DIRETTA/ Aek Atene Milan (risultato finale 0-0) info streaming video e tv: deludente pareggio per i rossoneri!

- Claudio Franceschini

Diretta Aek Atene Milan: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che è valida per la quarta giornata del girone D in Europa League

Locatelli_Milan_Aek_lapresse_2017
Diretta Aek Atene Milan, Europa League (Foto LaPresse)

DIRETTA AEK-MILAN (RISULTATO FINALE 0-0): DELUDENTE PAREGGIO PER I ROSSONERI!

Aek Atene-Milan termina con il risultato finale di 0-0. I rossoneri disputano un’altra prestazione mediocre e non riescono ad andare oltre il pareggio contro un avversario nettamente inferiore. Eppure i greci hanno giocato a viso aperto e hanno creato almeno tre occasioni pericolosissime. Nel finale il capitano Johansson ha sfiorato il vantaggio con un gran tiro da fuori, terminato di poco sul fondo. Male il Milan, che si è fatto apprezzare soltanto con una conclusione di Montolivo respinta dal palo. Montella torna in discussione.

DIRETTA AEK-MILAN (RISULTATO 0-0): LA GARA NON SI SBLOCCA!

All’80’ di gioco il risultato di Aek Atene-Milan è sempre fermo sullo 0-0. L’ingresso in campo di Suso ha regalato un minimo di vivacità alla manovra rossonera, che tuttavia è ben lontana dall’essere nitida e fluida. In ogni caso il Diavolo sfiora il vantaggio al 56’ con Montolivo, la cui conclusione sbatte sul palo ad Anestis ormai battuto. La reazione dei greci è tutta in una bordata di Lazaros che termina fuori di non molto. Al 64’ un opaco Calhanoglu prova a farsi notare con un destro respinto in qualche modo dal portiere avversario mentre al 75’ è Araujo che impegna nuovamente Gigio Donnarumma. La gara non si sblocca!

DIRETTA AEK-MILAN (RISULTATO 0-0): ENTRA SUSO!

Quando siamo arrivati al 55’ di gioco il risultato di Aek Atene-Milan è sempre fermo sullo 0-0. In questo secondo tempo Montella ha subito utilizzato uno dei tre cambi a disposizione. All’intervallo è infatti rimasto negli spogliatoi il giovane Cutrone; al suo posto è entrato Suso, che si è disposto assieme a Calhanoglu alle spalle di André Silva. Al 47’ è però l’Aek Atene a rendersi pericoloso dagli sviluppi di un calcio d’angolo: Helder Lopes tenta la conclusione ma Musacchio riesce in qualche modo ad opporsi.

DIRETTA AEK-MILAN (RISULTATO 0-0): FINE PRIMO TEMPO!

Il primo tempo di Aek Atene-Milan si è chiuso sul risultato di 0-0. I rossoneri non hanno praticamente mai tirato nello specchio della porta di Anestis mentre i greci si sono fatti notare un paio di volte in avvio con Galo e Helder Lopes e ancora con lo scatenato Galo nel finale. L’esterno giallonero ha provato a impensierire Donnarumma con un sinistro a giro ma il suo tentativo è terminato fuori. Montella dovrà assolutamente sgridare i suoi, fin qui impalpabili e a tratti imbarazzanti.

DIRETTA AEK-MILAN (RISULTATO 0-0): ROSSONERI IN DIFFICOLTA’!

Alla mezzora di gioco il risultato di Aek Atene-Milan è sempre fermo sullo 0-0. Pessima fin qui la gara disputata dai rossoneri, che non sono ancora riusciti a rendersi pericolosi dalle parti di Anestis. La manovra degli uomini di Montella sembra quasi esser priva di logica; Locatelli e Montolivo non illuminano mentre Calhanoglu è l’ombra di sé stesso. Cutrone e Silva non hanno rifornimenti mentre Borini e Rodriguez non spingono a dovere sulle corsie esterne. Tutto questo avvantaggia e non poco l’Aek Atene, che invece ha creato due palle gol. La prima all’11’, quando Galo ha lasciato partire un diagonale dal limite dell’area che si è spento di pochissimo sul fondo. Dopo due minuti i greci si fanno vedere dalle parti di Donnarumma con un’altra fiammata: Araujo chiude un rapido triangolo con Helder Lopes, che prova a sorprendere il portiere milanista con un tiro sul primo palo. Donnarumma riesce in qualche modo a respingere.

AEK ATENE MILAN, DIRETTA LIVE

DIRETTA AEK-MILAN (RISULTATO 0-0): GARA IN EQUILIBRIO!

Quando siamo al 10’ di gioco il risultato di Aek Atene-Milan è sempre fermo sullo 0-0. Non ci sono state fin qui occasioni degne di nota, né da una parte né dall’altra. I ritmi sono bassi e il gioco è spezzettato. Siamo ancora nella classica fase di studio, dove nessuno sembra voler rischiare. Andiamo allora a dare un’occhiata ai due schieramenti che sono speculari, dal momento che i due tecnici hanno optato per il 3-4-1-2. Il Milan recupera Suso in extremis ma lo spagnolo si deve accontentare della panchina. Calhanoglu è il trequartista alle spalle di André Silva e Cutrone. Nell’Aek Christodoulopoulos e Araujo formano la coppia offensiva, con Bakesatas alle loro spalle. Il Milan ha l’obbligo di dare risposte concrete e nei prossimi minuti dovrà necessariamente alzare il proprio baricentro.

DIRETTA AEK-MILAN (RISULTATO 0-0): FORMAZIONI UFFICIALI!

Aek Atene Milan comincia: bella sfida tra i due allenatori. Da una parte c’è lo spagnolo Manolo Jimenez mentre dall’altra Vincenzo Montella. Sicuramente i due tecnici stanno vivendo un momento diverso con il primo che naviga in acque tranquille, rispetto a quanto chiesto dalla sua società a inizio anno, e il secondo che invece rischia l’esonero già da stasera dovesse uscire con una sconfitta dall’Olympic Stadium of Athens ”Spiros Louis”. Manolo Jimenez è nato ad Arahal il 21 gennaio del 1964. Dopo un passato importante da difensore nel Siviglia proprio con la squadra biancorossa ha iniziato la sua carriera quando tra il 2000 e il 2007 ha guidato la squadra B. Promosso in prima squadra per tre anni ha ottenuto buoni risultati per passare all’AEK Atene che ha guidato nella stagione 2010/11. E’ tornato sulla panchina del club greco quest’estate dopo che l’avevamo visto per alcune stagioni tra Real Saragozza e Al-Rayyan. Il suo modulo preferito è il 4-2-3-1 anche se a volte con l’Aek è costretto a un assetto più difensivo. Dall’altra parte c’è un Vincenzo Montella con le idee un po’ confuse che quest’anno le ha provate tutte; questa sera per le formazioni ufficiali sceglie Calhanoglu trequartista alle spalle di André Silva e Cutrone, coppia in mediana formata da Locatelli e Montolivo. AEK ATENE (3-4-1-2): 22 Anestis; 4 Vranjes, 15 Cosic, 2 Bakakis; 12 Rodrigo Galo, 18 Johansson, 8 Simoes, 3 Hélder Lopes; 14 Bakasetas; 7 Christodoulopoulos, 11 Sergio Araujo. A disposizione: 16 Tsintotas, 6 Ajdarevic, 9 Giakoumakis, 10 Livaja, 25 Galanopoulos, 40 Vlachomitros, 55 Tzanetopoulos. Allenatore: Manolo Jimenez. MILAN (3-4-1-2): 99 G. Donnarumma; 22 Musacchio, 19 Bonucci, 13 A. Romagnoli; 11 Borini, 73 Locatelli, 18 Montolivo, 68 Ri. Rodriguez; 10 Calhanoglu; 63 Cutrone, 9 André Silva. A disposizione: 30 Storari, 17 C. Zapata, 20 Abate, 79 Kessie, 4 José Mauri, 8 Suso, 7 Kalinic. Allenatore: Vincenzo Montella (agg. di Matteo Fantozzi)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Aek Atene Milan sarà trasmessa in diretta tv sui canali Sky Sport 1 e Sky Calcio 1 (in questo secondo caso il codice d’acquisto è 408171), dunque riservata in esclusiva agli abbonati al bouquet satellitare che avranno la possibilità di seguire la partita anche in diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Su Sky Super Calcio inoltre va in onda Diretta Gol Europa League, con le reti e le azioni salienti in tempo reale da tutti i campi su cui si gioca a questo orario.

I NUMERI

AEK Atene Milan, per i greci finora 4 gol realizzati per una media di 1.33 a partita, 3 quelli subiti per una media di 1 gol incassato ogni match. I gialloneri hanno tirato 42 volte in porta, 14 volte a partita, mentre sono una delle squadre che ha effettuato meno passaggi in assoluto, 1039, dei quali 808 riusciti con una media di successo del 78%. Per il Milan 8 gol in questa Europa League, 2,67 a partita, mentre i tiri in porta sono stati 55, ovvero 18,33 a partita. La percentuale di passaggi riusciti è del 90%, in tutto sono stati 1591 su 1769 passaggi complessivi (la quarta squadra in assoluto che si è passata più il pallone). Il milanista Andre Silva con 3 gol è uno dei bomber di questa Europa League, Cutrone è uno dei giocatori che ha tirato più in porta individualmente (6 volte), Leo Bonucci ha effettuato 258 passaggi con una percentuale di riuscita del 90%, mentre tra i greci nessun giocatore è arrivato finora a spiccare nelle statistiche individuali. (agg. di Fabio Belli)

I BOMBER

Sarà interessante per quanto riguarda la gara Aek Atene-Milan come andrà anche la sfida tra bomber che vedrà da una parte André Silva e dall’altra Marko Livaja. Il portoghese è il bomber di Coppa di Vincenzo Montella, fino a questo momento infatti l’attaccante non ha ancora segnato in Serie A ma ha realizzato 6 marcature in Europa League. Il classe 1995 arrivato in estate dal Porto giocherà davanti insieme a Patrick Cutrone, muovendosi alle sue spalle per poi puntare la porta con una delle sue migliori caratteristiche e cioè la progressione. Dall’altra parte i rossoneri si troveranno una vecchia conoscenza del nostro campionato e che ha giocato a Milano sull’altra sponda del naviglio, Marko Livaja. L’attaccante croato classe 1993 era stato portato giovanissimo in Italia dal Cesena, con l’Inter che decise di puntare su di lui nell’estate del 2012 per cederlo appena un anno dopo all’Atalanta. Con la Dea questo rapido attaccante ha segnato anche 4 reti in Serie A, senza ripetersi due anni dopo nell’avventura in prestito all’Empoli. E’ in prestito all’Aek Atene dal Las Palmas che ne prelevò il cartellino nell’estate del 2016 dal Rubin Kazan. (agg. di Matteo Fantozzi)

L’ARBITRO

Aek Atene Milan sarà diretta dall’arbitro portoghese Manuel De Sousa, il quale sarà affiancato da una squadra arbitrale tutta lusitana per la partita di Europa League dei rossoneri in terra greca. Infatti i due guardalinee saranno i signori Alvaro Mesquita e Ricardo Santos, mentre il quarto uomo sarà il signor Nuno Pereira e ci saranno anche i due arbitri addizionali d’area, che saranno i signori Luis Miguel Branco Godinho e Fabio Verissimo. Nato a Porto il 18 giugno 1975, il signor De Sousa è un arbitro internazionale fin dal 2006 e ad Euro 2012 ha svolto la funzione di arbitro addizionale d’area per il connazionale Pedro Proenca, il fischietto lusitano più celebre negli ultimi anni. In prima persona invece De Sousa fino ad oggi ha diretto 15 partite di Europa League, comprese tre delle fasi di qualificazione in estate: il bilancio complessivi è di 71 cartellini gialli, quattro espulsioni equamente divise fra somme di ammonizione e rossi diretti, mentre i calci di rigore assegnati sono sei. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Aek Atene Milan, partita che verrà diretta dall’arbitro portoghese Manuel De Sousa, si gioca alle ore 19 di giovedì 2 novembre: nella quarta giornata del girone D di Europa League 2017-2018 i rossoneri vanno nuovamente a caccia di riscatto dopo la sconfitta interna contro la Juventus, che li ha fatti sprofondare a ben 12 punti dalla zona Champions. Non solo: il Milan ha anche pareggiato la sfida di andata contro i greci (0-0) e dunque spera di rifarsi, anche se in questo gruppo il primo posto resta garantito e, più in generale, non dovrebbero esserci problemi circa la qualificazione ai sedicesimi di finale – anche considerando il livello non brillantissimo delle altre due concorrenti, Rijeka e Austria Vienna.

IL CONTESTO

Cinque sconfitte in 11 partite di Serie A: il Milan non ha approcciato la stagione come tifosi e dirigenza si sarebbero augurati, e hanno aperto tutta una serie di discorsi che non possono far piacere all’ambiente. Dalla posizione vacillante di Vincenzo Montella alle difficoltà nel ripianare il debito con il fondo Elliott a quello che potrebbe succedere in caso di mancato accesso alla Champions League: scenario non esaltante e squadra che non ha ancora trovato la quadratura del cerchio. In Europa League tutto sommato le cose stanno andando bene, primo posto nel girone anche se le prestazioni non sono state brillanti (salvo la prima, in casa dell’Austria Vienna); conta però fare il risultato, e attenzione perchè vincere il trofeo potrebbe essere l’unico modo per salire di “categoria” in Europa. L’Aek Atene ha spezzato la scorsa domenica una serie di tre partite nelle quali aveva fatto un solo punto: con la vittoria sul campo del Panionios i gialloneri sono tornati a correre, vincendo la quinta partita in campionato (su nove) e arrivando ad occupare la terza posizione, a due soli punti dalla grande sorpresa Atromitos e uno dal Paok Salonicco. L’obiettivo principale è chiaramente il campionato, che manca addirittura dal 1994.

PROBABILI FORMAZIONI AEK ATENE MILAN

L’Aek Atene di Manolo Jimenez dovrebbe riproporre la stessa formazione vista all’andata, quindi uno schema speculare rispetto a quello usato normalmente dal Milan e una squadra che dovrebbe prevedere lo schieramento di una difesa a tre comandata da Bakakis, con Vranjes e Tzanetopoulos ai suoi lati; in porta giocherà Anestis che all’andata è stato per distacco il migliore dei suoi, salvando il risultato in più di un’occasione. Sulle corsie esterne il brasiliano Rodrigo Galo e il portoghese Hélder Lopez sono favoriti, mentre in mezzo l’altro calciatore lusitano del gruppo – Simoes – dovrebbe fare coppia con Johansson. Capitan Mantalos si è rotto il crociato tre giorni fa: stagione praticamente finita, al suo posto probabilmente Galanopoulos che avanzerà a supportare le due vecchie conoscenze del calcio italiano, vale a dire Marko Livaja e Lazaros Christodoulopoulos. 

Ovviamente Vincenzo Montella cambia rispetto alla sconfitta di sabato: si rivede Bonucci dopo le due giornate di squalifica in campionato, si rivede André Silva in attacco e si rivede anche Musacchio, che dovrebbe essere preferito a Cristian Zapata per completare la difesa. I dubbi riguardano il modulo: con il trequartista unico Calhanoglu supporterebbe Silva e Cutrone, in caso contrario – cioè con la conferma del 3-4-2-1 – potrebbe essere Montolivo ad avanzare la sua posizione, con André Silva unico attaccante e Locatelli che troverebbe spazio a centrocampo al fianco di Kessie, destinato ancora una volta a giocare anche perchè Lucas Biglia è stato fermato dallo staff medico per l’infiammazione al tendine rotuleo. Sulle corsie laterali le scelte sono poche: Antonelli potrebbe dare un turno di riposo a Ricardo Rodriguez, a destra invece dovrebbe essere confermato Borini che sta facendo bene.

QUOTE E SCOMMESSE: IL PRONOSTICO SULLA PARTITA

E’ ovviamente il Milan a essere favorito, nonostante lo 0-0 dell’andata e il fatto che si gioca ad Atene: le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai ci dicono comunque che il distacco non è così evidente, tanto che per la vittoria dell’Aek siamo a 3,25 mentre per la vittoria del Milan, identificata dal segno 2, è quotata 2,30. Per quanto riguarda il pareggio, dovrete giocare il segno X e il guadagno sarebbe di 3,25 volte la somma che avrete deciso di investire, dunque giocata dall’identico valore rispetto all’affermazione interna della squadra greca. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori