Pronostici Serie B / Quote e scommesse: focus su Venezia Novara, 16^ giornata

- Claudio Franceschini

Pronostici Serie B, 16^ giornata: quote e scommesse sulle partite del turno. Come finiranno le sfide che animano le giornate di sabato, domenica e lunedì? Bari e Parma in testa al gruppo

Grosso_Bari_esultanza_panchina_lapresse_2017
Fabio Grosso, allenatore Bari - LaPresse

Riuscirà il Venezia di Pippo Inzaghi ad aver ragione del Novara, continuando la sua marcia verso i playoff? I lagunari sono tra le squadre più interessanti di questa Serie B: sono equilibrati, perdono poco e sono riusciti in poco tempo ad adattarsi alla nuova realtà, esattamente come avevano fatto lo scorso anno quando si erano trovati a giocare in Lega Pro dopo la Serie C. Come il Parma, il Venezia sogna la tripla promozione consecutiva per tornare in Serie A; oggi se la vede con il Novara e lagenzia di scommesse Snai lo dà per favorito, con una quota di 1,90 sul segno 1 che identifica la sua vittoria. Per laffermazione esterna dei piemontesi siamo invece a 4,50 mentre il pareggio, per il quale dovrete giocare il segno X, vi farebbe guadagnare 3,15 volte la somma messa sul piatto. Venezia favorito, come si evince anche dal valore di 55,00 che viene dato a una sua eventuale vittoria con un primo tempo invece chiuso a favore del Novara. Leventualità contraria vale invece 33,00: sempre tanto naturalmente, ma una quota minore. Andiamo a dare uno sguardo anche al risultato esatto: il Venezia aveva battuto il Brescia con un 2-1 frutto di una grande rimonta ottenuta nei minuti finali, lo stesso esito questoggi, vale a dire un 2-1 interno, vi farebbe guadagnare 8,75 la cifra messa sul piatto. Al Penzo però potrebbe vincere anche il Novara, magari con il risultato più stretto: uno 0-1 dunque, possibilità questa che vale 10,00 volte quanto giocato per la sfida. (agg. di Claudio Franceschini)

FOCUS AVELLINO PALERMO

La missione del Palermo al Partenio è quella di riprendersi il primo posto in classifica: cosa che non dipende esclusivamente dai rosanero, visto che Bari e Parma sono davanti e vincendo resterebbero al comando. Intanto però possiamo andare a vedere quali sono le possibilità del Palermo dal punto di vista delle quote: secondo la Snai la squadra di Bruno Tedino è favorita, con un 2,60 che accompagna il segno 2. LAvellino però si difende: per il segno 1 che identifica la vittoria irpina siamo a 2,85 e dunque non cè troppa distanza tra le due eventualità. Per quanto riguarda il pareggio, per il quale naturalmente dovrete giocare il segno X, il guadagno sarebbe di 3,05 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto; va da sè allora che sia questa la somma sullesito finale che paga più dividendi. Se vogliamo approfondire il discorso, dobbiamo anche dire che lAvellino vi farebbe guadagnare 35,00 volte la somma giocata se dovesse vincere la partita partendo da un primo tempo chiuso in svantaggio; stessa eventualità se il Palermo facesse lo stesso, mentre siamo a 15,00 qualora dovesse finire pari ma con una delle due squadre avanti nel punteggio al termine della prima frazione. Sul risultato esatto, difficile fare ipotesi come ovvio che sia; possiamo dire però che i rosanero arrivano da uno 0-3 subito in casa, lo stesso esito a favore (dunque sempre un segno 2) è uneventualità da 25,00 che sale a 28,00 se il 3-0 lo centrasse lAvellino. (agg. di Claudio Franceschini)

FOCUS CARPI PARMA

La capolista Parma si presenta al Cabassi per sfidare il Carpi, e provare ad abbattere la maledizione che ha colpito fino a qui tutte le prime in classifica di Serie B. Per confermare la vetta ci sarà bisogno di una vittoria esterna: uneventualità che la Snai quota 1,40 e che pone i ducali in netto vantaggio rispetto al Carpi, visto che la quota sul segno 1 è data a 6,25. Per il pareggio la vincita è data invece a 4,25; naturalmente la posta si può alzare con altre puntate. Per esempio, se il Carpi dovesse ribaltare un primo tempo in svantaggio e prendersi la vittoria, il guadagno per voi sarebbe addirittura di 40,00 volte la scommessa (parziale/finale 2-1), ma anche il Parma vincente dopo la prima frazione favorevole al Carpi porta in dote la stessa vincita. Insieme, si può anche provare a indovinare lesito del primo tempo: il Carpi in vantaggio vale 3,45 mentre siamo appena sotto (3,40) nelleventualità che sia il Parma a chiudere avanti i primi 45 minuti. Il pareggio, per ovvie ragioni, vale molto meno: siamo solo a 1,95. Uno scorcio sul risultato esatto: un 2-0, indipendentemente da quale squadra sia a centrarlo, vale 12,00 mentre un 1-0 a favore dei ducali, massimo risultato con il minimo sforzo, è quotato 7,25 volte la somma giocata. Interessante la quota su un 3-2 esterno: vi permetterebbe di guadagnare ben 35,00 volte la cifra messa sul piatto. (agg. di Claudio Franceschini)

FOCUS ASCOLI CREMONESE

E interessante studiare le quote di Ascoli Cremonese, che si gioca al Del Duca. Vediamo cosa ci dice la Snai: a essere favorita è la squadra lombarda, che ha una classifica decisamente migliore e che dunque ambisce al grande colpo esterno. Quota di 2,10 sul segno 2 per la sua vittoria, mentre per il segno 1 che identifica laffermazione dellAscoli siamo a 3,50. Per il pareggio dovreste giocare il segno X e il guadagno sarebbe pari a 3,30 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto; sostanzialmente uguali le quote per Under e Over (2,5) mentre cè differenza tra Gol (1,65) e NoGol (2,10) e dunque si punta sulla possibilità dei padroni di casa di entrare comunque nel tabellino dei marcatori. Da rilevare che lAscoli ha incassato 27 gol in questo campionato, e ben 13 di questi sono arrivati nelle ultime quattro giornate: secondo queste cifre possiamo ad esempio puntare su un 2-1 a favore della Cremonese, eventualità che vi farebbe guadagnare 8,75 la somma giocata. In alternativa potete scommettere su una goleada grigiorossa: per esempio un 1-4 che vale 33,00 o anche un 2-4 che invece è quotato 45,00. Per quanto riguarda uneventuale vittoria dellAscoli, vediamo il 2-1: vale 12,00 volte la posta e sicuramente non è una possibilità da scartare. Il pareggio più redditizio, a parte il 4-4 (90,00) è un più probabile 2-2: vi farebbe guadagnare 13 euro per ognuno giocato. (agg. di Claudio Franceschini)

QUOTE E PRONOSTICI SERIE B

Eccoci pronti a una nuova tornata di pronostici di Serie B 2017-2018: siamo arrivati alla sedicesima giornata e siamo ben oltre la boa di metà girone di andata. Quindici turni giocati, eppure nessuna certezza: la capolista continua a cambiare, il campionato non ha un padrone, capire adesso quali siano le vere favorite per la promozione è complicatissimo se non impossibile. Noi dunque analizziamo partita per partita quello che ci aspetta nella sedicesima giornata, provando a ipotizzare quali esiti potremmo avere dai vari campi; le gare in programma sono tante e, come al solito, copriranno più turni e quindi non ci resta che iniziare con le nostre analisi e i nostri pronostici sul campionato cadetto.

PRONOSTICO ASCOLI CREMONESE (sabato ore 15)

LAscoli è il fanalino di coda della classifica: arriva da quattro sconfitte consecutive nelle quali ha incassato un totale di 13 gol (segnandone due, tutti a Carpi), ha vinto solo una volta nelle ultime nove partite e non è la prima volta che apre a strisce negative (tre ko in serie a settembre). Non può partire favorito contro una Cremonese che, pur senza vittorie nelle ultime due, ha perso solo una volta in oltre due mesi con un bilancio di tre vittorie e sei pareggi nelle ultime dieci giornate. Tuttavia, la squadra di Attilio Tesser ha vinto appena 5 gare in tutta la stagione: per questo, diamo come pronostico un pareggio. 

PRONOSTICO AVELLINO PALERMO (sabato ore 15)

Il Palermo è lennesima squadra che non è riuscita a confermare il suo primo posto per più di una giornata: in serie positiva da quattro partite (tre vittorie), i rosanero sono caduti in casa contro il Cittadella e adesso sono addirittura quinti, a conferma di quanto il campionato di Serie B sia ondivago e in costante evoluzione. Ne sa qualcosa lAvellino, che dopo aver clamorosamente perso il derby contro la Salernitana (avrebbe preso la vetta) ha fatto 6 punti in sei partite, con tre pareggi e due sconfitte, vincendo soltanto contro la Pro Vercelli. Due squadre dunque a caccia di riscatto; diamo come ipotetico risultato il segno 2 per la vittoria del Palermo, confidando in un pronto riscatto dei rosanero che restano superiori.

PRONOSTICO CARPI PARMA (sabato ore 15)

Il Parma si presenta al Cabassi da capolista: merito delle cinque vittorie in sei partite dei ducali, che hanno già perso cinque volte eppure sono davanti a tutti – insieme al Bari. E un gran momento per Roberto DAversa e la sua squadra, che fuori casa ha perso solo una volta nelle ultime cinque partite; il Carpi invece ha fatto 6 punti nelle ultime sei partite: ha perso due volte e soprattutto è reduce dal pesantissimo 0-5 di Perugia, che ha sancito la quinta sconfitta stagionale. Solo la seconda in trasferta: i biancorossi continuano ad andare meglio in casa, dove però hanno perso di più. Il pronostico? Se stiamo a quanto successo ultimamente vincerà il Carpi, più probabilmente potrebbe venirne fuori un pareggio.

PRONOSTICO CITTADELLA SALERNITANA (sabato ore 15)

La squadra del momento è sicuramente il Cittadella, capace di andare a vincere con autorità al Barbera. Eppure i veneti in generale fanno fatica: la vittoria è arrivata dopo aver centrato due punti in tre partite e 5 nelle sette sfide precedenti a quella dello scorso lunedì, con due sconfitte consecutive contro Cremonese e Bari. Un Cittadella che rispetto allo scorso anno ha un rendimento sicuramente peggiore; attenzione allora alla Salernitana, che ha perso una sola volta in questo campionato ed è imbattuta da 12 partite. Nelle quali però ha raccolto solo quattro vittorie: sono 10 i pareggi stagionali dei campani, tre dei quali nelle ultime tre partite. Come pronostico diciamo in ogni caso vittoria del Cittadella, in fiducia.

PRONOSTICO PRO VERCELLI ENTELLA (sabato ore 15)

La Pro Vercelli, ultima a lungo in questa stagione, ha dei periodi positivi che alterna a tremende ricadute: due vittorie con Cesena e Perugia (10 gol segnati) seguite da due pareggi e due sconfitte, poi i colpi contro Novara ed Empoli ed ecco il ko di Pescara. Squadra ondivaga se ce nè una, che pare comunque essersi lasciata alle spalle certe insicurezze dei primi turni; la Virtus Entella sta anche peggio, perchè non vince addirittura da inizio ottobre e in questo periodo ha ottenuto quattro pareggi e tre sconfitte. Fuori casa i liguri mancano al successo dal 30 settembre (a Cittadella) e in generale sono tra le squadre più in difficoltà del campionato. Puntiamo allora su un pareggio, che potrebbe far bene a entrambe.

PRONOSTICO SPEZIA PESCARA (sabato ore 15)

E sempre difficile analizzare i campionati dello Spezia, ma in questo momento il quadro è chiaro: i liguri non vincono da cinque partite (una sconfitta, quattro pareggi consecutivi con serie aperta) e hanno ottenuto solo un successo nelle ultime otto partite. Una squadra in palese difficoltà, che non riesce a concretizzare il valore della sua rosa; oggi per di più se la deve vedere con un Pescara che è tornato a vincere dopo quattro partite (tre sconfitte) e che fuori casa può sempre essere temibile (ha vinto a Carpi e Parma) anche se ha perso le ultime due trasferte che ha giocato. Si tratta comunque di due realtà che non stanno rispecchiando le loro ambizioni; come pronostico puntiamo su una vittoria della formazione di Zdenek Zeman, che deve trovare u po di continuità se vuole tornare a far valere la sua candidatura alla promozione.

PRONOSTICO VENEZIA NOVARA (sabato ore 15)

Due allenatori giovani, due squadre dal rendimento alterno si sfidano al Penzo: il Venezia non è mai riuscito a prendersi il primo posto in classifica pur essendoci stato ad un passo in più occasioni. Non perde da quattro partite (8 punti) e la sconfitta di Cittadella è lunica in nove gare, cinque delle quali vinte; tuttavia cè sempre la sensazione che i lagunari manchino il grande passo quando tutti lo aspettano. Diverso il campionato del Novara, che aveva trovato una grande serie di risultati mettendo in fila le vittorie contro Frosinone, Brescia e Palermo ma poi è tornato a balbettare, perdendo tre delle ultime cinque partite e ottenendo appena due pareggi. Una squadra che ha sicuramente potenzialità, ma non riesce a esprimerle; al Penzo è dura per tutti, dunque puntiamo su una vittoria interna del Venezia.

PRONOSTICO BARI FOGGIA (domenica ore 12:30)

Il lunch match della domenica è lattesissimo derby di Puglia, che significa ancora di più se pensiamo che il Bari è riuscito a prendersi il primo posto in classifica. Frutto di due vittorie consecutive, di tre nelle ultime quattro (10 punti) e di quattro nelle ultime sei; qualche incidente di percorso cè sempre, ma finalmente i galletti sembrano essersi lasciati alle spalle le tre sconfitte consecutive di settembre tornando a volare verso la promozione diretta. Certamente il Foggia non ha alcuna intenzione di stare a guardare: i satanelli sentono la sfida, e attenzione perchè hanno vinto le ultime due trasferte e in generale hanno già tre vittorie fuori casa, con anche due pareggi pirotecnici contro Brescia e Cesena. La classifica non è delle migliori, ma se cè una partita per risalire la corrente è proprio il derby: dunque, diciamo che potrebbe finire pari. 

PRONOSTICO TERNANA PERUGIA (domenica ore 15)

Altro posticipo domenicale, altro derby: questo dUmbria, con la Ternana che non vince da sei partite (cinque pareggi e il 2-4 di Frosinone) e lo ha fatto una sola volta nelle ultime 12, con due successi in tutto il campionato. Una squadra che pur esprimendo un buon calcio è ancora giovane e pecca di inesperienza; sicuramente più attrezzato il Perugia, che però dopo lavvio sprint ha perso cinque partite consecutive e sei in una serie di otto gare senza vittorie. Sabato sono tornati i tre punti in maniera esagerata: un 5-0 al Carpi. Sarà un fuoco di paglia o finalmente il Grifone può aver ritrovato la via? Presto per dirlo: intanto, diciamo che per questa partita puntiamo comunque sulla vittoria del Perugia.

PRONOSTICO CESENA BRESCIA (lunedì ore 20:30)

Due squadre tra le più storiche in questo campionato di Serie B, ma entrambe sotto il par: il Cesena è penultimo e la vittoria gli manca da quattro giornate, con tre pareggi e il ko di Empoli dello scorso sabato. Squadra che subisce tantissimi gol, ha vinto solo una volta nelle ultime sette e, pur avendo contenuto le sconfitte (due in sette gare dopo le cinque nelle prime otto) continua a faticare. Meglio il Brescia, che pure non festeggia da tre turni (due pareggi consecutivi dopo la sconfitta contro il Venezia) e ha perso quattro volte nelle ultime otto partite, ma si è anche preso due importanti vittorie per tenersi fuori dalla zona retrocessione. Difficile dire quale sia squadra sia favorita: diciamo allora che potrebbe finire pari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori