DIRETTA/ Catania Cosenza (risultato finale 1-2) streaming video Sportube:Liguori regala gli ottavi agli ospiti

- Claudio Franceschini

Diretta Catania Cosenza: streaming video Sportube, probabili formazioni, orario e risultato live della partita che si gioca per i sedicesimi di finale della Coppa Italia Serie C

Mazzarani_Catania_gol_mucchio_lapresse_2017
Diretta Catania Siena - LaPresse

DIRETTA CATANIA COSENZA (1-2): LIGUORI CON UNA DOPPIETTA REGALA GLI OTTAVI AGLI OSPITI

E’ terminato da pochissimi minuti l’incontro tra Catania e Cosenza sul punteggio di 1 a 2, i calabresi espugnando il Massimino riescono così a garantirsi il passaggio agli ottavi di finale. L’incontro è stato deciso dalla doppietta di Liguori che ha vanificato il gol segnato da Russotto, grazie anche al disturbo di Mazzarani. Dopo un primo tempo piuttosto soporifero nel quale abbiamo assistito solamente a qualche tentativo non molto convinto nel finale di frazione di Ripa e Collocolo. In avvio di ripresa al 56′ si è sbloccato il punteggio grazie ad una sanguinosa palla persa da Mazzarani nei pressi dell’area di rigore che Liguori ha trasformato in rete con un gran destro che si è infilato imparabilmente sotto l’incrocio dei pali. Dopo una reazione dei ragazzi di Lucarelli che hanno cercato di riequlibrare l’incontro con Fornito e Bucolo, è stato ancora una volta un grossolano errore commesso al 75′ in fase di impostazione da Djordjevic che ha permesso a Liguori di involarsi tutto solo davanti a Martinez che è riuscito a superare con un tap-in vincente dopo una prima respinta dell’estremo difensore etneo. La reazione del Catania è immediata ed arriva al 78′ con Russotto il cui tiro apparso tutt’altro che imparabile, ha sopreso Saracco grazie al disturbo di Mazzarani che ha indotto il portiere ospite a commettere l’errore. I siciliani ora ci credono e provano a gettarsi in avanti a testa sfiorando il gol nei minuti di recupero prima con Ripa, il cui tentativo da dentro l’area di rigore, è stato bloccato da Saracco; al 95′ all’ultimo assalto è stato infine Corsi a salvare sulla riga il tentativo da distanza ravvicinata di Di Grazia. E così dopo questo miracoloso intervento del numero 2, si è concluso questo match che regala il pass per gli ottavi di finale al Cosenza che deve ringraziare lo scatenato Liguori che con due reti ha deciso l’incontro del Massimino.

LA SBLOCCA LIGUORI CON UN GRAN TIRO

Quando siamo giunti al 70′ della sfida tra Catania e Cosenza ed il punteggio è ora di 0 a 1, a sbloccare il risultato ci ha pensato Liguori al 56′ con un gran destro dal limite dell’area che si è imparabilmente infilato sotto l’incrocio dei pali, la rete del numero 24 è nata da una sanguinosa palla persa da Mazzarani proprio pochi metri fuori dall’area etnea. La reazione dei ragazzi di Lucarelli è immediata ed arriva già al 58′ quando sul cross di Esposito, è Ripa a tentare un colpo di testa che Pasqualoni è però riuscito ad allontanare in qualche modo dalla riga di porta. Al 59′ secondo cambio per gli ospiti che fanno uscire Mendicino, inserendo al suo posto Baclet. Al 64′ altro grave errore in fase di disimpegno commesso questa volta da Tedeschi che ha servito erroneamente Baclet che ha calciato da ottima posizione ma Martinez è riuscito a bloccare il tentativo del numero 16. Al 65′ primo cambio per i siciliani che inseriscono Manneh al posto di Dragan. Al 66′ è ancora Esposito a sfondare sulla destra da dove ha crossato per Fornito il cui colpo di testa è stato deviato in corner dallo strepitoso Saracco con un gran balzo.

SARACCO NEGA IL GOL A DJORDJEVIC

Il secondo tempo della sfida tra Catania e Cosenza è cominiciato da circa 10 minuti ed il punteggio è ancora fermo sullo 0 a 0 iniziale. La ripresa si è aperta con un’immediata sostituzione decisa da mister Braglia che ha lasciato negli spogliatoi Bruccini, il cui posto è stato rilevato da Statella. Iniziano subito all’attacco gli etnei che al 48′ sfiorano il vantaggio con Djordjevic che ha potuto calciare da dentro l’area di rigore ma Saracco è riuscito a respingere in qualche modo. Vedremo se i padroni di casa riusciranno ad attaccare con la stessa intensità per cercare il gol che sblocchi il risultato di una gara che finora è molto bloccata.

MAZZARANI E BUCOLO SFIORANO IL GOL

Si è concluso da pochissimi minuti il primo tempo della sfida tra Catania e Cosenza ed il punteggio è ancora fermo sullo 0 a 0. Dopo un inizio apparso vivace, in campo il ritmo è nettamente calato così come lo spettacolo ed infatti per assistere alla prima conclusione in porta si è dovuto aspettare il 27′ quando è stato Bruccini a provarci da fuori area ma Martinez ha bloccato con sicurezza. Al 32′ è stato Trovato a provarci con una potente conclusione dal limite dell’area che è uscito di non molto oltre la traversa.  Al 32′ ci prova poi Colli con un bel destro al volo scoccato da fuori area che è uscito dallo specchio di non molto. Al 38′ ancora siciliani vicini al vantaggio con Mazzarani il cui tentativo dal limite dell’area è stato bloccato a terra da Saracco. Al 34′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Cigliano prova un tiro di sinistro da dentro l’area di rigore che la retroguardia ospite riesce a deviare in corner. La partita inizia a decollare e al 40′ occasione per Ripa che ha potuto calciare da distanza ravvicinata ma il tentativo del numero 29 è stato respinto da Pasqualoni. Al 41′ bel destro a giro di Collocolo che Martinez riesce però a bloccare. Al 44′ ci prova invece capitan Bucolo che l’estremo difensore ospite blocca con la solita tranquillità.

I SICILIANI INIZIANO ALL’ATTACCO

Allo Stadio Angelo Massimino di Catania i padroni di casa stanno affrontando il Cosenza nella sfida valida per i sedicesimi di finale della Coppa Italia di Serie C e, quando sono trascorsi circa 10 minuti di gioco, il risultato è sullo 0 a 0. Gara da dentro e fuori tra i siciliani che, reduci da ben quattro vittorie consecutive, occupano il secondo posto nel gruppo C a cinque punti dalla capolista Lecce; i calabresi invece si trovano al tredicesimo posto a quota 15 punti. Nell’ultimo scontro diretto giocato a Cosenza, il Catania è riuscito a vincere di misura grazie ad un gol realizzato da Mazzarani. I padroni di casa iniziano decisamente all’attacco cercando di mettere subito pressione nell’area cosentina dove i ragazzi di Lucarelli stanno arrivando con una certa continuità.

SI COMINCIA!

Il Catania, reduce da quattro vittorie consecutive, è nettamente favorito contro un Cosenza che alterna buone prestazioni a clamorosi blackout. Davis Curiale, cinque reti stagionali, è la punta di diamante di mister Cristiano Lucarelli. La difesa del Cosenza dovrà prestare la massima attenzione per evitare il timbro del centravanti. Il centrocampista Mirko Bruccini è invece una delle poche note liete stagionali per il Cosenza. Sono tre le reti siglate condite da due assist che lo mettono in cima ai bomber stagionali della compagine calabrese. Sfida davvero proibitiva per gli ospiti che proveranno comunque il grande colpo per dare una decisa sterzata ad una stagione con troppe delusioni.(agg. Umberto Tessier)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA DI COPPA ITALIA SERIE C

Catania Cosenza non sarà trasmessa in diretta tv, ma come per tutta la stagione di Serie C (dunque campionato e coppa) sarà possibile collegarsi al portale elevensports.it per assistere alla gara in diretta streaming video; il servizio è disponibile anche digitando il vecchio indirizzo sportube.tv, al quale è ancora collegato. Sarà in ogni caso necessario registrarsi e pagare una quota in abbonamento per attivare la piattaforma.

I TESTA A TESTA

Lo schiacciasassi Catania attende la visita del Cosenza per un match sulla carta dall’esito scontato. I padroni di casa, reduci da quattro vittorie consecutive in campionato, proveranno a superare anche il turno di Coppa Italia. Discorso diverso per il Cosenza che con due sconfitte, due vittorie e un pari nelle ultime cinque uscite stagionali, non riesce a trovare la giusta continuità nei risultati per provare a dare una svolta decisa al suo campionato. Riguardo i precedenti recenti tra le due compagini la squadra etnea è avanti con due affermazioni con l’ultima vittoria targata Cosenza ad aprile con due reti siglate al Massimino. Vedremo quindi se il Catania rispetterà i favori del pronostico. (agg. Umberto Tessier)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Catania Cosenza, partita che sarà diretta dallarbitro Andrea Zingarelli, si gioca alle ore 20:30 di mercoledì 22 novembre: è valida per i sedicesimi di finale della Coppa Italia Serie C 2017-2018. Sulla carta non dovrebbe esserci storia: il Catania è la seconda forza del girone C di campionato, il Cosenza pur partendo con ambizioni, e reduce da stagioni positive e di livello, è partito male e non riesce ancora a trovare la giusta continuità. Tuttavia si gioca sui 90 minuti, il che aumenta le probabilità dei lupi di giocare una partita sugli scudi e prendersi la qualificazione; in caso di parità si andrà ai tempi supplementari e poi, eventualmente, ai calci di rigore.

IL CONTESTO

Il Catania arriva da quattro vittorie consecutive nelle quali ha segnato 11 gol (9 nelle prime due), e se guardiamo più indietro nel tempo scopriamo una serie di 10 partite vinte su 12 giocate, con gli unici incidenti di percorso che sono arrivati a fine ottobre contro Sicula Leonzio e Reggina (entrambe perse 2-1). Finalmente gli etnei non hanno più il peso della penalizzazione da trascinarsi lungo la stagione, e questo li ha sbloccati anche a livello psicologico: la squadra guidata da Cristiano Lucarelli sta volando, ma si deve confrontare con un Lecce che è già in fuga e minaccia di chiudere in anticipo la questione. Il Cosenza ha già cambiato allenatore e le cose sono leggermente migliorate: Piero Braglia ha esordito proprio contro il Catania e in nove partite ha raccolto 13 punti riuscendo a vincere quattro partite. Prima di allora cera Gaetano Fontana, con cui i lupi non avevano mai vinto: tre sconfitte e due pareggi per una classifica davvero difficile. Il problema del Cosenza è che, viste le ultime stagioni, le aspettative si sono alzate; a oggi però i calabresi sarebbero fuori dai playoff, anche se sono solo a tre lunghezze dal decimo posto.

PROBABILI FORMAZIONI CATANIA COSENZA

Bisognerà valutare quale formazione Cristiano Lucarelli intenderà mandare in campo: lo schema sarà ancora il 4-3-2-1 ma rispetto al campionato, che ha la priorità, il tecnico del Catania dovrebbe cambiare qualcosa come uomini. In porta Miguel Angel Martinez potrebbe avere la sua occasione; difesa nella quale Mirko Esposito e Stefan Djordjevic si giocano una maglia sugli esterni, mentre in mezzo almeno uno tra Bogdan e Aya potrebbe essere confermato, con Lovric o Tedeschi a completare lo schieramento. A centrocampo sia Biagianti che Lodi dovrebbero riposare: spazio allora a Bucolo e Fornito, con Caccetta che invece potrebbe nuovamente essere schierato dal primo minuto. Sulla trequarti vedremo sicuramente Mazzarani, matchwinner sabato sul campo della Juve Stabia; insieme a lui presumibilmente Rossetti, mentre come prima punta Curiale dovrebbe prendere il posto di Ripa (occhio a Zé Turbo, centravanti di proprietà dellInter, che nel secondo tempo potrebbe avere unoccasione).

Modulo simile per Braglia e il suo Cosenza, e anche per lui potrebbe esserci turnover: in porta Saracco si prepara a prendere il posto di Perina, con capitan Corsi che a destra può essere sostituito da Boniotti. A sinistra invece DOrazio è in ballottaggio con Pinna per una maglia da titolare; in mezzo allo schieramento Pascali può giocare al posto di Dermaku confermando Idda, e non andando a modificare lintero reparto. Capitolo centrocampo: quasi certamente tornerà titolare il veterano Loviso, che si schiererà in mezzo alla linea con Calamai e Bruccini che vanno verso una seconda partita nello spazio di pochi giorni. Riposo possibile per Mungo: Trovato o Caccavallo sulla trequarti, laltro invece farà da sparring partner offensivo a Mendicino che sicuramente sarà titolare al posto di Baclet. Anche Statella si avvia verso la panchina: Braglia dunque dovrebbe cambiare tutto o quasi, in questo momento la complicata situazione di campionato ha certamente la precedenza.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori