Diretta/ Milan-Verona (risultato finale 3-0) streaming video Rai: rossoneri ai quarti, sarà derby!

- Claudio Franceschini

Diretta Milan Verona: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live. A San Siro i rossoneri cercano il pass in Coppa Italoia contro gli scaligeri (ottavi)

Milan Verona
Diretta Milan Verona, un precedente (Foto LaPresse)

DIRETTA MILAN-VERONA (RISULTATO FINALE 3-0): ROSSONERI AI QUARTI, SARA’ DERBY!

Resa dei conti al Meazza, il Milan batte nettamente il Verona per 4 a 0 e accede ai quarti di Coppa Italia 2017-18 dove assieme all’Inter darà vita a un derby meneghino completamente natalizio visto che si svolgerà il prossimo 27 dicembre. Gli scaligeri escono di scena consapevoli che avrebbero potuto fare ben poco per oppore resistenza ai rossoneri oggi apparsi in gran forma. Nelle battute conclusive del match il parziale sarebbe potuto cambiare per la quarta volta se Biglia all’82’ non avesse colpito la traversa con una gran botta da fuori, sfortunato l’argentino che comunque ha dato un segnale molto rincuorante in vista dei prossimi impegni. Saggiamente l’arbitro Gavillucci allo scadere del 90′ ha mandato tutti negli spogliatoi ritenendo superfluo concedere recupero con la posta in palio già assegnata da parecchi minuti.  L’Hellas dovrà comunque aspettare solamente 4 giorni per la rivincita, domenica prossima al Bentegodi le due squadre si scontreranno nuovamente per la diciassettesima giornata di Serie A. (agg. di Stefano Belli) MILAN-VERONA, DIRETTA LIVE

CUTRONE A CACCIA DELLA DOPPIETTA

Quando mancano dieci minuti al novantesimo il punteggio di Milan-Hellas Verona vede la formazione di Gattuso sempre avanti per 3 a 0. Con il risultato ormai acquisito, il tecnico rossonero ne approfitta per far riposare alcuni titolari, su tutti Suso e Bonaventura che escono tra gli applausi scroscianti del Meazza, al loro posto subentrano Borini e Antonelli. Poco dopo Gattuso dà spazio anche al rientrante Biglia che sostituisce un solidissimo Montolivo, stasera l’argentino ha quindi la possibilità di ritrovare il ritmo gara. Dall’altra parte Pecchia getta nella mischia Valuti e Felicioli esaurendo i cambi già al ventesimo della ripresa, a ulteriore conferma di come gli scaligeri ritengano non ci sia più nulla da fare per evitare la disfatta, a parte segnare il gol della disfatta che renderebbe la sconfitta meno amara. I giocatori del Milan ne approfittano per rifiatare e abbassare i ritmi, giocando al piccolo trotto e passandosi il pallone a vicenda. Anche se al 73′ i padroni di casa tornano in avanti con Cutrone che non riesce a scavalcare Silvestri per la doppietta personale, sul prosieguo dell’azione Kessié calcia altissimo. Sette minuti più tardi Heurtaux in scivolata dice nuovamente di no a uno scatenato Cutrone. (agg. di Stefano Belli) 

CUTRONE CALA IL TRIS

Alla Scala del Calcio è ricominciato dopo l’intervallo il match valido per gli ottavi di Coppa Italia 2017-18 tra Milan e Verona, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio vede la formazione di Gattuso avanti per 3 a 0. A inizio ripresa Pecchia decide di aumentare la qualità della sua squadra inserendo Verde al posto di un impalpabile Fares, il numero 7 scaligero si mette subito in evidenza con un sinistro a giro che termina di poco a lato, un minuto più tardi Kean carica il destro venendo murato da Calabria. I rossoneri concedono troppa iniziativa agli avversari che al 52′ potrebbero accorciare le distanze con Fossati ma il numero 8 ospite manda il pallone sul fondo quando aveva a disposizione tutto lo specchio della porta. I padroni di casa si distendono comunque al 53′ con Rodriguez, il sinistro dello svizzero viene neutralizzato in due tempi da Silvestri che due minuti più tardi non potrà far nulla sull’incornata vincente di Cutrone che cala il tris e sin da adesso mette il punto esclamativo sulla contesa con un gran gesto tecnico. (agg. di Stefano Belli) 

INTERVALLO

Il primo tempo di Milan-Verona va in archivio sul punteggio di 2 a 0 in favore della compagine di Gattuso. A differenza dei cugini nerazzurri i rossoneri rompono gli equilibri già nel primo tempo mettendo una seria ipoteca sul passaggio del turno, gli scaligeri avrebbero bisogno di una grande impresa per tornare in corsa ma gli uomini di Pecchia non sembrano avere le carte in regola per mettere seriamente in difficoltà la squadra avversaria. Al 36′ i padroni di casa potrebbero nuovamente lasciare il segno con André Silva che entra in area ma poi litiga col pallone e perde l’attimo. Prima dell’intervallo Kean libera il sinistro costringendo Dpnnarumma al secondo intervento della gara, con qualche secondo di ritardo arriva comunque la segnalazione di offside da parte del guardalinee, dall’altra parte Silvestri chiude Cutrone in corner sventando così il possibile 3 a 0 che avrebbe tagliato definitivamente le gambe agli scaligeri. (agg. di Stefano Belli) 

UNO-DUE DI SUSO E ROMAGNOLI!

Quando siamo giunti alla mezz’ora del primo tempo è cambiato il parziale tra Milan ed Hellas con la formazione di Gattuso che conduce per 2 a 0. Ritmi blandi al Meazza con le due squadre che cercano, se possibile, di non forzare le giocate. Tuttavia al 23′ i padroni di casa si portano in vantaggio quasi all’improvviso: Suso va al cross, Bonaventura e Cutrone non riescono a intercettare la sfera che si deposita comunque in rete scavalcando l’incredublo Silvestri. La reazione degli scaligeri non si attendere, Bruno Zuuclini col sinistro trova l’opposizione di Donnarumma che viene chiamato al dovere per la prima volta dall’inizio match. L’estremo difensore rossonero sta giocando in un clima ostile per via delle polemiche relative al rinnovo di contratto, i tifosi gli hanno dedicato uno striscione non proprio affettuoso nei suoi confronti. Il Milan prova subito a chiudere i conti, Silvestri nega il raddoppio a Cutrone e André Silva ma non può far nulla sul tocco vincente di Romagnoli sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina. (agg. di Stefano Belli) 

BONAVENTURA SFIORA L’INCROCIO

A distanza di 24 ore da Inter-Pordenone lo stadio Meazza ospita un altro ottavo di Coppa Italia, quello tra Milan ed Hellas Verona: quando sono trascorsi circa dieci minuti dal fischio d’inizio i punteggio vede le due squadre sullo 0-0. Dopo le prime schermaglie di studio i rossoneri – che vogliono evitare i supplementari toccati ieri alla squadra di Spalletti – provano a rendersi pericolosi: al 7′ Suso inventa un corridoio per Cutrone che parte in posizione regolare, il numero 63 di Gattuso non riesce a impattare il pallone davanti a Silvestri, sfuma così la prima palla gol del match per i padroni di casa. Tre giri di lancette più tardi Bonaventura si accentra e libera un destro a giro insidiosissimo col pallone che esce sul fondo dopo aver sfiorato l’incrocio dei pali. (agg. di Stefano Belli) 

FORMAZIONI UFFICIALI!

Pochi minuti al fischio d’inizio di Milan Verona, conosciamo già pure le formazioni ufficiali delle due squadre che stasera si affrontano a San Siro per gli ottavi di finale di Coppa Italia. Scherzi del calendario, Milan e Verona si affronteranno per due volte nel giro di pochi giorni, dal momento che la stessa partita sarà in programma anche domenica in campionato, anche se in quel caso al Bentegodi. Il Verona è arrivato fin qui eliminando nel turno precedente i cugini del Chievo, il Milan invece in caso di vittoria giocherebbe nei quarti il derby della Madonnina contro l’Inter il 27 dicembre, infiammando il periodo natalizio (naturalmente sarebbe Inter-Verona in caso di successo scaligero). Insomma, non mancano incroci curiosi in questa partita che forse interessa di più al Milan: un passo falso sarebbe l’ennesimo brutto colpo per la stagione rossonera, per il Verona dunque tutto sommato entrare in campo senza il peso delle aspettative potrebbe anche essere un vantaggio. Il tempo delle ipotesi però è finito: leggiamo le formazioni ufficiali di Milan Verona, poi parola al campo! MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Montolivo, Bonaventura; Suso, Cutrone, Andrè Silva. Allenatore: Gennaro Gattuso. VERONA (4-3-1-2): Silvestri; Ferrari, Heurtaux, Souprayen, Fares; Romulo, B. Zuculini, Fossati; Bessa; Lee, Kean. Allenatore: Fabio Pecchia. (Agg. di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Milan Verona sarà trasmessa in diretta tv dalla televisione di stato, e in particolare su Rai Uno: appuntamento quindi in chiaro per tutti, e si potrà assistere alla partita anche attraverso il sito ufficiale www.raiplay.it – selezionando il canale di riferimento – con il servizio di diretta streaming video, che ovviamente non comporta costi aggiuntivi.

MILAN VERONA: DIRETTA STREAMING SU RAIPLAY

I PRECEDENTI

Esaminando i precedenti fra Milan e Verona, emerge un dato molto particolare: in Coppa Italia i rossoneri non hanno mai battuto l’Hellas finora, nonostante le due squadre si siano già affrontate in ben sette occasioni. A dire il vero, domina il segno X, dal momento che possiamo contare ben sei pareggi e una vittoria del Verona, ma il dato è comunque interessante. L’ultimo precedente sorride comunque al Milan, che negli ottavi della Coppa Italia 1991-1992 ebbe la meglio sui gialloblù grazie ai gol in trasferta dopo un doppio pareggio (2-2 a Verona e 1-1 a San Siro). D’altronde nella Coppa Italia 1982-1983 fu il Verona a ridere dopo due pareggi: erano in quel caso i quarti, al Bentegodi finì 2-2 e poi a Milano ecco un 3-3 che promosse in semifinale i veneti. Alla stagione precedente risale l’unica vittoria del Verona, un 2-0 nella prima fase a gironi che allora era prevista dalla formula della Coppa Italia. La sfida fra Milan e Verona torna dunque dopo la bellezza di 26 anni in Coppa Italia: i rossoneri spezzeranno il digiuno o il Verona saprà compiere un’impresa a San Siro? Se fosse invece l’ennesimo pareggio, ecco che pure stasera al Meazza sarebbero protagonisti i rigori… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STATISTICHE

Milan-Verona si accenderà tra poche ore a San Siro: vediamo allora qualche statistica di peso messa finora a bilancio dalle due squadre in questa edizione della Coppa Italia. Urge una precisazione: per i rossoneri questo è la sfida di esordio, quindi ci rimangono da analizzare solo le statistiche segnate dai gialloblu di Fabio Pecchia. Il club scaligero è entrato nel tabellone del torneo solo ai trentaduesimi di finale, e quindi approda a San Siro questa sera avendo alle spalle appena due turni disputati. All’esordio i gialloblu hanno vinto per 3-1 contro l’Avellino, mentre ai sedicesimi la sfida tutta veneta contro il Chievo si è risolta solo ai calci di rigore, dopo che i tempi regolamentari e pure quelli supplementari si erano chiusi con il risultato di 1-1. Non considerando quindi i rigori del Bentegodi, sono stati in tutto 4 le reti fatte dal Verona e due quelle subite: il re dei bomber in Coppa Italia per i gialloblu rimane allora Verde fermo però a due gol. (agg Michela Colombo)

L’ARBITRO

Milan Verona sarà diretta, come abbiamo visto, dal signor Claudio Gavillucci della sezione di Latina; con la sua direzione arbitrale i rossoneri faranno il loro esordio in questa Coppa Italia. Ben 40 gare di serie A e 10 di Coppa Italia per l’arbitro Gavillucci: nella nostra Coppa nazionale il fischietto laziale ha assegnato un solo calcio di rigore, ma ha estratto ben 56 cartellini. Entrambe le squadre conoscono molto bene questo direttore di gara, ma i rossoneri non vengono diretti dal signor Gavillucci dal 23 aprile scorso. L’arbitrò 38enne verrà coadiuvato dai signori Ranghetti e Gori, mentre il quarto uomo sarà il signor Marco Serra della sezione di Torino. La coppia predisposta per poter controllare il Var sarà formata dai signori Pasqua e La Penna. Fabrizio Pasqua, della sezione di Tivoli, ha diretto in carriera 14 partite di serie A e quattro di Coppa Italia. Un arbitro molto preparato e severo: sono ben tre i penalty assegnati nel massimo campionato. Federico La Penna della sezione di Roma è un altro direttore di gara molto preparato: sono 151 le partite dirette in carriera, di cui cinque in serie A e sei in Coppa Italia. Sono ben 53 i cartellini gialli in 11 partite dirette: la sua esperienza sarà molto utile per poter controllare al meglio cosa succede in campo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Milan Verona, che sarà diretta dall’arbitro Claudio Gavillucci, si gioca alle ore 20:45 di mercoledì 13 dicembre: siamo in campo per gli ottavi di finale della Coppa Italia 2017-2018. E’ gara secca: dunque a San Siro avremo subito il nome della squadra che si qualificherà ai quarti, ma potremmo passare attraverso tempi supplementari ed eventualmente anche calci di rigore se il risultato dovesse essere di parità. Archiviata finalmente la prima vittoria della sua gestione, Gennaro Gattuso non si vuole fermare: c’è l’occasione di fare strada in questo torneo e magari prendersi la finale, come era avvenuto due stagioni fa. Il turno casalingo è favorevole a un Milan che potrebbe essersi sbloccato dopo il 2-1 al Bologna; tuttavia attenzione al Verona, che rimane una squadra pericolosa soprattutto in questi contesti, nei quali ci si può dimenticare delle difficoltà di campionato e vivere una grande nottata.

IL CONTESTO

Milan e Verona portano alla luce almeno due momenti storici nel nostro calcio: tutti sfavorevoli ai rossoneri, che contro gli scaligeri hanno lasciato per strada due scudetti. Tuttavia in entrambi i casi eravamo in Veneto, e infatti ancora oggi si parla di “fatal Verona”; il contesto di Coppa Italia, e il fatto che siano “solo” ottavi, riduce la portata di una partita comunque interessante. Il Milan sembra essere guarito da alcuni dei suoi mali: sicuramente l’aver ritrovato la vittoria può avere effetti benefici, ora Gattuso dovrà essere bravo a instillare certezze nella squadra che ha soprattutto l’obbligo di recuperare la strada persa in campionato e provare ad arrivare in fondo in Europa League, dove nei sedicesimi affronterà il Ludogorets. Il Verona ha superato il quarto turno di Coppa Italia vincendo ai rigori il derby contro il Chievo; non ha grandi aspettative perché si guarda soprattutto al campionato, dove gli scaligeri sono reduci da un 2-2 a Ferrara. Sulla carta un risultato positivo, in realtà deludente perché il Verona aveva blindato la partita prima di farsi raggiungere nel giro di quattro minuti, perdendo così due punti fondamentali sulla strada verso una salvezza che sarà complicatissima, ma che visto il ritmo lento delle squadre di fondo è assolutamente alla portata.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN VERONA

In questo momento la Coppa Italia non è una priorità per il Milan, che dunque potrebbe giocare con una formazione simile a quella vista contro il Rijeka nell’ultima del girone di Europa League. La novità potrebbe essere rappresentata dal ritorno in campo di Calhanoglu, indisponibile di recente: il turco potrebbe essere schierato come esterno sinistro nel tridente, perché Gattuso sembra intenzionato a confermare il 4-3-3 di domenica. Spazio a Storari in porta, con Abate verso la conferma a destra e Antonelli dall’altra parte; in mezzo potrebbe esserci Alessio Romagnoli che era squalificato in campionato, insieme a lui uno tra Paletta e Cristian Zapata. A centrocampo possibile che Montolivo ci sia ancora, ma insieme a lui questa volta giocherà Locatelli con il giovane Zanellato che potrebbe avere un’altra possibilità di essere titolare. A completare l’assetto offensivo Borini e André Silva, che partono favoriti.

Il Verona può invece confermare l’undici del quarto turno: in porta Silvestri, linea difensiva con Heurtaux e Souprayen centrali supportati dai due terzini che potrebbero essere Bearzotti e Felicioli (quest’ultimo cresciuto nel settore giovanile del Milan). Il modulo dovrebbe essere ancora il 4-4-2: sulle corsie laterali allora spazio a Romulo e Fares – che ha segnato contro il Chievo – in mezzo invece salvo sorprese toccherà ancora a Bruno Zuculini e Fossati. Resta da valutare la condizione di Pazzini, che dovrebbe farcela a essere titolare dopo lo spezzone di Ferrara: senza di lui spazio a Bessa da seconda punta, con uno tra Moise Kean e Lee Seung-Woo a fargli compagnia.

QUOTE E PRONOSTICO

Milan ampiamente favorito nella partita di Coppa Italia: per fattore campo e valore della rosa l’agenzia di scommesse Snai apre una differenza sostanziale tra il segno 1, da giocare per la vittoria del Milan, e il segno 2 che identifica l’affermazione del Verona. Nel primo caso il valore è di 1,33 mentre nel secondo siamo già a 8,75; dovrete giocare invece il segno X se credete nell’eventualità del pareggio nei 90 minuti, e la vincita che portereste a casa sarebbe pari a 5,00 volte la cifra che avrete deciso di investire sulla sfida di San Siro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori