Diretta/ Lazio-Nizza (risultato finale 1-0) info streaming video Tv8: autogol di Le Marchand a tempo scaduto!

- Claudio Franceschini

Diretta Lazio Nizza: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca per la quarta giornata del girone E in Europa League

Immobile Lazio
Video Brescia Lazio - LaPresse

DIRETTA LAZIO-NIZZA (RISULTATO FINALE 1-0): AUTOGOL DI LE MARCHAND A TEMPO SCADUTO!

Proprio sul filo di lana la Lazio batte il Nizza per 1 a 0 e in un colpo solo strappa il pass per i sedicesimi di Europa League 2017-18 e blinda il primo posto nel girone K diventando irraggiungibile per la squadra di Favre che si trova a -6 con entrambi gli scontri diretti persi, piuttosto il club francese deve ora guardarsi le spalle dalla rimonta dello Zulte Waregem tornato in corsa almeno per il secondo posto grazie al successo per 2 a 0 sul campo del Vitesse. E dire che nelle battute conclusive del match i padroni di casa avevano mostrato qualche segno di sbandamento proprio a centrocampo con Lucas Leiva che aveva regalato qualche pallone di troppo agli avversari, ma a fermare Balotelli ci ha pensato un incredibile Luiz Felipe. E nel recupero è arrivata la zampata vincente che grazie alla deviazione decisiva di Le Marchand ha gonfiato la rete, mandando così la Lazio in Paradiso, nona vittoria consecutiva tra campionato e coppa per gli uomini di Simone Inzaghi. (agg. di Stefano Belli) LAZIO-NIZZA, DIRETTA LIVE

ANCORA NESSUN GOL

Quando siamo giunti al trentacinquesimo minuto del secondo tempo Lazio e Nizza rimangono inchiodate sullo 0-0. Simone Inzaghi manda un chiaro messaggio alla squadra con l’inserimento di Lulic e Milinkovic-Savic: più qualità a centrocampo con l’obiettivo di prevalere sulla linea mediana e rompere gli equilibri. Anche se sono gli ospiti a creare qualche apprensione a Strakosha, come al 59′ quando Walter sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina libera il sinistro senza inquadrare lo specchio. Tre minuti più tardi Sneijder dal nulla si inventa un missile a lunga gittata che per poco non sorprende il portiere albanese che riesce comunque a rifugiarsi in calcio d’angolo. Neanche le mosse del mister biancoceleste hanno cambiato l’inerzia della gara, tanti errori in fase offensiva da parte dei padroni, merito anche dell’undici di Favre che sta coprendo bene tutti gli spazi nella propria area di rigore. Nizza pericoloso al 77′ con Walter che avanza sulla fascia destra e serve Plea anticipato un attimo prima di andare al tiro da De Vrij che si rifugia in corner, entra anche Balotelli a dare man forte a Plea e ad appesantire l’attacco del club transalpino. (agg. di Stefano Belli) 

PREVALE L’EQUILIBRIO

All’Olimpico di Roma è ricominciato dopo l’intervallo la sfida tra Lazio e Nizza, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio è sempre bloccato sullo 0-0. A inizio ripresa cominciano i movimenti sulla panchina biancoceleste con Lulic e Milinkovic-Savic che intensificano il riscaldamento, sul terreno di gioco il copione non è cambiato granché rispetto alla prima frazione di gioco con le due squadre che faticano a trovare l’ultimo passaggio e a creare occasioni da gol degne di poter essere considerate tali. Al 52′ Lukaku avanza nuovamente sulla fascia sinistra e serve Marusic con un cross, il montenegrino va al tiro ma viene murato da Jallet che toglie le castagne dal fuoco alla retroguardia ospite. L’impressione è che serva un netto cambio di ritmo per dare la svolta a una partita ormai addormentata. (agg. di Stefano Belli) 

INTERVALLO ALL’OLIMPICO

Il primo tempo di Lazio-Nizza, gara valida per la quarta giornata del gruppo K di Europa League 2017-18, si è concluso sul punteggio di 0-0. Biancocelesti vicinissimi al gol al minuto numero 31 con Marusic che calcia forte dal limite, la deviazione di Le Marchand salva gli ospiti dallo 0-1 col pallone che si spegne di pochissimo a lato. Al 39′ ripartenza dei padroni di casa, Luiz Felipe innesca Lukaku che con un’accelerazione delle sue porta palla nei pressi dell’area di rigore avversaria, alla fine Nani ottiene il massimo procurandosi un tiro dalla bandierina. Per quanto riguarda gli ospiti da segnalare solamente un tiro di Souquet che al 43′ manda il pallone direttamente in Curva Nord. Il direttore di gara manda tutti al riposo senza concedere recupero, con la consapevolezza che entrambe le squadre possano fare meglio di così. (agg. di Stefano Belli) 

LEES-MELOU NON TROVA LA PORTA

Alla mezz’ora del primo tempo il punteggio di Lazio-Nizza rimane fermo sullo 0-0. Col passare dei minuti i biancocelesti provano a prendere l’iniziativa grazie alle giocate di Jordan Lukaku e ai movimenti di Luis Alberto, diventato un assoluto punto di riferimento per la manovra della squadra di Simone Inzaghi che sta comunque accusando l’assenza di Ciro Immobile, i biancocelesti finora non sono riusciti a creare grossi pericoli dalle parti di Benitez, stasera tra i pali al posto di Cardinale. Al 23′ timido tentativo da parte degli ospiti con il lancio lungo di Dante per Lees-Melou che calcia al volo, la conclusione del numero 8 termina però sul fondo. I tifosi di entrambe le squadre si fanno parecchio sentire per incitare i rispettivi beniamini, protagonisti finora di un match non proprio memorabile. (agg. di Stefano Belli) 

FASE DI STUDIO ALL’OLIMPICO

Allo stadio Olimpico di Roma è cominciato il match valido per la quarta giornata del gruppo K di Europa League 2017-18 tra Lazio e Nizza, sono passati circa dieci minuti da quando l’arbitro spagnolo Jesus Gil Manzano ha dato il via alle ostilità, al momento il punteggio è fermo sullo 0-0. Rispetto alla gara d’andata la fase iniziale di studio è decisamente più lunga, entrambe le squadre partono senza spingere a tavoletta. Lucien Favre ha deciso saggiamente di utilizzare un modulo decisamente più difensivo rispetto a due settimane fa, in questa maniera per gli uomini di Simone Inzaghi è decisamente più difficile infilarsi negli spazi. Non si è ancora vista nessuna occasione da gol degna di nota, bisognerà portare pazienza per le emozioni. (agg. di Stefano Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI

Tutto pronto per il kick-off di Lazio-Nizza, queste le formazioni che faranno il loro ingresso sul terreno di gioco. Nelle fila dei padroni di casa da sottolineare la presenza di De Vrij che per l’occasione indosserà la fascia di capitano vista l’assenza di Lulic, ospiti con Balotelli in panchina. LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, De Vrij, Luiz Felipe; Marusic, Murgia, Lucas Leiva, Luis Alberto, J. Lukaku; Nani, Caicedo. All. Simone Inzaghi. NIZZA (4-5-1): Benitez; Souquet, Dante, Le Marchand, Jallet; Walter, Mendy, Sneijder, Koziello, Lees-Melou; Plea. All. Lucien Favre.

LE STATISTICHE

Lazio Nizza inizia fra pochissimi minuti, nel frattempo osserviamo che i biancocelesti sono già andati a segno 8 volte con 2,67 gol realizzati a partite, 9 gol invece per il Nizza che va avanti alla media di 3 gol a incontro in Europa League; 16 tiri a partita per i transalpini per un totale di 48 conclusioni verso la porta avversaria, la Lazio ne ha invece collezionate 43 ad una media di 14,33 a partita. Il Nizza è finora la squadra che ha realizzato più passaggi in questa fase a gironi di Europa League, 2220, dei quali 2045 riusciti per una media del 92%. La Lazio ha effettuato 1516 passaggi, 1322 riusciti per una media dell’87%. Passando ai calciatori, già 4 gol per Alassane Plea del Nizza, 2 per i laziali Felipe Caicedo, Ciro Immobile e Sergej Milinkovic-Savic. Mario Balotelli ha tirato 18 volte in porta, mentre nella Lazio è Caicedo ad aver cercato con più insistenza la porta, 8 volte. L’uomo che ha effettuato più passaggi nella Lazio è Stefan Radu, 145, 131 riusciti al 90% di media di riuscita. Nel Nizza il difensore Dante e Maxime Le Marchand hanno collezionati 271 e 256 passaggi a testa, riusciti 266 per il difensore (98% di media, la migliore in assoluto) e 246 per il centrocampista. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Lazio Nizza è la partita che sarà trasmessa in diretta tv in chiaro: l’appuntamento è infatti è su Tv8, mentre per gli abbonati alla televisione satellitare a pagamento il match dello stadio Olimpico sarà disponibile sui canali Sky Sport 1 e Sky Calcio 1 (in questo secondo caso il codice d’acquisto è 408182), con diretta streaming video attivabile grazie all’applicazione Sky Go (senza costi aggiuntivi). Su Sky Super Calcio inoltre va in onda Diretta Gol Europa League, con le reti e le azioni salienti in tempo reale da tutti i campi su cui si gioca a questo orario.

I BOMBER

Nella sfida Lazio-Nizza potremo vedere una sfida tutta particolare soprattutto tra i bomber delle due squadre. Simone Inzaghi ha deciso di non convocare nemmeno Ciro Immobile, per farlo rifiatare dopo un super-impiego anche in corrispondenza del turno infrasettimanale di campionato. Al suo posto giocherà il bomber di coppa Felipe Caicedo arrivato in estate e in grado di segnare già due reti in Europa League. L’ecuadoriano classe 1988 è un attaccante strutturato fisicamente che può fare affidamento su un fisico pesante. Proprio per questo in area di rigore è un calciatore che può fare sempre la differenza al centro dell’area di rigore. Dall’altra parte c’è una vecchia conoscenza del campionato italiano, Mario Balotelli. Supermario sembra essere tornato a tratti quello dell’Europeo 2012 con la maglia del Nizza, riuscendo a dimostrare di non essersi dimenticato come si gioca a calcio. Quest’anno ha realizzato già 5 reti in Ligue 1, 1 nei preliminari di Champions League e 2 in Europa League. E’ un calciatore rapido e di grande tecnica al quale la difesa biancoceleste deve fare davvero molta attenzione. (agg. di Matteo Fantozzi)

L’ARBITRO

La sfida tra Lazio e Nizza verrà diretta dall’arbitro spagnolo Jesus Gil Manzano, che in occasione della 4^ giornata della fase a gironi dell’Europa League scenderà in campo all’Olimpico assieme ai due assistenti Angel Nevado Rodriguez e Teodoro Sobrino , con Roberto del Palomar quarto uomo selezionato. Per il fischietto spagnolo l’incontro di questa sera per il girone K, sarà il secondo in stagione per la Champions League, avendo già diretto la sfida tra Anderlecht e Celtic lo scorso settembre, durante la quale non ha distribuito alcun cartellino e concesso nessuno calcio di rigore. Completando i suoi numeri stagionali va poi detto che il direttore di gara di Don Benito ha messo a bilancio anche una direzione nel torneo di qualificazione di Europa League (Aek Atene-Club Bruges) oltre a 5 partecipazioni nella Liga spagnola. Controllando il palmares di Manzano vale poi la pena di segnalare che il fischietto non ha mai incontrato in carriera la Lazio, pur registrando due precedenti con squadre italiane (Fiorentina e Roma U19): nessun testa a testa anche con il Nizza, e quindi la sfida di questa sera si annuncia del tutto inedita. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Lazio Nizza sarà diretta dall’arbitro spagnolo Jesus Gil Manzano; alle ore 21:05 di giovedì 2 novembre si gioca per la quarta giornata nel girone K di Europa League 2017-2018. E’ una partita che potrebbe consegnare la qualificazione aritmetica ai biancocelesti: in questo momento infatti la situazione in classifica vede la Lazio al comando con 9 punti (solo vittorie), il Nizza segue a quota 6 e poi troviamo Vitesse e Zulte Waregem appaiate con appena un pareggio – nella sfida diretta – e sostanzialmente fuori dai giochi. Un girone che era considerato abbordabile alla vigilia e che, al netto di qualche difficoltà che la squadra di Simone Inzaghi si è trovata ad affrontare, ha rispettato le aspettative.

IL CONTESTO

La Lazio ha sempre vinto in questa Europa League: ha sofferto a Vitesse e dominato contro lo Zulte Waregem, poi è stata brava a imporsi sul campo del Nizza. I sedicesimi sono ad un passo, e come detto potrebbero arrivare già questa sera: una vittoria sarebbe sufficiente anche per blindare il primo posto nel girone, il pareggio andrebbe bene in caso di segno X anche nell’altra partita. Al netto dei calcoli, passare il turno per la squadra di Simone Inzaghi; rischia qualcosa in più il Nizza (soprattutto se dovesse perdere anche questa sera), ma anche i transalpini sono in un’ottima situazione e nelle prime due partite di Europa League hanno dimostrato quanto sia netta la differenza che intercorre tra sè e la coppia Vitesse-Zulte Waregem. Vale anche per la Lazio, che in campionato continua a volare ed è reduce dalla vittoria di Benevento, uno squillante 5-1 che ha confermato i biancocelesti al terzo posto in classifica, insieme alla Juventus. A Formello e dintorni non si parla di scudetto, ma certamente per lo stato attuale delle cose un pensierino andrebbe fatto. Momento difficile invece per il Nizza, che ha incredibilmente perso le ultime quattro partite di Ligue 1 e non vince dal 17 settembre (1-0 sul campo del Rennes): in classifica la squadra di Lucien Favre occupa il sedicesimo posto e per adesso deve preoccuparsi di evitare un ingresso nella zona calda, i ko in campionato sono già 7 (su un totale di 11 partite).

PROBABILI FORMAZIONI LAZIO NIZZA

Sarà ancora turnover per Simone Inzaghi, confortato anche dal fatto che la sua Lazio stia trovando grande ritmo anche con le seconde linee: l’alternanza non riguarda i portieri e dunque Strakosha sarà regolarmente tra i pali, anche in difesa – più che altro per la coperta corta – giocano due dei tre visti in campionato, vale a dire Bastos e Radu che si sistemeranno lateralmente rispetto a Luiz Alberto, il sostituto di De Vrij nelle partite europee. Sulle corsie laterali turno di riposo sia per Marusic, diventato titolare dopo l’infortunio di Basta, e Lulic: a giocare saranno invece Patric e Jordan Lukaku, con il belga che non era disponibile per la partita di andata ma è tornato nei ranghi e rappresenta una soluzione in più. Centralmente, come all’andata – quando aveva segnato una doppietta – potrebbe essere confermato titolare Sergej Milinkovic-Savic; il serbo giocherebbe sul centrosinistra con il giovane Murgia ad agire dall’altra parte, playmaker davanti alla difesa Davide Di Gennaro anche se Lucas Leiva potrebbe avere un’altra maglia. Ovviamente out Luis Alberto e Immobile, i due grandi trascinatori della Lazio in Serie A: spazio invece a Nani e Caicedo, attenzione alla crescita del portoghese che ha appena iniziato a dare il suo contributo alla causa.

Lucien Favre sembra intenzionato a modificare nuovamente il suo modulo, tornando al 4-2-3-1: questo significa che ci sarebbe spazio per un centrocampista in più o comunque un esterno offensivo, e infatti Saint-Maximin (assente all’andata) è pronto a riprendersi la maglia da titolare sulla destra, affiancando Wesley Sneijder che sarà trequartista in una linea che sarà completata da Lees Melou e agirà alle spalle di Mario Balotelli, favorito su Pléa per giocare da prima punta. Il Nizza però valuta altri schemi: con il 4-4-2 Sneijder e Pléa sarebbero in ballottaggio per affiancare SuperMario, mentre con la difesa a tre Favre alzerebbe la posizione dei due terzini (Souquet e Jallet), lasciando fuori i due esterni alti o magari destinandone uno come mezzala, dove però i favoriti sarebbero altri. Il 3-5-2 è il modulo con il quale si potrebbe rivedere dal primo minuto Nampalys Mendy che infatti ha giocato venerdì nella disfatta del Parco dei Principi (0-3), in caso contrario la cerniera davanti alla difesa sarà composta da Koziello e Rémy Walter – ancora fuori Séri. Nel reparto arretrato Marlon, giovane brasiliano arrivato dal Barcellona, potrebbe avere un posto da titolare scalzando Le Marchand, e andando così a giocare al fianco di Dante. In porta nessun dubbio: ci sarà Cardinale.

QUOTE E SCOMMESSE: IL PRONOSTICO SULLA PARTITA

Il fatto che la Lazio sia a punteggio pieno e abbia vinto all’Allianz Riviera incide ovviamente sulle quote emesse dalle varie agenzie per i pronostici: in particolare la Snai ci dice che la vittoria dei biancocelesti, identificata dal segno 1, vale 1,50 mentre l’affermazione esterna del Nizza, per la quale dovreste giocare il segno 2, arriva a 6,25. C’è dunque una bella differenza, e più o meno sta il pareggio contrassegnato dalla X: qui si vincerebbe 4,25 volte la somma messa sul piatto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori