raggiunto dall’Andria nel secondo tempo da Cianci, al novantaduesimo minuto. L’Andria ha invece vinto due a zero il precedente dell’11 ottobre 2015, marcatori Grandolfo e Strambelli, entrambi nel primo tempo.

QUOTE E PRONOSTICO

Contro un’Andria ancora a secco di vittorie, è l’Akragas ad essere favorito dai bookmaker, seppur con moderazione, con vittoria interna quotata 2.45 da William Hill, mentre Betclic moltiplica per 3.00 la posta scommessa sull’eventuale pareggio e Bet365 propone alla stessa quota la vittoria esterna pugliese. Sempre Bet365 quota 2.35 l’over 2.5, mentre l’under 2.5 viene proposto ad una quota di 1.57.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori