JUVENTUS, LITE NELLO SPOGLIATOIO/ Smentita di Allegri: speravo si fossero picchiati, serve un po di casino

- Silvana Palazzo

Juventus, lite nello spogliatoio: chi sono i tre giocatori che hanno chiesto la cessione a gennaio? Le ultime notizie sull’indiscrezione lanciata da Dagospia sulla squadra di Allegri 

Allegri_urlo_Juventus_lapresse
Allegri lascia la Juventus (Foto LaPresse)

Il giorno dopo lo scoop lanciato da Dagospia sul furente litigio nello spogliatoio della Juventus, arriva la versione-smentita di mister Allegri che da buon toscano risponde a tono e in maniera sarcastica, approfittando della presunta indiscrezione per far passare un altro concetto a lui gradito (e sviare così il punto della questione, senza dire con chiarezza che invece non è successo nulla, come ci si poteva aspettare con una risposta diplomatica). Eccolo qui il mister oggi in conferenza stampa prima del big match più sentito al vertice, Napoli-Juventus: «Io speravo si fossero picchiati, perché ogni tanto un po’ di casino serve, invece no. Una battuta fugace con qui tenta di liquidare la spinosa vicenda, non la prima raccontata da presunti scoop interni allo spogliatoio, come ad esempio dopo la finale persa di Champions League. Poco dopo, ancora un Allegri pungente arriva a colpire anche lallenatore del Napoli, reo di lamentarsi un po troppo e per motivi ogni volta diversi: «A Maurizio (Sarri, ndr) non sto più dietro. La sua è una strategia per creare confusione… Una volta ha il campo, un’altra il fatturato o la Champions. Io evito e dico che allenarsi una volta alla settimana fa bene, è bello giocare ogni tre giorni. Intanto, per gli appassionati di dietrologia, oggi il sito di Dagospia riportando le parole di Allegri mette in primo piano due foto di trio opposto: da un lato Buffon, Barzagli, Chiellini, dallaltro Douglas Costa, Matuidi e Alex Sandro. Un altro indizio sibillino su chi sarebbero i tre che hanno chiesto la cessione? (agg. di Niccolò Magnani)

LO SCOOP SULLA JUVE

Lo spogliatoio della Juventus è in fermento, la tensione è alta e sono già volate parole grosse. A parlare di nervi tesi all’interno della squadra di Massimiliano Allegri è Dagospia, secondo cui sarebbero scattate le scintille tra gli anziani, i cosiddetti senatori, e gli stranieri del gruppo bianconero. Non ci sono ancora i presupposti per parlare di una frattura all’interno della Juventus, anche perché le indiscrezioni pubblicate dal portale di Roberto D’Agostino sono striminzite, ma sono comunque sufficienti per parlare già di un caso. Per Dagospia la lite ha spinto tre calciatori stranieri a chiedere la cessione già a gennaio, prossima finestra di calciomercato. In Rete e sui social è già partito il toto-cessione: chi sono i tre giocatori che hanno chiesto il trasferimento? Non sono noti i motivi della lite, né chi siano i tre bianconeri stranieri che hanno avanzato la richiesta di andare via, quindi bisogna analizzare i pochi indizi a disposizione. 

JUVENTUS, LITE NELLO SPOGLIATOIO? IN TRE CHIEDONO LA CESSIONE

Il primo indiziato potrebbe essere Douglas Costa: secondo TuttoJuve è uno dei tre giocatori ad aver chiesto di cambiare subito aria. L’esterno offensivo brasiliano arrivato dal Bayern Monaco è pronto a fare le valigie? Potrebbe essere lui uno dei giocatori che si sarebbe scontrato con lo zoccolo duro della Juventus. Pare che Gianluigi Buffon, Giorgio Chiellini, Andrea Barzagli, Claudio Marchisio e Stephan Lichtsteiner non avvertano nel gruppo quella tensione agonistica che ha contraddistinto i successi nazionali negli ultimi sei anni. Da qui il presunto confronto che avrebbe assunto poi toni molto forti. L’altro indiziato potrebbe essere Alex Sandro, ma la nostra ipotesi è dettata solo dal fatto che l’esterno finora ha offerto un rendimento al di sotto delle aspettative. Il terzo giocatore della Juventus che ha chiesto la cessione a gennaio chi potrebbe essere? Potremmo puntare il dito su Rodrigo Bentancur, che è riuscito a raccogliere un po’ di spazio fino a quando era indisponibile Claudio Marchisio. Il ritorno del Principino e la presenza ingombrante di Blaise Matuidi, senza dimenticare poi Miralem Pjanic e Sami Khedira, chiudono gli spazi di un talento che per ora si sta facendo notare più sui social che in campo. Si attendono comunque riscontri dalla Juventus, che aveva già smentito a più riprese le voci sulla presunta lite di Cardiff. Ci risiamo?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori