DIRETTA / Verona Bologna (risultato finale 2-3) streaming video e tv: Pesante vittoria degli emiliani

- Mauro Mantegazza

Diretta Verona Bologna info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live della partita di Serie A, valida per la 13^ giornata

nicolas_heurtaux_hellasverona_lapresse_2017
Diretta Verona Crotone - LaPresse

DIRETTA VERONA BOLOGNA (RISULTATO FINALE 2-3): PESANTE VITTORIA DEGLI EMILIANI

+

E’ terminato da pochissimi minuti l’incontro tra Hellas Verona e Bologna sul punteggio di 2 a 3, un’altra sconfitta rocambolesca per gli uomini di Pecchia che dopo esser riusciti ad andar in vantaggio per ben due volte, hanno subito la rimonta degli ospiti nel giro di due minuti grazie alle reti messe a segno da Okwonkwo e Donsah che hanno così regalato tre pesanti punti alla squadra di Donadoni che riesce così a mettersi alle spalle le quattro sconfitte consecutive subite.Gli scaligeri riescono a passare in vantaggio al primo affondo, al 14′, grazie anche ad una mancata uscita di Mirante che sul cross di Fares resta in porta permettendo a Cerci di segnare con un colpo di testa da distanza ravvicinata. La reazione degli emiliani è immediata e al 22′ riescono a pareggiare grazie a Destro che segna con una potente conclusione dopo che il numero 10 è stato ottimamente liberato in area di rigore da Palacio. I padroni di casa però non demordono e provano ad attaccare fino al 33′ quando sul cross di Verde è Caceres a sovrastare Masina e a segnare ribadendo in rete con una conclusione di prima intenzione dopo l’istintiva respinta di Mirante. La ripresa inizia col Verona sembra in pieno controllo della sfida, i gialloblu riescono a controllare senza concedere occasioni agli ospiti che però riescono ad agguantare il pari al 74′ grazie ad una invenzione di Verdi che crossa alla perfezione per il neo-entrato Okwonkwo che segna con un bel colpo di testa. Non passano nemmeno due minuti ed il Bologna riesce addirittura a passare in vantaggio al 76′ grazie ad una superlativa azione personale di Donsah che, dopo essersi liberato fuori dall’area di rigore, ha segnato con una potente conclusione in diagonale che si è infilato vicino al secondo palo. L’uno-due subito ha affossato gli uomini di Pecchia che non sono più riusciti a reagire e così non è successo praticamente fino al triplice fischio giunto al 94′ che ha dato il via ai fischi del pubblico del Bentegodi.

 

OKWONKWO E DONSAH ROVESCIANO IL RISULTATO

Siamo ormai giunti all’80’ della sfida tra Palermo e Cittadella ed il punteggio è ancora inchiodato sulllo 0 a 2, a raddoppiare è stato Strizzolo al 65′: bella azione di Chiaretti sulla destra dove riesce a sfondare e ad appoggiare al centro dove Schenetti ha calciato di prima intenzione trovando però la pronta risposta di Posavec che però ha deviato proprio sui piedi di Strizzolo che da due piedi ha insaccato senza problemi. Al 61′ mister Tedino decide di cambiare ancora inserendo Trajkovski al posto dell’evanescente Embalo. Al 68′ ci prova proprio il neo-entrato Coronado con un gran tiro dai trenta metri che Alfonso riesce a deviare oltre la traversa. Al 70′ però è ancora una volta il Cittadella ad affacciarsi in avanti con Chiaretti che ha tentato una conclusione da posizione defilata che è terminata sulla parte esterna della porta. Al 72′ mister Venturato decide di far uscire l’esausto Strizzolo il cui posto è stato rilevato da Litteri. La gara è ormai indirizzata visto che il Palermo non riesce ad affacciarsi con continuità nella metà campo avversaria ed anzi sono gli ospiti a sfiorare il terzo gol. Al 78′ ultimo cambio per gli scaligeri che inseriscono il giovanissimo Sun Lee al posto dell’esausto Cerci.

INIZIO CONTRATTO DI RIPRESA

Il secondo tempo della sfida tra Hellas Verona e Bologna è cominiciato da circa 10 minuti ed il punteggio è ancora sullo 2 a 1, a decidere pertanto finora sono le reti messe a segno da Cerci, Destro e Caceres nel finale di frazione. La ripresa si è aperta senza sostituzioni, i due allenatori hanno deciso di dar fiducia ai ventidue protagonisti che hanno dato vita ad un piacevole primo tempo. Nonostante finora non ci siano state occasioni concrete negli ultimi venti metri, la gara è piacevole e ricca di capovolgimenti di fronte vedremo se qualcuno riuscirà a sfruttarli.

 

 

CACERES RIPORTA IN VANTAGGIO L’HELLAS

Si è concluso da pochissimi minuti il primo tempo della sfida tra Hellas Verona e Bologna ed il punteggio ora di 2 a 1, a riportare in vantaggio i padroni di casa ci ha pensato Caceres al 33′, il gol nasce da un bel cross di Verde che pesca al centro dell’area di rigore l’uruguaiano che ha sovrastato nettamente Masina, il suo colpo di testa è stato respinto d’istinto da Mirante che non ha potuto nulla sul successivo tap-in del numero 26 che ha così fatto esplodere di gioia il proprio pubblico. Proprio a causa dell’errore l’infuriato Donadoni al 35′ ha deciso di far uscire Masina e di fare entrare Mbaye. Al 41′ è ancora il vivace Verde a tentare un’azione personale che ha concluso con un rasoterra da fuori area che Mirante è riuscito a controllare senza problemi. Al 44′ occasionissima per il Bologna grazie ad uno stupendo lancio di Verdi che pesca in area di rigore Destro che, dopo uno spettacolare controllo volante, ha sprecato tutto con un tocco che è uscito ampiamente sopra la traversa. La pressione felsinea è notevolmente aumentata e al 45′ è Pulgar a cercare il gol con un potente tiro rasoterra che Nicolas riesce a bloccare con un gran balzo.

DESTRO PAREGGIA IL VANTAGGIO DI CERCI CERCI

Quando siamo giunti al 30′ della sfida tra Hellas Verona e Bologna il punteggio è ora di 1 a 1, a sbloccare la sfida ci ha pensato Cerci che ha insaccato appostato sul secondo palo con un colpo di testa sul perfetto cross di Fares dopo aver anticipato nettamente Krafth. La reazione degli emiliana è immediata ed arriva al 22′ quando Palacio è riuscito a servire in area di rigore Destro che, dopo aver controllato alla perfezione, ha segnato con una potente conclusione che si è infilata imparabilmente vicino al primo palo. Prima del pareggio felsineo erano stati gli scaligeri a sfiorare il raddoppio con una bellazione di Romulo sulla destra da dove ha crossato per Caceres il cui tentativo al volo è finito ampiamente fuori. Al 25′ sono ancora gli ospiti a provarci sugli sviluppi di un calcio d’angolo che ha permesso a Krafth di tentare un colpo di testa che troppo centrale è stato deviato oltre la traversa. 

SUBITO ESTRATTI DUE CARTELLINI GIALLI

Allo Stadio Bentegodi di Verona i padroni di casa dell’Hellas stanno affrontando il Bologna nella gara valida per il tredicesimo turno di Serie A e, quando sono stati giocati circa 20 minuti di gioco, il risultato è sullo 0 a 0. Gli scaligeri non stanno certamente vivendo un momento positivo visto che, dopo i tre punti conquistati contro il Benevento, sono riusciti a perdere gli ultimi quattro incontri disputati; anche i felsinei stanno attraversando un periodo davvero complicato dato che dopo la vittoria conquistata in casa contro la Spal, hanno perso le ultime quattro partite disputate. Gara iniziato in maniera piuttosto spigolosa visto che il direttore di gara ha dovuto estrarre già due cartellini gialli per due brutti falli commessi da Gonzalez e Buchel. Il match finora è molto equilibrato anche se sembra che gli attacchi possano avere spazi da poter sfruttare.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Pochi minuti a Verona Bologna: sono già state comunicate anche le formazioni ufficiali per il monday night, ormai abituale al Bentegodi in questo campionato di Serie A. Sarà una partita delicatissima per Fabio Pecchia, perché la sua panchina è a rischio avendo il Verona finora raccolto solamente 6 punti: il ricordo della promozione non basta più, servono i risultati per consolidare una situazione traballante, che vede lHellas attualmente in zona retrocessione. Dallaltra parte però ci sarà un Bologna che, dopo avere cominciato benissimo, ha bruscamente frenato: la panchina di Roberto Donadoni, a differenza di quella del collega, non è a rischio, ma certamente anche il tecnico dei rossoblù spera che la sosta abbia fatto bene alla propria squadra e vorrà vedere in campo stasera delle risposte al lavoro fatto nelle ultime due settimane. Il tempo delle parole però è finito, dunque ora leggiamo le formazioni ufficiali di Verona Bologna, poi la parola passa al campo! VERONA (4-3-3): Nicolas; Caceres, Heurtaux, Caracciolo, Fares; Romulo, Zuculini B.; Buchel; Verdi, Pazzini, Cerci. A disposizione: Silvestri, Coppola, Fossati, Zuculini F., Lee, Calvano, Tupta, Bearzotti, Souprayen, Felicioli. Allenatore: Pecchia. BOLOGNA (4-3-1-2): Mirante; Krafth, Gonzalez, Helander, Masina; Donsah, Pulgar, Poli; Verdi; Destro, Palacio. A disposizione: Ravaglia, Nagy, De Maio, Sliti, Krejci, Crisetig, Mbaye, Maietta, Falletti, Okwonkwo, Torosidis. Allenatore: Donadoni. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE VERONA BOLOGNA

Verona Bologna sarà visibile in diretta tv esclusivamente sui canali della tv satellitare, per la precisione su Sky Supercalcio HD e Sky Calcio 1 HD, i numeri 206 e 251 della piattaforma Sky. Di conseguenza, la diretta streaming video sarà garantita tramite lapplicazione Sky Go, ma naturalmente soltanto a tutti gli abbonati alla piattaforma televisiva satellitare.

TESTA A TESTA

La gara Verona-Bologna si è disputata dal 2000 ad oggi per 7 volte. Il bilancio ci parla di 2 vittorie degli scaligeri, 3 dei felsinei e appena 1 pareggio. L’ultimo precedente al Bentegodi risale alla stagione 2015/16 visto che l’anno passato l’Hellas era in Serie B. In quella gara si imposero 2-0 i rossoblù grazie alle reti di Emanuele Giaccherini e Godfred Donsah. Per trovare un successo del Verona dobbiamo tornare all’ottobre del 2005 quando la gara terminò col risultato di 3-1, match che si disputò nel campionato cadetto. Il ruolino di marcia delle ultime cinque partite è perfettamente identico per le due squadre che hanno ottenuto 4 sconfitte di fila dopo una vittoria. I felsinei però sono sopra di otto punti in classifica, grazie a un inizio di stagione piuttosto positivo. Sarà una gara importante per entrambe le squadre che vogliono ritrovare un risultato positivo. In caso di ko a rischiare di più è sicuramente il tecnico dei padroni di casa. (agg. di Matteo Fantozzi)

LE STATISTICHE

L’Hellas Verona giocherà contro il Bologna nel posticipo della 13^ giornata del Campionato di Serie A tra le mura di casa del Bentegodi: diamo quindi un occhio a qualche numero prima di dare la parola al campo. Gli scaligeri infatti a approdano a questo match dalla 19^ piazza con appena 6 punti e solo un successo rimediato finora, registrato contro il Benevento: fermo sul 8:26 il bilancio reti generali. Ricordiamo poi che al Bentegodi i gialloblu hanno segnato solo tre volte, e hanno il terzo peggior attacco interno: c’è tanto lavoro da fare anche in difesa, visto che la squadra veronese ha subito tredici reti. Il Bologna dal canto suo non ha buoni numeri in trasferta, dove ha segnato solo quattro reti: buona però la fase difensiva con soli quattro gol incassati, che hanno permesso alla squadra di vincere tre partite. In generale comunque i felsinei vantano ora solo la 13^ posizione in classifica con 14 punti ma arrivano in campo dopo ben 4 KO di fila appena rimediati: negativa la differenza reti, data sul 11:15. (agg Michela Colombo)

L’ARBITRO

La sfida di Serie A tra Verona e Bologna vedrà la direzione da parte del signor Maurizio Mariani della sezione arbitrale di Aprilia, in campo in questa 13^ giornata. La designazione ha previsto che scenderanno con lui nel campo del Bentegodi anche gli assistenti di linea Vivenzi e Posado, il quarto uomo Ros, laddetto al Var è Pairetto mentre allAvar ci sarà Lo Cicero. Mariani ha esordito in Serie A nel gennaio del 2013 ed in stagione vanta già 7 presenze di cui 5 relative al massimo campionato senza mai trovarsi di fronte sia il Verona che lo stesso Bologna. In Serie A questanno, andando ad analizzare il suo rendimento, si nota che il direttore di gara ha registrato una media di 4 cartellini gialli estratti ad incontro, 2 cartellini rossi ed ha assegnato 3 calci di rigore. Considerando lo storico del fischietto di Roma, va poi detto che Mariani ha incontrato i gialloblu in ben 9 occasioni: sono invece 9 i testa a testa registrati con i felsinei. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Verona Bologna, partita diretta dallarbitro Mariani oggi, lunedì 20 novembre alle ore 20.45 allo stadio Marcantonio Bentegodi, sarà il cosiddetto monday night valido per la tredicesima giornata di Serie A, di cui concluderà il programma. La classifica ci parla di una partita da vincere per il Verona, anche per consolidare la traballante panchina dellallenatore Fabio Pecchia, inevitabilmente in discussione dopo avere ottenuto una sola vittoria e appena 6 punti nelle precedenti dodici giornate. I giochi per la salvezza naturalmente sono ancora apertissimi, ma è evidente che partite in casa contro avversarie alla portata sono da vincere per risollevare sia la situazione in classifica sia il morale dellHellas.

Il Bologna però non può permettersi passi falsi: i rossoblù di Roberto Donadoni infatti avevano cominciato molto bene il campionato, raccogliendo ben 14 punti nelle prime otto giornate, facendo pensare a un tranquillo campionato di metà classifica. Da allora però sono arrivate quattro sconfitte consecutive, di cui particolarmente dolorosa è stata quella casalinga contro il Crotone appena prima della sosta: non si può ancora parlare di situazione allarmante, ma la crisi è dietro langolo e perdendo a Verona in effetti si scivolerebbe verso il basso. Di conseguenza anche il Bologna deve fare punti, le premesse per una partita vibrante ci sono tutte.

PROBABILI FORMAZIONI VERONA BOLOGNA

Per quanto riguarda le probabili formazioni, il Verona recupera Caracciolo e Bessa: il difensore si giocherà con Souprayen una maglia da titolare nella coppia centrale al fianco di Heurtaux, mentre loriundo italo-brasiliano sarà lunica certezza di un centrocampo nel quale le altre due maglie sono ancora da assegnare: in ballo da una parte Bruno Zuculini e Buchel, dallaltra Fossati e Verde, che però a dire il vero se giocasse troverebbe posto in attacco, facendo retrocedere a centrocampo Romulo, che altrimenti toglierebbe posto proprio a Verde al fianco di Pazzini e Cerci. Il Bologna deve invece fare i conti con la pesante assenza di Di Francesco: le certezze nel tridente dattacco sono dunque Verdi e Palacio, mentre la terza maglia sarà assegnata a Krejci (con lex Inter prima punta) oppure a Destro, che invece farebbe scalare Palacio sulla fascia. A centrocampo un dubbio fra Donsah e Taider, mentre in difesa è aperto il ballottaggio fra Mbaye e Krafth.

PRONOSTICO E QUOTE

Per quanto riguarda le quote, secondo lagenzia SNAI Verona Bologna di stasera si annuncia come una partita equilibrata e aperta a ogni possibile esito: il segno 1 infatti è quotato a 2,90, mentre il segno 2 paga 2,50 volte la posta in palio, per un Bologna quindi leggermente favorito; quanto al pareggio, il segno X è proposto alla quota di 3,25.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori