DIRETTA / Novara Bari (risultato finale 1-2) info streaming video e tv: Anderson! Bari primo in classifica

- Stefano Belli

Diretta Novara-Bari: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita in programma per la 15^ giornata di Serie B

magnus_troest_novara_lapresse_2017
Video Novara Ascoli (LaPresse)

DIRETTA NOVARA BARI (RISULTATO FINALE 1-2): ANDERSON LA CHIUDE ALL’90, MANIERO IN GOL AL 96

Golubovic stende Improta, giallo anche per il numero 31. Calcio di punizione dai 35 metri in favore del Bari. Improta calcia direttamente in porta, palla che non si abbassa in tempo. Buona conclusione comunque dell’ex Genoa. E’ il Novara però a condurre il gioco. Mantovani prova la conclusione di testa su azione da corner, ma non trova la porta. La squadra di Corini preme sull’acceleratore. Secondo cambio in casa Novara: Maniero entra al posto di Macheda. Primo cambio nel Bari: Busellato entra al posto di Basha, autore di una buonissima gara. Ultima sostituzione per il Novara: Da Cruz lascia il posto a Di Mariano. Chajia effettua un traversone dal limite trovando Moscati che ci prova di prima. Pallone che sfiora la traversa. Al 77esimo il Bari potrebbe chiuderla. Anderson, servito da Tello, prova il traversone basso trovando Galano che a porta libera calcia clamorosamente fuori. Micai poco dopo salva tutto su Di Matiano. All’80esimo Dickmann gira verso la porta un cross basso di Calderoni ma non trova lo specchio. Secondo cambio in casa Bari: Brienza entra al posto di Galano. Giallo anche per Petriccione, che commette fallo su Dickmann. Di Mariano intanto, dopo una serie di dribbling, calcia in porta. Pallone che si perde alto sopra la traversa. Cartellino giallo anche per Busellato: il numero 31 è diffidato, salterà il derby col Foggia.     Ultimo cambio anche per il Bari: Cissé lascia il campo, al suo posto Floro Flores.  Al 90esimo arriva il raddoppio. Passaggio precisissimo di Petriccione che libera Tello: il colombiano, praticamente al limite dell’area, serve Anderson. Il terzino destra con un tunnel mette la parola fine sulla gara del Piola. Prima dello scadere Floro Flores sfiora il tris. Al 96esimo in azione da corner l’ex Maniero insacca di testa.

RETE DI PETRICCIONE AL 48

Nessun cambio, entrambe le squadre ripartono con gli stessi undici del primo tempo. Il Bari, come capita spesso questa stagione, parte fortissimo nel secondo tempo. Tello va al cross dalla destra e trova Cissè. Girata verso la porta, palla deviata in corner da uno splendido intervento di Montipò. Il Bari insiste e al 48esimo trova il gol del vantaggio. Anderson serve Tello, che dalla destra si inserisce e prova il traversone basso: Petriccione arriva da dietro e supera Montipò con una gran conclusione. Arriva subito la reazione del Novara con Macheda, ma Petriccione lavora bene anche in copertura. Al 52esimo il Novara sfiora il pareggio. Il numero 23 sfiora la traversa direttamente su calcio di punizione. Primo cambio del match: Sciaudone lascia il posto a Chajia.

FINE PRIMO TEMPO

Da Cruz prova ad andarsene sulla destra, ma Gyomber copre bene e guadagna una rimessa dal fondo. I primi venti minuti di gioco sono contraddistinti da un ritmo piuttosto basso. Nessuna occasione da gol in questa prima parte del match. Buona azione del Novara, con Macheda che appoggia a Dickmann: l’esterno azzurro calcia in porta dal limite, pallone bloccato da Micai. Il portiere ospite blocca in presa bassa. Risponde in verticale il Bari, con Cissé che prova a tirare dal limite. La sfera si perde ampiamente sul fondo, conclusione da rivedere per il numero 18. Al 34esimo i piemontesi sfiorano il gol con Da Cruz. Il numero 15 raccoglie un rimpallo, ma non calcia di prima intenzione. Controllo e tiro di destro, palla che termina a lato, brividi per il Bari. Secondo giallo del match, ammonito anche Dickmann. Sugli sviluppi di un calcio piazzato poco dopo ci prova il Bari con Tello. L’ex Juve calcia bene al volo ma non trova la porta. Nel finale Micai esce in maniera avventata e atterra Da Cruz: giallo per il portiere del Bari che concede un calcio di punizione. Nulla di fatto. All’ultimo minuto salvataggio provvidenziale di Fiamozzi su Macheda in area piccola.

INIZIO GARA

Corini opta per il 3-5-2. Tra i pali Montipò, in difesa Mantovani, Del Fabro e Golubovic. A centrocampo da destra verso sinistra Dickmann, Orlandi, Sciaudone, Moscati e Calderoni. Coppia d’attacco Da Cruz-Macheda. Il Bari risponde con il 4-3-3. In porta Micai, linea difensiva composta da Anderson, Tonucci, Gyomber e Fiamozzi. In mediana Tello, Basha e Petriccione, in zona offensiva Galano, Cissè e Improta. Il Novara prova subito a sfondare sulla corsia destra, Gyomber chiude in rimessa laterale senza rischiare nulla. Sciaudone viene ammonito per un intervento troppo duro su Basha. L’ex di turno scaglia poi il pallone addosso al capitano del Bari rischiando molto. I pugliesi provano a rendersi pericolosi da calcio piazzato. Petriccione crossa teso in area. La difesa del Novara spazza senza indugi. Ritmi piuttosto bassi in questa fase di gara.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Il Novara se la vedrà contro il Bari: pochi minuti al via dellincontro valido per la quindicesima giornata di Serie B, le formazioni si accingono a scendere in campo e noi vediamo qualche statistica relativa al loro cammino in campionato. I piemontesi hanno raccolto cinque vittorie e tre pareggi, ma sono stati battuti per ben sei volte nel corso della stagione. La compagine di Eugenio Corini ha segnato 16 reti e ne ha subite altrettante in 14 turni disputati. Il Bari ha il miglior attacco del campionato insieme all’Empoli con 26 gol fatti; i galletti devono però migliorare in difesa, visto che hanno subito 18 reti. La squadra di mister Fabio Grosso non ha ancora vinto fuori casa, raccogliendo solo due pareggi. Adesso però è giunto il momento di andare a leggere le formazioni ufficiali di Novara Bari, poi la parola passerà al campo dello stadio Silvio Piola! NOVARA: Montipò; Golubovic, Del Fabro, Mantovani; Dickmann, Moscati, Orlandi, Sciaudone, Calderoni; Da Cruz, Macheda. Allenatore: Corini. BARI: Micai; Anderson, Tonucci, Gyomber, Fiamozzi; Tello, Basha, Petriccione; Galano, Cisse, Improta. Allenatore: Grosso. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E TV, DOVE VEDERE LA DIRETTA NOVARA-BARI

Novara-Bari, partita valida per la quindicesima giornata di Serie B 2017-18, sarà visibile in esclusiva sulle reti di Sky Sport che garantirà la diretta tv sul canale 252 della piattaforma satellitare, la diretta streaming video è invece disponibile collegandosi a Sky Go e avere la possibilità di guardare l’incontro anche attraverso gli schermi di smartphone, tablet e PC.

I BOMBER

Il lanciatissimo Bari fa visita al Novara in una trasferta non facilissima. La compagine di casa si affida ad Alessio Da Cruz, bomber principe con quattro reti, per provare a superare i pugliesi. La compagine piemontese tra attacco e difesa ha numeri stagionali identici con sedici reti fatte e subite. Discorso diverso per il Bari che ha il miglior attacco del campionato insieme all’Empoli. Tutto ciò grazie anche alla vena realizzativa di Cristian Galano, secondo nella classifica marcatori con nove reti realizzate. Il giocatore soprannominato il “Robben di Puglia”, sta trascinando a suon di reti la sua squadra verso le zone alte della graduatoria. Bari quindi sogna grazie al calciatore originario di Foggia. (agg. Umberto Tessier)

TESTA A TESTA

Sono appena nove i precedenti di Novara-Bari tra quelli disputati allo Stadio Silvio Piola e quelli giocati al San Nicola. A Novara si sono giocate quattro partite con tre vittorie dei galletti e una sola dei piemontesi. Proprio nell’ultima sfida tra le due compagini, nello scorso anno, ebbero la meglio i padroni di casa col risultato di 1-0, grazie al gol di Farago al minuto trentotto, il calciatore è passato in estate al Cagliari. L’ultima vittoria dei pugliesi risale alla stagione 2015/16 quando il Bari si impose col risultato di 1-2. I padroni di casa passarono in vantaggio con un gol di Pablo Gonzales al minuto quattro, nella ripresa fu ribaltata la situazione dai gol di Riccardo Maniero e Gianluca Sansone. Ci fu anche molta confusione negli ultimi dieci minuti con i rossi proprio a Gonzales e anche a Donkor. Al momento hanno fatto meglio i galletti che sono quarti a due punti dalla testa grazie al lavoro fatto da Fabio Grosso che aveva iniziato il campionato con grandi difficoltà. Peggio sta andando al Novara di Eugenio Corini che è undicesimo sotto di cinque punti e reduce da due punti nelle ultime quattro partite giocate. (agg. di Matteo Fantozzi)

STATO DI FORMA

Sfida interessante tra Novara e Bari con la compagine pugliese favorita al di là della posizione in classifica. I padroni di casa infatti nelle ultime cinque uscite hanno raccolto una vittoria, due sconfitte e due pareggi. Discorso diverso per il Bari capace di vincere tre volte, pareggiarne una e riportare una sola sconfitta in casa del Brescia. Esito invece più equilibrato se andiamo a guardare i match recenti tra le due compagini che parlano di una vittoria a testa e tre pari. L’ultima confronto vide uno scialbo zero a zero nella scorsa stagione al San Nicola. Partita fondamentale per le due squadre che con una vittoria darebbero maggiore fiato alle rispettive ambizioni stagionali. (agg. Umberto Tessier)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Novara-Bari, diretta dall’arbitro Luigi Pillitteri della sezione di Palermo (assieme agli assistenti Intagliata e Pagliardini e al quarto uomo Provesi), è in programma sabato 18 novembre 2017 alle ore 15.00 presso lo stadio “Silvio Piola” nel comune piemontese che porta il nome della squadra di casa. Il Bari deve ancora cercare la prima vittoria in trasferta: se tra le mura amiche del San Nicola i galletti di Fabio Grosso volano ad ali spiegate con 7 vittorie nelle prime 8 partite casalinghe (un rendimento interno di gran lunga migliore rispetto alle altre compagini del campionato cadetto), fuori casa il club pugliese non riesce proprio a ingranare, solamente 2 pareggi e 4 sconfitte il bottino, lo Spezia è l’unica squadra ad aver fatto peggio nelle gare esterne avendo gli stessi punti ma con una sconfitta in più.

Per il Novara, invece, il problema è l’esatto opposto: lontano dal Piola gli uomini di Corini hanno ottenuto 12 punti, il doppio di quelli raccolti in casa. In poche parole si affronteranno la squadra con il peggior rendimento interno e quella con il peggior rendimento esterno, perciò è difficile sbilanciarsi e fare pronostici, di sicuro per entrambe le squadre si tratta di una partita chiave per fissare gli obiettivi da raggiungere a fine stagione: in caso di risultato positivo il Bari rafforzerebbe ulteriormente la propria candidatura alla promozione diretta in Serie A, mentre il Novara tornerebbe a ridosso della zona play-off.

PROBABILI FORMAZIONI

Molto probabilmente i padroni di casa si presenteranno sul terreno di gioco del Piola con la seguente formazione titolare: a difendere i pali del Novara ci sarà come al solito il 21enne Montipò, davanti a lui la linea difensiva composta da tre centrali che a meno di imprevisti o cambiamenti dell’ultimo momento saranno Chiosa, Mantovani e Troest; robusto centrocampo a cinque con i terzini Calderoni e Golubovic che scaleranno verso la linea mediana per dare man forte a Moscati, Sciaudone e Orlandi, ma non è escluso a priori un impiego dal primo minuto di Ronaldo; per la coppia d’attacco i nomi più papabili sono quelli di Macheda e Di Mariano che assieme hanno dimostrato di avere un buon feeling. Grosso ha in mente invece il seguente undici: in porta ci sarà Micai che ha dimostrato di essere uno degli estremi difensori più affidabili di tutta la Serie B, in difesa spazio ai centrali Capradossi (reduce dall’esperienza con l’under-21), Gyomber  e Tonucci; il centrocampo si baserà sulle giocate di Andres Tello che potrà contare sull’apporto di Busellato e Marrone, oltre che della collaborazione di Basha e Fiamozzi; le due punte saranno sicuramente Galano e Improta che assieme, tra campionato e coppa, hanno realizzato 18 gol e rappresentano una delle coppie d’attacco più prolifiche di tutto il torneo cadetto.

LA CHIAVE TATTICA

Da quando è alla guida del Novara, Eugenio Corini ha usato prevalentemente due moduli: 4-3-3 oppure 3-5-2 a seconda degli uomini che ha a disposizione. Quando gioca in casa il Bari di Grosso si schiera con un 4-3-3, discorso diverso invece per le trasferte dove i galletti si dispongono secondo un 3-5-2, qualche volta è capitato anche di vedere un 3-4-2-1 con una coppia di trequartisti dietro all’unica punta centrale.

QUOTE E PRONOSTICO

Non è stato facile per i bookmaker stabilire delle quote in merito all’esito di Novara-Bari, stiamo infatti parlando di due squadre che hanno serie in difficoltà in casa (il Novara) e in trasferta (il Bari), ecco perché alla fine non emerge un vero e proprio favorito. Bet365 ha stabilito la stessa identica quota di 2,75 sia per la vittoria interna dei padroni di casa che per quella esterna degli ospiti; Bwin alza leggermente di poco la posta in palio per il pareggio, l’X viene dato a 3,10. Unibet propone invece una quota di 2,30 per l’Over (più di due gol complessivamente segnati nell’arco dei novanta minuti) e di 1,58 per l’Under con Betclic che valuta a 9,75 il risultato esatto di 2 a 1 in favore del Novara.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori