Probabili formazioni / Aek Atene Milan: chi non potrà esserci. Quote, ultime novità live (Europa League)

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Aek Atene Milan: le quote e le ultime novità live sugli schieramenti delle due squadre che si affrontano nella quarta giornata del girone D di Europa League

Anestis_Aek_Milan_lapresse_2017
Diretta Aek Atene Dinamo Kiev, Europa League (Foto LaPresse)

Le probabili formazioni di Aek Atene Milan ci dicono che per Vincenzo Montella piove sul bagnato: oltre alla difficile situazione in campionato e la panchina traballante, il tecnico rossonero deve fare i conti anche con le assenze che lo stanno privando di elementi importanti. E ormai storia di parecchie settimane fa la rottura del crociato di Andrea Conti, che era arrivato dallAtalanta dopo una lunga trattativa e sembrava lelemento giusto per coprire la fascia destra nel 3-5-2; pochi giorni fa si è fermato un altro ex della Dea, quel Giacomo Bonaventura che ha sempre garantito un ottimo rendimento e rimane forse il simbolo della vecchia guardia del Milan, giocatore in grado di occupare più posizioni sul campo e di aumentare la qualità della squadra. Lultimo a fermarsi è stato Lucas Biglia, anche lui corteggiato a lungo nel corso dellestate – ma anche nei mesi precedenti – e ultimamente finito nellocchio del ciclone per alcune prestazioni sotto il par, su tutte quella di sabato scorso contro la Juventus; fischiato dai tifosi, largentino – secondo la nota ufficiale della società – soffriva di uninfiammazione al tendine rotuleo che il calciatore aveva provato a mascherare, scendendo comunque in campo. Ora però il Milan è stato costretto a fermarlo; da vedere quando Biglia potrà tornare in campo, di certo salterà questa trasferta nella capitale greca. (agg. di Claudio Franceschini)

SOTTO I RIFLETTORI

Nella partita di Europa League tra Aek Atene e Milan sono in particolare due i giocatori che finiranno sotto i riflettori: Hakan Calhanoglu e André Silva sono tra i calciatori più costosi della campagna acquisti rossonera, e per il momento hanno avuto un rendimento a fasi alterne. Questo è vero in particolare per il trequartista turco, che paga un difficile collocamento negli schemi di Vincenzo Montella e il ballottaggio continuo con Giacomo Bonaventura; per lui è arrivato il primo gol in Serie A (contro il Chievo) ma raramente le prestazioni sono state sui livelli mostrati con il Bayer Leverkusen. André Silva è il bomber di Europa League: 4 gol in tre partite del girone, due nei turni preliminari. In campionato però il portoghese stenta: ha giocato appena sei partite per 322 minuti totali e gli manca ancora la rete. Lo stesso Montella lo ha definito ancora poco pronto al calcio italiano, mentre lo considera ideale in ambito internazionale; il problema è che un investimento di 40 milioni di euro, almeno sulla carta, dovrebbe portare a qualcosa in più di qualche gol in un girone di Europa League contro avversari tutto sommato modesti. Staremo a vedere nelle prossime uscite; già questa sera i due saranno osservati speciali per guadagnare minuti extra anche in Serie A, dove le loro qualità potrebbero risultare decisive per far risalire la corrente al Milan. (agg. di Claudio Franceschini)

LA COPPIA INEDITA

In Aek Atene Milan potremmo vedere in campo una coppia sostanzialmente inedita: quella che a centrocampo è formata da Riccardo Montolivo e Manuel Locatelli. I due giocatori sono stati impiegati raramente nello stesso momento: anzi, lo scorso anno Vincenzo Montella lanciò titolare il giovane del vivaio proprio per sopperire alla rottura del crociato subita da Montolivo. Il ragazzo rispose presente con alcune grandi prestazioni e bellissimi gol (contro Sassuolo e Juventus) e si prese il proscenio, lasciandolo però a José Sosa nella seconda parte della stagione. Il rientro di Montolivo, ma soprattutto larrivo di Lucas Biglia, hanno tolto spazio a un Locatelli che adesso si vede molto meno in campo; questa sera però il numero 73 dovrebbe tornare titolare, e Montolivo potrebbe essere al suo fianco nella necessità di far rifiatare Franck Kessie. Un Montolivo che, privato della fascia di capitano a favore di Bonucci, ha giocato appena 17 minuti nelle ultime otto partite di campionato: è lui il principale sacrificato nella formazione del Milan, ma può ancora essere utile come centrocampista centrale incaricato della regia o come trequartista, ruolo che ha ricoperto negli Europei 2012 quando lItalia aveva raggiunto la finale e lui si era dimostrato uno dei migliori giocatori di quella nazionale guidata da Cesare Prandelli, che ben lo conosceva avendolo allenato a lungo nella Fiorentina. (agg. di Claudio Franceschini)

I VOLTI NOTI

Nelle probabili formazioni di Aek Atene Milan scopriamo una serie di volti noti: sono almeno quattro i giocatori che conosciamo per aver militato in Italia. Tra questi Marko Livaja, che sta provando a rinascere in Grecia: cresciuto nel settore giovanile dellInter, sembrava promettere molto bene ma, anche a causa di un carattere spigoloso, non si è mai affermato in nerazzurro nè nelle avventure seguenti, con Atalanta e Cesena. Bologna, Verona e Sampdoria (76 presenze complessive) hanno ammirato solo in parte il talento di Lazaros Christodoulopoulos, che a 30 anni è tornato in patria per giocare nella sua terza squadra greca (in precedenza Paok Salonicco e Panathinaikos), giocatore di qualità e multifunzionale in campo, che si è espresso particolarmente bene in Emilia steccando invece le esperienze seguenti al Bentegodi e sulla sponda blucerchiata di Genova. Uros Cosic, difensore serbo del 92, in Italia ha militato per due anni e mezzo nel Pescara, poi è passato al Frosinone per metà stagione (centrando la storica promozione in Serie A) e tra il 2015 e il 2017 è stato allEmpoli, dove non ha trovato troppa continuità. Chi ha fatto meglio da noi è Panagiotis Kone: Brescia, Bologna e Udinese con un breve periodo a Firenze per 170 partite e 17 gol. Tornato in Grecia, è clamorosamente fuori dalle rotazioni di Manolo Jimenez e questanno non ha mai giocato. (agg. di Claudio Franceschini)

LE ULTIME NOTIZIE

Aek Atene Milan si gioca per la quarta giornata del girone D di Europa League 2017-2018; squadre in campo alle ore 19 di giovedì 2 novembre. Per i rossoneri è loccasione di riscattare la sconfitta interna contro la Juventus, ma anche il pareggio a reti bianche di due settimane fa, contro i greci, che ha rallentato la corsa verso i sedicesimi di finale pur senza interromperla, visto che in ogni caso i rapporti di forza tra le componenti del girone sono chiari e il Milan non dovrebbe comunque soffrire. Attenzione però, perchè in caso di vittoria lAek Atene porterebbe al sorpasso al primo posto e la squadra di Vincenzo Montella dovrebbe poi giocare sul serio le ultime due partite. Vediamo quali potrebbero essere gli schieramenti in campo questa sera, analizzando in maniera più dettagliata le probabili formazioni di Aek Atene Milan.

QUOTE E SCOMMESSE

Aek Atene Milan è stata quotata dallagenzia di scommesse Snai; per un pronostico su questa partita si può consultare il dettaglio 1X2 finale, e qui scopriamo che i rossoneri hanno una quota di 2,20 per la loro vittoria (segno 2) mentre per il segno 1 (vittoria Aek Atene) siamo a 3,40. Il segno X per il pareggio vi permetterebbe invece di guadagnare 3,30 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto. 

PROBABILI FORMAZIONI AEK ATENE MILAN

LE SCELTE DI JIMENEZ

La rottura del crociato di capitan Mantalos rappresenta un problema per Manolo Jimenez: per sostituire il numero 20 al centro del campo le soluzioni potrebbero essere almeno due. Una prevede la titolarità di Galanopoulos, laltra quella di Sergio Araujo con il quale però potrebbe cambiare qualcosa, visto che largentino è sostanzialmente un attaccante e andrebbe ad affiancare Livaja davanti a tutti. A questo punto Christodoulopoulos potrebbe giocare alle spalle delle due punte, prendendo a tutti gli effetti il posto di Mantalos; sarebbe lunica variazione rispetto allandata, perchè nella linea di centrocampo sarebbero confermati Johansson e Simoes con i due laterali che invece sarebbero Rodrigo Galo ed Hélder Lopes. In difesa invece Bakakis, un terzino destro adattato, dovrebbe ancora essere in campo sul centrodestra, con Vranjes a comandare il reparto arretrato e Tzanetopoulos a completare lo schieramento a protezione di Anestis, che con le sue parate ha permesso allAek Atene di mantenere lo 0-0 al Giuseppe Meazza due settimane fa.

I DUBBI DI MONTELLA

Vincenzo Montella dovrebbe avere due dubbi principali per la formazione anti-Aek: uno sulle corsie laterali e uno in mezzo. Abate e Ricardo Rodriguez si giocano una maglia: lo svizzero però sarebbe dirottato a sinistra, in ogni caso Borini dovrebbe essere in campo ma, a seconda del suo dirimpettaio, giocherà da una parte o dallaltra del campo. Laltro punto di domanda è tra Kessie e Locatelli: finalmente livoriano potrebbe avere un turno di riposo, dunque il giovane del vivaio potrebbe avere spazio in uninedita coppia con Montolivo, visto che i due sono sempre stati considerati alternativi e non complementari. Per il resto, squadra fatta: Bonucci, squalificato nelle ultime due di campionato, comanderà la difesa con Musacchio che torna titolare e Alessio Romagnoli che dovrebbe essere confermato. Davanti invece si punta su Calhanoglu trequartista unico, dunque dovrebbe esserci la coppia offensiva formata da André Silva, certamente titolare dopo lesclusione contro la Juventus, e Cutrone. Il piano B prevede linserimento di un secondo trequartista, che potrebbe essere Suso o Montolivo, ma a quel punto Kessie sarebbe costretto a giocare ancora.

PROBABILI FORMAZIONI AEK ATENE MILAN: IL TABELLINO

AEK ATENE (3-4-1-2): 22 Anestis; 2 Bakakis, 4 Vranjes, 55 Tzanetopoulos; 12 Rodrigo Galo, 18 Johansson, 8 Simoes, 3 Hélder Lopes; 7 Christodoulopoulos; 11 Sergio Araujo, 10 Livaja

A disposizione: 16 Tsintotas, 15 Cosic, 33 Giannoutsos, 6 Ajdarevic, 25 Galanopoulos, 14 Bakasetas, 28 Klonaridis

Allenatore: Manolo Jimenez

Squalificati:

Indisponibili: Mantalos

 

MILAN (3-4-1-2): 99 G. Donnarumma; 22 Musacchio, 19 Bonucci, 13 A. Romagnoli; 20 Abate, 18 Montolivo, 73 Locatelli, 11 Borini; 10 Calhanoglu; 63 Cutrone, 9 André Silva

A disposizione: 30 Storari, 17 C. Zapata, 79 Kessie, 4 José Mauri, 68 Ri. Rodriguez, 8 Suso, 7 Kalinic

Allenatore: Vincenzo Montella

Squalificati:

Indisponibili: A. Conti, Lucas Biglia, Bonaventura

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori