Giuseppe Vegas/ Chi è? Candidato presidente della Lega Serie A. Prende piede lidea Simonelli

- Claudio Franceschini

Giuseppe Vegas è il candidato alla presidenza della Lega Serie A: da sette anni è presidente della Consob, in passato è stato Vice Ministro dell’Economia nei governi di Silvio Berlusconi

Vegas_Lega_A_lapresse_2017
Giuseppe Vegas, candidato alla presidenza della Lega A (Foto LaPresse)

E iniziata alle ore 11:30 lAssemblea della Lega Serie A da cui dovrebbe scaturire il nome del nuovo presidente della A. Come vi abbiamo già spiegato, la candidatura di Giuseppe Vegas, numero uno della Consob, fino a poche ore fa molto quotato, sta perdendo sempre più terreno, visto che sarebbero diversi coloro che si sono opposti a questa scelta. Per evitare il commissariamento della Federcalcio, non è da escludere che si scelga un presidente pro tempore, e in tale caso starebbe prendendo quota lidea Ezio Maria Simonelli, presidente del collegio dei revisori della Lega. Attenzione anche a Paolo Nicoletti, già vice commissario della Lega di A. Nel frattempo è uscito allo scoperto anche il patron del Coni, Giovanni Malagò, che ha detto la sua proprio su Vegas: «Vegas presidente della Lega calcio di Serie A? Non lo conosco, non so dare un giudizio e comunque non lo darei. Io non tifo per nessuno, non ho nessun nome. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

STA PER INIZIARE L’ASSEMBLEA

Sta per iniziare lassemblea di Lega Serie A dal quale scaturirà il nuovo nome del presidente. Nelle scorse ore ha preso piede in maniera importante la candidatura di Giuseppe Vegas, numero uno della Consob e sponsorizzato da diverse società di calcio, fra cui la Lazio di Claudio Lotito. Pare però che questa idea stia scemando e questa mattina, le sensazioni circolanti nella Lega erano decisamente negative. Nel frattempo in via Rosellini sono arrivati già diversi dirigenti, fra cui lamministratore delegato del Milan, Marco Fassone, la controparte della Juventus, Giuseppe Marotta, nonché il patron laziale Claudio Lotito, e i dirigenti dellInter Gardini e Antonello. Cè ovviamente anche il numero uno uscente della Federcalcio Carlo Tavecchio, il primo ad arrivare. Nel caso in cui alla fine dallAssemblea non scaturisse alcun nome, si terrà un nuovo incontro il prossimo 11 dicembre, data limite per individuare il nuovo presidente. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

IL MINISTRO LOTTI SI OPPONE

Si fa forte la candidatura di Giuseppe Vegas per il ruolo di Presidente della Lega Serie A. Molti coloro che spingono per il numero uno della Consob, a cominciare dal patron Lazio Lotito, ma ci sono ovviamente anche gli oppositori. Fra questi figura il Ministro dello Sport Lotti, che nelle ultime ore, uscendo allo scoperto, ha spiegato senza troppi giri di parole la posizione sua e del governo: «Di tutti i nomi quello di Vegas è il meno opportuno, con tutto il rispetto della persona. Che facciamo: proprio mentre ce la prendiamo con chi non ha vigilato sulle banche, ne mettiamo uno di loro alla Lega calcio?. Per giunta ora che c’è una commissione d’inchiesta schierata come un plotone di esecuzione proprio rivolto contro chi non ha vigilato e i controllori che non hanno fatto il proprio dovere. Il nome di Vegas non darebbe l’idea di una rifondazione del mondo del calcio. Insomma, il pensiero è chiaro, Lotti non vorrebbe la banche allinterno del mondo del calcio: nelle prossime ore capiremo se la candidatura di Vegas sarà ancora forte o meno. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CHI E GIUSEPPE VEGAS, CANDIDATO PRESIDENTE LEGA SERIE A

Giuseppe Vegas è il nome forte per la presidenza della Lega A: dallassemblea tenutasi lunedì a Milano è spuntata la sua candidatura, pare lanciata da Claudio Fenucci (Amministratore Delegato del Bologna). Sarà di fatto lo sfidante di Ugo Marchetti, generale della Finanza e nome spinto da Claudio Lotito; come già riportato nella giornata di lunedì, i club di Serie A sono più o meno compatti nel provare a risolvere entro mercoledì, anche se un certo fronte (tra cui Inter, Juventus, Napoli e Roma) spingeva per il commissariamento così da bilanciare il peso della massima serie allinterno della FIGC (al momento la Lega A conta meno di Lega Pro e Dilettanti). Già il presidente del Genoa Enrico Preziosi aveva rivelato come una decisione sul presidente di Lega sarebbe potuta avvenire entro il 29 novembre; dello stesso parere Carlo Tavecchio, che al momento è ufficialmente il commissario della Serie A e che al termine dellassemblea ha parlato di una precisa scelta per evitare il commissariamento della Figc. Dunque Vegas candidato alla presidenza; lAmministratore Delegato invece uscirà da una rosa di tre nomi, vale a dire Tom Mockridge (attualmente a Virgin Media), Marzio Perrelli (Hsbc) e Luig De Siervo (è AD di Infront, la società che fa da advisor della Lega). Michele Scannavini ha fatto un passo indietro mentre Sami Kahale, ex manager di Procter & Gamble, ha perso quote nelle gerarchie. 

Giuseppe Vegas, milanese di 66 anni, è un giornalista pubblicista e ha una laurea in giurisprudenza; ha iniziato con Fondazione Einaudi di cui è stato direttore scientifico (poi anche direttore responsabile della newsletter correlata) e dal 2010 – succedendo a Lamberto Cardia se si esclude linterregno di Vittorio Conti, nominato ad interim – ricopre il ruolo di presidente della Consob, vale a dire lorgano che tutela il mercato mobiliare del Paese. Lo si ricorda però anche e soprattutto per il suo impegno in politica: esponente di Forza Italia e Popolo della Libertà, era già sottosegretario alle Finanze e al Tesoro nel governo di Lamberto Dini – il primo governo tecnico nella storia dItalia – e con il Polo per le Libertà è stato nominato senatore nel 1996 (collegi del Piemonte), con altre due elezioni a seguire. Tra il 2001 e il 2006 Silvio Berlusconi lo ha voluto come sottosegretario e poi vice ministro dellEconomia e delle Finanze nel corso dei suoi governi, ma nel dicembre 2010 (cioè meno di un mese dopo della nomina a presidente della Consob) ha votato la mozione di sfiducia al governo Berlusconi, dimettendosi poi da Forza Italia. Il mandato di Vegas come presidente della Consob scadrà il prossimo 15 dicembre; resta da capire, come ha preallertato Tavecchio, se sia possibile commissariare la Lega con la Serie A assente.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori