DIRETTA / Chievo Torino Primavera (risultato finale 1-2) streaming video e tv: DAlena e Butic per i tre punti

- Claudio Franceschini

Diretta Chievo Torino Primavera: streaming video Rai.tv, probabili formazioni, orario e risultato live della partita che si gioca per l’ottava giornata del campionato 1 2017-2018

Torino Primavera
Diretta Chievo Torino Primavera (repertorio LaPresse)

DIRETTA CHIEVO TORINO PRIMAVERA (RISULTATO FINALE 1-2)

Il Torino espugna il campo del Chievo e conquista tre punti importanti per il campionato Primavera. La squadra granata, dopo un primo tempo blando e non proprio convincente, segna due gol nel giro di cinque minuti. Il Chievo rientra in partita, ma poi si divora l’occasione per pareggiarla, lasciando così al Torino la terza vittoria consecutiva fuori casa. Un successo importante, sofferto e voluto. Al 55′ Pavoni intuisce il tiro di D’Alena dal dischetto, ma non può arrivarci. Si sblocca così la partita, poi al 60′ arriva il raddoppio granata che porta la firma di Butic: Oukhadda si guadagna una punizione, Kone chiama lo schema e batte forte col mancino, l’ex Inter arriva puntuale sulla palla deviandola di testa in rete. A dieci minuti dalla fine il Chievo accorcia le distanze con Pedroni che batte Zanellati in diagonale. Nel finale Leris si divora il gol a tu per tu con il portiere granata, per la gioia dei tifosi piemontesi. (agg. di Silvana Palazzo)

FINE PRIMO TEMPO

Il primo tempo della sfida tra Chievo Verona e Torino del campionato Primavera è terminato poco fa con il risultato fermo sullo 0 a 0. I ritmi in questa prima frazione di gioco sono stati molto blandi: ci hanno provato un po’ di più i granata, ma la sfida finora è stata tutt’altro che esaltante. Proprio nel finale di primo tempo però l’occasione più ghiotta per i padroni di casa con Leris: l’attaccante ha battuto la punizione cogliendo l’esterno della rete e dando così l’illusione del gol. Al 43′ aveva creato un’occasione invece Vignato con una girata su cui si è salvata la difesa granata. I padroni di casa hanno recriminato per un contatto dubbio tra Ferigra e Leris: l’arbitro non ha fischiato il calcio di rigore, in effetti l’attaccante del Chievo aveva trascinato il piede alla ricerca del contatto con l’avversario. A parte la “sfuriata” nei minuti finali, il Torino è stato più propositivo nel primo tempo. Al 22′ ad esempio Bianchi è protagonista in contropiede: supera in velocità un difensore avversario, ma il suo diagonale finisce di poco a lato. (agg. di Silvana Palazzo)

SI COMINCIA!

Chievo Torino Primavera sta per cominciare. Un focus su Federico Coppitelli, che ha raccolto sulla panchina granata la pesante eredità di Moreno Longo, che del Torino è stato giocatore nel settore giovanile e in prima squadra, e che ha condotto la Primavera a scudetto e Supercoppa Italiana, portando la squadra dove non arrivava da oltre 20 anni. Laddio di Longo, andato prima ad allenare la Pro Vercelli e poi il Frosinone (con cui sta provando la scalata verso la Serie A). E stato una sorta di sliding door, perchè lo scorso anno la nomina di Pasquale Marino come allenatore proprio del Frosinone ha portato alla scelta di Federico Coppitelli da parte del Torino, con una volata su Ivano Della Morte che, cresciuto nel vivaio granata, si era poi affermato come allenatore degli Allievi Nazionali della Juventus. Coppitelli è giovanissimo: classe 84, dopo una carriera mai andata oltre la Serie D ha scelto di abbandonare il calcio per laurearsi in Scienze Politiche. Sesto nel girone C della Primavera con il Frosinone, portato a soli 4 punti dai playoff, era appunto ad un passo dalla panchina della prima squadra ciociara prima che la dirigenza optasse per Marino. Da qui la nomina a tecnico della Primavera granata: con gli Under 19 del Torino ha raggiunto i playoff, venendo eliminato però dalla Sampdoria nel secondo turno. Ora però è tempo di metterci comodi e dare la parola al campo: Chievo Torino Primavera sta infatti per cominciare e noi non vediamo lora di vedere come andranno le cose. (agg. di Claudio Franceschini)

CHIEVO TORINO, DIRETTA STREAMING SU RAIPLAY

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Chievo Torino Primavera è trasmessa in diretta tv sui Rai Sport e Rai Sport + – dunque sarà in chiaro per tutti – e ovviamente per tutti coloro che non avessero a disposizione un televisore ci sarà la possibilità di assistere alla partita tramite PC, tablet e smartphone con la diretta streaming video garantita dal sito www.raiplay.it, selezionando il canale di riferimento.

I PRECEDENTI

Sono tre i precedenti che Chievo e Torino Primavera hanno giocato: sono tutti piuttosto recenti, perchè fino allo scorso anno le due squadre non erano mai state nello stesso girone. Lanno scorso, alla seconda giornata del torneo, il Torino si era imposto a Caselle di Sommacampagna con un 2-1 firmato da Alessandro Buongiorno e Matteo Tobaldo, con pareggio momentaneo dei veneti grazie a Bismark Ngissah; al ritorno invece era stato il Chievo a espugnare il campo del Don Mosso, autore del gol Mohamed Rabbas su calcio di rigore. Il precedente più importante però resta ovviamente la finale scudetto del 2014: Moreno Longo sulla panchina del Torino, Paolo Nicolato su quella del Chievo. Al Romeo Neri di Rimini la partita era stata spigolosa e senza gol, e si era dunque decisa ai calci di rigore: a indirizzarla era stato lerrore di Emmanuel Gyasi alla prima conclusione della lotteria, poi avevano segnato tutti finchè Simone Moschin – oggi portiere della Carrarese in Serie C – aveva parato il tiro di Claudio Morra, dando uno storico scudetto al Chievo. In quella squadra veneta giocavano anche Filippo Costa, ora nella Spal in Serie A, e Malick Mbaye che è centrocampista del Carpi; nel Torino il terzino sinistro titolare era Antonio Barreca che è arrivato fino alla prima squadra, Mattia Aramu – il trequartista – oggi gioca in Serie B con la Virtus Entella. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Chievo Torino Primavera, partita diretta dallarbitro Davide Curti della sezione di Milano, va in scena sabato 4 novembre alle ore 15:00 per lottava giornata del campionato 1 2017-2018. Una bella sfida tra due squadre che negli ultimi anni hanno fatto benissimo in questa categoria, e che stanno confermando di poter tenere il livello anche nel nuovo campionato con girone unico: al momento il Chievo è settimo in classifica con 11 punti, il Torino si trova due lunghezze più sotto e dunque, vincendo oggi, effettuerebbe il sorpasso. Una partita dunque che vale idealmente un posto nei playoff o addirittura nella fase finale del torneo, anche se siamo solo allinizio della stagione ed è presto per tirare le somme.

IL CONTESTO

Il Chievo arriva dalla sconfitta inattesa sul campo del Sassuolo: 2-4 e secondo ko nelle ultime tre partite, perchè a metà ottobre era arrivato anche il rovescio di Bologna (1-5). In mezzo la vittoria per 4-1 nel derby contro il Verona; una squadra al momento ancora ondivaga, che aveva iniziato la stagione con due vittorie consecutive ma poi, appunto, ha vinto una sola volta nelle altre cinque gare, riuscendo in qualche modo a muovere la sua classifica. Per quanto riguarda il Torino, i granata hanno giocato una partita in meno – quella contro la Roma, che ha chiesto il rinvio per alcune assenze date dagli impegni internazionali – e sono reduci dunque da due vittorie consecutive, entrambe in trasferta contro Juventus e Fiorentina. Sei punti utilissimi per riprendere la marcia: dopo aver battuto la Sampdoria allesordio, il Torino aveva infatti perso tre partite consecutive e aveva perso tante posizioni in classifica. Ora questa trasferta per provare a testarsi ulteriormente.

PROBABILI FORMAZIONI CHIEVO TORINO

Il Chievo Primavera, allenato ormai da tempo da Lorenzo DAnna, gioca con un 4-2-3-1: davanti al portiere Pavoni, capitan Sbampato comanda il reparto arretrato facendo coppia al centro con Pogliato, mentre sulle corsie laterali agiscono Pavlev e Haukioja con il compito di percorrere tutta la fascia andando a formare delle ideali catene con Liberal e Léris – arrivato dalla Juventus – che invece si muovono sugli esterni offensivi. In mezzo al campo è importante la cerniera che gioca come protezione della difesa e deve anche preoccuparsi di tenere uniti i reparti: Rabbas e Di Masi sono i giocatori incaricati di questo compito. Sulla trequarti agisce Vignato, giocatore con il vizio del gol; prima punta litalo-albanese Isufaj, che ha vissuto la sua giornata di gloria nel derby contro il Verona, realizzando una doppietta.

E un 4-3-3 quello messo in campo da Federico Coppitelli: il Torino Primavera gioca solitamente con Domenico Coppola a presidiare la porta, Ferigra e Buongiorno che formano il duo centrale davanti a lui e Gilli e Fiordaliso che corrono lateralmente. In mezzo al campo, almeno sulla carta ci sarà superiorità numerica rispetto al Chievo: il lavoro di Celeghin davanti alla difesa dovrà essere di smistamento dei palloni, mentre De Angelis e litalo-marocchino Oukhadda si preoccuperanno degli inserimenti senza palla. Gli esterni nel tridente offensivo sono invece livoriano Ben Lhassine Kone e Millico, che sono favoriti sulla concorrenza; davanti la sicurezza data dalla prima punta croata Karlo Butic, ex dellInter e già autore di 6 gol in altrettante partite di campionato, con la doppietta che lo scorso turno ha permesso ai granata di battere la Fiorentina.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori