PROBABILI FORMAZIONI / Lazio Nizza: quote, le ultime novità live. Apprensione per Immobile

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Lazio Nizza: le quote e le ultime novità live sugli schieramenti delle due squadre che si affrontano nella quarta giornata del girone K di Europa League

simone_inzaghi_devrij_lazio_lapresse_2017
Video Lazio Cluj (Foto LaPresse)

Ciro Immobile riposa in Lazio Nizza: la notizia non cè visto che nelle tre partite precedenti il bomber biancoceleste non è mai stato utilizzato dal primo minuto, ma i tifosi dellAquila hanno trattenuto il fiato, quando lattaccante è uscito malconcio dalla partita contro il Benevento. Si temeva un infortunio serio, invece gli esami non hanno riscontrato lesioni; per la prima volta però il bomber non sarà nemmeno in panchina, e dunque giustamente c’è un po’ di apprensione circa le sue condizioni. Una stagione pazzesca quella del numero 17: nemmeno nel 2013-2014, quando era stato capocannoniere di Serie A con il Torino, aveva iniziato così forte. Oggi Immobile ha messo 18 gol contando tutte le competizioni, nelle 15 partite stagionali della sua squadra; quattro anni fa, con la maglia granata, dopo le prime 15 partite lattaccante partenopeo aveva segnato appena 6 gol, mentre se consideriamo le 15 effettivamente giocate (ne aveva saltate due di campionato) saliamo a 7. Insomma: Immobile sta segnando praticamente il triplo di allora, con 14 gol dopo le prime 11 di campionato la proiezione dice che il bomber potrebbe clamorosamente avvicinare quota 50 reti nella sola Serie A. Ovviamente bisognerà valutare se manterrà questo ritmo – appare difficile – ma finchè mette la palla in porta i tifosi se la godono. (agg. di Claudio Franceschini)

FELIPE ANDERSON, RIENTRO VICINO

Lazio Nizza sarà lennesima partita stagionale senza Felipe Anderson. Fanno 16 su 16: il brasiliano questanno non ha mai giocato, ma le ultime notizie su di lui parlano di un imminente rientro. Ovvero, potrebbe tornare tra i convocati per il derby contro la Roma, anche se poi il suo effettivo utilizzo non sarebbe certo; Simone Inzaghi tempo fa aveva detto di non vedere lora di poter schierare il suo numero 10 per capire in che modo farlo rientrare in uno scacchiere tattico che sta funzionando alla perfezione; un problema che tanti allenatori vorrebbero comunque avere, perchè Felipe Anderson può rivelarsi decisivo per lennesimo salto di qualità della squadra. Con la Lazio ha segnato 26 gol in 145 partite; un inizio in sordina al suo arrivo in Italia, ma già lanno seguente il brasiliano ha segnato 10 gol in Serie A e nel 2015-2016 ne ha realizzati 7. Ha giocato come seconda punta, esterno nel tridente offensivo o laterale in un centrocampo a cinque; giocatore duttile, che dà il meglio di sè quando può partire in progressione e scatenare la sua velocità e il dribbling. Nel 3-4-2-1 della Lazio odierna potrebbe occupare il posto di Luis Alberto oppure, con uno schieramento più spregiudicato, prendere il posto di Marusic o Lulic; staremo a vedere, intanto con il Nizza non ci sarà ma sembra ormai prossimo al rientro. (agg. di Claudio Franceschini)

NANI, L’UOMO IN PIU’ DI INZAGHI

Lazio Nizza si avvicina, e Simone Inzaghi scopre la sua arma segreta: Luis Carlos Almeida da Cunha, al secolo Nani. Colpo dellultimo secondo di calciomercato, il portoghese ha quasi 31 anni e non è forse più nel suo momento migliore, ma si tratta di un giocatore in grado di spostare gli equilibri: per lui parlano le cifre, ovvero 230 partite con il Manchester United con cui ha messo in bacheca 13 trofei (tra cui Champions League e Mondiale per Club). In Europa, Nani ha giocato 80 partite senza contare la prima con la Lazio; 10 i gol e una profonda conoscenza del calcio internazionale. Un esterno che in Portogallo (e a Old Trafford) speravano potesse ripetere le orme di Cristiano Ronaldo; non è andata esattamente così, ma 112 presenze e 24 gol con titolo europeo sono un bel biglietto da visita. Inzaghi e la Lazio hanno dovuto aspettare a lungo per vederlo allopera, ma Nani non ha deluso le aspettative: domenica ha trovato il primo gol biancoceleste segnando contro il Benevento, e adesso da seconda linea e alternativa a Luis Alberto potrebbe diventare una sorta di titolare aggiunto, pronto a dire la sua soprattutto quando le partite diventeranno davvero importanti. Intanto questa sera avrà unaltra occasione per migliorare la sua condizione fisica ed entrare ancor più nel cuore dei tifosi della Lazio, che con lui già sognano in grande. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Lazio Nizza si gioca alle ore 21:05 di giovedì 2 novembre, come quarta giornata del girone K di Europa League 2017-2018. Non dovrebbe essere in discussione la qualificazione biancoceleste ai sedicesimi di finale: tre vittorie su tre compresa quella di Nizza di due settimane fa, la squadra di Simone Inzaghi vola anche in campo internazionale e punta a chiudere il discorso (con tanto di primo posto nel girone) già questa sera, per poi avere unampia finestra nella quale concentrarsi esclusivamente sul campionato. Vediamo dunque in che modo i due allenatori potrebbero schierare le loro squadre allo stadio Olimpico, analizzando in modo approfondito le probabili formazioni di Lazio Nizza.

QUOTE E SCOMMESSE

Lazio Nizza è stata quotata dallagenzia di scommesse Snai; per un pronostico su questa partita si può consultare il dettaglio 1X2 finale, che ci dice come i biancocelesti siano nettamente favoriti. Segno 1 per la loro vittoria che arriva a 1,55; il segno X per il pareggio è quotato 4,25 mentre laffermazione esterna del Nizza, indicata dal segno 2, vi permetterebbe di guadagnare 6,00 volte la somma che avrete eventualmente deciso di mettere sul piatto per questa partita di Europa League. 

PROBABILI FORMAZIONI LAZIO NIZZA

GLI 11 DI INZAGHI

Le scelte di Simone Inzaghi per questa partita dovrebbero ricalcare quelle viste nelle prime tre partite del girone: dunque i titolarissimi si riposeranno, con le seconde linee che hanno già dimostrato il loro valore e proveranno a prendersi unaltra vittoria. Nessuna modifica in porta con Strakosha che resta titolare; davanti a lui la coperta è corta e dunque Bastos e Radu saranno ancora in campo, ma al centro della difesa ci sarà Luiz Felipe che permetterà a De Vrij di prendersi un turno di riposo. Cambiano invece le corsie laterali: a destra rivedremo Patric che, alloccorrenza, potrebbe anche giocare nei tre dietro mentre dallaltra parte ci sarà spazio per Jordan Lukaku. Al centro dello schieramento Davide Di Gennaro è in vantaggio su Lucas Leiva, il posto di Murgia non è in discussione mentre cè il ballottaggio aperto tra Milinkovic-Savic, che potrebbe comunque essere in campo (allandata ha segnato due gol) e Luca Crecco, che corre per una maglia dal primo minuto. Davanti la coppia formata da Nani e Felipe Caicedo: lecuadoreno è già stato decisivo in questa Europa League, il portoghese sta tornando nella forma ideale e da qui in avanti potrebbe essere più di una semplice riserva.

LE SCELTE DI FAVRE

Periodo nero per il Nizza, che per provare a uscire dalla crisi ha cambiato più volte modulo; questa sera Lucien Favre dovrebbe tornare allantico, con il dubbio tra il 4-2-3-1 o un più classico e compatto 4-4-2. Cosa cambierebbe? Sostanzialmente, nella prima versione avremmo i due laterali (Saint-Maximin e Lees Melou) più alti e sulla linea di Wesley Sneijder, che sarebbe dunque destinato a giocare sulla trequarti alle spalle di Balotelli; nella seconda versione invece i due, già compagni di squadra nellInter del Triplete, sarebbero i compagni dattacco e gli esterni abbasserebbero leggermente la loro posizione, sistemandosi sulla linea dei centrali di centrocampo. Non avremmo modifiche dal punto di vista degli elementi in campo; Koziello e Rémy Walter corrono in ogni caso per essere titolari qualunque sia lo schieramento dal punto di vista tattico. Potremmo invece avere una staffetta in difesa: pericolante la posizione di Le Marcnahd, che potrebbe essere sostituito dal giovane brasiliano Marlon già titolare nellultima di campionato. Dante invece è certo del posto come leader del reparto arretrato, Souquet giocherà a destra (al posto di Burner, impiegato allandata) con Jallet dallaltra parte, in porta ci sarà senza sorprese Cardinale.

PROBABILI FORMAZIONI LAZIO NIZZA: IL TABELLINO

LAZIO (3-5-2): 1 Strakosha; 15 Bastos, 27 Luiz Felipe, 26 Radu; 4 Patric, 96 Murgia, 88 D. Di Gennaro, 21 S. Milinkovic-Savic, 5 J. Lukaku; 7 Nani, 20 Caicedo

A disposizione: 55 Vargic, 3 De Vrij, 77 Marusic, 16 Parolo, 6 Lucas Leiva, 19 Lulic, 18 Luis Alberto

Allenatore: Simone Inzaghi

Squalificati: –

Indisponibili: Wallace, Basta, Felipe Anderson, Immobile

 

NIZZA (4-2-3-1): 30 Cardinale; 2 Souquet, 31 Dante, 20 Le Marchand, 24 Jallet; 26 Koziello, 18 Walter; 7 Saint-Maximin, 10 Sneijder, 8 Lees Melou; 9 Balotelli

A disposizione: 40 W. Benitez, 15 Burner, 4 Marlon, 23 M. Sarr, 21 N. Mendy, 14 Pléa, 11 Srarfi

Allenatore: Lucien Favre

Squalificati: –

Indisponibili: Séri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori