DIRETTA / Perugia-Avellino (risultato finale 1-1) info streaming video e tv: parità al Curi!

- Mauro Mantegazza

Diretta Perugia-Avellino: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live della partita di Serie B per la 13^ giornata, lunedì 6 novembre

perugia_curi_lapresse_2017
Video Perugia Palermo (LaPresse)

DIRETTA PERUGIA-AVELLINO (RISULTATO FINALE 1-1): PARITA’ AL CURI

Tempo scaduto al Curi, Perugia e Avellino si spartiscono la posta in palio dopo novanta minuti sotto il diluvio universale, 1-1 il risultato finale: secondo pareggio in due gare per il club umbro da quando Breda ha ereditato la panchina da Giunti, gli irpini tornano comunque a smuovere la classifica dopo il KO nella gara precedente contro il Parma. Nei minuti conclusivi della partita entrambe le squadre non si sono comunque accontentate e hanno provato a vincerla, all’89’ Migliorni si immola per murare Cerri che aveva preso la mira alla porta di Radu, dall’altra parte Rosati chiude Di Tacchio in calcio d’angolo. Nervi a fior di pelle non solo per i giocatori in campo, l’arbitro La Penna è costretto ad allontanare il tecnico Novellino per le eccessive proteste. Nel recupero si gioca pochissimo a causa dei tanti falli commessi dai ventidue protagonisti in campo, il direttore di gara è costretto ad allungare l’extra-time fino al 95′ ma non succede più nulla in ogni caso, al triplice fischio tutti a ripararsi negli spogliatoi. (agg. di Stefano Belli)

CERRI PAREGGIA SU RIGORE

Quando mancano circa quindici minuti al novantesimo il punteggio di Perugia-Avellino è tornato in parità, ora le due squadre sono sull’1-1. Momenti di tensione al 64′ quando i grifoni biancorossi chiedono il calcio di rigore per un presunto intervento falloso di Laverone ai danni di Cerri dentro l’area, il direttore di gara si limita a concedere il calcio d’angolo mandando su tutte le furie i padroni di casa. Passano altri tre minuti e la formazione di Breda si rende nuovamente pericolosa nei pressi di Radu con Bandinelli che sfiora la traversa. Dall’altra parte del campo al 71′ si rinnova il duello tra D’Angelo e Rosati con l’estremo difensore del Perugia che nega ancora una volta il gol al capitano dell’Avellino. Gara viva e ricca di emozioni in questa seconda frazione, entrambe le squadre non si stanno risparmiando e meriterebbero di uscire dal campo con un risultato positivo. Al 73′ l’arbitro La Penna prende un incredibile abbaglio indicando il dischetto dopo aver visto un fallo di mano da parte di Molina in realtà inesistente, fatto sta che Cerri dagli undici metri non sbaglia e ristabilisce gli equilibri. (agg. di Stefano Belli)

PADRONI DI CASA A CACCIA DEL PARI

Al Curi è ricominciato dopo l’intervallo il posticipo della tredicesima giornata di Serie B 2017-18 tra Perugia e Avellino, al decimo minuto del secondo tempo resiste il vantaggio della squadra di Novellino che conduce sempre per 1 a 0. A inizio ripresa i padroni di casa si riversano in avanti alla ricerca del pareggio, Migliorini deve spendere il giallo per fermare Di Carmine che si stava involando verso la porta avversaria. Al 52′ gli irpini si distendono in contropiede con D’Angelo che da fuori area fa partire un destro impreciso che termina ampiamente sopra la traversa, sessanta secondi più tardi il capitano dell’Avellino ci riprova chiamando al dovere Rosati che deve intervenire per allontanare la sfera. Al 55′ sugli sviluppi di un calcio piazzato Volta colpisce di testa il pallone che esce di pochissimo, sospiro di sollievo per Radu e per la retroguardia irpina. (agg. di Stefano Belli)

INCORNATA VINCENTE DI ARDEMAGNI

appena andato in archivio sul punteggio di 1 a 0 in favore della squadra di Novellino il primo tempo di Perugia-Avellino, gara che chiude il programma della tredicesima giornata di Serie B 2017-18. Continua a piovere forte sul terreno di gioco del Curi che per adesso non ha problemi di tenuta, persiste l’equilibrio tra le due compagini con gli irpini che al 35′ vanno a un passo dal gol con Asencio il cui tiro termina di pochissimi centimetri a lato col pallone che fa la barba al palo che si trova alla destra di Rosati. Occasione per i grifoni biancorossi al 40′ quando sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina Musacchio prolunga per Monaco che a pochi passi dalla porta non riesce a colpire il pallone come si deve. A tre minuti dall’intervallo arriva il gol che sblocca la contesa: incornata vincente di Ardemagni – al sesto centro in campionato – che elude la marcatura di Zanon e non lascia scampo a Rosati. La formazione di Breda ha ancora tutta la seconda frazione a disposizione per evitare il KO. (agg. di Stefano Belli)

PORTIERI PROTAGONISTI

Perugia-Avellino 0-0 alla mezz’ora del primo tempo, al Curi non si è visto ancora nessun gol ma più che altro per la bravura dei due portieri che al momento risultano tra i migliori in campo. Al 12′ viene fischiato un fuorigioco inesistente agli ospiti, Asencio con un colpo di testa aveva depositato il pallone in rete ma l’arbitro non convalida per la segnalazione erronea del guardalinee: la posizione di D’Angelo (autore dell’assist) era regolare, a tenerlo in gioco c’era infatti Volta. Al 17′ tentativo di rovesciata da parte dello stesso D’Angelo che colpisce la sfera ma non riesce a inquadrare lo specchio della porta; sul capovolgimento di fronte successivo Radu compie una parata miracolosa su Di Carmine che aveva calciato a botta sicura sul suggerimento di Buonaiuto. Rosati non è da meno e al 23′ nega la gioia del gol a Migliorini che da posizione defilata era quasi riuscito a centrare il bersaglio grosso. Da registrare al 29′ il sinistro da fuori area di Falco, potente ma centrale: Radu blocca senza patemi d’animo. (agg. di Stefano Belli)

FASE DI STUDIO AL CURI

Allo stadio Curi di Perugia è cominciato, sotto una pioggia fitta, l’ultimo posticipo della 13^ giornata di Serie B 2017-18 tra la formazione locale e l’Avellino, quando siamo giunti al deicmo minuto del primo tempo il punteggio è fermo sullo 0-0. Dopo il fischio d’inizio dell’arbitro La Penna le due squadre approfittano dei primissimi minuti per studiarsi a vicenda e prendersi reciprocamente le misure, nonostante il prolungato possesso palla i padroni di casa non riescono a creare grosse occasioni da gol, al 7′ Radu fa buona guardia in mezzo ai pali e intercetta un cross di Zanon che stava per diventare un tiro molto insidioso per l’estremo difensore rumeno. Partenza soft per l’undici di Novellino che non si è ancora affacciato nei pressi dell’area di rigore avversaria. (agg. di Stefano Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Perugia Avellino sta per cominciare: proviamo a scoprire insieme i possibili protagonisti di questo Monday night, partita delicata per entrambe le squadre che condividono un momento di flessione, cominciando dai perugini, che dopo un inizio di stagione importante si sono un po persi per strada. Fra i calciatori umbri che stanno vivendo un buon momento vi è senza dubbio il 29enne attaccante Samuel Di Carmine, a quota sei marcature fra cui la bella doppietta nel pareggio per tre a tre contro la Cremonese dello scorso turno. E sempre fermo a quota sei il coreano Han, da cui ci aspettiamo sempre il guizzo e la grande giocata. Altro attaccante interessante è senza dubbio Cerri, che di gol ne ha segnati due con laggiunta di quattro assist. NellAvellino, invece, stagione interessante per il 30enne bomber Ardemagni, con cinque gol e un passaggio vincente allattivo. Bene anche laltro attaccante, Castaldo (quattro gol siglati) e il trequartista Morosini, con tre gol realizzati in stagione. Ecco ora le formazioni ufficiali di Perugia Avellino, calcio dinizio alle ore 20:30. PERUGIA (4-2-3-1): Rosati; Zanon, Volta, Monaco, Pajac; Bandinelli, Brighi; Mustacchio, Falco, Buonaiuto; Di Carmine. A disposizione: Santopadre, Nocchi, Casale, Al. Dossena, Colombatto, Han Kwang-Song, Belmonte, R. Bianco, Terrani, Cerri. Allenatore: Roberto Breda. AVELLINO (4-4-2): I. Radu; Laverone, Suagher, Migliorini, Ngawa; Molina, Di Tacchio, F. Moretti, DAngelo; Ardemagni, Asencio. A disposizione: Lezzerini, R. Iuliano, Kresic, Camarà, Castaldo, Falasco, Gliha, Lasik, Paghera, Bidaoui. Allenatore: Walter Novellino. (agg. di Davide Giancristofaro)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: DOVE VEDERE LA PARTITA DI SERIE B

Perugia-Avellino sarà trasmessa in diretta tv dalla piattaforma satellitare su ben due canali: Sky Supercalcio HD e Sky Calcio 1 HD, i numeri 206 e 251. I clienti Sky potranno dunque seguire la partita anche in diretta streaming video, tramite lapplicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone; se non abbonati ai corrispondenti pacchetti, potranno comunque acquistare il match in pay-per-view con il codice 409296.

I BOMBER

La sfida tra Perugia e Avellino è un delicato crocevia per entrambe le squadre. I padroni di casa, partiti alla grande in stagione, hanno subito una serie di sconfitte che hanno costretto la società ad esonerare il tecnico Federico Giunti. Samuel Di Carmine, sei reti stagionali, è insieme ad Han il capocannoniere della squadra. L’attaccante vive un grande momento di forma. Nell’Avellino sta brillando la stella di Carlo Ardemagni, cinque reti complessive in una stagione fatta di tante soddisfazioni. Una vittoria potrebbe rilanciare le ambizioni stagionali delle due squadre. Vedremo al Curi chi riuscirà ad avere la meglio. Entrambe le squadre segnano molto ma subiscono troppe reti. (agg. Umberto Tessier)

LE STATISTICHE

Perugia Avellino si avvicina, ed è sicuramente una sfida delicata che, in programma al Renato Curi, mette in campo due compagini che non hanno ancora trovato la giusta continuità per inseguire i rispettivi obiettivi stagionali. Andiamo a scoprire lo stato di forma delle rispettive squadre. Il Perugia vive un momenti difficilissimo fatto di quattro sconfitte e un pareggio negli ultimi cinque match. Anche l’Avellino arriva da una striscia negativa fatta di quattro sconfitte e una sola vittoria. Curiosa la statistica riguardante gli ultimi precedenti tra le due compagini, il Perugia ha sempre vinto siglando ben quattordici reti e subendone appena due. Vedremo se l’Avellino riuscirà a sovvertire questa striscia oppure uscirà di nuovo sconfitta dal Renato Curi. (agg. Umberto Tessier)

L’ARBITRO

Il Monday night fra Perugia e Avellino verrà condotto in porto dall’arbitro Federico La Penna della sezione di Roma Uno, scelto dallAia in questa 13^ giornata della Serie B. Gli assistenti del direttore di gara saranno i due guardalinee Giovanni Baccini della sezione di Conegliano e Marco Scatragli della sezione di Arezzo e il quarto uomo Francesco Meraviglia della sezione di Pistoia. Per La Penna sono ben cinque partite dirette nel campionato di Serie B in corso; fino ad ora si è servito di 19 cartellini gialli (circa quattro di media per ogni partita), estraendo anche un cartellino rosso nella sfida fra Pro Vercelli e Cesena. Per l’arbitro capitolino le statistiche parlano anche tre calci di rigore assegnati in Foggia-Virtus Entella, Pro Vercelli-Cesena ed Empoli-Pescara. Considerando però il palmares del direttore di gara di Roma va detto che La Penna finora a già incontrato in 4 occasioni il Perugia, mentre ammontano en a 11 i precedenti con lAvellino. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Perugia Avellino, diretta dallarbitro La penna, si gioca lunedì 6 novembre come posticipo che chiude il programma della 13esima di campionato di Serie B; il match si terrà alle 20:30 allo stadio Curi di Perugia. Seconda trasferta di fila per i lupi di Walter Alfredo Novellino, che arrivano a Perugia dopo la brutta uscita di Parma, finita 2-0 per i ducali. I biancoverdi, nonostante un pessimo mese di ottobre, mantengono una buona posizione di classifica. Sono 16, infatti, i punti portati a casa dagli irpini in 12 gare di campionato, una media rispettabile per le aspettative della piazza ad inizio stagione. Il momento più importante di questo inizio di campionato dei campani, probabilmente il cosiddetto punto di rottura da un punto di vista psicologico e fisico, è stata la sconfitta nel derby contro la Salernitana. In quell’occasione, infatti, i biancoverdi persero la gara 3-2 al Partenio dopo l’iniziale vantaggio di 2-0, portato avanti fino a 15 minuti dalla fine. La debacle del derby ha poi inciso sulla gara di Pescara, in cui i lupi hanno rimediato la terza sconfitta di fila, ma anche sul match casalingo contro la Pro Vercelli, in cui nonostante la vittoria si è vista una squadra spenta e senza idee.

Il primo ostacolo dell’Avellino in questo mese di novembre sarà il Perugia, altra formazione che ha vissuto un inizio di stagione più che particolare. Dopo un avvio straordinario, in cui gli umbri avevano tenuto la vetta della classifica per diverse giornate consecutive, una sconfitta contro il Brescia ha aperto un’incredibile crisi nera per i bianco-rossi, protagonisti di 5 K.O. consecutivi che hanno portato la squadra nei bassifondi. La debacle interna contro il Cesena (sconfitta per 3-0 in casa in una gara senza storia), ha portato all’esonero di Giunti, prima panchina saltata in questo campionato, e al conseguente arrivo di Breda. Con l’ex tecnico del Latina è arrivato un buon punto a Cremona che fa ben sperare, ma servirà fare di più per una squadra che fino a metà settembre aveva impressionato per qualità di gioco ed organizzazione. Un crollo di questo tipo ha sorpreso tutti, ma c’è consapevolezza di poter ripartire più forti di prima: da queste premesse, e da quanto di buono fatto vedere contro la Cremonese, il Grifone si appresta a preparare la sfida interna contro l’Avellino per ritrovare un successo che manca da sei turni.

PROBABILI FORMAZIONI PERUGIA AVELLINO

Per quanto riguarda le probabili formazioni, il tecnico di casa Breda punta alla conferma del 4-3-1-2 con Nocchi in porta, Pajac, Belmonte, Dossena e Zanon al centro. A centrocampo Bianco, Brighi e Bandinelli saranno in mediana, con il coreano Han alle spalle di Di Carmine e Cerri. Dall’altra parte il tecnico deli bianco-verdi Novellino dovrebbe confermare il classico 4-4-2 che vede la conferma di Radu fra i pali, linea a 4 di difesa con rientro di Migliorini al fianco di Kresic, Ngawa e Rizzato sugli esterni. A centrocampo D’Angelo e Di Tacchio costituiranno la solida diga centrale, con Bidaoui e Molina ad occupare le due corsie esterne. In attacco possibile rientro di Castaldo al posto di Ardemagni al fianco del giovane Asencio, ex stella della primavera del Genoa. Fra gli indisponibili in casa Perugia c’è Lorenzo Del Prete, in recupero in palestra, insieme a Coccolo e Frick; principale escluso per Novellino è invece Morosini, alle prese con un lungo stop per la rottura del legamento crociato.

PRONOSTICI E QUOTE

Per capire come si orientano i pronostici circa la partita di Serie B fra Perugia ed Avellino, possiamo riportare le quote SNAI per il match allo stadio Curi: il segno 1 è proposto a 1,95, mentre per il segno 2 si sale fino a 4,00, valore intermedio per il pareggio (segno X) a quota 3,25.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori