Video/ Tottenham Real Madrid (3-1): highlights e gol della patita. Parla Ronaldo (Champions League girone H)

- Stefano Belli

Video Tottenham Real Madrid (risultato finale 3-1): highlights  e gol della partita valida nella 4^ giornata del girone H della Champions League 2017-2018.

jan_vertonghen_tottenham_lapresse_2017
Vertonghen all'Inter? Calciomercato news (LaPresse)

Sprona la squadra Cristiano Ronaldo. Da leader qual è, lasso portoghese ha parlato al termine della sconfitta contro il Tottenham in Champions, la seconda di fila dopo quella col Girona in campionato, spiegando: «Questo è il calcio, è frustrante ma dobbiamo migliorare e siamo certi che miglioreremo. Dobbiamo ammettere che non stiamo facendo quello che vogliamo e che stiamo vivendo un momento difficile. Le cose però cambieranno anche se perdere tre a uno è sempre dura. Abbiamo subito un primo gol su errore nostro, come a Girona. Ci sono anche cose però che non dipendono da noi, ma non abbiamo perso il nostro modo di giocare, ne oggi ne a Girona. E logico che non possiamo giocare sempre bene, ci sono certi momenti in cui le cose girano e altri meno, non so perché sia arrivata questa crisi. Clicca qui per il video con le dichiarazioni integrali di Cristiano Ronaldo

VIDEO TOTTENHAM REAL MADRID, GOL E HIGHLIGHTS

Il Tottenham approda alla fase a eliminazione diretta di Champions League 2017-18: nella serata di Wembley la squadra inglese compie due imprese, la prima è senz’altro quella di battere – nettamente – il Real Madrid campione d’Europa in carica per 3 a 1, la seconda è la qualificazione agli ottavi di finale, a ulteriore conferma di come gli Spurs di Pochettino abbiano compiuto il definitivo salto di qualità anche in Europa. Giornata da dimenticare invece per i blancos, mai realmente in partita nonostante un buon inizio e che reagiscono troppo tardi, sullo 0-3, quando manca ormai il tempo materiale per tentare una clamorosa e incredibile rimonta. Cristiano Ronaldo scrive il suo nome nell’elenco dei marcatori a soli dieci minuti dal novantesimo, il suo gol è utile solamente per le statistiche e per rendere un po’ meno amaro il KO per la compagine di Zidane. L’unica nota positiva (si fa per dire) è che il portoghese (al sesto centro stagionale in Champions) ha staccato Harry Kane (rimasto a bocca asciutta nonostante i numerosi tentativi dei compagni di servirlo sotto porta) nella classifica marcatori. I padroni di casa sbloccano la contesa già nella prima frazione di gioco grazie a Dele Alli che debuttava in questa edizione della Champions dopo aver scontato le tre giornate di squalifica maturate la scorsa stagione in Europa League, tuttavia il gol è viziato dal fuorigioco di Trippier (autore dell’assist) non segnalato dall’assistente del direttore di gara, un episodio che il var (ancora assente nelle competizioni UEFA) avrebbe certamente risolto non convalidando la rete. Polveri bagnate per il tridente d’attacco Benzema-Ronaldo-Isco con Lloris che non corre grossi pericoli, nella ripresa gli Spurs sfoderano i colpi del KO ancora con Dele Alli, autore di una doppietta davvero di prestigio, ed Eriksen che in contropiede irride il portiere Casilla con un tunnel e ribadisce il pallone in rete. Sul 3 a 0 arriva il rilassamento fisiologico del Tottenham e il Real ne approfitta per accorciare le distanze con Cristiano Ronaldo, ma ormai i buoi sono scappati dalla stalla. Classifica aggiornata del gruppo H: Tottenham 10, Real Madrid 7, Borussia Dortmund e Apoel 2; Spurs agli ottavi con 2 giornate d’anticipo, ai blancos basteranno comunque 2 punti nelle prossime due gare per passare il turno anche se da seconda del girone, tedeschi e ciprioti che con ogni probabilità si contenderanno il passaggio in Europa League.

LE DICHIARAZIONI 

Non potevano mancare le dichiarazioni del match-winner, Dele Alli: “Questo risultato è indubbiamente un grande punto di partenza, la nostra prestazione è stata maiuscola sotto tutti i punti di vista, in difesa non abbiamo sbagliato nulla e in contropiede e sulle ripartenze siamo stati micidiali. stato bellissimo per me poter trascinare la squadra alla vittoria in una gara così importante come questa. Le parole del tecnico degli Spurs, Mauricio Pochettino: “Anche se stai affrontando una squadra come il Real Madrid devi sempre pensare che puoi batterla, altrimenti non ha senso scendere in campo. Da parte nostra abbiamo giocato bene, i ragazzi hanno interpretato la gara nella maniera giusta e sono contentissimo per il risultato e per la qualificazione agli ottavi a cui tenevamo parecchio. davvero una grossa soddisfazione aver passato il turno con due giornate di anticipo in un girone che comprendeva Real Madrid e Borussia Dortmund, per noi è motivo di grande orgoglio”.

La delusione del Real Madrid è tutta racchiusa nelle parole di Nacho: “Onore al Tottenham che ha meritato la vittoria, mi secca ammetterlo ma questo è un risultato assolutamente negativo per noi. Eppure nella ripresa eravamo quasi riusciti a tornare in partita, purtroppo abbiamo preso il secondo gol nel momento migliore e questo ci ha indubbiamente tagliato le gambe”. Gli fa eco l’allenatore dei blancos, Zinedine Zidane: “Questa sconfitta non rispecchia lo stato fisico della squadra, certo che due sconfitte una dietro l’altra non sono proprio un toccasana per il gruppo. Non stiamo attraversando un bel momento e nello spogliatoio l’atmosfera non è delle più felici, ma abbiamo comunque il tempo per rimettere le cose a posto. Complimenti al Tottenham che ha meritato la vittoria”.

CLICCA QUI PER IL VIDEO TOTTENHAM REAL MADRID (3-1): HIGHLIGHTS E GOL DELLA PARTITA (CHAMPIONS LEAGUE, da uefa.com)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori