Video/ Monaco Lipsia (1-4): highlights e gol della partita (Champions League, girone G)

- Francesco Davide Zaza

Video Monaco Lipsia (risultato finale 1-4): gli highlights e i gol della partita valida nella 5^ giornata del girone G della Champions League 2017-2018.

Fabinho_Monaco_lapresse_2017
Diretta Monaco Montpellier (LaPresse)

Il Monaco cade 1-4 in casa contro il Lipsia e saluta definitivamente la Champions League. Tutti i gol arrivano nel primo tempo. Dopo appena 30 minuti gli ospiti si portano sullo 0-3 grazie allautogol di Jamerson e alla doppietta di Warner (di cui uno su rigore). Prima dellintervallo Falcao segna ma subito Naby Keita riallarga il distacco. La classifica del girone G dice Besiktas primo a 11 punti, Porto e Lipsia secondi a 7 e Monaco ultimo a soli 2 punti.

SINTESI PRIMO TEMPO 

Monaco in campo con il 4-4-2. Tra i pali Subasic, in difesa Raggi, Glik, Jemerson e Jorge. In mediana Fabinho e Joao Moutinho, sulle fasce Tielemans e Rony Lopes. In attacco c’è l’ex Lazio Keita Balde al fianco di Falcao. Il RB Lipsia risponde con un modulo a specchio. Gulacsi in porta, linea difensiva formata da Klostermann, Orban, Upamecano e Halstenberg. A centrocampo da destra verso sinistra Sabitzer, Keita, Kampl e Forsberg. In avanti Poulsen e Timo Werner. Il Monacoci prova con scarsa convinzione. Orban allontana di testa un cross da destra di Keita Balde. Decisamente meglio il Lipsia che trova subito il gol alla prima occasione. Cross teso in area di Sabitzer che trova la sfortunata deviazione di Jemerson. Subasic beffato e subito Lipsia avanti. Jemerson accusa l’errore, ci pensa troppo e ne combina un’altra. Al nono minuto pasticcia clamorosamente, Kampl anticipa Fabinho e serve Werner, che davanti a Subasic non sbaglia e raddoppia. Inizio schock per il Monaco. I monegaschi vanno vicini al gol al minuto 13. Balde Keita trova lo spazio per il tiro e ci prova. Con i pugni Gulacsi respinge sul tiro dell’ex giocatore della Lazio. Ancora Monaco in avanti: intevento al limite di Upamecano su Keita Balde. L’ex laziale cade, ma per l’arbitro è tutto regolare. L’occasione più importante per i padroni di casa arriva al 17esimo. Falcao si avventa su una palla spiovente e colpisce a rete. Gulacsi è bravo a deviare con il corpo la conclusione. Dopo un attimo di sbandamento, il Lipsia sembra di nuovo padrone della gara, forte anche dei due gol di vantaggio. Conclusione dal limite dell’area di Sabitzer. Sfera sul fondo. La manovra del Monaco è poco rapida e avvolgente. I biancorossi sono costretti a provarci da fuori area. Conclusione di Fabinho dai 35 metri: Palla che finisce lontanissima dalla porta di Gulacsi. Al 29esimo il Monaco si suicida definitivamente. Falcao frana su Orban in area. Undiano Mallenco indica senza esitazioni il dischetto. Dal dischetto si presenta Werner che con una conclusione potente e centrale manda il pallone poco sotto la traversa. Mezz’ora da sogno per il Lipsia. Incubo per il Monaco. Sabitzer continua a spingere, ma scivola a terra. Il calciatore è costretto ad alzare bandiera bianca per problemi alla spalla sinistra. Esce in barella. Al suo posto Hasenhuttl manda in campo Demme. Si mette in proprio Coutinho dopo uno scambio nello stretto con Salah e va al tiro da posizione defilata, conquistando un corner. Tiro di Salah dal limite dell’area sugli sviluppi del calcio d’angolo, la palla termina però altissima. Cartellino giallo intanto per Joao Moutinho. Al 44esimo i padroni di casa riescono a riaprire la gara. Falcao sfrutta al meglio l’assist di Lopes: sbaglia l’uscita Gulacsi, l’ex Atletico Madrid ne approfitta e mette dentro. Il Lipsia però è implacabile. Un solo minuto dopo arriva infatti l’1-4. Naby Keita con un numero manda al bar Glik, elude l’intervento di Fabinho e batte da pochi passi Subasic.

SINTESI SECONDO TEMPO 

Nessun cambio tra le due squadre. Jemerson nel frattempo contribuisce in maniera negativa a una sua eventuale valutazione: cartellino giallo per lui. Ammonito in apertura pure Fabinho. Cartellino giallo per il centrocampista del Monaco per fallo su Poulsen, uno dei migliori questa sera. Il Monaco fatica molto a costruire occasioni da rete. Il Lipsia controlla senza affanno la gara. Numero di Rony Lopes che supera Upamecano, non Naby Keita, che spazza via. Un cambio a testa. Gli ospiti mandano in campo Bruma al posto di Werner mentre il Monaco sostituisce Balde Keita con Diakhaby. La partita ha ormai ben poco da dire. Il Monaco non sembra avere la forza soprattutto mentale per tentare il miracolo. IL Lipsia, ormai, è in totale controllo della gara. Sostituzione effettuata da Jardim: entra Ghezzal al posto di Lopes. Upamecano nel frattempo si rende ancora protagonista di ottime chiusure in area ospite. Ottima prova del difensore Red Bull. Primo pallone intanto toccato da Ghezzal, che mette in mezzo a cercare Falcao. Gulacsi esce e fa suo il pallone. Al 77esimo ci prova Joao Moutinho su calcio di punizione dai 20 metri: palla che termina alta di poco sopra la traversa. Ci prova Forsberg, tra i migliori in campo in quella dannata Svezia-Italia. Conclusione dalla distanza, palla ampiamente fuori. Cambio per gli ospiti: entra Laimer, esce proprio Forsberg. Sostituzione intanto per il Monaco: entra Carrillo, esce Moutinho. Jardim tenta il tutto per tutto, ma ormai la gara è ormai ai titoli di coda. Ammonito intanto Poulsen. Cartellino giallo per fallo su Fabinho. Poco dopo trova l’ammonizione anche Jorge. Nel finale succede davvero poco. I biancorossi non ci credono più e non vedono l’ora di archiviare una delle Champions League più deludenti degli ultimi anni. Il Lipsia in maniera signorile decide di non infierire.

CLICCA QUI PER IL VIDEO MONACO LIPSIA (1-4): HIGHLIGHTS E GOL DELLA PARTITA (CHAMPIONS LEAGUE, da uefa.com)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori