DIRETTA / Pescara-Palermo (risultato finale 2-2) streaming video e tv: un punto a testa per le due squadre

- Mauro Mantegazza

Diretta Pescara-Palermo: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live della partita di Serie B per la 13^ giornata, venerdì 3 novembre

pescara tifosi
Video Pescara Entella, repertorio LaPresse

DIRETTA PESCARA-PALERMO (RISULTATO FINALE 2-2): UN PUNTO A TESTA PER LE DUE SQUADRE

Tempo scaduto all’Adriatico, Pescara e Palermo hanno regalato spettacolo e alla fine si spartiscono la posta in palio, 2-2 il risultato finale al triplice fischio dell’arbitro Giua. Negli ultimi minuti tiene banco il duello tra Nestorovski e Fiorillo: l’attaccante macedone vuole realizzare la doppietta personale per consentire ai rosanero di strappare i tre punti, per ben due volte l’estremo difensore locale si supera nel vero senso della parola salvando i suoi dal 2-3. Inutili gli sforzi degli ospiti che anche nel recupero non trovano il modo di avere la meglio, i padroni di casa tengono duro e riescono a difendere almeno il pareggio che consente al Pescara di interrompere la striscia negativa di sconfitte. Il Palermo sale a quota 22 in classifica ma dovrà sperare che Empoli, Frosinone e Parma non vincano se vuole mantenere la leadership. (agg. di Stefano Belli)

GARA PAZZA ALL’ADRIATICO

Quando manca un quarto d’ora al novantesimo Pescara e Palermo sono sempre sul 2-2. Secondo tempo pirotecnico all’Adriatico con le due squadre a caccia dei tre punti che non hanno paura a sbilanciarsi in avanti, ne guadagnano sicuramente il ritmo e lo spettacolo, un po’ meno le coronarie dei tifosi. Al 61′ i padroni di casa rischiano seriamente di tornare in vantaggio: Struna perde un brutto pallone nella propria trequarti e spiana la strada a Capone che sfonda sulla fascia sinistra e crossa per Mancuso che tutto solo davanti a Posavec si divora il gol del 3 a 2 con un pallonetto impreciso. Sul capovolgimento di fronte successivo il guardalinee nega la doppietta a Chochev che aveva trafitto Fiorillo con una segnalazione di fuorigioco millimetrico. Girandola di emozioni che prosegue anche nei minuti successivi, al 64′ Cionek salva su Pettinari che aveva calciato a botta sicura con la porta spalancata e Posavec ormai fuori causa. Entrambe le difese continuano a ballare e questo fattore aumenta esponenzialmente il numero di palle gol prodotte dalle due squadre. (agg. di Stefano Belli)

BRUGMAN RISTABILISCE L’EQUILIBRIO

Al decimo minuto del secondo tempo il punteggio di Pescara-Palermo vede le due squadre sul 2-2. A inizio ripresa i padroni di casa ristabiliscono immediatamente gli equilibri con Brugman che al termine di un’azione molto confusa e grazie a una serie di rimpalli riesce a trovare la via del gol facendo passare il pallone tra le gambe dei rosanero che non riescono in alcun modo a intercettarlo. In maniera quasi fortunosa gli uomini di Zeman pareggiano i conti e per la terza volta dal fischio d’inizio il risultato è in perfetto equilibrio, l’undici di Tedino non ci sta e si riversa in zona d’attacco cercando di mettere pressione alla difesa avversaria e di indurla all’errore, cosa che capita non di rado con le squadre allenate dal tecnico boemo. (agg. di Stefano Belli)

NESTOROVSKI RIBALTA IL PARZIALE

Intervallo all’Adriatico dove si è appena concluso il primo tempo di Pescara-Palermo, le due squadre tornano negli spogliatoi per il riposo sul punteggio di 2 a 1 in favore della formazione di Bruno Tedino. Al 32′ i rosanero mettono la freccia grazie a Nestorovski che con la collaborazione di Coronado che fa da sponda libera un sinistro imprendibile per Fiorillo. I tifosi locali non la prendono bene e cominciano a contestare pesantemente la squadra, in particolare l’allenatore Zeman. I padroni di casa reagiscono sfiorando il 2-2 al 42′ sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina con la rovesciata di Pettinari, Posavec non si fa respingere e salva i suoi con una grandissima parata strozzando così l’urlo dei supporter locali che stavano già cominciando a festeggiare. L’arbitro sospense le ostilità senza concedere recupero, tra circa un quarto d’ora si tornerà in campo per l’inizio della ripresa. (agg. di Stefano Belli)

PARI IMMEDIATO DI CHOCHEV

Alla mezz’ora del primo tempo il punteggio di Pescara-Palermo, partita valida per la tredicesima giornata di Serie B 2017-18, vede le due squadre sull’1-1. Il vantaggio dei padroni di casa dura solamente 5 minuti, esattamente al quarto d’ora Chochev finalizza una bella azione d’attacco alimentata da Nestorovski e Rispoli (suo l’assist) depositando il pallone in rete, niente da fare per Fiorillo che può solamente andare a raccoglierlo. Come al solito la squadra di Zeman sbanda pericolosamente in difesa e consente agli avversari di rimettersi subito in carreggiata, le due formazioni si allungano sul terreno di gioco, aumentano i capovolgimenti di fronte perché nessuno stasera sembra avere la minima intenzione di accontentarsi del pareggio. I rosanero hanno trovato fiducia e coraggio grazie al pari e ora si affacciano più spesso nell’area di rigore avversaria, Pescara pericoloso in contropiede con il Palermo che perde qualche pallone di troppo nella propria metà campo. (agg. di Stefano Belli)

CAPONE SBLOCCA L’ANTICIPO!

Allo stadio Adriatico l’arbitro Giua ha dato il via al friday night di Serie B tra Pescara e Palermo, sono trascorsi dieci minuti dal fischio d’inizio e il punteggio vede la formazione di Zeman avanti per 1 a 0. Partenza soft sia da parte dei padroni di casa che degli ospiti, entrambe le compagini approfittano delle fasi iniziali del match per studiarsi a vicenda, gli abruzzesi si affacciano in avanti per la prima volta al 3′ con Pettinari che viene chiuso in fallo laterale da Struna e non può accentrarsi palla al piede. L’undici di Tedino per il momento lascia fare concedendo l’iniziativa agli avversari, i rosanero non hanno creato grossi pericoli dalle parti di Fiorillo, un atteggiamento sornione che si ritorcerà contro agli ospiti. Infatti al 10′ Pescara passa in vantaggio con Capone che approfitta della dormita di Cionek per involarsi verso la porta e fulminare Posavec. (agg. di Stefano Belli)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Il Pescara ospiterà il Palermo allo stadio Adriatico a partire dalle ore 20:30 di questa sera, anticipo della tredicesima giornata del campionato di Serie B, nonché uno dei big match di questo turno. Andiamo a vedere nelle formazioni ufficiali di Pescara Palermo quali potrebbero essere i protagonisti di questa esaltante sfida della cadetta. Partiamo dai padroni di casa abruzzesi, per cui si distingue su tutti il leader dei cannonieri, leggasi bomber Andrea Pettineri, che vanta già otto marcature allattivo e che ovviamente vorrà continuare a segnare anche questa sera contro i rosanero. In casa Palermo, invece, all-in sulla prima punta Nestorovski, anchegli a quota otto reti, e reduce da una splendida doppietta contro la Virtus Entella lo scorso turno. Fra gli elementi di spicco della formazione siciliana, attenzione anche alla seconda punta/trequartista Igor Coronado, numero 10 della compagine palermitana, con un gol e tre assist allattivo. PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Crescenzi, Bovo, Coda, Mazzotta; Brugman, Carraro, Palazzi; Mancuso, Pettinari, Capone. Allenatore: Zdenek Zeman. PALERMO (3-5-2): Posavec; Cionek, Szyminski, Struna; Rispoli, Chochev, Murawski, Jajalo, Fiordilino; Coronado, Nestorovski. Allenatore. Bruno Tedino.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: DOVE VEDERE LA PARTITA DI SERIE B

Pescara-Palermo sarà trasmessa in diretta tv dalla piattaforma satellitare su ben tre canali: Sky Sport 1 HD, Sky Supercalcio HD e Sky Calcio 1 HD, i numeri 201, 206 e 251. I clienti Sky potranno dunque seguire la partita anche in diretta streaming video, tramite lapplicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone; se non abbonati ai corrispondenti pacchetti, potranno comunque acquistare il match in pay-per-view con il codice 409309.

I BOMBER

La capolista Palermo va a Pescara in una trasferta ostica vista l’imprevedibilità degli abruzzesi guidati da mister Zeman. Andiamo a scoprire chi sono i bomber che possono incidere in maniera decisiva sulla partita. Tra i padroni di casa Stefano Pettinari, otto reti siglate fino ad ora, è il pericolo numero uno. L’attaccante sta vivendo una seconda giovinezza e grazie alla mentalità ultra offensiva della propria compagine, sta raccogliendo frutti importanti a suon di reti. Tra i rosanero brilla il macedone Iljia Nestorovski che già in serie A aveva dimostrato di avere numeri importanti. Otto reti fino ad ora condite da prestazioni sempre di alto livello. L’attaccante è una delle stelle del torneo e può riportare subito in serie A il Palermo. Grandissima sfida quindi tra Pettinari e Nestorovski. (agg. Umberto Tessier)

L’ARBITRO

L’anticipo del venerdì sera fra Pescara e Palermo, atteso nella 13^ giornata della Cadetteria, sarà arbitrato dal direttore di gara Antonio Giua della sezione di Olbia. Ad aiutarlo nella conduzione ci saranno i due assistenti di linea Luigi Rossi della sezione di Rovigo ed Edoardo Raspollini della sezione di Livorno e ci sarà il quarto uomo Fabio Natilla della sezione di Molfetta. Le sfide arbitrate dal fischietto di origine toscana in stagione in cadetteria sono cinque, durante i quali il direttore di gara oggi atteso in campo allAdriatico, ha estratto 19 cartellini gialli (media leggermente inferiore alle quattro sanzioni a partita), mentre i cartellini rossi sono ancora fermi a quota zero. Un calcio di rigore da lui assegnato nella sfida fra Ascoli Picchio e Pro Vercelli, risalente alla 2^ giornata del campionato cadetto. Aggiungiamo infine che in carriera Guia finora non ha mai incontrato Pescara e Palermo: il match di questa sera si annuncia quindi inedito.(agg Michela Colombo)

TESTA A TESTA

La sfida tra Pescara e Palermo aprirà la giornata di serie B. Andiamo a scoprire lo stato di forma di entrambe le compagini e i precedenti più recenti attraverso i numeri. I padroni di casa nelle ultime cinque partite hanno collezionato tre sconfitte e due vittorie. La compagine guidata da Zeman quindi difficilmente gioca per il pari. Riguardo la capolista Palermo due pareggi, una sconfitta e due vittorie è lo score recente. I rosanero proveranno a calare il tris per rafforzare il primato. Andando a spulciare invece negli ultimi cinque precedenti scopriamo che il Palermo ha vinto due volte contro l’unica affermazione del Pescara. I restanti due match sono invece terminati in parità. Per le statistiche quindi il Palermo è favorito, vedremo se anche il campo dirà lo stesso. (agg. Umberto Tessier)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Pescara Palermo, partita diretta dallarbitro Giua che si giocherà venerdì alle 20:30 allo stadio Adriatico di Pescara, sarà lanticipo che aprirà il programma della 13^ giornata di Serie B. Arriva la capolista all’Adriatico per il Pescara 2.0 di Zdenek Zeman. Gli abruzzesi, reduci da due K.O. di fila in campionato contro Empoli e Brescia, dovranno ritrovare un successo che consentirebbe di fare un bel balzo in avanti e di mettersi alle spalle un paio di partite buie. Nell’ultima gara interna contro il Brescia, in particolare, i Delfini si sono arresi per 3-0 contro i lombardi, trascinati da un Caracciolo in grande forma ed uscito fra gli applausi del pubblico ospite. Nonostante la grande prova dello storico bomber bresciano, però, gli uomini di Zeman devono fare il mea culpa, incapaci praticamente di rendersi pericolosi per un’intera gara e troppo scoperti in difesa contro una formazione di buone capacità offensive come il Brescia. Il risultato alla fine è stato particolarmente duro verso gli abruzzesi, ma è sicuramente sintomo di qualche problema da correggere per l’allenatore boemo, che già nella trasferta di Empoli avrebbe dovuto raccogliere il campanello d’allarme lanciato dalla scialba prova dei suoi.

L’occasione e le motivazioni giuste per tornare a vedere in campo il vero Pescara arriveranno contro il Palermo, formazione che nonostante le inevitabili difficoltà dovute all’approccio con la categoria sta lentamente carburando per viaggiare verso l’obiettivo promozione. La guida tecnica di Tedino ha ben trasformato una squadra leggera e poco incline allo sforzo in una squadra più operaia, che sa lottare per il raggiungimento dell’obiettivo così come capire quando accontentarsi del pareggio più apportare benefici. Con 21 punti in campionato i rosanero comandano attualmente la classifica del campionato di Serie B, un bottino sicuramente non eccelso per i valori della rosa, ma comunque buono se consideriamo quante brutte sorprese può regalare questo torneo (vedi il Perugia). Il vero rammarico degli uomini di Tedino probabilmente è la sconfitta casalinga contro il Novara, una gara che ha visto i rosanero insolitamente fuori mentalmente e sterili come non mai nelle produzioni offensive. Grazie al ritrovato bomber Nestorovski, autore di 4 gol in 2 gare, i siciliani si presentano all’Adriatico nel pieno delle proprie forze e fiduciosi dal punto di vista psicologico.

PROBABILI FORMAZIONI PESCARA PALERMO

Per quanto riguarda, invece, le probabili formazioni, il tecnico di casa Zeman è alle prese con alcuni dubbi di formazione, dovuti anche ad alcuni indisponibili. Davanti a Fiorillo, infatti, che sarà ancora titolare al fianco di Pigliacelli, giocheranno Mazzotta e Zampano terzini, Bovo e Fornasier centrali. A centrocampo Brugman sarà in posizione centrale, con Valzania e Palazzi a fare le mezzali; in attacco Capone e Mancuso saranno nel tridente con Ganz, favorito su Pettinari per una maglia dal primo minuto. Dall’altra parte Tedino schiera un 3-5-2 con Posavec in porta, Struna, Cionek e Szykminski in difesa. A centrocampo Jajalo, Chochev e Murawski saranno i componenti della mediana in zona centrale, con Struna a sinistra e Rispoli a destra, che dovrebbe recuperare nonostante un problema fisico. In attacco Coronado giocherà alle spalle del nazionale macedone Nestorovski.

Diversi gli indisponibili fra i siciliani, usciti acciaccati dalla gara dello scorso week-end contro l’Entella; il terzino Morganella ha rimediato un infortunio al ginocchio che lo terrà lontano dai campi per qualche settimana, mentre sul versante opposto Aleesami non è ancora recuperato; problemi anche a centrocampo per via delle assenze di Rolando e Balogh. In casa Pescara, invece, ai box Campagnaro Proietti, che puntano al recupero per la trasferta di Bari.

PRONOSTICO E QUOTE

Per quanto riguarda le quote SNAI su questo gustosissimo anticipo Pescara Palermo, il segno 1 della vittoria abruzzese è quotato 2,30, mentre il 2 per il successo ospite è dato a 2,85. Infine, il segno X del pareggio è quotato a 3,40 volte la posta in palio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori