MILAN, BUCO DI 250 MILIONI/ Mirabelli cacciato? Cè un azionista pronto a lanciare una bomba…

- Fabio Belli

Milan, la crisi finanziaria e le manovre degli azionisti: Mirabelli sotto accusa. 250 milioni di euro sul mercato hanno allargato il buco nel bilancio, misure drastiche all’orizzonte?

mirabelli_kalinic_2017
Mirabelli alla presentazione di Kalinic (foto LaPresse)

Dagospia apre scenari preoccupanti sul Milan e in generale sul futuro del club rossonero. Il sito pubblica unanalisi in cui viene indicato il direttore sportivo Massimiliano Mirabelli come principale responsabile del dissesto finanziario del club. Questo per il buco da 250 milioni di euro venutosi a creare con un mercato che ha peraltro dispensato con disinvoltura ingaggi particolarmente pesanti, come quello per il portiere Gigio Donnarumma. Ma la prima missione del nuovo tecnico Rino Gattuso, dopo lesonero di Vincenzo Montella arrivato a guidare la prima squadra rossonera dopo lesperienza in Primavera, sarà quella di portare a rivalutarsi acquisti costosissimi che si sono rivelati finora veri e propri oggetti misteriosi nella rosa. Su tutti, il turco ex Bayer Leverkusen Hakan Calhanoglu, che dopo un inizio promettente è finito lentamente ai margini della rosa, senza riuscire a trovare un posto nello scacchiere tattico del Milan.

MANAGEMENT ROSSONERO PRESTO AZZERATO? 

Larticolo di Dagospia apre però anche inquietanti scenari riguardo misure drastiche che potrebbero essere prese da alcuni degli azionisti di riferimento. Uno in particolare sarebbe pronto a mettere in atto unoperazione clamorosa, una bomba, che non viene però rivelata nei dettagli. Resta il fatto che lattuale management potrebbe essere rivoluzionato, e Mirabelli potrebbe essere il primo a pagare. Anche perché la proprietà cinese del club rossonero deve darsi da fare anche per limitare i danni, con la scure dellUEFA che potrebbe abbattersi sul club. Il presidente sloveno del massimo organismo calcistico europeo, Ceferin, ha parlato senza mezzi termini di preoccupazione riguardo la situazione finanziaria del Milan, pur senza poter anticipare se la società potrà essere soggetta in primavera a sanzioni relative al fair play finanziario. Ci sono garanzie bancarie che devono essere confermate, ma sicuramente il buco sul mercato, se confermato dalle prestazioni in campo deficitarie degli acquisti estivi, potrebbe rappresentare la spada di Damocle pronta ad abbattersi sul Milan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori