Gennaro Gattuso/ E’ l’allenatore giusto per il Milan? Corti e Onnis lo mettono alla prova (Le Iene Show)

Gennaro Gattuso, nuovo allenatore del Milan: è l’uomo giusto? Corti e Onnis lo mettono alla prova a Le Iene Show. Le ultime notizie sul tecnico rossonero, subentrato a Vincenzo Montella

28.11.2017 - Silvana Palazzo
gattuso_milan_iene
Gennaro Gattuso a Le Iene Show

Per Vincenzo Montella il Tapiro di Striscia la Notizia, per Gennaro Gattuso la visita de Le Iene Show. Via vai a Milanello con l’avvicendamento in panchina. Ma Ringhio è davvero l’uomo giusto per permettere al Milan di scalare la classifica dopo un avvio di stagione deludente? Se lo sono chiesti Stefano Corti e Alessandro Onnis, che hanno deciso di incontrare il nuovo allenatore rossonero per verificarlo. Come sarà andata? L’unica anticipazione che il programma di Italia 1 ha fornito è una foto nella quale l’outfit di Gennaro Gattuso ricorda quello di Antonio Cassano dopo il trasferimento al Real Madrid… Scherzi a parte, prepariamoci a ridere, visto che le due Iene ci hanno abituati finora a servizi molto divertenti. E non è da meno Gattuso, che non è conosciuto per la sua grinta (l’appellativo Ringhio non è di certo casuale), ma anche per la sua simpatia. Appuntamento, dunque, alla puntata di stasera de Le Iene Show.

GATTUSO A LE IENE: PRIMO ESAME DA ALLENATORE DEL MILAN

Non è la prima volta comunque che Gennaro Gattuso è protagonista di un servizio de Le Iene Show. In passato, infatti, è stato chiamato in causa per parlare della testata a Joe Jordan durante la sfida di Champions League contro il Tottenham. Scolpita tra le gesta dell’ex calciatore calabrese anche quella discussione. I tifosi del Milan ricordano bene quanto accadde nel febbraio 2011, quando Gattuso dopo una discussione colpì l’ex rossonero e mister in seconda degli Spurs. Mi sono avvicinato per chiarire, sono scappate altre parole e si è levato gli occhiali in segno di sfida, raccontò a Le Iene. Questo gesto venne così giustificato da Ringhio: Mi è scattata l’ignoranza. Ne scaturì un grande parapiglia che coinvolse il difensore del Tottenham Bassong. Lui che è 1.88 ha visto questa mezza sega e ha pensato: ‘Lo distruggo questo’. Ha cominciato a dire: ‘You and me, you and me, you and me…’. Anche nel sottopassaggio mi ha detto you and me, mi sono fatto rispettare. Voleva lo you and me e io glielo ho dato, ha raccontato Gattuso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori