Arbitro Giacomelli, Var in Lazio Torino/ Video, rigore, testata ed espulsione di Immobile: cosa è successo

- Silvana Palazzo

Caso Var in Lazio Torino: video. La moviola: niente rigore e Immobile espulso: furia biancoceleste al termine del primo tempo e della partita. Inzaghi e Luis Alberto protestano.

immobile_burdisso
Caso Var in Lazio Torino

Lazio-Torino, partita incandescente all’Olimpico di Roma: la furia della squadra biancocelesti si è abbattuta sull’arbitro Giacomelli. In pochi secondi la formazione di Simone Inzaghi si è ritrovata dal reclamare un possibile rigore a favore al protestare per l’espulsione di Ciro Immobile. Il momento più nervoso e decisivo della partita è stato vissuto nell’ultimo minuto del primo tempo, quando si susseguono due episodi dubbi. Il direttore di gara ricorre alla Var e fa infuriare la Lazio. Su cross di Immobile, Iago Falque tocca il pallone con la mano da distanza ravvicinata, ma Giacomelli lascia proseguire e nella stessa azione l’attaccante prima centra il palo e poi cade nelle provocazioni di Burdisso, colpendolo con un abbozzo di testata. Dopo il silent check e la Video Assistant Referee arriva la decisione di Giacomelli: l’arbitro non assegna il rigore alla Lazio, perché ritiene involontario il tocco dello spagnolo, e mostra il cartellino rosso a Immobile.

LAZIO TORINO, FURIA BIANCOCELESTE CONTRO L’ARBITRO

Subito è scattata la protesta di Simone Inzaghi, che non si è placato neppure quando è rientrato in campo dopo l’intervallo. «Uno scandalo. E l’hanno pure rivista, ha urlato l’allenatore della Lazio. Lo stesso Luis Alberto a fine primo tempo se l’era presa con l’arbitraggio di Giacomelli: « incredibile, anche dopo quello che è successo con la Fiorentina. Il rigore è nettissimo, è mano di Iago Falque, ha dichiarato a Premium Sport. A proposito invece dell’espulsione di Immobile ha spiegato: «Burdisso ha detto che Ciro non l’ha toccato ma l’arbitro può fare tutto: così non si può giocare a calcio. La Lazio, dunque, si sente penalizzata: «Sono successe cose contro di noi in molte partite – ha aggiunto Luis Alberto -. Forse non piace che la Lazio sia quarta. Contro la Fiorentina, infatti, la Lazio aveva protestato per un rigore di Babacar assegnato dall’arbitro dopo il ricorso alla Var.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori